Diretta/ Manchester United Chelsea (finale 4-0) streaming video: poker di James!

- Mauro Mantegazza

Diretta Manchester United Chelsea streaming video e tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live del big-match della 1^ giornata di Premier League (oggi 11 agosto)

Solskjaer Manchester United esonerato
L'allenatore del Manchester United, Ole Gunnar Solskjaer (LaPresse)

DIRETTA MANCHESTER UNITED CHELSEA (4-0): ARRIVA ANCHE IL POKER DI JAMES!

Finisce in goleada l’esordio stagionale del Manchester United ad “Old Trafford”: gli uomini di Solskjaer battono infatti con un rotondo 4-0 il Chelsea di Lampard che alla fine ha letteralmente sbracato ma che, per quanto mostrato in parte nel primo tempo e in avvio di ripresa, non avrebbe meritato un passivo così pesante. Dopo l’uno-due micidiale nella ripresa di Martial e Rashford, la contesa di è di fatto chiusa ma in una giornata di sorrisi per i mancuniani è arrivata pure la ciliegina del debutto con gol della giovane e guizzante ala Daniel James che di fatto ha sigillato il poker: infatti il neo entrato si mette in mostra al minuto 81 quando, dopo uno scambio tra Rashford e Pogba, quest’ultimo si incarica di servire lo stesso James che, grazie anche alla deviazione di Emerson, completa il pomeriggio da incubo di Arrizabalaga. 4-0! E così gli ultimi minuti del match sono pura accademia per i Red Devils e una agonia per gli ospiti: finisce con un pesante punteggio che lascia prospettive rosee per la stagione di Solkjaer e i suoi mentre conferma i dubbi sulle fragilità del nuovo (e indebolito) Chelsea di Lampard. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Ricordiamo la diretta tv di Manchester United Chelsea sarà naturalmente garantita da Sky, dal momento che l’emittente satellitare è la casa della Premier League. Per la precisione l’appuntamento sarà sui canali Sky Sport Uno (numero 201) e Sky Sport Football (203), oltre che in diretta streaming video tramite il servizio riservato agli abbonati tramite Sky Go.

COLPO DEL KO DI MARTIAL E RASHFORD!

Dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato che ha visto lo United sfruttare gli errori del Chelsea e i Blues recriminare con la sorte per i ben due pali colpiti, la ripresa del match ad “Old Trafford” sembra promettere grandi cose e lascia aperta la strada a qualsiasi risultato: gli ospiti partono all’attacco e tra i più pericolosi c’è ancora Emerson Palmieri che al 56’ duetta ancora bene col dirimpettaio di fascia Azpilicueta ma il suo tiro viene poi neutralizzato da De Gea. Sembra che i Red Devils possano soffrire e invece nel giro di due minuti sferrano un uno-due letale agli avversari con Martial e poi ancora con Rashford: dopo che Lampard manda in campo Pulisic al posto di Barkley, al 65’ Rashford avvia un contropiede che vede poi Pereira imbeccare la punta francese: freddato Arrizabalaga e 2-0! Ma non è finita perché al 67’ Rashford si gusta pure la doppietta personale quando ancora un pallone recuperato mette nelle condizioni Pogba di servire il classe ‘97 che trafigge il portiere del Chelsea: 3-0 e apoteosi Manchester United! (agg. di R. G. Flore)

ANCHE EMERSON COGLIE IL PALO!

Si è concluso sul punteggio di 1-0 il primo tempo del match tra Manchester United e Chelsea: a decidere finno ad ora è il penalty segnato da Rashford al 18’ e causato da un fallo ingenuo di Zouma. Meglio i Red Devils nei primi 45’ ma va detto che il Chelsea di Lampard ha iniziato meglio, cogliendo pure un clamoroso palo al minuto 5 con Abraham e sfiorando il vantaggio poco dopo ancora col baby attaccante inglese. Una volta sotto, i Blues hanno arretrato il proprio raggio d’azione ma possono recriminare dal momento che prima del duplice fischio la sfortuna si è accanita: dopo due belle incursioni di Barkley attorno al 35’, ecco che arriva il secondo legno e questa volta viene colpito da Emerson Palmieri che stoppa bene su un cross di Azpilicueta e poi per poco non batte De Gea. È l’ultima emozione: riusciranno i londinesi, magari anche grazie a qualche cambio, a risalire la china contro l’undici di Solskjaer? (agg. di R. G. Flore)

GOL DI RASHFORD SU RIGORE!

Dopo i ben due pericoli corsi durante il primo quarto d’ora di gioco per via di Abraham, il Manchester United passa e lo fa grazie a un errore di Zouma, che già in precedenza si era mostrato insicuro. Infatti al minuto 17 l’ex promessa dei Blues interviene male su Rashford in area di rigore, regalando un penalty ai Red Devils: e dal dischetto è lo stesso classe ’97 a incaricarsi dell’esecuzione, spiazzando Arrizabalaga. 1-0 e primo gol stagionale per gli uomini di Solskajaer! Subita la rete, la reazione degli ospiti non c’è e anzi sono i padroni di casa a fare possesso palla e a cercare nuovi varchi (anche se pure loro commettono diversi errori di misura) mentre nella retroguardia mostra già di trovarsi a proprio agio il neo arrivato Maguire. E così dopo mezz’ora di gioco Frank Lampard comincia già a far scaldare i suoi in panchina ed è probabile che a inizio ripresa butti nella mischia uno tra Giroud e Pulisic. Lo squillo del Chelsea però arriva al minuto 36 quando Barkley trova lo spazio per provare un destro che termina di poco a lato della porta difesa da De Gea. (agg. di R. G. Flore)

PALO DI ABRAHAM AL 5′!

Va in scena nientemeno che ad “Old Trafford” l’esordio di Frank Lampard in panchina, per un Manchester United-Chelsea che non solo vede in apertura di Premier League 2019/2020 un big match ma pure la sfida tra due formazioni che, per una volta, sembrano partire senza l’ambizione di poter contrastare la leadership di Manchester City e Liverpool, tanto che entrambe hanno in panchina due tecnici con poca esperienza e che dovranno fare di necessità virtù: per Ole Gunnar Solskjaer dato che, nonostante i soldi spesi sul mercato, i Red Devils presentano ancora tanti punti deboli, e per il tecnico dei Blues a causa del blocco del mercato che ha fatto partire una sorta di rifondazione che non sarà indolore. E nei primi 10 minuti della sfida i padroni di casa provano a prendere subito il comando delle operazioni ma corre subito un brivido lungo la schiena dei tifosi mancuniani: angolo per i londinesi e Tammy Abraham sugli sviluppi coglie un clamoroso palo a De Gea battuto (5’). La risposta dei Red Devil è in un tiro di Martial che sfrutta un errore di Zouma, ma Arrizabalaga vigila, ma è ancora Abranham pericoloso al 10’ quando per poco non trova la deviazione vincente su un bel centro di Azpilicueta. (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, SI GIOCA!

Tutto è pronto per il fischio d’inizio di Manchester United Chelsea, sicuramente il pezzo forte della prima giornata della nuova Premier League inglese. Nello scorso campionato il Chelsea aveva chiuso al terzo posto con 72 punti ottenuti grazie a ventuno vittorie, nove pareggi e otto sconfitte, conquistando in questo modo la qualificazione in Champions League che sarebbe in ogni caso arrivata grazie al successo in Europa League, sicuramente il ricordo più bello che Maurizio Sarri ha lasciato al Chelsea. Stagione più difficile per il Manchester United, sia nelle varie Coppe sia in campionato, dove i Red Devils hanno chiuso al sesto posto con 66 punti, frutto di diciannove vittorie, nove pareggi e dieci sconfitte, un ruolino di marcia che è bastato al Manchester United solamente per qualificarsi alla Europa League. Adesso però comincia un cammino tutto nuovo: la parola dunque passa al campo, si gioca Manchester United Chelsea! MANCHESTER UNITED: De Gea, Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire, Shaw, McTominay, Pogba, Pereira, Lingard, Martial, Rashford. CHELSEA: Kepa, Azpilicueta, Zouma, Christensen, Emerson, Jorginho, Barkley, Kovacic, Mount, Pedro, Abraham. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA STORIA

Sempre più vicina la diretta di Manchester United Chelsea, facciamo adesso un tuffo nella storia di questa storica partita. Per avere un quadro attendibile dei valori recenti, prendiamo in considerazione i numeri a partire dalla stagione 2000-2001. Si tratta comunque di ben 55 partite, con un bilancio favorevole al Chelsea che ha ottenuto ventidue vittorie a fronte di sedici pareggi e diciassette successi per il Manchester United, che di conseguenza insegue anche nel numero dei gol segnati, che sono 80-74 per il Chelsea. In questo lungo elenco spicca naturalmente la finale di Champions League del 2008, vinta dal Manchester United per 6-5 ai calci di rigore a Mosca, mentre nella scorsa stagione ci sono stati tre incroci, perché Manchester United e Chelsea si sono affrontate anche in Fa Cup. In campionato abbiamo avuto due pareggi, 2-2 in casa Chelsea e 1-1 a Manchester, con i Red Devils che però sono stati capaci di espugnare per 0-2 Stamford Bridge nel match di Coppa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DUELLO IN PANCA

Verso la diretta di Manchester United Chelsea, ci sembra doveroso sottolineare che i protagonisti più attesi sono probabilmente i due allenatori, perché Ole Gunnar Solskjaer e Frank Lampard daranno vita a un duello tra bandiere che adesso siedono sulle panchine delle squadre con cui sono diventati leggende da calciatori. Per quanto riguarda Solskjaer, fu proprio il Manchester United a portare il norvegese in Inghilterra nel 1996: la permanenza sarebbe durata ben dodici anni caratterizzati da 366 presenze e 126 gol in partite ufficiali. In bacheca sei campionati, due Fa Cup, quattro Community Shield, una Coppa di Lega, una Champions League e una Coppa Intercontinentale. Per Frank Lampard sono state invece tredici le stagioni al Chelsea, dal 2001 al 2014: in numeri, il bilancio è di 648 presenze e 211 gol in partite ufficiali, impreziosite da tre campionati, quattro Fa Cup, due Community Shield, due Coppe di Lega, una Champions League, una Europa League e una Coppa Intertoto. Tante volte si sono sfidati in campo, adesso invece si daranno battaglia dalla panchina. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Manchester United Chelsea, in diretta naturalmente dal palcoscenico dello stadio Old Trafford di Manchester, si gioca questo pomeriggio, domenica 11 agosto 2019, alle ore 17.30 italiane (le 16.30 locali). Si tratta senza ombra di dubbio del big-match di maggiore spicco nella prima giornata della Premier League 2019-2020, che dunque comincia proponendo subito una delle sue sfide più intriganti. Manchester United Chelsea ci darà dunque subito le prime risposte sui Red Devils che hanno confermato Ole Gunnar Solskjaer e sui Blues che invece hanno iniziato un nuovo corso affidato a Frank Lampard dopo che Maurizio Sarri si è congedato vincendo l’Europa League, dove quest’anno dovrà accontentarsi di giocare il Manchester United, rimasto fuori dal suo tradizionale palcoscenico della Champions League. Naturalmente è presto per trarre giudizi significativi sulle due squadre, ma qualche indicazione potrà già arrivare e soprattutto speriamo che ci possa essere spettacolo.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED CHELSEA

Vediamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni di Manchester United Chelsea. Alla prima giornata di campionato non ci possono essere certezze assolute, ma per i Red Devils disegniamo il 4-2-3-1 con Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire e Shaw nella linea difensiva a quattro davanti a De Gea; in mediana la coppia formata da McTominay e Poggia, mentre in avanti dovrebbero agire le ali James e Martial, Lingard come trequartista centrale e Rashford prima punta. Il modulo dovrebbe essere lo stesso anche per il nuovo Chelsea di Lampard, con i seguenti possibili titolari: Kepa in porta; difesa a quattro con Azpilicueta, Christensen, Zouma ed Emerson da destra a sinistra; in mediana ecco la coppia formata da Kante e Jorginho, mentre Pedro, Mount e Pulisic agiranno sulla linea della trequarti in appoggio al centravanti Abraham.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico di Manchester United Chelsea pende dalla parte dei padroni di casa, anche grazie al fattore campo. Le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai presentano un quadro comunque abbastanza equilibrato: il segno 1 è quotato a 2,15, mentre si sale a quota 3,30 per il segno X e si arriva poi fino a 3,45 volte la posta in palio in caso di segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA