Diretta/ Marina di Ragusa Palermo (risultato finale 0-1): rosanero di misura!

- Claudio Franceschini

Diretta Marina di Ragusa Palermo streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per la 21^ giornata nel girone I della Serie D.

Santana Ricciardo Palermo gol lapresse 2019
Diretta Corigliano Palermo, Serie D girone I (da facebook.com/ssdpalermoofficial)

DIRETTA MARINA DI RAGUSA PALERMO (RISULTATO FINALE 0-1): ROSANERO DI MISURA!

Il Palermo sbanca il Campo battendo il Marina di Ragusa per 1 a 0, successo prezioso per i rosanero che tengono il Savoia a debita distanza nella classifica del girone I di Serie D sempre guidata dagli uomini di Pergolizzi. Che al 77′ sfiorano il raddoppio con Floriano che scuote l’esterno della rete dando a tutti l’illusione del gol. Gli uomini di Utro non si danno per vinti e a ridosso del novantesimo per poco non trovano il pari con Pietrangeli, decisivo Lancini che mette la palla in calcio d’angolo dando una grossa mano a Pelagotti. Nel recupero sfuma anche l’ultima possibilità per i padroni di casa: punizione insidiosa di Verachi che manca il bersaglio grosso per questione di centimetri. I tre punti restano nelle tasche del Palermo. {agg. di Stefano Belli}

SFORZINI BATTE PELLEGRINO!

A venti minuti dal novantesimo è cambiato il parziale tra Marina di Ragusa e Palermo con la capolista del girone I di Serie D in vantaggio per 1 a 0. Il secondo tempo si apre sulla falsariga della prima frazione di gioco con Mistretta che si affaccia in avanti e costringe la retroguardia rosanero a concedergli il calcio d’angolo. Al 52′ però la situazione cambia quando Sforzini si presenta davanti a Pellegrino e lo salta mettendo comodamente il pallone in rete. Un gol importantissimo considerando che nel frattempo il Savoia sta vincendo per 1 a 0 sul campo del Marsala. Al 60′ timide proteste dei padroni di casa per un presunto fallo in area ai danni di Mistretta, per l’arbitro Calzavara non c’è nulla e fa cenno di proseguire. Tre minuti più tardi Baldeh prolunga per Sibidè che non mantiene il sangue freddo e perde l’attimo. {agg. di Stefano Belli}

TRAVERSA DI LANCINI!

Marina di Ragusa e Palermo vanno al riposo sul punteggio di 0-0, al termine di un primo tempo in cui gli uomini di Pergolizzi sono andati più volte a un passo dal gol. I rosanero assediano l’area di rigore avversaria, al 27′ Floriano non trova la porta da distanza ravvicinata, al 35′ grande occasione per Lancini che dai 30 metri scuote la traversa con Pellegrino abile a rifugiarsi in corner per non correre ulteriori rischi. Successivamente il portiere di Utro fa buona guardia su Felici che non riesce a vincere il duello personale con il numero 1 locale. {agg. di Stefano Belli}

PALO DI MISTRETTA!

E’ cominciato il match valevole per la 21^ giornata di Serie D girone I tra Marina di Ragusa e Palermo, a metà del primo tempo il punteggio resta fermo sullo 0-0. La prima occasione della gara è per i padroni di casa che al 5′ colpiscono il palo con il calcio di punizione battuto da Mistretta, Pelagotti non ci sarebbe mai potuto arrivare sul pallone che invece si schianta sul legno che salva i rosanero dallo 0-1. Dall’altra parte è Felici ad avere la chance di sbloccare la contesa ma i difensori locali tolgono una bella gatta da pelare a Pellegrino che era posizionato fuori dai pali. Con il passare dei minuti gli uomini di Pergolizzi alzano il baricentro e stazionano nella metà campo avversaria, tenendo la squadra di Utro alla larga dalla loro trequarti. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Marina di Ragusa Palermo non sarà trasmessa sui canali tradizionali della nostra televisione, ma ormai sappiamo che le partite stagionali dei rosanero sono state acquistate in esclusiva del portale Eleven Sports: abbonandovi alla piattaforma, o acquistando il singolo evento ad un prezzo precedentemente fissato, potrete dunque seguire anche questa sfida in diretta streaming video utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

SI COMINCIA!

Siamo finalmente al calcio d’inizio di Marina di Ragusa Palermo. Rosario Pergolizzi spera di ritrovare la verve di Giovanni Ricciardo, il suo attaccante principe: per il classe ’86 domenica scorsa è arrivata la panchina contro la Roccella, e la quarta partita senza reti. Ne ha 9 in tutto il campionato, con una media di uno ogni 152 minuti sul terreno di gioco; Pergolizzi lo ha fatto giocare 16 volte come titolare, lasciandolo seduto in due occasioni e facendolo entrare a gara in corso in altre due occasioni. Per Ricciardo il periodo non è dei migliori: dopo aver segnato 8 gol nelle prime 10 giornate di campionato, nelle seguenti 12 (quando sono arrivate le quattro panchine) c’è stata una sola marcatura, sia pure decisiva per vincere in casa del Castrovillari. Dunque, vedremo se oggi il numero 9 rosanero saprà riscattarsi e raggiungere la doppia cifra di gol: certo la capolista del girone I di Serie D ha altre armi a sua disposizione, ma con le reti di Ricciardo la promozione sarebbe maggiormente alla portata. Adesso mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco dell’Aldo Campo, dove Marina di Ragusa sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI ANDATA

Possiamo parlare di un solo precedente per Marina di Ragusa Palermo, che è naturalmente quello disputato nel girone di andata di questo campionato: era il 22 settembre e la squadra di Salvatore Utro arrivava sul campo dei rosanero che, scottati dalla doppia retrocessione dalla Serie B (dopo essere arrivati in zona playoff e con la possibilità di tornare nel massimo campionato), avevano aperto con tre vittorie prendendo subito il comando nel girone I, ma comunque dimostrando di doversi ancora pienamente adattare alla nuova realtà. Anche quel pomeriggio non era andato tutto liscio: al 5’ Giovanni Ricciardo aveva portato in vantaggio i padroni di casa ma dopo soli 5 minuti il Marina di Ragusa aveva trovato il pareggio con Domenico Mistretta. La superiorità dei rosanero in questa categoria si era però vista pienamente all’inizio del secondo tempo: nel giro di un minuto, tra 50’ e 51’, il Palermo aveva chiuso i conti trovando il nuovo vantaggio con Mario Alberto Santana e allungando con Erdis Kraja, lasciando gli avversari con un pugno di mosche in mano. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Marina di Ragusa Palermo si gioca alle ore 14:30 di domenica 26 gennaio, siamo in diretta allo stadio Aldo Campo dove va in scena la partita valida per la 21^ giornata nel girone I della Serie D 2019-2020. La capolista ha la possibilità di staccare nuovamente la concorrenza e porre solide basi per la promozione: domenica scorsa finalmente la squadra di Rosario Pergolizzi è tornata a guadagnare punti nei confronti del Savoia, ed entra dunque in questa giornata con un vantaggio di 5 lunghezze che spera ora di incrementare, sapendo di essere la più forte ma anche di non dover dare alcunchè per scontato. A cominciare da oggi: il Marina di Ragusa è tredicesimo in classifica e ha vinto solo due delle ultime nove partite giocate, ma è stata proprio questa squadra a frenare la corsa del Savoia (peraltro fuori casa): dunque attenzione perchè Salvatore Utro punta a fare lo sgambetto a un’altra big, e allora nella diretta di Marina di Ragusa vedremo come andranno le cose mentre possiamo fare una valutazione più approfondita sulle scelte dei due allenatori leggendo le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MARINA DI RAGUSA PALERMO

Nelle probabili formazioni di Marina di Ragusa Palermo vediamo che Utro dovrebbe puntare sullo stesso 3-5-2 che ha fermato il Savoia: Pellegrino in porta, davanti a lui una difesa formata da capitan Puglisi, Giuliano e Pietrangeli con due esterni che dovrebbero essere Dibari e Sidibé, con la corsia destra tecnicamente più votata alla fase offensiva. In mezzo al campo avremo Mauro in cabina di regia con Calivà e Schisciano che faranno le mezzali, mentre a formare il tandem d’attacco dovrebbero essere Mistretta e Modou Diop che però sono insidiati da Suma e Retucci. Pergolizzi domenica scorsa ha giocato con la difesa a tre, una novità: in caso di conferma vedremmo ancora Peretti, Crivello e Lancini a protezione di Pelagotti, con Langella (o Ficarrotta) e Martinelli schierati larghi a fare da supporto al centrocampo. Qui, Kraja e Martin devono vincere la concorrenza di Juan Alberto Mauri e Ambro; per quanto riguarda l’attacco, sembrano ormai confermate le scelte di Floriano (a segno per la prima volta da quando ha cambiato maglia) e Felici ai lati di Ricciardo, ma occhio ovviamente a Silipo e Sforzini che si giocano il posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA