Diretta/ Milano Zenit (risultato finale 82-76) streaming tv: rimonta Olimpia!

- Mauro Mantegazza

Diretta Milano Zenit streaming video tv: orario e risultato live della partita di basket per la 23^ giornata di Eurolega (oggi giovedì 28 gennaio).

Micov Milano
Diretta Milano Zenit, Eurolega (Foto LaPresse)

DIRETTA MILANO ZENIT (RISULTATO FINALE 82-76): RIMONTA OLIMPIA!

Gran rimonta dell’Olimpia Milano che riesce alla fine a piegare lo Zenit San Pietroburgo nella sfida di Eurolega, con il punteggio di 82-76. Grande performance della formazione meneghina nella seconda metà di gara, e in particolare nell’ultimo quarto l’Olimpia è riuscita a ribaltare completamente il risultato, trovando il pari già sul 66-66 per poi sorpassare lo Zenit sul 72-71. Delaney e Punter rappresentano il chiavistello per scardinare la difesa russa e le loro giocate permettono a Milano di allungare sull’80-73. Hollins centra l’ultima tripla ma Milano la chiude con Rodriguez, con un 82-76 come punteggio finale in favore della formazione di casa. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA MILANO ZENIT IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Milano Zenit stavolta non sarà trasmessa su Eurosport 2, salvo variazioni di palinsesto: l’appuntamento di conseguenza sarà sulla piattaforma Eurosport Player, che su abbonamento fornisce tutte le partite di Eurolega in diretta streaming video. Sul sito ufficiale www.euroleague.net troverete invece per tutti le informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche di giocatori e squadre, e naturalmente gli altri contenuti d’interesse legati alla competizione di basket.

MILANO TORNA SOTTO

Nel terzo quarto l’Olimpia Milano prova a tornare in partita nel match di Eurolega contro lo Zenit San Pietroburgo. Delaney e Hines sono le colonne sulle quali l’Armani poggia la sua forza per tentare la rimonta, i padroni di casa si avvicinano sul 40-48, soprattutto Delaney sotto canestro è decisivo e dal -9 dell’intervallo Milano si ritrova a -3 sul 50-53. Una distanza che viene mantenuta fino alla fine del parziale, che si chiude sul 56-59 in favore dei russi, ma ora l’Olimpia può credere nella possibilità di ribaltare il risultato. (agg. di Fabio Belli)

OSPITI A +9

Zenit San Pietroburgo a +9 sull’Olimpia Milano nel match di Eurolega che ha visto i russi chiudere il secondo quarto sul parziale di 35-44 a proprio favore. Rispetto al primo parziale aumenta di una lunghezza il vantaggio ospite, Rivers è straripante al tiro da 3 e due sue triple consecutive portano il punteggio sul 29-41. Hines e Shields provano ad aiutare Milano a limitare i danni, riportando l’Olimpia a -7 sul 34-41, ma Pagnos continua a esercitare una grande pressione al tiro e si arriva all’intervallo su un 35-44 che per Milano sembra molto complicato da ribaltare. (agg. di Fabio Belli)

I RUSSI PARTONO BENE

Ottima partenza per lo Zenit San Pietroburgo che nella sfida di Eurolega in casa dell’Olimpia Milano accumula subito un buon vantaggio, portandosi sul 16-24. Thomas e una tripla di Pangos segnano il primo strappo per la formazione ospite che si porta a condurre sul 6-12, Fridzon, Baron e Ponitka sono implacabili sotto canestro e lo Zenit tiene alto il ritmo delle realizzazioni da 2 punti, allungando ulteriormente sull’11-18. A fissare il 16-24 di fine quarto ci pensa Fridzon con una tripla in bello stile. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Prende il via la diretta di Milano Zenit: impegno non scontato per l’Olimpia, perché quest’anno i russi sono arrivati in zona playoff e minacciano anche di prendersi il fattore campo nel turno dei quarti. Un salto di qualità arrivato grazie agli innesti, con un roster che ha puntato sull’esperienza e abitudine a vincere: da coach Xavi Pascual, fautore dell’ultimo grande ciclo del Barcellona, a KC Rivers (Real Madrid) e passando per Vitaly Fridzon (Cska Mosca) abbiamo elementi che hanno sollevato un’Eurolega in carriera, ma poi ci sono il già citato Arturas Gudaitis, ex della partita, Kevin Pangos che ha giocato con Zalgiris e Barcellona e ancora Will Thomas, campione di Liga ACB con Valencia e passato in precedenza da Avellino (oltre 15 punti di media) per non parlare di Mateusz Ponitka, miglior giovane di Eurocup cinque anni fa e inserito già allora nel secondo miglior quintetto della competizione; poi possiamo citare Billy Baron, MVP delle finali sia di Lega Adriatica che del campionato serbo, quando giocava con la Stella Rossa. Vedremo allora se al Mediolanum Forum i russi riusciranno a fermare la grande corsa dell’Olimpia, a questo punto noi ci mettiamo comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet perché finalmente la palla a due di Milano Zenit sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO ZENIT: I TESTA A TESTA

C’è un solo precedente di Milano Zenit nell’Eurolega moderna: l’anno scorso, poco prima che la pandemia di Coronavirus sconvolgesse il mondo, le due squadre si erano incrociate proprio qui al Mediolanum Forum nella partita di andata. Era il 3 gennaio: da allora nessun altro incrocio, perché il primo match di questa stagione è stato rinviato e si deve ancora giocare. L’Olimpia aveva vinto in volata: era finita 73-72, ma Kaleb Tarczewski aveva infilato i liberi della staffa dopo che Austin Hollins aveva fatto 1/2 dalla lunetta, e di fatto chiuso i conti. La tripla di Vladislav Trushkin aveva avvicinato i russi, ma era arrivata sulla sirena; Tarczewski aveva chiuso con 11 punti e 9 rimbalzi prendendosi appena 3 tiri – tutti realizzati – e facendo 5/5 in lunetta, ne aveva messi 13 Vladimir Micov risultato il miglior marcatore di una Milano che aveva mandato in doppia cifra anche Luis Scola (doppia doppia da 10+10) e Arturas Gudaitis, anche lui autore di 10 punti. Per lo Zenit c’erano stati 15 punti e 7 rimbalzi di Gustavo Ayon (7/12), poi 12 con 5 assist per Andrew Albicy mentre Hollins era stato il miglior realizzatore con 14 punti, ma anche 1/6 dall’arco. (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO ZENIT: L’OLIMPIA PUNTA IN ALTO E NON VUOLE FERMARSI!

Milano Zenit, in diretta dal Mediolanum Forum di Assago con palla a due fissata alle ore 20.45 di questa sera, giovedì 26 gennaio 2021, è la partita della ventitreesima giornata della lunghissima stagione regolare di Eurolega che vedrà scendere in campo l’Olimpia Milano contro i russi dello Zenit San Pietroburgo per cercare una nuova vittoria in un mese di gennaio fin qui perfetto per gli uomini di Ettore Messina. La diretta di Milano Zenit San Pietroburgo ci offrirà dunque una partita davvero stuzzicante per l’Olimpia di coach Ettore Messina, perché i russi sono davvero molto vicini in classifica a Milano. Per la precisione, l’Olimpia è 14-7 mentre lo Zenit, che ha giocato una partita in meno, è 13-7. Questo significa che entrambe sono sulla strada per una qualificazione tra le prime otto e naturalmente chi vincerà stasera farà un ulteriore passo avanti. Milano sta impressionando in questa stagione di Eurolega ed è reduce da un mese di gennaio praticamente perfetto, aperto dalla grande vittoria a Madrid, alla quale Milano in seguito ha saputo dare continuità con altri successi come quello contro il Bayern Monaco dominando in difesa e quello di martedì sera contro l’Olympiacos, mettendo invece in mostra un attacco da 90 punti. Oggi che versione vedremo in Milano Zenit?

DIRETTA MILANO ZENIT: IL CONTESTO

Presentando la diretta di Milano Zenit San Pietroburgo, abbiamo già evidenziato l’importanza di una partita di questo genere. Una vittoria consoliderebbe sempre di più l’Olimpia ai vertici della classifica, ma una sconfitta rimescolerebbe le carte e bisogna stare attenti, perché la stagione regolare di Eurolega è infinita e nemmeno un posto fra le prime otto è per il momento assicurato. Milano però in queste settimane sta andando forte, con la perla della vittoria sul Real Madrid e la capacità di vincere in tanti modi diversi, esaltandosi in difesa come contro il Bayern Monaco oppure in attacco come contro l’Olympiacos. L’effetto è una decisiva continuità anche nelle partite più “facili”, che però in Eurolega naturalmente non sono mai agevoli. La fatica magari si fa sentire di più in campionato, che in questa fase per l’Olimpia passa un po’ in secondo piano, ma due sere fa abbiamo visto che Milano quando conta c’è: i 27 punti di Kevin Punter erano stati la notizia principale del martedì sera al Forum, oggi invece che cosa potrà succedere?

© RIPRODUZIONE RISERVATA