DIRETTA/ Manchester City West Ham (risultato finale 4-1): vittoria per Guardiola!

- Claudio Franceschini

Diretta Manchester City West Ham, risultato finale 4-1: la squadra di Pep Guardiola batte nettamente gli Hammers nella seconda semifinale del Premier League Asia Trophy 2019.

Leroy Sane Rice Manchester City West Ham lapresse 2019
Diretta Manchester City West Ham, semifinale Premier League Asia Trophy (Foto LaPresse)

DIRETTA MANCHESTER CITY WEST HAM (RISULTATO FINALE 4-1)

Manchester City West Ham 4-1: come da copione sono i campioni d’Inghilterra a centrare la finale del Premier League Asia Trophy 2019, e dunque contenderanno il titolo estivo al Wolverhampton. L’inizio della partita aveva fatto pensare ad uno scenario più equilibrato, con gli Hammers che avevano trovato il vantaggio grazie al rigore di Mark Noble; tuttavia il Manchester City ha trovato pareggio e sorpasso nello spazio di tre minuti ed è andato all’intervallo con una rete di margine. Nel secondo tempo Pep Guardiola ha effettuato una girandola di sostituzioni, dando campo anche a big come Kevin De Bruyne e Raheem Sterling: l’esterno della nazionale inglese è diventato il protagonista della ripresa segnando i due gol che hanno reso più largo il divario tra le due squadre, a conferma della differenza di potenziale già evidente, anche se siamo solo a metà luglio. Quanto fatto vedere dal West Ham nel primo tempo non va però sottovalutato: la squadra di Manuel Pellegrini potrà sicuramente dire la sua nella prossima Premier League. (agg. di Claudio Franceschini)

MANCHESTER CITY WEST HAM (2-1): INTERVALLO

Manchester City West Ham 2-1: primo tempo spumeggiante quello della seconda semifinale nel Premier League Asia Trophy 2019. Il vantaggio degli Hammers, arrivato al 26’ grazie ad un rigore trasformato da capitan Mark Noble, è stato meritato: nella prima parte della gara infatti la squadra di Manuel Pellegrini – grande ex – ha dato dimostrazione di forza offensiva soprattutto con le folate di Felipe Anderson e Lanzini sugli esterni. Peccato che il vantaggio sia durato poco: David Silva, calciatore eterno e ancora fondamentale per i campioni d’Inghilterra, ha pareggiato i conti e rimesso la semifinale sui binari dell’equilibrio. Nemmeno il tempo di rimettere il pallone al centro che il Manchester City ha ribaltato tutto: altro calcio di rigore, il ventenne Lukas Nmecha non ha sbagliato e ha consegnato il vantaggio alla squadra di Pep Guardiola. Adesso siamo pronti a vivere un secondo tempo nel quale, abbastanza inevitabilmente visto anche il caldo, vedrà all’opera tanti protagonisti diversi rispetto alla prima frazione. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Manchester City West Ham sarà riservata in esclusiva ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare, che potranno seguire questa partita sul canale Sky Sport Uno (201) ed eventualmente, qualora non avessero a disposizione un televisore, anche grazie all’applicazione Sky Go che permette la diretta streaming video, senza costi aggiuntivi, su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

MANCHESTER CITY WEST HAM (0-0): SI COMINCIA!

Finalmente Manchester City West Ham prende il via: per i Citizens questa sarà la terza partecipazione al Premier League Asia Trophy, che è stato messo in bacheca nel 2013 grazie alle vittorie ottenute contro South China e Sunderland, entrambe per 1-0 e con due gol di Edin Dzeko. Otto anni prima i Citizens erano caduti in semifinale contro il Bolton Wanderers – ai calci di rigore – nonostante la rete di Joey Barton; gli Hammers hanno disputato il Premier League Asia Trophy nel 2009, perdendo la semifinale contro il Tottenham e poi imponendosi per 2-0, contro il Beijing Gouan, nella finale per il terzo posto. A segno quel giorno Daniel Gabbidon e Zavon Hines, negli ultimi 10 minuti della partita; adesso vedremo in che modo si comporteranno queste due squadre nella loro semifinale, possiamo metterci comodi e lasciare la parola al campo perchè a Nanchino la diretta di Manchester City West Ham sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

MANCHESTER CITY WEST HAM: QUARTA STAGIONE PER GUARDIOLA

Si gioca tra poco Manchester City West Ham: c’è grande attesa per assistere alla quarta stagione di Pep Guardiola, soprattutto perchè il possibile trasferimento del tecnico catalano alla Juventus è stato chiacchieratissimo e pure molto vicino tra maggio e giugno, ma alla fine l’allenatore ha scelto di restare al City come del resto aveva sempre detto. Per il momento non si sono ancora registrate operazioni di calciomercato, e dunque la rosa a disposizione di Guardiola è sostanzialmente la stessa con cui si è chiusa l’ultima stagione: gli unici due volti nuovi sono quelli di Rodri, per cui la società ha pagato all’Atletico Madrid i 70 milioni della clausola rescissoria, e Angelino arrivato dal Psv Eindhoven, pagato 12 milioni di euro ma già passato dall’Etihad anche se era giovanissimo e non aveva mai giocato con questa maglia. Siamo ancora a metà luglio e altre operazioni saranno possibili per il Manchester City, che ci ha abituati a spese anche folli per rafforzare la sua rosa. (agg. di Claudio Franceschini)

MANCHESTER CITY WEST HAM: I PRECEDENTI

Manchester City West Ham è una sfida storica nel calcio inglese, che in questo periodo storico sorride ovviamente agli Sky Blues: a partire dall’agosto 2016 si contano sette vittorie consecutive per il City, che lo scorso febbraio ha archiviato un 1-0 interno grazie al rigore trasformato da Sergio Aguero. In questa striscia spiccano soprattutto i successi esterni: doppio 4-0 e, come maggiore differenza reti, il 5-0 del gennaio 2017 quando a segno erano andati Yaya Touré (su rigore), David Silva, Sergio Aguero e John Stones con anche l’autorete di Havard Nordtveit. Per trovare l’ultima partita non vinta dal Manchester City dobbiamo tornare ad un 2-2 di Londra nel gennaio 2016, curiosamente in quello stesso campionato il West Ham era riuscito a espugnare l’Etihad – cogliendo quella che ancora oggi rimane la sua ultima vittoria contro i campioni d’Inghilterra – grazie ai gol di Victor Moses e Diafra Sakho, con Kevin De Bruyne che nel recupero del primo tempo aveva sigillato il risultato finale. (agg. di Claudio Franceschini)

MANCHESTER CITY WEST HAM: ORARIO E PRESENTAZIONE

Manchester City West Ham si gioca alle ore 14:30 (italiane) di mercoledì 17 luglio, presso l’Olympic Sports Centre di Nanchino: la seconda semifinale del Premier League Asia Trophy 2019 sancirà la seconda squadra che giocherà la finale sabato, contro la vincente della sfida tra Newcastle e Wolverhampton. Si svelano i campioni d’Inghilterra che, ancora agli ordini di Pep Guardiola, aprono idealmente una stagione nella quale cercheranno di vincere il terzo campionato consecutivo ma soprattutto di arrivare in fondo alla Champions League che rimane ancora un nervo scoperto per una super potenza del calcio britannico; presentatosi in Cina in formazione fortemente rimaneggiata, il City affronta oggi un West Ham che è società gloriosa nel calcio inglese ma che ha faticato parecchio negli ultimi anni, pur se adesso sembra avere le possibilità economiche per costruire una grande squadra e provare se non altro a inserirsi nelle posizioni europee. Aspettando dunque la diretta di Manchester City West Ham, diamo uno sguardo a quelle che possono essere le probabili formazioni di questa semifinale.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY WEST HAM

Squadra fortemente rimaneggiata per Guardiola, che però può affrontare Manchester City West Ham con un 4-3-3 di grande qualità vista l’ampiezza della rosa: in porta Claudio Bravo, al centro della difesa Stones e Laporte con Walker e uno tra Danilo e Zinchenko che possono correre sulle fasce laterali. A centrocampo la regia potrebbe essere quella di Rodri o magari di Gundogan, che può anche spostarsi sulla mezzala avendo in De Bruyne o David Silva l’altro interno; imbarazzo della scelta davanti, possibile che Sterling possa agire da centravanti tattico con Bernardo Silva e Leroy Sané a fare gli esterni del tridente. Il West Ham sarà schierato con il 4-2-3-1: Fabianski il portiere, Issa Diop e Balbuena coppia centrale in una difesa completata da Zabalata (o Fredericks) e uno tra Masuaku e Cresswell. Nella cerniera mediana possono agire Declan Rice e Wilshere, occhio anche alla possibilità di vedere Obiang dall’inizio con davanti a loro Fornals possibilmente già titolare da trequartista centrale con Antonio, Yarmolenko e Snodgrass a disputarsi le maglie sulle corsie. La prima punta dovrebbe essere Jordan Hugill.

© RIPRODUZIONE RISERVATA