DIRETTA/ Milan Spal (risultato finale 3-0) Rai 2: Successo netto per i rossoneri

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Spal streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca a San Siro, valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia.

Paqueta Missiroli Milan Spal lapresse 2020
Diretta Milan Spal, ottavi Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN SPAL (RISULTATO FINALE 3-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Giuseppe Meazza il Milan batte la Spal per 3 a 0. Nel primo tempo i rossoneri passano in vantaggio al 20′ per merito di Piatek e trovano la rete del raddoppio nel finale grazie al 44′ con Castillejo. Nel secondo tempo Piatek spreca una chance per la doppietta personale in avvio di ripresa e ci pensa Hernandez a chiudere definitivamente i conti con il tris in solitaria del 66′. Inutili i tentativi degli estensi di andare a segno ed accorciare le distanze visto che l’arbitro decide di non assegnare un calcio di rigore che aveva fischiato dopo aver consultato il VAR su segnalazione dei suoi assistenti. Grazie alla vittoria conquistata quest’oggi il Milan accede ai quarti di finale di Coppa Italia, dove affronterà il Torino che ha superato il Genoa, mentre la Spal viene eliminata dal torneo. (cronaca Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO RAI: COME VEDERE MILAN SPAL

La diretta tv di Milan Spal verrà trasmessa su Rai Due, e dunque come sempre sarà un appuntamento in chiaro per tutti: la partita di Coppa Italia potrà essere seguita in alta definizione laddove possibile, ma anche attraverso il sito www.raiplay.it con l’ormai consueto servizio di diretta streaming video, che non comporta costi aggiuntivi e sarà attivabile da tutti tramite l’utilizzo di dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Milan e Spal, il punteggio è cambiato nuovamente ed è ora di 3 a 0. Perso Tomovic per infortunio, sostituito poco dopo la mezz’ora da Salamon, i biancazzurri finiscono con il subire anche il terzo gol da parte dei rossoneri al 66′ a causa della rete messa a segno da Hernandez, bravo a battere il portiere ospite al termine di una percussione solitaria partendo dal centro-destra. Il tecnico di casa Pioli ha deciso di inserire Suso al posto di Castillejo e Paquetà al posto di Bonaventura in cerca di conferme da questi calciatori mentre, sul fronte opposto, mister Semplici ha rimpiazzato Jankovic con Valoti. A questo punto il successo è sempre più vicino per il Milan che vede la possibilità concreta di accedere al turno successivo di Coppa Italia. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Milan e Spal è ancora fermo sul 2 a 0 in favore dei rossoneri. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, il copione non sembra cambiare rispetto a quello ammirato nel corso della frazione precedente. I padroni di casa ricominciano esattamente come avevano iniziato e concluso il primo tempo con Piatek che si vede bloccare una conclusione da dentro l’area avversaria a causa di un intervento in scivolata di un difensore biancazzurro. Le cose sembrano complicarsi ulteriormente per gli ospiti di mister Semplici poichè Paloschi ha dovuto farsi medicare a bordo campo intorno al 50′ dopo un contrasto in cui aveva commesso fallo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Milan e Spal sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. I lombardi cominciano bene l’incontro ed aggrediscono gli emiliani in maniera vincente fino a passare in vantaggio con Piatek intorno al 20′. I biancazzurri faticano a rispondere ma trovano un po’ di spazio per affacciarsi in avanti con Strefezza al 37′. Tuttavia, i rossoneri insistono e trovano il gol del raddoppio nel finale di frazione, precisamente al 44′, quando Castillejo supera l’estremo difensore estense Berisha con un tiro piazzato all’interno dell’area di rigore dopo aver ricevuto palla da Piatek. Ai microfoni di Rai Sport l’autore del 2 a 0 ha commentato: “Sono contento per il gol, per quello che sta dando la squadra che è tantissimo, peccato per quello che ho sbagliato prima ma sono molto contento di quello che sta facendo la squadra.” Fino a questo momento il direttore di gara Davide Ghersini, proveniente dalla sezione di Genova, ha ammonito Conti e Castillejo soltanto tra le fila dei milanisti. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Passata da qualche istante la mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Milan e Spal è cambiato ed è di 1 a 0. I minuti scorrono sul cronometro ed i padroni di casa insistono in cerca del gol del vantaggio come anche confermato dalla nuova occasione per Castillejo al 17′, anticipato regolarmente appena dentro il limite della propria area di rigore da Berisha. I rossoneri del tecnico Pioli spezzano quindi l’equilibrio iniziale al 20′ grazie alla rete messa a segno da Piatek, spezzando così il digiuno che lo stava perseguitando tramite l’assist filtrante del suo compagno Bennacer. Per gli ospiti biancazzurri continuano ad esserci evidenti problemi in fase di impostazione, non riuscendo appunto ad orchestrare una manovra ragionata che possa consentire loro di guadagnare campo. La formazione allenata da mister Semplici non può nemmeno permettersi di avanzare con esitazione per non rischiare di subire qualche pericolo in contropiede. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Lombardia la partita tra Milan e Spal è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro, abbastanza spezzettate dai diversi interventi irregolari commessi da tutte e due le squadre, i padroni di casa guidati da mister Pioli cercano subito di aggredire gli avversari riversandosi in zona offensiva e mantenendo il possesso del pallone. I rossoneri si fanno vedere già al 2′ con lo spunto impreciso di Piatek mentre mettono i brividi alla retroguardia del tecnico ospite Semplici al 7′, quando la conclusione tentata da Bennacer termina larga non di molto fuori dallo specchio della porta difesa da Berisha. Pochi spazi per gli estensi che dovranno faticare per reggere sotto la costante pressione milanista ammirata in questa prima parte della gara. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci al calcio d’inizio di Milan Spal: il campionato degli estensi fino a questo momento è pessimo, la squadra ha perso cinque delle ultime sei partite e ne ha vinta soltanto una nelle ultime 12, chiudendo all’ultimo posto il girone di andata. La Spal per di più non vince al Mazza dallo scorso 5 ottobre, mentre in trasferta il colpo sul Torino è stato l’unico successo; i gol segnati sono 12 (peggior attacco), quelli subiti 29. L’anno scorso, quando aveva ottenuto la seconda salvezza consecutiva, la squadra di Leonardo Semplici aveva virato alla boa di metà stagione con 17 punti: non troppi di più a dire il vero, ma all’epoca come in questo campionato sarebbe una salvezza virtuale. Ora vedremo se arriverà una giornata positiva a San Siro, in questo ottavo di Coppa Italia: noi ci mettiamo comodi, leggiamo le formazioni ufficiali e lasciamo che a parlare sia il campo, dove finalmente la diretta di Milan Spal prende il via! MILAN (4-3-3): An. Donnarumma; A. Conti, Kjaer, Al. Romagnoli, T. Hernandez; Krunic, Bennacer, Bonaventura; Castillejo, Piatek, Rebic. Allenatore: Stefano Pioli SPAL (3-5-2): E. Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; M. Jankovic, Tunjov, B. Dabo, Murgia, Strefezza; Floccari, Paloschi. Allenatore: Leonardo Semplici (agg. di Claudio Franceschini)

GLI SPALLINI IN COPPA ITALIA…

Milan Spal si avvicina, e come sappiamo rappresenta l’esordio dei rossoneri in questa Coppa Italia: la squadra meneghina ha ottenuto il diritto di iniziare il suo cammino agli ottavi grazie al quinto posto dello scorso campionato. Per gli estensi questo invece sarà già il terzo impegno nel torneo: l’esordio era arrivato alla metà di agosto contro la Feralpisalò, squadra di Serie C, battuta 3-1 in rimonta. Gol di Pasquale Maiorino dopo pochi secondi, ribaltone biancazzurro con Federico Francesco (appena dopo) e la doppietta di Mattia Valoti. Nel quarto turno il successo sul Lecce è stato nettissimo: nel solo primo tempo la Spal ha segnato quattro volte con Igor, Alberto Paloschi, Alessandro Murgia e Thiago Cionek. In apertura di ripresa i salentini hanno provato a riaprire la partita con Giannelli Imbula, ma la squadra di Leonardo Semplici ha avuto ancora il tempo di piazzare la manita con Sergio Floccari, cinque marcatori diversi per una vittoria roboante. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Sono tanti i precedenti di Milan Spal, che però sono tornati a incrociarsi (nel settembre 2017) dopo un digiuno durato 36 anni. Era il settembre 1981 quando nel girone di Coppa Italia si era giocato a San Siro: il Milan allenato da Gigi Radice si era imposto di misura grazie al gol realizzato da Sergio Battistini. Da quando gli estensi sono tornati in Serie A, i rossoneri hanno sempre vinto allungando così la loro striscia di successi a otto partite: tra questi, quello dello scorso ottobre timbrato dalla punizione di Suso nel campionato corrente. Per trovare l’ultima vittoria della Spal dobbiamo risalire fino al 1978, ancora in Coppa Italia: stavolta però eravamo a Ferrara e i gol decisivi erano stati di Franco Pezzato (doppietta) e Mauro Gibellini, il Milan era allenato da Niels Liedholm. Infine, da segnalare che la Spal ha battuto i rossoneri solo due volte nella storia ma una di queste – la prima – a San Siro: giugno 1957, rete di Benianimo Di Giacomo al 23’ minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Milan Spal si gioca in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza, alle ore 18:00 di mercoledì 15 gennaio: ottavi della Coppa Italia 2019-2020 a San Siro, e bella occasione per i rossoneri di confermare il loro buon momento. La vittoria di Cagliari sabato scorso ha rilanciato le ambizioni in campionato, la zona Champions League è ancora lontana ma non così un’Europa League assolutamente alla portata, a patto ovviamente che la squadra continui a marciare ritrovando le sue certezze. Questa sera il Milan parte nettamente favorito contro una Spal che invece non si sa più rialzare e, battuta dalla Fiorentina nel finale, è rimasta ultima in classifica perdendo un’altra occasione per rilanciare la corsa verso la salvezza in una stagione complicatissima. Vedremo dunque come procederanno le cose nella diretta di Milan Spal, ma aspettando il calcio d’inizio possiamo valutare quelle che sono le scelte da parte dei due allenatori leggendo insieme le probabili formazioni di questa partita.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN SPAL

Naturalmente Pioli farà turnover in Milan Spal: in porta scatta presumibilmente l’ora di Antonio Donnarumma, che sarà protetto dal nuovo arrivato Kjaer (se già pronto) e da Alessio Romagnoli, mentre sugli esterni si dovrebbero rivedere Calabria e Ricardo Rodriguez. A centrocampo Bennacer dovrebbe giocare ancora come playmaker, sulle mezzali è praticamente certo il rientro di Paquetà e anche Krunic dovrebbe avere la sua maglia; più incerte le scelte nel tridente offensivo, Ibrahimovic va verso la panchina e dunque Rafael Leao e Piatek si giocano il posto da centravanti, con Suso e Rebic che potrebbero agire come esterni. La Spal cambia rispetto a domenica: in porta Demba Thiam può sostituire Etrit Berisha che resta comunque in vantaggio, in difesa l’ex Salamon può guidare il reparto con Thiago Cionek e Tomovic che era squalificato in campionato. Mediana nella quale Valdifiori sarà il regista con ai suoi lati Murgia e Missiroli, sugli esterni invece attenzione al rientro di Marko Jankovic e Reca anche se Strefezza potrebbe comunque giocare, così come Petagna che in avanti dovrebbe rientrare e fare coppia con Floccari o Federico Di Francesco, eventualmente confermato.

QUOTE E PRONOSTICO

Rossoneri chiaramente favoriti nel pronostico su Milan Spal: l’agenzia di scommesse Snai indica la vittoria dei padroni di casa come il risultato più probabile assegnandole un valore di 1,45 volte la somma messa sul piatto (segno 1) e arrivando già ad una quota di 4,50 volte la puntata per il segno X, che identifica l’eventualità del pareggio. Il successo degli estensi, regolato dal segno 2, vi permetterebbe di incassare una cifra corrispondente a 6,25 volte la vostra giocata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA