Diretta/ Malaga Trento (risultato finale 93-74) video streaming tv: Adams 21 punti

- Claudio Franceschini

Diretta Malaga Trento streaming video e tv: orario e risultato live della partita che si gioca mercoledì 30 ottobre, valida per la quinta giornata nel gruppo D di basket Eurocup.

Trento basket
Diretta Partizan Trento (Foto LaPresse)

MALAGA-TRENTO (RISULTATO FINALE 93-74): ADAMS 21 PUNTI

Il Malaga batte Trento sul 93-74 dopo una gara dominata. Andiamo a scoprire i realizzatori della gara. Malaga: Thompson 11, Fernandez 7, Avramovic 10, Toupane 11, Adams 21, Elegar 4, Waczinski 5, Ejim 11, Guerrero 2, Suarez 6, Gerun 5. Trento: Kelly 6, Blackmon 5, Craft 10, Gentile 18, Mian 8, Forray 7, Knox 14, Mezzanotte 3, King 3. Gara senza storia con gli spagnoli che hanno impartito una dura lezione alla compagine italiana. Troppi gli errori nella fase offensiva per Trento, Malaga ha sbagliato davvero poco. (agg. Umberto Tessier)

INTERVALLO LUNGO

Malaga e Trento vanno all’intervallo lungo sul risultato di 48-34. Questi i realizzatori. Malaga: Thompson 9, Fernandez 5, Avramovic 6, Toupane 6, Adams 12, Elegar 2, Waczynski 2, Ejim 2, Gerun 4. Trento: Blackmon 5, Craft 2, Gentile 12, Forray 3, Knox 12. Trento ha giocato meglio in questo secondo quarto, ma serve una reazione decisa per provare a rientrare in gara in maniera decisa. La compagine italiana sta subendo troppo le iniziative degi spagnoli che stanno sbagliando quasi nulla nelle conclusioni. (agg. Umberto Tessier)

THOMPSON SETTE PUNTI

Inizia la gara tra Malaga e Trento. Mancano due minuti alla fine del primo quarto, siamo sul 28-10 per gli spagnoli. Il primo quarto termina sul 28-10, questi i realizzatori. Malaga: Thompson 7, Fernandez 2, Avramovic 6, Toupane 6, Adams 5, Elegar 2, Gerun 2. Trento: Blackmon 4, Craft 2, Gentile 2, Knox 2. Inizia male la compagine italiana che non è riuscita a difende sui continui attacchi degli spagnoli. Ottima la prestazione di Thompson autore di sette punti, vedremo se nel secondo quarto ci sarà più equilibrio sul parquet. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE

Si alza la palla a due su Malaga Trento: nel fine settimana l’Unicaja ha perso in casa contro l’Estudiantes, un 62-67 che è stato caratterizzato soprattutto dagli 8 punti segnati nel primo periodo. Non sono serviti i 14 punti di Deon Thompson, nè gli 11 di Aleksa Avramovic: la squadra ha giocato male e ha lasciato per strada la possibilità di avere un record positivo in classifica, cosa che le avrebbe permesso di agganciare il terzo posto. Tuttavia nella Liga Endesa per il momento la situazione è ingarbugliata e aperta a tutto: a parte il Real Madrid (6-0) e il sorprendente Saragozza (5-1), tutte le squadre hanno perso almeno due partite a cominciare dal Barcellona che, dominante in Eurolega, ha un record di 4-2 ed è affiancato a Bilbao e Burgos. Non resta dunque che rivolgersi al campo per stare a vedere quello che succederà tra poco al Palacio de Deportes José Maria Martin Carpena, dove è finalmente tutto pronto per assistere alla diretta di Malaga Trento: mettiamoci comodi, finalmente in Eurocup si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Malaga Trento non sarà garantita dai canali della nostra televisione, ma l’appuntamento per tutti gli appassionati è con la piattaforma Eurosport Player: per accedere alle immagini bisogna sottoscrivere un abbonamento con questo portale e poi utilizzare dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone seguendo così la partita in diretta streaming video. Ricordiamo anche che sul sito www.eurocupbasketball.com sarà possibile consultare gratuitamente le informazioni utili come tabellino play-by-play e statistiche dei giocatori.

IL VOLTO NOTO: ALEKSA AVRAMOVIC

Naturalmente scorrendo il roster spagnolo in vista di Malaga Trento spicca il volto noto: Aleksa Avramovic, sloveno di 25 anni, ha giocato le ultime tre stagioni con la maglia di Varese. Arrivato come oggetto misterioso, nel corso delle settimane si è ritagliato uno spazio sempre più importante: alla fine ha lasciato la Lombardia e l’Italia con 12,3 punti di media in 85 partite, ma le cifre non raccontano tutto l’impatto di un giocatore che negli ultimi due anni è stato vero e proprio leader di una squadra capace di raggiungere i playoff dopo 5 anni e poi sfiorarli nella stagione successiva. Oggi con Malaga ha chiaramente meno spazio: ha giocato tanto (18 minuti) contro Buducnost e Oldenburg avendo invece poco contro Arka Gdynia e Galatasaray, le sue medie per il momento parlano di 5,8 punti e il 50% da 2 punti. Naturalmente in una squadra da Eurocup l’impatto di Avramovic non può essere lo stesso, ma con il passare del tempo anche qui lo sloveno potrebbe emergere come trascinatore, intanto i 13 punti con il 50% dal campo nella sua ultima uscita rappresentano già una bella crescita. (agg. di Claudio Franceschini)

LA TRADIZIONE DELL’UNICAJA

Malaga Trento oppone l’Aquila ad una squadra che nelle coppe europee ha una fortissima tradizione: due anni fa l’ultima partecipazione all’Eurolega è terminata con l’eliminazione al girone unico, ma l’Unicaja in un arco di 17 anni ha disputato ben 16 edizioni della principale competizione per club. L’unica volta in cui ha saltato l’appuntamento era in Eurocup, e ha vinto il titolo: 2-1 nella serie finale contro Valencia, con gara-3 vinta in trasferta grazie alle prove di Carlos Suarez e Alberto Diaz. A parte quel risultato, Malaga l’anno scorso ha giocato i quarti della stessa Eurocup ma soprattutto nel lontano 2007 ha centrato la Final Four di Eurolega: playoff vinto contro il Barcellona (2-1) e poi la sconfitta contro il Cska Mosca segnando solo 50 punti, ko riscattato dalla finale per il bronzo nella quale era stato superato il Tau Vitoria di Luis Scola, Tiago Splitter e Pablo Prigioni. In quell’Unicaja giocavano Marko Tusek, visto anche in Italia, oltre a Pepe Sanchez e Florent Pietrus mentre l’allenatore era Sergio Scariolo, autore di un’altra grande impresa. (agg. dI Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Malaga Trento, che sarà diretta dagli arbitri Olegs Latisevs, Milan Nedovic e Renaud Geller, si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 30 ottobre: al Palacio de Deportes José Maria Martin Carpena va in scena la partita valida per la quinta giornata nel gruppo D di basket Eurocup 2019-2020. Al momento la Dolomiti Energia sta mantenendo un passo che le permetterebbe di qualificarsi al prossimo turno della competizione: il ko interno contro l’Arka Gdynia è stato pesante ma non ha impedito all’Aquila di conservare il quarto posto in classifica. Vero è che perdere questa sera consentirebbe all’Unicaja di andare in fuga, visto che gli spagnoli hanno già vinto tre partite; a questo proposito la graduatoria del girone rischia di spezzarsi in due tronconi visto che anche Galatasaray e Arka hanno 3-1 come record. Dunque, Nicola Brienza e i suoi ragazzi devono puntare soprattutto a lasciarsi alle spalle Oldenburg e Buducnost che sembrano avere qualcosa in meno. Tra poco avrà il via la diretta di Malaga Trento, dunque non possiamo fare altro che dare voce ai temi principali di questa sfida.

DIRETTA MALAGA TRENTO: RISULTATI E CONTESTO

Malaga Trento è una sfida affascinante per l’Aquila, che affronta oggi una squadra dalla forte tradizione europea che anche in epoca recente è stata in grado di fare risultati importanti in ambito internazionale. La Dolomiti Energia arriva dalla vittoria contro Treviso in campionato: un successo sofferto che ha messo in luce il talento di Alessandro Gentile, autore di 29 punti e 10 rimbalzi anche se prendendosi ben 23 tiri (11/23). Il numero 5 di Trento sarà fondamentale per provare ad andare oltre le aspettative per questa squadra, ma dovrà imparare a essere inserito in un contesto di gruppo; in questo senso dovrà essere bravo Brienza a “limitarlo” e metterlo al servizio dei compagni di squadra, che hanno risposto presente in Serie A1 dopo la batosta subita in Eurocup. Semifinalista tre anni fa in questo torneo, la Dolomiti Energia vuole correre per un altro grande traguardo europeo ma sa bene di essere oggi in una situazione diversa, nella quale sta provando a ricostruire dopo l’addio di Maurizio Buscaglia. Vedremo allora come andranno le cose in Andalusia, in una partita che rappresenta certamente un esame di maturità per il gruppo dell’Aquila.



© RIPRODUZIONE RISERVATA