DIRETTA/ Manchester City Liverpool (risultato finale 4-0) streaming: che poker!

- Claudio Franceschini

Diretta Manchester City Liverpool streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 32^ giornata di Premier League, si gioca all’Etihad.

Liverpool Premier League festa lapresse 2020
Diretta Manchester City Liverpool, Premier League 32^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MANCHESTER CITY LIVERPOOL (RISULTATO FINALE 4-0): CHE POKER!

Una notte totalmente da dimenticare per il Liverpool che ha fatto il vuoto in Premier League quest’anno, ma ha subito una goleada in casa del Manchester City che pure aveva dovuto cedere il titolo della Premier con ben sette giornate d’anticipo. La squadra di Guardiola si è presa almeno la soddisfazione di rifilare un fragoroso poker ai Reds, con Mahrez che al 95′ avrebbe segnato anche la cinquina, ma il VAR ha annullato l’azione viziata da un fallo di mano. Un match in cui la difesa del Liverpool ha fatto acqua da tutte le parti. Approccio mentale completamente difettoso e il Liverpool è stato costretto a subire la sua seconda sconfitta stagionale, mentre il Manchester City ha blindato definitivamente il secondo posto portandosi a +11 dal Leicester e a +12 dal Chelsea. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Manchester City Liverpool sarà trasmessa in esclusiva sui canali della televisione satellitare: l’appuntamento dunque è su Sky Sport Uno e Sky Sport Football, rispettivamente ai numeri 201 e 203 del decoder. Gli abbonati avranno poi la consueta possibilità di seguire la partita di Premier League con il servizio di diretta streaming video, attivando l’applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi e su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

AUTOGOL DI CHAMBERLAIN!

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, anche se l’orgoglio del Liverpool prova a lanciare una reazione: all’11’ i Reds potrebbero usufruire di un calcio di rigore, ma il controllo al VAR annulla la decisione dell’arbitro Taylor. Viene ammonito Kyle Walker tra i Citizens, poi al 13′ una punizione di Trent Alexander-Arnold finisce di poco fuori. Riyad Mahrez prende il posto di Gabriel Jesus tra le fila dei padroni di casa, al 17′ il Liverpool inserisce Georginio Wijnaldum e Divock Origi al posto di Naby Keita e Roberto Firmino. Ma non è serata per gli uomini di Klopp che al 21′ incassano anche il quarto gol, con una sfortunata autorete di Oxlade-Chamberlain. (agg. di Fabio Belli)

DILAGANO I CITIZENS

Dopo il vantaggio su rigore il Manchester City prende completamente in mano il controllo del gioco. Alla mezz’ora una rasoiata di Gabriel Jesus finisce d’un soffio a lato, quindi al 35′ arriva il raddoppio degli uomini di Guardiola con Sterling che sfrutta un assist di Foden e infila Alisson all’angolino. Ammonito Mendy nel Manchester City, ma prima dell’intervallo c’è spazio anche per il tris dei padroni di casa, stavolta è De Bruyne a servire Foden che conclude di potenza e dopo il precedente assist trova anche la gloria personale del gol. Si va all’intervallo con un Manchester City avanti 3-0 sul Liverpool, rimasto ai festeggiamenti per la Premier League conquistata dopo ben trent’anni d’attesa. (agg. di Fabio Belli)

DE BRUYNE SU RIGORE!

Iniziata la sfida che rappresenta l’ideale passaggio di consegne tra i campioni della Premier League vecchi e nuovi, il Manchester City va subito a segno dopo 3′ ma la rete di Gabriel Jesus viene annullata per fuorigioco. Insistono i padroni id casa ma il Liverpool è come sempre letale quando si tratta di ripartire, con Salah che scappa via alla difesa di Guardiola ma vede al 20′ la sua conclusione stamparsi sul palo. La partita si sblocca al 25′: l’arbitro Anthony Taylor fischia un rigore per intervento irregolare di Joe Gomez in area, dal dischetto va Kevin De Bruyne che spiazza Alisson e porta in vantaggio il Manchester City. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Ci siamo, finalmente sta per prendere il via la diretta di Manchester City Liverpool. I Reds, lo abbiamo detto, non avevano mai vinto la Premier League propriamente detta: l’ultimo titolo è datato 1990, e per capire quanto tempo i tifosi abbiano dovuto aspettare basta andare a scorrere i nomi della rosa e scoprire che soltanto cinque di loro erano già nati all’epoca. James Milner aveva 4 anni e mezzo, Adam Lallana ne avrebbe compiuti 2 di lì a due settimane mentre Dejan Lovren doveva ancora festeggiare il primo compleanno. Nemmeno Adrian (3 anni e mezzo) può avere ricordi davvero coscienti di quel momento, può averli invece il terzo portiere Andy Lonergan che all’epoca aveva 6 anni e mezzo. Tra gli altri invece sarebbero nati di lì a poco Jordan Henderson e Georginio Wijnaldum; insomma, dopo oltre una generazione il Liverpool ha finalmente spezzato quella che sembrava essere una maledizione e, dopo Manchester United, Arsenal, Chelsea, Manchester City e Leicester diventa solo la sesta squadra a festeggiare la Premier League nel nuovo millennio, ma anche negli ultimi 26 anni dopo la sorpresa Blackburn. Ora però la parola passa al campo, perché è arrivato il momento di giocare: Manchester City Liverpool comincia! MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, E. Garcia, Laporte, B. Mendy; Gundogan, Rodri, De Bruyne; Foden, Gabriel Jesus, Sterling. Allenatore: Josep Guardiola LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Van Dijk, J. Gomez, Robertson; Henderson, Fabinho, Wijnaldum; Salah, Firmino, S. Mané. Allenatore: Jurgen Klopp (agg. di Claudio Franceschini)

I GRANDI NUMERI DEI REDS

Manchester City Liverpool rappresenta la passerella per i Reds, campioni d’Inghilterra dopo 30 anni: quale modo migliore per festeggiare il titolo che affrontare la squadra cui l’hanno strappato? I Citizens abdicano dopo due anni, a seguito del fenomenale duello del 2019 idealmente risolto dal bolide con cui Vincent Kompany aveva battuto il Leicester all’ultimo respiro: questa volta non c’è mai stato un duello vero e proprio, perché il passo imposto dal Liverpool è stato devastante. La squadra di Jurgen Klopp ha vinto 28 partite su 31: solo successi ad Anfield, dopo il pareggio di Old Trafford – partita ripresa per i capelli – a fine ottobre sono arrivate 18 vittorie consecutive fino all’incredibile 0-3 sul campo del Watford, prima sconfitta di questa Premier League. Poi il pareggio di Goodison Park contro Carlo Ancelotti, alla ripresa post lockdown; ci sono 70 gol realizzati (il Manchester City ne ha fatti 7 in più) e soltanto 21 incassati, curiosamente i campioni d’Inghilterra hanno subito meno reti in trasferta – con una partita in meno – ma hanno anche segnato molto di più ad Anfield, 44 reti contro le 26 esterne. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

E’ ovviamente impossibile parlare in maniera approfondita di tutti i precedenti di Manchester City Liverpool. Possiamo allora ricordare gli ultimi 10, e dire intanto che nella sfida di andata in questa Premier League i Reds si erano imposti per 3-1 grazie ai gol di Fabinho, Mohamed Salah e Sadio Mané. In quella che è diventata la straordinaria rivalità degli ultimi anni, il 2019 ha vissuto altre due partite: entrambe vinte dai Citizens che nello scorso campionato si sono imposti per 2-1 qui all’Etihad (a segno Sergio Aguero e Leroy Sané) e poi hanno fatto loro il Community Shield. Prima però il Liverpool aveva ottenuto quattro partite consecutive senza sconfitte, con tre vittorie: tra queste anche il 2-1 esterno nel ritorno dei quarti di Champions League, nell’edizione della finale persa e ottenuto con la rimonta (dopo la rete di Gabriel Jesus) firmata Salah e Roberto Firmino. Va poi detto che spicca il 5-0 casalingo a favore del Manchester City nel settembre 2017: partita memorabile per Pep Guardiola che l’aveva vinta con il vantaggio firmato da Aguero e le doppiette di Gabriel Jesus e Leroy Sané. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Manchester City Liverpool è in programma alle ore 21:15 di giovedì 2 luglio, presso l’Etihad Stadium: siamo nella 32^ giornata di Premier League 2019-2020, il big match è attesissimo e avrebbe potuto valere il titolo (come l’anno scorso) ma già tempo fa si era capito che così non sarebbe stato. Sono seconda contro prima ma, in virtù del ko dei Citizens a Stamford Bridge, hanno spezzato un digiuno di 30 anni e vinto per la prima volta il campionato con la nuova denominazione. Sette turni di anticipo a certificare uno straordinario dominio: di fatto il testa a testa non c’è mai stato e dunque stavolta nessun finale entusiasmante. Come il Leicester nel 2016, il Liverpool ha festeggiato dal salotto di casa e sempre grazie al Chelsea; da parte sua la banda di Jurgen Klopp ha sigillato il trionfo con il 4-0 interno ai danni del Crystal Palace. Vediamo allora in che modo potrebbero andare le cose nella diretta di Manchester City Liverpool; aspettando che la partita prenda il via possiamo valutare in che modo le due squadre si disporranno sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY LIVERPOOL

Per Manchester City Liverpool Pep Guardiola potrebbe dare spazio ai titolari, anche perché c’è il secondo posto da blindare e un segnale forte contro i campioni: davanti a Ederson dovremmo vedere Laporte con uno tra Stones e Otamendi, poi Walker e Zinchenko sulle corsie laterali mentre a centrocampo secondo il 4-3-3 De Bruyne e Gundogan saranno le mezzali, con Bernardo Silva che si può giocare il posto e affiancare la regia di Rodri. Poi un tridente nel quale Mahrez e Sterling sono sempre favoriti per fare da sparring partner a Sergio Aguero, in vantaggio su Gabriel Jesus. Anche Klopp ovviamente sa che questo big match conta a prescindere da tutto, e che sarà una passerella per i campioni: dunque possibile che siano comunque i migliori a giocare, almeno qualcuno. In porta Alisson, con Alexander-Arnold e Robertson terzini mentre Lovren farà coppia con Van Dijk al centro della difesa. In mediana potremmo rivedere titolare Oxlade-Chamberlain, così come Naby Keita e con Henderson in cabina di regia; davanti invece potrebbe essere l’occasione per Minamino e Elliott a supporto di Origi, ma i tre big Salah, Firmino e Sadio Mané ovviamente sono precettati e almeno uno di loro potrebbe iniziare la partita.

QUOTE E PRONOSTICO

Un pronostico su Manchester City Liverpool è stato tracciato dall’agenzia Snai, che ha disposto gli Sky Blues come favoriti: vale infatti 2,05 volte la cifra messa sul piatto il segno 1, che identifica la vittoria casalinga, mentre per il successo esterno dovrete giocare il segno 2 e guadagnereste 3,25 volte quello che avrete pensato di investire con questo bookmaker. Il pareggio, regolato dal segno X, porta in dote una vincita che ammonta a 3,75 volte la puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA