Diretta/ Kenya Senegal (risultato finale 0-3) streaming DAZN: sigillo di Manè!

- Claudio Franceschini

Diretta Kenya Senegal streaming video DAZN: i Leoni della Teranga sono nettamente favoriti nella partita che, a Il Cairo, chiude per le due nazionali il gruppo C della Coppa d’Africa 2019.

Senegal formazioni
Probabili formazioni Senegal Algeria (Foto LaPresse)

DIRETTA KENYA SENEGAL (FINALE 0-3): SIGILLO DI MANE’!

Vittoria per 0-3 del Senegal sul Kenya e secondo posto in cassaforte per Manè e compagni, che chiudono nel girone C alle spalle dell’Algeria la fase a gironi della Coppa d’Africa. Solo 3 punti in classifica per i kenyani che vedono ora complicarsi la loro corsa al ripescaggio tra le migliori terze, considerando la differenza reti di -4. E’ stato proprio Sadio Manè a chiudere i conti al 33′ della ripresa, riscattando l’errore dal dischetto nel primo tempo potendo usufruire di un altro penalty, stavolta trasformato impeccabilmente. Senegal sicuramente più forte ma il Kenya ha provato a resistere strenuamente, finché le parate di Matasi lo hanno tenuto a galla. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Kenya Senegal non sarà disponibile: sappiamo ormai che l’intera programmazione della Coppa d’Africa 2019 è in esclusiva sulla piattaforma DAZN, e dunque solo gli abbonati al servizio potranno seguire questa partita su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone – dunque in diretta streaming video – oppure sullo schermo del televisore, nell’eventualità che si tratti di una smart tv con connessione a internet.

UNO-DUE SENEGALESE

Il secondo tempo inizia col Senegal sempre a macinare gioco, e al 7′ Henri Saivet ha chiamato l’estremo difensore avversario Matasi all’ennesimo grande intervento della partita. Al 12′ viene ammonito Ayub Timbe Masika nel Kenya, al quarto d’ora anche Sadio Manè finisce sul taccuino dei cattivi. Al 18′ però il Senegal riesce finalmente a far cadere il muro eretto dal portiere Matasi, Sarr stoppa bene un pallone in area e scarica imparabilmente a rete. Anche Joseph Okumu viene ammonito in un Kenya che, caduta la resistenza difensiva, sembra in difficoltà. E il match viene definitivamente ipotecato dal Senegal al 26′ della ripresa con Sadio Mané, che dopo un rigore mancato e diverse occasioni fallite finalmente rompe l’incantesimo con il gol. A metà secondo tempo Kenya-Senegal 0-2 al 30 June Stadium de Il Cairo. (agg. di Fabio Belli)

PALO DI SARR!

E’ terminato a reti bianche il primo tempo della sfida dell’ultima giornata della fase a gironi di Coppa d’Africa tra Kenya e Senegal. Dopo il rigore fallito da Sadio Manè è stato comunque il Senegal a mantenere in mano il pallino del gioco: al 36′ il difensore centrale del Napoli, Kalidou Koulibaly, ha sfiorato l’eurogol con una conclusione dalla distanza che ha sfiorato la traversa finendo alto di poco. All’inizio del recupero, durato 3′, il Senegal ha avuto poi un’altra grande occasione con Sarr che ha ricevuto un passaggio filtrante, stop e tiro col portiere kenyano Matasi che ha compiuto l’ennesima prodezza, sfiorando con la punta delle dita la sfera che è andata a sbattere sul palo. Kenya e Senegal vanno a riposo ancora sul risultato di 0-0. (agg. di Fabio Belli)

MANE’, RIGORE FALLITO!

E’ iniziata la sfida tra Kenya e Senegal, con i kenyani subito pericolosi all’8′ con una conclusione ravvicinata di Olunga che esce di pochi centimetri. M’Baye Niang impegna severamente il portiere del Kenya Matasi, poi il Senegal reclama un tocco di mano in area: niente calcio di rigore che si materializza però al 28′ per un fallo in area kenyana di Musa Mohammed. In precedenza Matasi aveva opposto una grande parata a una conclusione di Idrissa Gueye, ma il portiere del Kenya si supera sventando la trasformazione dal dischetto dell’asso del Liverpool Sadio Manè, mantenendo così il risultato sullo 0-0. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori: Kenya (4-4-2): Matasi; Otieno, Okumu, Mohamed, Omar; Wanyama, Oghiambo; Omondi, Kahata, Masika; Olunga. Senegal (4-3-3): Mendy; Wagué, Koulibaly, Konaté, Sabaly; Ndiaye, Gueye, Diatta; Sarr, Niang, Mané. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Kenya Senegal sta finalmente per cominciare: per i Leoni della Teranga, come già detto, la Coppa d’Africa rappresenta costantemente un obiettivo ma purtroppo la vittoria non è mai arrivata, e anzi una sola volta è stata giocata la finale. Bisogna tornare all’anno d’oro 2002: a febbraio la finale di Coppa d’Africa, a luglio i quarti ai Mondiali con CT Bruno Metsu, prematuramente scomparso 11 anni più tardi. Il Senegal aveva centrato 7 punti nel girone segnando appena due gol (ma senza subirne), ai quarti aveva battuto la Repubblica Democratica del Congo mentre in semifinale aveva superato la Nigeria. Il gol di Julius Aghahowa aveva spezzato un’imbattibilità di 448 minuti; in finale il Senegal era riuscito a non subire reti contro il Camerun, ma purtroppo solo i primi due rigoristi avevano segnato e così erano stati i Leoni Indomabili a festeggiare il titolo. Davvero brutto perdere una Coppa d’Africa con una sola rete incassata, ma tanto era successo; adesso la parola passa al campo perchè finalmente siamo pronti a vivere sul serio la diretta di Kenya Senegal, mettiamoci dunque comodi e gustiamoci questa partita! (agg. di Claudio Franceschini)

KENYA SENEGAL: I TESTA A TESTA

I precedenti di Kenya Senegal sono appena due, e si sono risolti in due vittorie nette per i Leoni della Teranga: naturalmente il fatto che le Harambee Stars non giocassero la Coppa d’Africa da 15 anni ha inciso su questo dato, e infatti il primo incrocio tra queste due nazionali risale proprio al 30 gennaio 2004, nella fase a gironi della competizione. Un anno e mezzo dopo la grande corsa ai quarti dei Mondiali, il Senegal (che aveva cambiato allenatore) si era imposto per 3-0 sul Kenya di Jacob Mulee, segnando tre gol nei primi 31 minuti con Mamadou Niang, Papa Bouba Diop e ancora Niang timbrando un successo senza appelli, e permettendosi di gestire la situazione nella ripresa. Nel gennaio 2012 invece le due nazionali si sono affrontate in amichevole, in preparazione alla Coppa d’Africa che però avrebbero giocato solo i Leoni della Teranga: la vittoria aveva sorriso ancora al Senegal, affidato ad Amara Traoré e capace di imporsi grazie al gol di Papiss Demba Cissé, in quel periodo attaccante dai grandi numeri in Bundesliga e poi in Premier League con il Newcastle. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Kenya Senegal, in diretta dallo Stadio de Il Cairo, si gioca alle ore 21:00 di lunedì 1 luglio: è l’ultima giornata nel gruppo C della Coppa d’Africa 2019, e dunque una partita decisiva per stabilire la qualificazione agli ottavi di finale e, soprattutto, la posizione nella griglia della fase ad eliminazione diretta. Per le Harambee Stars questa edizione del torneo è comunque importante: il Kenya non si qualificava alla fase finale da 15 anni, e questo traguardo potrebbe rappresentare l’inizio di un periodo interessante nel quale provare anche ad andare a caccia del pass per i Mondiali, anche se sarà molto difficile. Il Senegal invece rappresenta tutt’altro contesto: i Leoni della Teranga in Coppa del Mondo hanno già giocato raggiungendo anche i quarti, pur se va detto che negli ultimi anni hanno leggermente deluso le aspettative se pensiamo ai tanti talenti che sono passati da questa selezione. Per questa Coppa d’Africa 2019 l’obiettivo è quello di vincere il titolo; vedremo allora quello che succederà nella diretta di Kenya Senegal, nel frattempo possiamo valutare le potenziali scelte dei due Commissari Tecnici nell’analisi delle probabili formazioni di Kenya Senegal.

PROBABILI FORMAZIONI KENYA SENEGAL

Per Kenya Senegal è possibile che Sébastien Migné punti sul 4-2-3-1 dell’esordio: Matasi il portiere, davanti a lui la coppia centrale formata da Okumu e Mohammed mentre sulle corsie laterali giocheranno Otieno e Omar. In mezzo al campo una cerniera che sarà composta da Odhiambo e dal capitano Wanyama, anche il giocatore più rappresentativo della nazionale; Kahata davanti a loro come trequartista, gli esterni offensivi saranno Johana Omondi e Masika con Olunga che agirà come centravanti di riferimento. Sarà invece un 4-3-3 il modulo di Aliou Cissé: Mendy il portiere del Senegal, Moussa Wagué e Sabaly gli esterni mentre Pape Cissé potrebbe essere il partner di Koulibaly al centro del reparto. Badou Ndiaye gioca come riferimento in mezzo al campo, con Gueye e Diatta sulle mezzali ; nel tridente offensivo Ismaila Sarr e Keita Baldé Diao presidieranno le corsie, e dovranno rappresentare un ideale supporto alla prima punta M’Baye Niang, pronto a riscattare una stagione non troppo esaltante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA