DIRETTA/ Italia Turchia (risultato finale 70-72) streaming tv: incredibile crollo!

- Mauro Mantegazza

Diretta Italia Turchia streaming video e tv della partita, terza e ultima amichevole di basket per gli azzurri nel Trofeo Acropoli 2019 ad Atene, oggi 18 agosto.

Italia basket schierata
Diretta Italia Turchia basket (LaPresse - immagine di repertorio)

DIRETTA ITALIA TURCHIA (FINALE 70-72) INCREDIBILE CROLLO!

E’ stata un’Italia a due facce fino alla fine nel match del Torneo Acropolis ad Atene. Gli azzurri hanno dominato il primo ed il terzo quarto, ma si sono fatti clamorosamente rimontare dagli avversari nel secondo e soprattutto nell’ultimo parziale, scialacquando 13 punti di vantaggio e chiudendo sotto di 2, con gli azzurri che hanno visto ripetersi il copione del secondo quarto con un discreto inizio e la Turchia che è riuscita poi progressivamente a rimontare punto su punto, pareggiando sul 67-67 con un attacco di Birsen a 1’49” dalla fine. Una straordinaria tripla di Osman ha segnato il sorpasso sul 68-70, poi Korkmaz sul 68-72 ha di fatto messo la parola fine sul match, anche se Gentile ha comunque riportato a ridosso l’Italia: il 70-72 è rimasto però il risultato finale a favore della Turchia. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA TV STREAMING VIDEO, COME SEGUIRE ITALIA TURCHIA

Ricordiamo che la diretta tv di Italia Turchia, amichevole di basket prevista ad Atene alle ore 17.00, sarà visibile agli abbonati di Sky Sport: l’appuntamento sarà anche questa sera sul canale Sky Sport Arena, al numero 204 del telecomando, casa del basket in questa estate azzurra. Sarà quindi garantita anche la diretta streaming video del match tramite sito oppure app di Sky Go, riservata però ai soli abbonati al servizio.

FURIA AZZURRA

Nel terzo quarto l’Italia rimette le cose a posto, riuscendo a prendere 13 punti di vantaggio sulla Turchia nel mach del Torneo Acropolis ad Atene, dopo aver chiuso all’intervallo sotto di 3. Fondamentale come sempre Alessandro Gentile, capace di ergersi a dominatore assoluto del terzo quarto, con giocate spettacolari che hanno segnato un allungo micidiale, che ha portato l’Italia su un parziale di 56-43, 13 punti di vantaggio poi mantenuti fino alla fine con un parziale conclusivo di 5-5 nelle ultime battute del terzo quarto, che si è chiuso con una stoppata di Gentile su Osman che ha fatto capire quanto l’inerzia della partita sia cambiata grazie al gioiello azzurro. (agg. di Fabio Belli)

RIMONTA TURCA

Sorprendente rimonta turca, quando l’Italia sembrava aver preso in mano le redini della partita, nella sfida del Torneo Acropolis di basket ad Atene. A inizio secondo quarto l’Italia si era portata sul 24-13 grazie a Della Valle, ma da quel momento i turchi hanno iniziato inesorabilmente a rimontare punti, con Ilyasova che ha sfruttato il momento di scarsa lucidità della difesa azzurra. Tripla di Osman che segna ufficialmente il sorpasso con la Turchia che passa a condurre 29-31, poi c’è Hackett a prendere per mano l’Italia permettendo agli azzurri di restare a contatto con gli avversari, ma alla fine si chiude il primo tempo, ed il secondo quarto, sul 35-38 per Osman e compagni. (agg. di Fabio Belli)

OTTIMA PARTENZA

Ottima partenza per gli azzurri che sono riusciti a chiudere il primo quarto sul 19-12, anche se i turchi avevano iniziato bene con una giocata di Korkmaz che lo ha portati sul 6-9. Poi l’Italia ha iniziato a macinare gioco nella sfida del Trofeo Acropoli ad Atene ed ha chiuso il primo quarto con un parziale di 13-3. Strepitoso Gentile che prima è riuscito a piazzare una straordinaria tripla, poi ha rubato palla e concluso in schiacciata esaltando il pubblico del palazzetto, esaltandosi poi con un passaggio no look per Tessitori che non ha sbagliato. 19-12 a fine primo quarto con gli azzurri che sembrano aver preso in mano di prepotenza le sorti della partita. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Pochi minuti alla palla a due di Italia Turchia. Gli azzurri avrebbero estremo bisogno di lasciare Atene con un bel risultato, perché fino a questo momento il Trofeo Acropoli 2019 ha portato solo batoste alla Nazionale del c.t. Meo Sacchetti. Sapevamo che contro Grecia e Serbia si sarebbe alzato il livello delle difficoltà, ma sarebbe stato legittimo vedere qualcosa di meglio da parte di un’Italia che ha perso male entrambe le partite. Contro gli ellenici di fatto non c’è stata partita, con il vantaggio greco già in doppia cifra al termine del primo quarto. Contro la Serbia invece lo strappo è arrivato nel secondo quarto, ma anche in questo caso la differenza di valore è stata troppo netta. L’Oaka, sede delle indimenticabili Olimpiadi di Atene 2004, nei giorni scorsi ci ha respinto con perdite. Almeno nella terza e ultima partita potrà arrivare qualcosa di positivo nella sfida forse maggiormente alla nostra portata? Naturalmente cediamo la parola al campo per scoprirlo: adesso Italia Turchia comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARADORI ESCLUSO

Avvicinandoci alla diretta di Italia Turchia, parliamo della notizia che ieri ha fatto molto rumore nell’ambiente azzurro. Ci riferiamo naturalmente all’esclusione di Pietro Aradori, che non parteciperà ai Mondiali per scelta tecnica del c.t. Meo Sacchetti. Aradori ha ricevuto la notizia ieri mattina e oggi lascerà il ritiro dell’Italia ad Atene, anche perché subito dopo la nostra Nazionale partirà per la Cina, viaggio che naturalmente a questo punto per Aradori non avrebbe più senso. Questa scelta tecnica ha fatto rumore perché Aradori per l’Italia non è un giocatore qualunque, nel girone di qualificazione è stato proprio lui il capitano della Nazionale e di conseguenza non vederlo ai Mondiali farà un certo effetto. D’altronde un commissario tecnico è pagato per prendere decisioni a volte anche impopolari: di sicuro Sacchetti avrà ben ponderato questa scelta, che speriamo per il bene dell’Italia possa rivelarsi vincente. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI AZZURRI….TURCHI

Presentando la diretta di Italia Turchia, abbiamo già accennato al fatto che in questi ultimi anni il basket turco è arrivato ai massimi livelli per quanto riguarda i club. Lo sanno bene i giocatori italiani, molti dei quali hanno vissuto esperienze nelle squadre di Istanbul. Tra loro ad esempio per due anni anche Nicolò Melli, che purtroppo sarà il grande assente per l’Italia ai Mondiali ormai imminenti, ma il nome che naturalmente spicca su tutti è quello di Gigi Datome, ormai una delle colonne del Fenerbahce, squadra nella quale gioca fin dal 2015, al termine dell’esperienza del sardo in Nba, tra Detroit Pistons e Boston Celtics. Datome in questi quattro anni al Fenerbahce ha vinto tre campionati, due Coppe di Turchia e altrettante Coppe del Presidente (l’equivalente della nostra Supercoppa), oltre all’Eurolega 2017 – e ricordiamo che in queste stagioni con Datome il Fenerbahce ha sempre raggiunto la Final Four. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Italia Turchia, in diretta da Atene, è la partita di basket in programma oggi pomeriggio, domenica agosto 2019, come ultimo impegno per queste due Nazionali di basket nel Trofeo Acropoli 2019 che si disputa nella capitale greca, classico appuntamento estivo per le Nazionali in avvicinamento al grande evento ufficiale del basket, che quest’anno sono naturalmente i Mondiali in Cina. Palla a due fissata per le ore 17.00 italiane, le 18.00 locali ad Atene. Italia Turchia sarà dunque un test molto significativo per la nostra Nazionale di basket guidata dal commissario tecnico Meo Sacchetti, che si appresta a tornare ai Mondiali colmando una lacuna di ben 13 anni. Nei giorni scorsi abbiamo già affrontato i padroni di casa della Grecia venerdì e poi ieri la Serbia che ritroveremo già nel primo girone dei Mondiali, incassando purtroppo due pesanti sconfitte. Questo trittico di amichevoli di lusso si chiude oggi sfidando la Turchia e arriveranno altre preziose indicazioni per coach Sacchetti, possibilmente più positive.

DIRETTA ITALIA TURCHIA: IL CONTESTO

Con la diretta Italia Turchia dunque calerà il sipario su questo prestigioso Trofeo Acropoli 2019, ultimo test in Europa per l’Italbasket di Meo Sacchetti prima della partenza per la Cina, dove affronteremo ancora alcune amichevoli prima del debutto iridato fissato per sabato 31 agosto. Se per l’Italia il ritorno ai Mondiali segna una crescita di competitività dopo alcuni anni difficili, la Turchia a livello di Nazionale invece appare in calo rispetto al risultato più brillante della sua storia, cioè il secondo posto ai Mondiali 2010. I risultati degli anni più recenti sono stati deludenti, in stridente contrasto con i successi sempre più notevoli dei club turchi, ottenuti però con il contributo di tante stelle straniere. Dal 2015 in poi il Fenerbahce è sempre arrivato alla Final Four di Eurolega (vinta nel 2017), dove quest’anno le squadre turche erano due grazie anche all’Anadolu Efes, ma tutto questo ha pochi riflessi positivi sulla Nazionale. Il confronto impossibile a livello di club diventa dunque molto più fattibile a livello di Nazionali: all’Italia il compito di provare a salutare Atene con un sorriso…



© RIPRODUZIONE RISERVATA