DIRETTA/ Milan Juventus (risultato finale 4-2) DAZN: Rebic abbatte i bianconeri!

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Juventus streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 31^ giornata della Serie A, si gioca al Giuseppe Meazza.

Bonucci Romagnoli saluto Juventus Milan lapresse 2020
Diretta Milan Juventus, Serie A 31^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN JUVENTUS (RISULTATO FINALE 4-2): REBIC ABBATTE I BIANCONERI!

Stordita dopo il ribaltone, la Juventus prova a rincorrere il risultato ma il Milan in contropiede è micidiale. E al 35′ il Milan chiude la partita: sciagurato passaggio in orizzontale di Alex Sandro, arriva Bonaventura a servire Rebic in area, il serbo conclude di potenza e mette di fatto fine alla partita, nonostante 6′ di recupero. Con questo successo il Milan sale da solo al quinto posto in classifica, in attesa dei risultati di Roma e Napoli. La Juventus resta a +7 dalla Lazio, lo Scudetto non sembra in discussione visto anche il crollo psicofisico evidenziato dai biancocelesti nelle ultime partite, ma raramente si erano visti i bianconeri buttare via una partita tenuta ampiamente in pugno. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE MILAN JUVENTUS

La diretta tv di Milan Juventus sarà trasmessa sul canale DAZN1, che troverete al numero 209 del decoder di Sky: anche gli abbonati alla televisione satellitare potranno dunque assistere alla partita di Serie A tramite il loro abbonamento, senza essere necessariamente clienti della piattaforma nata lo scorso anno. Questi ultimi avranno come sempre la possibilità di attivare il servizio di diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone per installare l’applicazione DAZN che può essere eventualmente fruibile anche su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

KESSIE’ E LEAO LA RIBALTANO!

Accade di tutto a San Siro: dopo il rigore di Ibrahimovic Pioli inserisce Leao al posto di Saelemaekers. Al 21′ Ibrahimovic trova l’assist per Kessié che si districa nell’area bianconera e trova il gol del pari. Il Milan gioca sulle ali dell’entusiasmo, la Juventus sembra piantata dopo aver avuto la partita in pugno. E al 22′ Rebic allarga per Leao che si invola sulla sinistra e non lascia scampo a Szczesny, firmando il clamoroso sorpasso. Subito dopo Sarri prova a correre ai ripari inserendo Matuidi, Ramsey e Douglas Costa al posto di Rabiot, Pjanic e Higuain. Viene ammonito Conti per un fallo su Danilo, quindi alla mezz’ora il Milan sfiora il poker con Rebic che impegna severamente in diagonale Szczesny. Al 32’Alex Sandro prende il posto di Cuadrado, poi è strepitoso Donnarumma a dire no su cross da calcio d’angolo su un colpo di testa di Rugani che pareva a colpo sicuro. (agg. di Fabio Belli)

RABIOT-CR7, POI IBRA!

Straordinario avvio di ripresa della Juventus che con un micidiale uno-due mette in discesa il match. A sbloccare il risultato dopo appena 2′ nella ripresa ci ha pensato Rabiot con un vero e proprio eurogol, dalla distanza pallone all’angolino e Donnarumma senza colpe. Il Milan aveva iniziato il secondo tempo con Calhanoglu in campo al posto di Paquetà, ma all’8′ la Juventus trova già il raddoppio. Lancio dalle retrovie di Cuadrado per Cristiano Ronaldo, incredibile frittata tra Kjaer e Romagnoli e il pallone sfila, col portoghese che non sbaglia a tu per tu con Donnarumma. Al 14′ però il Milan torna in partita: inizialmente l’arbitro sanziona Rebic con l’ammonizione per un tocco di braccio su cross di Theo Hernandez: la review al VAR mostra però come il serbo abbia colpito il pallone col petto per farlo poi carambolare sul braccio di Bonucci. Dunque il giallo passa a Bonucci ed è rigore per il Milan che Ibrahimovic trasforma per l’1-2. (agg. di Fabio Belli)

GOL ANNULLATO A IBRAHIMOVIC

Non si moltiplicano le emozioni tra Milan e Juventus. I rossoneri restano molto attenti difensivamente, al 31′ viene ammonito Paquetà per un fallo su Bentancur, quindi su un calcio di punizione di Pjanic è Bonucci a non arrivare d’un soffio alla deviazione vincente. Viene ammonito anche Bennacer tra le fila dei padroni di casa per un fallo su Pjanic, quindi 2′ di recupero e arriva un sussulto per parte. Su una conclusione di Higuain deviata da Theo Hernandez è attento alla presa Donnarumma, sul capovolgimento di fronte si invola in solitudine Ibrahimovic che insacca solo davanti a Szczesny, ma il gol è annullato per fuorigioco. Senza reti dunque il primo tempo a San Siro. (agg. di Fabio Belli)

CI PROVA IBRA

Inizio di partita non eccezionale, la Juventus cerca il primo affondo al 10′ con una bordata di Bernardeschi che attraversa tutta l’area di rigore rossonera e sibila fuori di poco, con Bonucci che non arriva di poco alla conclusione vincente da due passi. Il Milan prova però a tenere alto il baricentro e non consente ai bianconeri di ottenere spazi necessari per far fruttare il suo pressing. Si fa vedere Ibrahimovic con una conclusione che non crea comunque grandi problemi a Szczesny, il Milan gioca bene anche grazie alla spinta di Saelemaekers che si sta confermando una rivelazione. Al 27′ coolin’ break, fa caldo a San Siro ma il risultato resta fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Milan Juventus comincerà fra pochissimi minuti a San Siro: ci resta dunque giusto il tempo per analizzare le statistiche delle due squadre che oggi daranno vita a una classicissima del campionato di Serie A 2019-2020. Numeri in miglioramento ma globalmente di certo non esaltanti per i rossoneri di Stefano Pioli: 46 punti in classifica con tredici vittorie, sette pareggi e dieci sconfitte danno per ora al Milan un anonimo settimo posto. La differenza reti è passata in positivo solo sabato sera e ora si attesta a +2 grazie a 39 gol segnati a fronte dei 37 subiti. Con la Juventus di Maurizio Sarri siamo a un livello ben diverso: saldo primo posto con 75 punti, arrivati mediante ventiquattro vittorie, tre pareggi e altrettante sconfitte. I gol segnati dai bianconeri sono 63, quelli subiti 26 (migliore difesa del campionato) e di conseguenza la differenza reti è pari a +37. Adesso però basta numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Milan Juventus, poi la parola passa al campo! MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; A. Conti, Kjaer, A. Romagnoli, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Paquetà, Rebic; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi, Higuain, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Maurizio Sarri (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PIOLI CONTRO SARRI

Cresce l’attesa per la diretta di Milan Juventus, partita che ha fatto la storia del nostro calcio anche con i confronti tra grandi allenatori: questa volta tocca a Stefano Pioli e Maurizio Sarri. Il tecnico rossonero si ritrova in una situazione decisamente complicata: sta facendo un buon lavoro e di certo i problemi del Milan non sono imputabili a lui (basti pensare a quanti allenatori sono passati negli ultimi anni), eppure il suo futuro appare come minimo in bilico, se non già segnato. Non è facile lavorare così, eppure Pioli dimostra grande professionalità e stasera è atteso da una sfida sempre affascinante, contro il suo passato da giocatore. Fatte le debite proporzioni, anche Sarri è in una situazione anomala, quella cioè di un allenatore “condannato” a vincere lo scudetto come se fosse un obbligo, anzi forse nemmeno sufficiente per giudicare in modo del tutto positivo il suo operato, perché molto dipenderà dal rendimento in Champions League. Intanto però c’è appunto uno scudetto da portare a casa, anche per spazzare via definitivamente l’etichetta di allenatore non vincente, dopo l’Europa League con il Chelsea della scorsa stagione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Mentre aspettiamo la diretta di Milan Juventus, ci sembra logico fare un tuffo nella storia di questa partita che ha un posto davvero speciale nella storia del nostro campionato di Serie A e non solo, considerando che vi sono state anche finali di Coppa Italia o Supercoppa Italiana e su tutte naturalmente la finale di Champions League del 2003 a Manchester, vinta ai calci di rigore dal Milan. In questa stagione abbiamo avuto tre scontri diretti fra campionato e Coppa Italia, che hanno sempre visto sorridere la Juventus ma con fatica, tanto che nel corso di questi tre match raramente si è vista l’enorme differenza che c’è in classifica fra bianconeri e rossoneri. La partita d’andata in campionato fu giocata domenica 10 novembre 2019 a Torino ed è ricordata forse soprattutto per la reazione stizzita di Cristiano Ronaldo al momento della sostituzione: la Juventus faticava e vinse solo con un gol di Dybala al 77′ minuto. Ancora più risicata la differenza nella doppia semifinale di Coppa Italia, che ha visto sorridere la Juventus solamente grazie alla regola dei gol segnati in trasferta, dopo un doppio pareggio per 1-1 a San Siro a febbraio e per 0-0 allo Stadium meno di un mese fa, nella serata della ripartenza del calcio italiano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARBITRA MARCO GUIDA

La grande sfida Milan Juventus sarà diretta dall’arbitro Marco Guida della sezione Aia di Torre Annunziata, che per governare il big-match della 31^ giornata di Serie A a San Siro sarà affiancato questa sera dai due guardalinee Carbone e Longo e dal quarto uomo La Penna. Fondamentale anche il ruolo della coppia addetta alla Var, composta dai signori Giacomelli e Meli, quest’ultimo in qualità di assistente Avar. Nato il 7 giugno 1981 a Pompei, la carriera arbitrale del signor Marco Guida è cominciata nel 1996 e scalando le categorie è giunto al massimo livello già a partire dal 2010. Nel campoionato di Serie A 2019-2020 in corso, abbiamo quattordici presenze per Guida, con 80 cartellini gialli e una grande predisposizione a espulsioni e calci di rigore: undici penalty comminati e dodici cartellini rossi, dei quali ben otto diretti più gli altri quattro per somma di ammonizioni. Per il Milan un solo precedente stagionale con il signor Guida ed è la sconfitta sul campo del Torino a settembre 2019, meglio sicuramente la Juventus che può ricordare due vittorie di prestigio sul campo della Roma a gennaio e nel derby d’Italia con l’Inter allo Stadium prima dello stop. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Milan Juventus, che verrà diretta dal signor Guida, si gioca alle ore 21:45 di martedì 7 luglio e rappresenta uno dei due anticipi per la 31^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020. Arriva un altro intrigante big match a San Siro, e la possibilità per i bianconeri di confermare il loro vantaggio in classifica: proprio grazie al Milan, che ha fatto il colpo grosso all’Olimpico schiantando la Lazio, sono diventati 7 i punti che la capolista deve ora difendere in chiave scudetto, sicuramente allora al Meazza ci sarà meno tensione e meno paura di sbagliare ma Maurizio Sarri sa di dover vincere per chiudere quanto prima la pratica del nono tricolore consecutivo. La forma ad ogni modo è buona: anche nel derby contro il Torino è arrivata una goleada, quattro gol nel giorno in cui Gigi Buffon ha superato Paolo Maldini diventando in assoluto il più presente di sempre in Serie A. Aspettando dunque che prenda il via la diretta di Milan Juventus, possiamo senza dubbio fare qualche valutazione su quello che ci attende a livello di scelte da parte dei due allenatori, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di questa partita.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN JUVENTUS

Stefano Pioli dovrà probabilmente affrontare Milan Juventus senza Calhanoglu, che si è infortunato sabato sera appena dopo aver segnato il quinto gol in campionato: lo sostituisce allora Paquetà, che si prende la posizione di trequartista stretto tra Saelemaekers (Castillejo non recupera) e Bonaventura, anche se a sinistra potrebbe giocare Rebic con la conferma di Ibrahimovic da prima punta. Per il resto il tecnico emiliano non opererà cambi: Kjaer e Alessio Romagnoli guideranno la difesa davanti a Gigio Donnarumma con Andrea Conti (favorito su Calabria) e Theo Hernandez che spingeranno sulle corsie laterali, Kessie e Bennacer formeranno il reparto di mezzo.

Nella Juventus doppia tegola: sono squalificati De Ligt e Dybala. Allora, Sarri manda in campo Rugani per fare coppia con Bonucci al centro della difesa, mentre da centravanti giocherà ovviamente Higuain. Cuadrado e Danilo ancora i due terzini (ma Alex Sandro ha recuperato e potrebbe essere lanciato come titolare), in porta si rivede Szczesny con Cristiano Ronaldo ovviamente confermato, probabilmente insieme a Bernardeschi per completare il tridente offensivo. A centrocampo i dubbi maggiori: altra staffetta Rabiot-Matuidi, poi Pjanic dovrebbe essere il regista davanti al reparto arretrato con Bentancur che farà la mezzala sul centrodestra.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Milan Juventus l’agenzia Snai ha emesso le sue quote, che indicano nella squadra bianconera la favorita per la vittoria: questa eventualità è regolata dal segno 2 e vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 2,10 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto, mentre siamo ad un valore di 3,45 sia che puntiate sul segno 1 (per il successo dei rossoneri) sia che pensiate all’ipotesi del pareggio, per la quale dovrete puntare sul segno X.

© RIPRODUZIONE RISERVATA