DIRETTA/ Napoli Juventus (risultato finale 4-2 dcr): Rai 1, trionfa Gattuso!

- Claudio Franceschini

Diretta Napoli Juventus streaming video Rai 1, finale di Coppa Italia 2019-2020: risultato live, probabili formazioni, quote e orario. Si gioca a Roma.

De Ligt Insigne Napoli Juventus lapresse 2020 640x300
Diretta Napoli Juventus, finale Coppa Italia 2019-2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS (RISULTATO FINALE 4-2 DCR): TRIONFA GATTUSO!

Il primo rigore di Dybala viene neutralizzato da Meret, va sul dischetto Insigne che lascia Immobile Buffon e porta avanti il Napoli. Danilo calcia il secondo rigore bianconero e tira alle stelle, con una lunga pausa prima di andare al tiro. Politano va sul dischetto, Buffon intuisce ma non para e i partenopei vanno sul 2-0. Tocca a Bonucci che sceglie la soluzione di potenza, il pallone tocca la traversa ed entra in rete. Bomba centrale di Maksimovic e il Napoli va sul 3-1, Ramsey tira il primo rigore decisivo della serie e spiazza Meret mettendolo a sedere. Ma è Milik a calciare il rigore che vale la Coppa Italia, un trionfo che vede il Napoli conquistare la sua sesta Coppa, a 6 anni dall’ultima volta. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Juventus è trasmessa sulla Rai 1: come sempre è RaiPlay a mandare in onda la finale di Coppa Italia 2019-2020, il che significa che l’appuntamento sarà in chiaro per tutti gli appassionati e con l’eventualità di assistere a questo ultimo atto del torneo anche sul sito di RaiPlay, vale a dire in diretta streaming video (senza costi aggiuntivi) grazie all’utilizzo di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

SI VA AI RIGORI!

Per la settima volta nella storia, la Coppa Italia si deciderà ai calci di rigore. E’ terminata 0-0 la finale tra Napoli e Juventus allo stadio Olimpico di Roma: è stata la Juventus a condurre in attacco gli ultimi minuti, ma al 2′ dei tre minuti di recupero segnalati è stato il Napoli ad avere l’occasione per mettere le mani sulla coppa: calcio d’angolo regalato da Bernardeschi, colpo di testa di Maksimovic e grande parata di Buffon, ma sul pallone si avventa Elmas che da due passi calcia sul portiere avversario: pallone sul palo dopo la deviazione di Buffon che salva la Juventus e offre ai suoi la chance di giocarsi il trofeo ai calci di rigore. (agg. di Fabio Belli)

MILIK SPRECA

Al 19′ Bonucci cerca la conclusione dalla lunga distanza, senza fortuna. Poi arrivano i cambi, Callejon e Mertens vengono richiamati da Gattuso che inserisce Politano e Milik al 22′, mentre la Juventus sostituisce Douglas Costa con Danilo. Politano prova subito a impensierire Buffon che blocca a terra la sua conclusione, quindi al 27′ Milik spreca un’ottima chance, sparando alto da buona posizione. Al 29′ Bernardeschi sostituisce Pjanic tra i bianconeri, il ritmo della partita resta compassato e il risultato non si sblocca in questa finale di Coppa Italia. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO BONUCCI

Ripresa senza cambi la partita, su un angolo di Pjanic al 4′ la Juventus arriva alla prima conclusione a rete del secondo tempo con Matuidi, mentre al 6′ viene ammonito Bonucci per una trattenuta su Fabian Luiz. All’8′ Bentancur cerca la conclusione di potenza ma il pallone finisce largo, qualche problema per Alex Sandro che è comunque in grado di proseguire la partita. Al quarto d’ora il Napoli, sempre raccolto a difesa della sua area, riesce ad affacciarsi in avanti con una gran botta di Fabian Ruiz che esce fuori non di molto. Le due squadre sembrano comunque ben lontane dalla condizione fisica migliore e il risultato allo stadio Olimpico di Roma non si sblocca. (agg. di Fabio Belli)

SUPER BUFFON!

Passata la mezz’ora la Juventus prova ad aumentare la pressione offensiva ma le chiusure della difesa del Napoli sono impeccabili. Il Napoli però è sempre pericoloso quando decide di ripartire e al 41′ ha una clamorosa doppia occasione: prima Alex Sandro salva praticamente sulla linea su una conclusione di Insigne che aveva scavalcato Buffon. Quindi Demme sfonda nell’area bianconera e a tu per tu col portiere juventino si vede negato il gol da una strepitosa respinta di piede. Ottimo Buffon anche al 42′ su una conclusione di Insigne, poi si chiude con la finale di Coppa Italia che vede le due squadre andare negli spogliatoi ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

PALO DI INSIGNE!

Al 16′ primo intervento difensivo rilevante della Juventus, con un bell’allungo di De Ligt che anticipa Insigne, lanciato da Maksimovic. Al 20′ Bentancur cerca la conclusione di potenza ma Meret riesce a respingere, poi al 23′ fallo di Pjanic su Zielinski. Punizione dal limite per il Napoli, grande esecuzione di Insigne, Buffon non arriva sulla sfera che si stampa però sul palo, che salva la porta bianconera. La Juventus ribalta di nuovo il fronte del gioco dopo lo spavento, ma il Napoli rischia poco finora, interrompendo sistematicamente ai sedici metri le trame di gioco avversarie. (agg. di Fabio Belli)

MERET DICE NO A CR7

Parte a testa bassa la Juventus con un doppio anticipo di Di Lorenzo su incursioni di Cristiano Ronaldo e Pjanic. Al 5′ prima vera occasione da gol per i bianconeri con un gran destro di Cristiano Ronaldo che trova però la pronta risposta di Meret, che si allunga a respingere in tuffo. La Juventus fa la partita, il Napoli prova una ripartenza con Insigne ma trova Bentancur pronto a interrompere la manovra. Anche Douglas Costa è pericoloso, capace di saltare l’uomo con le sue accelerazioni, ma il Napoli lascia pochissimi spazi ed entrambe le squadre compiono molti errori di misura. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci: la diretta di Napoli Juventus sta finalmente per cominciare. Per i bianconeri questa è la quinta finale di Coppa Italia nelle ultime sei stagioni:solo nel 2018 la Vecchia Signora, prima squadra a centrare quattro titoli consecutivi nella storia del torneo, non aveva centrato l’ultimo atto facendosi eliminare nettamente dalla straordinaria Atalanta, che poi aveva a sua volta conquistato la finale perdendola però contro la Lazio. Juventus che con 13trofei è la squadra più titolata in questa manifestazione; il Napoli invece ha vinto 5 volte la Coppa Italia, ottenendo due trionfi nel nuovo millennio (2012e 2014, l’ultima occasione coincide anche con l’ultima finale) con altri successi arrivati negli anni Sessanta, Settanta e Ottanta (1987, doppietta con lo scudetto nell’era di Diego Armando Maradona). Sono 4 le finali perse dai partenopei; 5 quelle in cui la Juventus è stata battuta, tre delle quali nelXXI secolo in cui la Vecchia Signora ha raggiunto la finale 8 volte in 21occasioni (una più di Inter, Lazio e Roma). Ora però è arrivato il momento dimetterci comodi, leggere insieme le formazioni ufficiali e poi lasciare che a parlare sia il campo: Napoli Juventus, finale di Coppa Italia 2019-2020, prende il via! NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ni. Maksimovic, Koulibaly, MarioRui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, L. Insigne. Allenatore: Gennaro Gattuso JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo. Allenatore:Maurizio Sarri (agg. di Claudio Franceschini)

L’OCCASIONE DI GENNARO GATTUSO: VINCERE LA COPPA ITALIA CONTRO LA JUVENTUS COME PRIMO TROFEO…

Manca sempre meno alla diretta di Napoli Juventus. La storia passa anche attraverso i due allenatori: Gennaro Gattuso come tecnico ha portato il Pisa alla promozione in Serie B e quello per ora è il più grande successo della carriera, ma ha iniziato da poco a fare questo mestiere e come centrocampista, vestendo la maglia del Milan, ha vinto tutto agli ordini soprattutto di Carlo Ancelotti, che ha allenato entrambe le finaliste di questa Coppa Italia e di cui proprio Gattuso ha preso il posto nel Napoli. Ancelotti dal canto suo aveva sostituito Maurizio Sarri: che nel triennio partenopeo ha incantato per il gioco espresso, fatto il record di punti e sfiorato uno scudetto e mezzo. Tuttavia, non ha vinto nulla: si è rifatto l’anno seguente al Chelsea, mettendo in bacheca l’Europa League e diventando il quinto allenatore italiano (dopo Gianluca Vialli, lo stesso Ancelotti, Roberto Di Matteo e Antonio Conte) a ottenere un trofeo come manager dei Blues. Ora Sarri punta a prendersi il primo titolo con la Juventus: deve riuscire a far dimenticare predecessori come Conte e Massimiliano Allegri che hanno aperto un ciclo straordinario, ha la stoffa per riuscirci e questa sera potrebbe mettere il primo mattone su una stagione potenzialmente strepitosa, staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI JUVENTUS: I TESTA A TESTA DI COPPA ITALIA

La diretta di Napoli Juventus è vicina: sono ovviamente tantissimi i precedenti tra queste due squadre, pertanto noi vogliamo parlare solo di quelli andati in scena in Coppa Italia. Della finale del 2012, vinta 2-0 dai partenopei, avevamo parlato anche nel presentare le semifinali; è solo una delle 11 partite che le due formazioni hanno disputato in questa competizione. La prima risale a un ottavo del 1937, vinto dal Napoli 2-1; il bilancio generale sorride alla Juventus che ha ottenuto sei vittorie a fronte di cinque sconfitte, è curioso notare che per due volte consecutive (2006 e 2009) le due squadre hanno chiuso la loro partita (secca) ai calci di rigore con una vittoria per parte. La prima volta si era imposto il Napoli: partenopei e bianconeri di lì a poco si sarebbero incrociati anche in un campionato di Serie B tra i più entusiasmanti di sempre. L’ultima volta Maurizio Sarri sedeva sulla panchina degli azzurri: la partita al San Paolo, nell’aprile 2017, l’aveva vinta lui per 3-2 ma in finale era volata la Juventus di Massimiliano Allegri, grazie al 3-1 coni cui aveva battuto gli avversari nella sfida dell’Allianz Stadium. Lo scarto maggiore è un 5-0 partenopeo nella fase a gironi del 1978: fantastico poker di Giuseppe Savoldi, ciliegina sulla torta di Livio Pin. (agg. di Claudio Franceschini)

LA NUOVA FORMULA DI COPPA ITALIA

Nell’attesa che la diretta di Napoli Juventus ci faccia compagnia, possiamo ricordare in che modo si svolgerà la finale di Coppa Italia 2019-2020. Potrebbe sembrare superfluo, non lo è perché la pandemia da Coronavirus ha cambiato parecchi dettagli anche banali o dati per scontati, e dunque è bene andare a riassumerli. Le esultanze di gruppo saranno vietate in campo, perché sulla carta sono ancora attive le norme di distanziamento previste per arginare la pandemia da Coronavirus; in più la FIGC e la Lega Serie A, ma questa è una misura che è stata pensata anche a livello UEFA, ha aumentato a cinque le sostituzioni nei 90 minuti a causa del caldo (questo varrà soprattutto per luglio e agosto) ma anche per provare a diminuire il numero degli infortuni che potrebbero derivare dalla lunga inattività. Inoltre, come già nelle semifinali (ma in nessuno dei due casi ce ne è stato bisogno), in caso di parità entro i 90 minuti non si andrà ai tempi supplementari, è anche questa è una sorta di rivoluzione: le due squadre procederanno subito ai calci di rigore per definire la squadra che vincerà la Coppa Italia 2019-2020. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Napoli Juventus sarà diretta dal signor Daniele Doveri e si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 17 giugno: è la finale di Coppa Italia 2019-2020. Siamo allo stadio Olimpico di Roma, vale a dire quello in cui si disputa sempre l’ultimo atto del torneo da quando la finale è unica; la pandemia da Coronavirus aveva rischiato di cancellare la chiusura del torneo non assegnando il titolo, poi ci si è accordati per riaprire il calcio nel nostro Paese con le tre gare che sarebbero servite per il completamento della manifestazione. Così i partenopei sfidano la rivale di sempre, che ha anche un grande ex come Maurizio Sarri che si è aggiunto a Gonzalo Higuain; quasi un segno del destino per il popolo azzurro, che torna in finale di Coppa Italia dopo sei anni e potrebbe bissare quel successo storico del 2012, avvenuto contro i bianconeri. La Juventus ha eliminato il Milan, ed è ancora in corsa per tutte le competizioni: dovrà rimontare il Lione in Champions League e difendersi dagli assalti di Lazio e Inter in campionato, ma quella che era iniziata con tanti punti di domanda si potrebbe rivelare un trionfo. Staremo a vedere, ma il primo passo deve essere questa serata dell’Olimpico; il Napoli aveva fatto lo scherzetto ai bianconeri nel 2012 (finale storica, perchè la Juventus aveva perso solo quella partita in tutta la stagione) e per arrivare a Roma ha fatto fuori l’Inter. Dunque aspettando che le due squadre facciano il loro ingresso sul terreno di gioco, purtroppo in uno stadio ancora privo di pubblico perché saremo a porte chiuse, vediamo nel dettaglio quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori per la diretta di Napoli Juventus, analizzandone le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI JUVENTUS

Le probabili formazioni per la diretta di Napoli Juventus ci dicono che entrambi gli allenatori dovrebbero affidarsi ai loro undici migliori. Gennaro Gattuso perde anche Ospina (squalificato) oltre a Manolas e Lobotka, dunque in porta va Meret con Koulibaly e Nikola Maksimovic davanti a lui, mentre sulle corsie laterali Di Lorenzo e Mario Rui sono favoriti su Hysaj (schierato a sinistra in semifinale) e Ghoulam. In mezzo, dovrebbe tornare titolare Fabian Ruiz scalzando Elmas, con la conferma invece del frangiflutti Demme e di Zielinski, ormai fondamentale per Gattuso; avvicendamento anche in attacco, dove Callejon dovrebbe rilevare Politano a destra e schierarsi al fianco del recordman Mertens, con capitan Lorenzo Insigne sull’altro versante. Sarri punta sul modulo speculare, e potrebbe confermare tutta la squadra di venerdì: se così fosse avremmo Buffon tra i pali, Danilo e Alex Sandro terzini con Bonucci e De Ligt centrali difensivi, un centrocampo comandato da Pjanic con Bentancur e Matuidi da interni e un tridente nel quale Dybala sarà la punta di movimento tra Douglas Costa e Cristiano Ronaldo. Possibili alternative Chiellini e Khedira, ma nessuno dei due è al top della condizione anche se entrambi potrebbero essere utili a partita in corso.

QUOTE E PRONOSTICO

Un pronostico su Napoli Juventus è stato stilato dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker i favori del pronostico sorridono ai bianconeri, per la loro vittoria bisogna puntare sul segno 2 e in questo caso la vincita corrisponderebbe a 2,05 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto. Il segno 1 per il successo dei partenopei garantirebbe un guadagno di 3,75 volte quanto puntato, mentre l’eventualità del pareggio regolata dal segno X porta in dote 3,50 volte la cifra che sarà stata giocata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA