DIRETTA/ Juventus Sassuolo (risultato finale 1-2): Maxime Lopez beffa i bianconeri!

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Sassuolo (risultato finale 1-2) streaming video tv della partita valevole per la 10^ giornata: a tempo praticamente scaduto Maxime Lopez beffa i bianconeri.

Chiesa Kyriakopoulos Juventus Sassuolo lapresse 2021 640x300
Federico Chiesa, in azione contro il Sassuolo (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS SASSUOLO (RISULTATO FINALE 1-2): MAXIME LOPEZ BEFFA I BIANCONERI

Impresa del Sassuolo che vince per la prima volta all’Allianz Stadium battendo in extremis la Juventus per 2 a 1, un risultato pesantissimo per i bianconeri che confidavano nei tre punti in una gara come questa, un brusco stop che potrebbe avere grosse ripercussioni sul prosieguo del campionato. Nei minuti che hanno preceduto il triplice fischio gli uomini di Allegri si sono fiondati tutti in avanti, al 71’ Cuadrado crossa per Kaio Jorge che tenta la giocata in acrobazia ma non riesce a colpire bene la sfera in rovesciata. L’appuntamento con l’uno pari è comunque rimandato di appena 300 secondi: Dybala su punizione confeziona un assist perfetto per McKennie che anticipa tutti e scaraventa il pallone in rete, bene ma non benissimo Consigli che prende gol sul suo palo. I padroni di casa provano a completare l’opera ma Dionisi si tutela inserendo difensori ovunque. L’arbitro Sacchi concede 5 minuti di recupero perché il gioco è rimasto a lungo fermo quando Arthur ha – involontariamente – affondato i tacchetti sul naso di Henrique, immediatamente medicato per fermare l’emorragia. Durante l’extra-time i giocatori della Juve si preoccupano troppo della fase offensiva e concedono ai neroverdi il contropiede decisivo: Maxime Lopez beffa Perin – che sfiora soltanto – con un pallonetto che ammutolisce tutto lo stadio. {agg. di Stefano Belli}

JUVENTUS SASSUOLO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Juventus Sassuolo non sarà una di quelle che per questo turno di campionato saranno trasmesse sulla televisione satellitare (ricordiamo che sono tre per ogni giornata); tuttavia l’altro modo per assistere al match sarà quello di sottoscrivere un abbonamento a DAZN, broadcaster ufficiale della Serie A che permetterà ai suoi abbonati la visione in diretta streaming video, con apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone oppure utilizzando una smart tv dotata di connessione a internet.

AYHAN SALVA SU CUADRADO

A metà del secondo tempo resiste il vantaggio del Sassuolo sulla Juventus con i neroverdi che conducono sempre per 1 a 0 anche se con il passare dei minuti si intensificano sempre più gli attacchi dei bianconeri che stanno cercando disperatamente di rimontare ma il pallone non vuole saperne di entrare. In contropiede la squadra di Dionisi sfiora il raddoppio con il corridoio di Berardi per Raspadori che poco prima di lasciare il posto a Scamacca grazia Perin mancando l’appuntamento con il bis. Sul ribaltamento di fronte successivo è il nuovo entrato Cuadrado ad andare a un passo dal pari, determinante l’intervento di Ayhan che salva sulla linea. Mentre sugli sviluppi di una punizione Consigli dice di no a Dybala con Chiesa che sbaglia il tap-in. Nel frattempo, vista l’assenza di Kean, Allegri si affida a Kaio Jorge e a breve potrebbe fare il suo ingresso in campo anche Kulusevski. Frattesi, che sin qui sta decidendo la contesa, sembra avere problemi al ginocchio: la sua gara potrebbe essere finita qui. {agg. di Stefano Belli}

ENTRA CUADRADO

All’inizio del secondo tempo Allegri corre ai ripari con l’aggiunta di un esterno: Cuadrado prende il posto di Rabiot – prova insufficiente per il francese che, seppur in fuorigioco, aveva cercato la porta con un colpo di testa bloccato facilmente da Consigli. Juventus che prova a sfondare sulle corsie esterne dove il Sassuolo ha mostrato di avere qualche punto debole e in effetti al 54’ la Vecchia Signora conquista un calcio di punizione interessante con Chiesa che subisce fallo da Maxime Lopez. Qualche momento di preoccupazione per il numero 22 che resta a terra dolorante avendo preso una forte botta nel punto dove la gamba non è protetta dal parastinchi, ma il dolore passa in fretta e il figlio di Enrico si rialza da solo. Sugli sviluppi del calcio piazzato svetta Alex Sandro che di testa manda il pallone sopra la traversa. Al decimo minuto della ripresa i neroverdi conducono sempre per 1 a 0{agg. di Stefano Belli}

0-1, FRATTESI GELA I BIANCONERI

Intervallo all’Allianz Stadium dove si è appena concluso sul punteggio di 1 a 0 in favore degli ospiti il primo tempo di Juventus-Sassuolo. Gara che vive di fiammate sia da una parte che dall’altra con i neroverdi che al 35’ tornano ad attaccare con Raspadori che viene chiuso da Danilo e si deve accontentare del corner. Due minuti più tardi Locatelli sbaglia il controllo e serve involontariamente Dybala che si accentra e fa partire un sinistro micidiale che si infrange sul palo, sospiro di sollievo per Consigli che non ci sarebbe mai arrivato visto com’era angolato – forse fin troppo – il tiro. Il legno scheggiato dall’argentino sveglia i bianconeri che riprendono il controllo della situazione ma al 44’ sono gli uomini di Dionisi a portarsi in vantaggio: taglio di Defrel che fa fuori De Ligt e Alex Sandro, assist perfetto per Frattesi che segna così il suo secondo gol consecutivo in Serie A tra i fischi del pubblico. Di certo durante la pausa negli spogliatoi della Vecchia Signora voleranno gli stracci visto che ad Allegri non è mai piaciuto prendere gol a prescindere, figuriamoci in questa maniera. {agg. di Stefano Belli}

0-0, BERARDI SPAVENTA PERIN

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Juventus-Sassuolo rimane fermo sullo 0-0. Dopo un inizio di marca interamente bianconera, da qualche minuto i ragazzi di Dionisi stanno provando ad affacciarsi in avanti con Berardi che al 18’ spaventa la retroguardia della Vecchia Signora obbligando Perin a rifugiarsi in calcio d’angolo deviando con la punta delle dita un sinistro che altrimenti si sarebbe infilato all’angolino. La formazione di Allegri si distende nuovamente al 26’ con un lancio lungo per Chiesa che stoppa il pallone con grande maestria e serve Dybala che entra in area ma viene fermato da Ayhan. Nell’azione successiva Rabiot ci prova con un colpo di testa senza impensierire Consigli, arriva anche la segnalazione di fuorigioco da parte dell’assistente di Sacchi. Partita che si sta rivelando piuttosto equilibrata con gli ex-campioni d’Italia che non riescono a sfondare il muro eretto dai neroverdi. {agg. di Stefano Belli}

0-0, SI FA MALE DE SCIGLIO!

Dopo i primi quindici minuti del primo tempo il punteggio di Juventus-Sassuolo rimane fermo sullo 0-0. Allegri approfitta del turno infrasettimanale per far rifiatare i titolarissimi e concedere una chance a chi finora ha giocato poco come Perin, McKennie e De Sciglio. La gara del numero 2 bianconero – che aveva impensierito Consigli con un cross “sbagliato” che si stava per trasformare nella più beffarda delle parabole – dura pochissimo, all’11’ infatti si fa male in un contrasto con Frattesi e deve lasciare il campo, primo cambio forzato per la Vecchia Signora con l’ingresso a freddo di Alex Sandro. All’Allianz Stadium i padroni di casa sferrano subito l’attacco nella metà campo neroverde con Morata che al 2’ entra in area ma aspetta troppo prima di tirare, litiga col pallone e viene stoppato da Maxime Lopez. Nell’azione successiva ci prova Chiesa che trova l’opposizione di Ferrari e si deve accontentare del tiro dalla bandierina. Per adesso non c’è partita sul piano di gioco con gli uomini di Dionisi che faticano a emergere e a rispondere alle offensive degli avversari. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Con la diretta di Juventus Sassuolo stiamo per vivere una partita molto interessante. Potrebbe allungarsi a 7 la striscia utile di Massimiliano Allegri: dopo quattro vittorie la corsa della Juventus si è fermata a San Siro ma è comunque arrivato un pareggio, la difesa è tornata a subire gol dopo 224 minuti di campionato e 404 contando anche la Champions League, chiaro dunque che il segreto della risalita bianconera sia la difesa anche perchè l’attacco ha segnato appena 13 gol e non sta dando una grande sensazione. La solita Juventus di Allegri diremmo; il Sassuolo invece ha ritrovato la vittoria dopo due partite e ha centrato la seconda al Mapei Stadium. In trasferta invece il saldo è negativo: dopo aver vinto a Verona alla prima giornata sono arrivati un pareggio e due sconfitte, con il doppio (8 contro 4) dei gol subiti in casa e anche con una partita in meno.

Sarà molto interessante scoprire come andranno le cose all’Allianz Stadium: da parte nostra non abbiamo altro da fare che metterci comodi, lasciare che a parlare sia il campo e, prima ancora, leggere insieme le formazioni ufficiali: finalmente la diretta di Juventus Sassuolo comincia!

FORMAZIONI UFFICIALI JUVENTUS SASSUOLO

JUVENTUS (4-4-2): Perin; Danilo, Bonucci, De Ligt, De Sciglio; F. Chiesa, McKennie, Locatelli, Rabiot; Dybala, Morata. Allenatore: Massimiliano Allegri

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, G. Ferrari, Rogério; Maxime Lopez, Frattesi; D. Berardi, Raspadori, H. Traoré; Defrel. Allenatore: Alessio Dionisi (Agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA JUVENTUS SASSUOLO: GLI ALLENATORI

Nella diretta di Juventus Sassuolo avranno sicuramente un ruolo molto importante anche i due allenatori, Massimiliano Allegri e Alessio Dionisi. Quest’ultimo è stato scelto per proseguire il lavoro di Roberto De Zerbi e sicuramente le idee di gioco sono rimaste le stesse, anche se i neroverdi stano avendo qualche alto e basso di troppo e la trasferta all’Allianz Stadium potrebbe dare l’occasione per una svolta. Allegri invece è stato scelto per proseguire il lavoro… dello stesso Max, dopo due anni di “divagazioni” bianconere.

Il ritorno di Allegri però finora è stato esaltante in Champions League, molto meno in campionato: nelle ultime settimane le vittorie “di corto muso” hanno raddrizzato la situazione dopo il pessimo inizio, ma per coltivare sogni di gloria all’altezza delle ambizioni della Juventus servirà migliorare anche in termini di qualità di gioco. Allegri ci riuscirà già dalla non facile partita di questa sera? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Quest’oggi la diretta di Serie A Juventus Sassuolo sarà affidata all’arbitro di Macerata Juan Luca Sacchi, che pure per l’occasione sarà accompagnato dagli assistenti Bottegoni e Rossi, con il quarto uomo Marcenaro: Ghersini e Giua saranno alla postazione Var. Volendo dunque ora spendere due parole anche sul primo direttore di gara, basta notare che questo in stagione ha già messo da parte ben 4 direzioni di cui 2 per il primo campionato nazionale: nel complesso pure il fischietto ha fin qui collezionato 24 cartellini gialli e concesso un solo calcio di rigore.

Ampliando la nostra analisi vediamo che Sacchi in carriera ha accumulato solo due precedenti con la Juventus, entrambi risalenti alla scorsa stagione di Serie A (due successi): tre i testa a testa tra l’arbitro e il Sassuolo, di cui l’ultimo risalente alla 2^ giornata del primo campionato 2021-22, quando i neroverdi pareggiarono con la Sampdoria. (agg Michela Colombo)

JUVENTUS SASSUOLO: I BIANCONERI PER RIFARSI SOTTO

Juventus Sassuolo, che verrà diretta dal signor Juan Luca Sacchi e si gioca alle ore 18:30 di mercoledì 27 ottobre, è valida per la 10^ giornata nel campionato di Serie A 2021-2022. Un’occasione per i bianconeri che, recuperando il pareggio a San Siro contro l’Inter, hanno allungato a sei la striscia di partite senza sconfitte e sono in netta ripresa dopo un avvio terribile. I 10 punti di distacco da Napoli e Milan sono una realtà, dunque Massimiliano Allegri ha già catalogato come fondamentale una vittoria oggi, per non rimanere ancora più indietro e non perdere quella fiducia che pian piano la Juventus sta ritrovando.

Sembra essersi ripreso anche il Sassuolo, il cui inizio è stato tentennante – anche per il cambio di allenatore: i neroverdi nell’ultimo turno hanno battuto il Venezia in casa e se non altro si sono allontanati dalla zona calda della classifica, adesso servirà un ulteriore scatto di reni per avvicinare quell’Europa che rimane certamente un obiettivo. In attesa di scoprire quello che succederà nella diretta di Juventus Sassuolo, proviamo ora a leggere insieme quelle che potrebbero essere le scelte che i due allenatori opereranno all’Allianz Stadium, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS SASSUOLO

In Juventus Sassuolo Allegri torna al 4-4-2, con De Ligt al centro della difesa insieme a Bonucci; l’altra novità dovrebbe essere rappresentata da Federico Chiesa che opera a sinistra partendo dal centrocampo, perchè Bernardeschi non ce la fa. Dunque avremo Dybala e Morata in attacco (Kean è acciaccato) con Cuadrado che agirà a destra; in mezzo al campo scontata la presenza del grande ex Locatelli che farà coppia con Bentancur, in porta possibile maglia per Perin in luogo di Szczesny e a completare la formazione bianconera potrebbe esserci De Sciglio, a destra per Danilo o a sinistra per Alex Sandro.

Nel Sassuolo out Djuricic e Boga verso il forfait, dunque Alessio Dionis si affida ad Hamed Traoré e Defrel che, con Domenico Berardi, completeranno la linea di trequarti a supporto del centravanti Raspadori; la mediana che coprirà la difesa e farà gioco dovrebbe essere formata da Frattesi e Maxime Lopez che partono in vantaggio su Matheus Henrique (comunque una valida alternativa), da valutare per la difesa Chiriches (acciaccato), scalda i motori il turco Ayhan che affiancherebbe Gian Marco Ferrari a protezione di Consigli, le scelte per gli esterni dovrebbero riguardare Toljan e Rogério (altro ex della partita).

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha proposto il suo pronostico su Juventus Sassuolo, e dunque possiamo andare a vedere cosa ci dicano le quote per questa partita. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 1,43 volte quanto messo sul piatto, l’eventualità del segno X che regola il pareggio porta in dote una somma corrispondente a 5,00 volte la vostra puntata mentre con la vittoria degli ospiti, per la quale dovrete puntare sul segno 2, andreste a guadagnare una cifra che ammonta a 6,75 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA