DIRETTA/ Milan Juventus (risultato finale 0-0): si chiude a reti bianche

- Maurizio Mastroluca

Diretta Milan Juventus streaming video tv: formazioni e risultato live della partita valida per la ventitreesima giornata di Serie A. Pioli per lo Scudetto

Juventus vs Milan
Brahim Diaz, Locatelli e Tonali: Milan-Juventus (LaPresse, 2021)

DIRETTA MILAN JUVENTUS (RISULTATO FINALE 0-0): SI CHIUDE A RETI BIANCHE

Chiusa a reti bianche la sfida tra Milan e Juventus. Big match senza gol con i bianconeri attenti soprattutto a non subire gol in un finale di partita che ha visto il Milan però proporsi in maniera troppo sterile in chiave offensiva. Né gli ultimi cambi portano particolari frutti: viene ammonito Kean nel finale, ultimi tentativi di Theo Hernandez e Giroud ma la Juventus rischia poco e si prende un punto che vale nella sua corsa alla Champions, mentre il Milan perde di nuovo terreno rispetto all’Inter capolista che deve ancora recuperare una partita. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA MILAN JUVENTUS STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI SERIE A

La diretta tv di Milan Juventus di Serie A sarà trasmessa in esclusiva dalla piattaforma DAZN. Si tratterà quindi di una diretta streaming video. Per accedere ai contenuti dell’emittente digitale bisognerà essere abbonati al servizio e disporre di una Smart Tv connessa ad internet o di un dispositivo mobile come smartphone, tablet o PC con l’applicazione dedicata installata. La gara non sarà quindi una delle tre partite trasmesse in co-esclusiva da Sky Sport.

SZCZESNY ATTENTO

Partenza equilibrata anche nel secondo tempo a San Siro, al 6′ squillo della Juventus con Morata che calcia sul fondo dopo aver sfruttato un cross ben calibrato di De Sciglio, mentre al 9′ Maignan esce con sicurezza neutralizzando un traversone piazzato in area da Alex Sandro. Al quarto d’ora Messias e Brahim Diaz lasciano spazio a Bennacer e Saelemaekers nel Milan, mentre al 18′ Theo Hernandez chiama Szczesny alla prima vera parata della ripresa. Cambia anche la Juventus al 20′ con Bernardeschi e Arthur che lasciano spazio a Cuadrado e Locatelli, mentre al 24′ è Giroud a raccogliere un cross di Saelemaekers, ma il suo colpo di testa viene neutralizzato con sicurezza da Szczesny. (agg. di Fabio Belli)

IBRAHIMOVIC KO!

Tegola per Pioli con l’infortunio di Ibrahimovic che al 28′ deve lasciare spazio a Olivier Giroud, mentre al 30′ i rossoneri scendono ancora in avanti con Calabria che tenta la rasoiata che per poco non sorprende Szczesny. Calabria ci prende gusto e al 32′ manca ancora di poco il bersaglio, quindi viene ammonito Chiellini per un fallo su Messias. Il Milan chiude in avanti la prima frazione di gioco ma la Juventus tiene, pur riuscendo ad essere poco incisiva dal punto di vista offensivo: le due squadre vanno a riposo a San Siro col risultato ancora a reti bianche. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITI LOCATELLI E LEAO

Gioco spezzettato nella prima metà del primo tempo tra Milan e Juventus. Poco spettacolo e già due ammoniti, Locatelli tra i bianconeri per un fallo su Tonali e Leao tra i rossoneri per un intervento irregolare su Cuadrado. Le accelerazioni di Brahim Diaz da una parte e Cuadrado dall’altra provano a tenere a galla il gioco offensivo delle due formazioni ma per la prima occasione da gol della partita bisogna attendere il 20′, quando Leao impegna Szczesny con una rasoiata che trova comunque pronto e reattivo il portiere polacco. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Sicuramente la diretta di Milan Juventus è il big match di giornata come ci racconta anche la classifica. I rossoneri stanno facendo meglio dei bianconeri con 48 punti è seconda in classifica a 2 lunghezze dall’Inter che però deve recuperare un match. Il pesante ko con lo Spezia, condizionato anche da un errore arbitrale, oggi potrebbe pesare con la squadra che ha collezionato finora 15 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.

Dall’altro lato la Juventus è in netta ripresa dopo aver iniziato il campionato in maniera disastrosa, appena 1 punto nelle prime tre giornate di campionato. La squadra di Max Allegri sta piano piano lavorando per rientrare tra le prime quattro e ha 41 punti con 12 successi, 5 pari e 5 ko. L’attacco dei rossoneri ha fatto decisamente meglio con 47 reti fatte a 34, la Vecchia Signora però ha dato più garanzie dietro con le reti subite che sono 25 a 21. Il migliore marcatore del match è Zlatan Ibrahimovic a 8 reti seguito da Paulo Dybala a 7 e Rafael Leao a 6. Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Milan Juventus, poi parola al campo! MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, A. Romagnoli, T. Hernandez; Krunic, Tonali; Messias, Brahim Diaz, Rafael Leao; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Locatelli, Bentancur; Cuadrado, Dybala, McKennie; Morata. Allenatore: Massimiliano Allegri (Matteo Fantozzi)

GLI ALLENATORI, MAX TORNA CONTRO IL DIAVOLO

La diretta di Milan Juventus mette di fronte anche due allenatori molto simili cioè Stefano Pioli e Massimiliano Allegri. Il tecnico dei rossoneri sta crescendo anno dopo anno e sembra aver ormai guadagnato una maturità importante che potrebbe portarlo presto a vincere qualcosa di importante. Dall’altra parte il mister dei bianconeri, tra l’altro ex di turno, è un tecnico con grandissima esperienza ultimo a portare in una finale di Champions League una squadra del nostro paese.

Se Pioli di solito si schiera con il 4-2-3-1 dall’altra parte Allegri preferisce il 4-3-1-2 modulo però che usa assai raramente perché non dotato di un vero e proprio trequartista. Nonostante questo ha anche lui spesso vagliato la possibilità di giocare con tre trequartisti dietro a un’unica punta. Di base però sono due tecnici molto simili che preferiscono fare la partita e costruiscono i loro successi su un modulo offensivo ma con attenzione anche alla fase difensiva. (Matteo Fantozzi)

MILAN JUVENTUS: I TESTA A TESTA

La diretta di Milan Juventus ha fatto la storia del nostro calcio, della nostra Serie A, tra due delle squadre più vincenti del mondo. Considerando anche i match disputati a Torino le due squadre si affrontano oggi per la 300esima volta, col bilancio che ci parla di 113 vittorie dei bianconeri, 99 dei rossoneri e 87 pareggi. I gol fatti dalla Vecchia Signora sono 435 mentre quelli dei meneghini 426. Tra le gare che hanno fatto la storia di questo match non si può non parlare dell’1-6 del 6 aprile 1997 con i bianconeri in gol con doppiette di Vieri e Jugovic e reti di Amoruso e Zidane. Per il Milan segnò su calcio di rigore Marco Simone.

L’anno scorso a Milano vinse la squadra all’epoca allenata da Andrea Pirlo per 1-3. Gli ospiti erano andati avanti grazie a Federico Chiesa al minuto 18 con pari al 41esimo di Calabria. Nella ripresa la Juve la vinceva con i gol ancora di Chiesa e di McKennie. Il Milan non vince in casa dal clamoroso 4-2 del 7 luglio 2020, in un campionato giocato d’estate a causa del lockdown per la pandemia globale da Coronavirus. I bianconeri passarono in doppio vantaggio nella ripresa con i gol di Rabiot e Ronaldo in 6 minuti. Ibra trovava la via del gol col Milan che la ribaltava grazie a Kessie, Leao e Rebic. (Matteo Fantozzi)

MILAN JUVENTUS: BIG MATCH A SAN SIRO

Milan Juventus, in diretta domenica 23 gennaio alle ore 20:45 dallo stadio San Siro di Milano, è il big match della ventitreesima giornata del campionato di Serie A. I rossoneri arrivano alla sfida contro la Juventus, dopo la rimonta casalinga subita contro lo Spezia, partita terminata con il punteggio di 1-2 in favore della squadra ligure. Quest’ultimo risultato ha permesso all’Inter di incrementare il vantaggio di un punto sulla squadra di Stefano Pioli. Il Milan vorrà così riscattare l’ultima uscita negativa in campionato, la quale ha fermato a tre la striscia di vittorie consecutive. Con un successo, i rossoneri allontanerebbero anche la stessa Juventus, diretta concorrente per un posto in Champions League.

La Juventus è reduce dalla vittoria casalinga sull’Udinese, successo conseguito grazie al risultato di 2-0. La squadra allenata da Massimiliano Allegri, dopo un inizio di campionato piuttosto negativo, sembra aver trovato la giusta continuità di risultati. Nelle ultime cinque gare disputate, i bianconeri hanno vinto quattro volte e pareggiato una, contro il Napoli. Con un successo, la Juventus tornerebbe in lotta per le zone nobili della classifica, accorciando il divario dal Milan, che al momento è di 7 lunghezze. La gara di andata, disputata a settembre, è terminata in parità con il punteggio di 1-1. Al momentaneo vantaggio di Morata per la Juventus, ha risposto Rebic per il Milan.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI MILAN JUVENTUS

Vediamo ora le probabili formazioni della diretta Milan Juventus, le quali scenderanno in campo nella gara valevole per la ventitreesima giornata di Serie A. Il tecnico rossonero, Stefano Pioli, dovrebbe schierare i suoi uomini con il consueto modulo 4-2-3-1. In difesa rientra Romagnoli, il quale comporrà la coppia centrale con Kalulu. In mediana, Tonali dovrebbe tornare titolare, con Ibrahimovic a guidare l’attacco. Questa la probabile formazione titolare del Milan: Maignan; Florenzi, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Krunic, Tonali; Saelemaekers, B. Diaz, Leao; Ibrahimovic.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, risponderà schierando la sua squadra con un 4-4-2. In difesa, de Ligt farà coppia con Chiellini, mentre sugli esterni ci saranno Cuadrado e De Sciglio. Bernardeschi tornerà dal primo minuto, con Dybala e Morata a comporre il duo d’attacco. Ecco la probabile formazione titolare dei bianconeri, in vista della trasferta di San Siro: Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Chiellini, De Sciglio; McKennie, Locatelli, Bentancur, Bernardeschi; Dybala, Morata.

QUOTE PER LE SCOMMESSE

Diamo uno sguardo alle quote per le scommesse della diretta Milan Juventus di Serie A, proposte dall’agenzia Snai. Si prospetta una gara piuttosto equilibrata. Sembrano leggermente favoriti i rossoneri, con la vittoria del Milan, abbinata al segno 1, quotata 2.65. L’eventuale pareggio tra le due squadre, con segno X, viene presentato con una quota di 3.20. Il successo esterno della Juventus, con segno 2, è proposto a 2.70.





© RIPRODUZIONE RISERVATA