DIRETTA/ Olanda Norvegia (risultato finale 2-0): gli Oranje vanno in Qatar!

- Claudio Franceschini

Diretta Olanda Norvegia (2-0) streaming video Canale 20: risultato finale della partita di qualificazione a Qatar 2022. Bergwijn e Depay mandano gli Oranje al mondiale.

Olanda gol esultanza lapresse 2021 640x300
Diretta Olanda Norvegia, qualificazioni Mondiali 2022 gruppo G (Foto LaPresse)

DIRETTA OLANDA NORVEGIA (RISULTATO FINALE 2-0): BERGWIJN E DEPAY MANDANO GLI ORANJE IN QATAR!

Vittoria più che meritata per l’Olanda che batte la Norvegia per 2-0 e chiude il girone di qualificazione al primo posto G, accedendo così alla fase finale di Qatar 2022 senza passare per i play-off. La nazionale di Solbakken scivola in terza posizione e agli spareggi ci va la Turchia (che quindi potrebbe diventare una delle avversarie dell’Italia) che ha avuto la meglio sul Montenegro per 2-1. L’assenza di Haaland si sente eccome, senza di lui gli ospiti non fanno un tiro in porta e non rappresentano assolutamente una minaccia per Cillessen, così anche nelle battute conclusive del match sono gli oranje ad andare alla ricerca del gol. Già al 77’ Depay ci va vicinissimo ma da buona posizione colpisce male col destro, poi all’84’ ci pensa Bergwijn a finalizzare una splendida ripartenza alimentata da Danjuma che poco dopo lascerà il posto al sosia di Gullit, Aké. I nordici si sbilanciano in avanti e in contropiede arriva il punto esclamativo dell’attaccante del Barcellona, servito impeccabilmente dal centrocampista del Tottenham, MVP per distacco. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA OLANDA NORVEGIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Olanda Norvegia sarà trasmessa su Canale 20: è infatti questa la partita delle qualificazioni Mondiali 2022 che questa sera viene fornita da Mediaset, attraverso il consueto canale dedicato a questi appuntamenti. La visione sarà allora in chiaro, e naturalmente ci sarà anche la possibilità di seguire il match attraverso il servizio di diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e visitando il sito di Mediaset Play con dispositivi mobili quali PC, tablet o smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU MEDIASET PLAY

0-0, FASE DI STALLO

A meta del secondo tempo resiste l’equilibrio tra Olanda e Norvegia con le due squadre sempre bloccate sullo 0-0. Ricordiamo che agli Oranje il pareggio basta e avanza per qualificarsi direttamente alla fase finale di Qatar 2022 con il primo posto nel gruppo G ma in caso di sconfitta rischierebbero addirittura l’esclusione dai play-off, soprattutto se la Turchia dovesse battere il Montenegro, cosa che sta avvenendo in effetti. A inizio ripresa il ct Solbakken non si fida di Thorsby che è già ammonito e lo rimpiazza con Thorstvedt, bocciatura anche per il suo omonimo che stasera non ha inciso come invece gli riesce con la maglia del Bodo/Glimt, al suo posto entra Hauge – vecchia conoscenza dei milanisti. Gli ospiti che in teoria non hanno nulla da perdere sembrano avere il classico braccino, più spregiudicati i padroni di casa che giocano con la consapevolezza di avere a disposizione due risultati su tre, ma dalla tribuna il ct van Gaal – in sedia a rotelle per la rottura dell’anca a seguito di una caduta dalla bici – dà chiare indicazioni al suo vice Blind: bisogna archiviare la pratica con i tre punti. {agg. di Stefano Belli}

0-0, INTERVALLO A ROTTERDAM

Il primo tempo di Olanda-Norvegia va in archivio sul punteggio di 0-0, agli Oranje è mancato solamente il gol dopo aver attaccato fino al duplice fischio di Turpin. Dopo un inizio relativamente tranquillo, gli uomini di Blind – che sostituisce van Gaal vittima di un infortunio all’anca dopo essere caduto malamente dalla bici – premono il piede sull’acceleratore e creano diverse occasioni per portarsi in vantaggio. Al quarto d’ora Dumfries cerca Depay con un lancio lungo, Nyland non si fa sorprendere e fa buona guardia in mezzo ai pali rendendo inoffensivo il centravanti del Barcellona. La retroguardia ospite è troppo allegra, al 21’ Danjuma fa quello che vuole dentro l’area di rigore e viene stoppato in extremis da Pedersen che lo chiude in calcio d’angolo. Cinque minuti più tardi l’attaccante del Villarreal riceve palla da Klaassen ma allarga troppo il destro che si spegne a lato. Gli undici di Solbakken non sono riusciti invece a creare grossi pericoli dalle parti di Cillessen, il suo omonimo – che qualche settimana fa in Conference League con il suo Bodo/Glimt ha fatto letteralmente vedere i sorci verdi alla Roma – è troppo isolato e non sta combinando nulla di buono. Situazione delicata per gli ospiti che hanno bisogno dei tre punti per blindare il secondo posto nel gruppo G di qualificazione al mondiale del 2022 in Qatar e sperare che Montenegro fermi la Turchia per portarsi in vetta alla classifica e accedere direttamente alla fase finale. {agg. di Stefano Belli}

0-0, GLI ORANJE NON HANNO FRETTA

Lo stadio del Feyenoord ospita lo scontro decisivo tra Olanda e Norvegia per il primo posto nel gruppo G e la qualificazione diretta alla fase finale di Qatar 2022, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio il punteggio è fermo sullo 0-0. Condizioni da tregenda con freddo e pioggia a vento, i padroni di casa non possono nemmeno contare sul sostegno del pubblico visto che da qualche giorno tutti gli eventi sportivi si svolgono rigorosamente a porte chiuse per la recrudescenza dell’epidemia di Coronavirus nei Paesi Bassi dove la campagna vaccinale non è bastata a evitare nuove restrizioni. Grandi assenti oltre al ct Van Gaal – costretto a seguire la gara dalla tribuna in sedia a rotelle dopo essere caduto rovinosamente dalla bici qualche giorno fa, al suo posto in panchina Danny Blind con suo figlio Daley in campo – gli infortunati Haaland da una parte e De Vrij dall’altra. Quella di stasera è una partita delicatissima per gli Oranje ai quali basta comunque un pareggio per stare tranquilla mentre i nordici sono obbligati a vincere per scavalcarli. Motivo per cui la nazionale dei tulipani non ha nessuna fretta di impostare la manovra e accelerare i ritmi. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Tutto è pronto per dare il via a Olanda Norvegia, partita fondamentale per determinare le sorti del girone G nell’ultima giornata delle qualificazioni mondiali. Diamo dunque un ultimo sguardo alle statistiche del gruppo prima di cedere la parola al campo. L’Olanda è al primo posto con 20 punti in classifica, frutto di sei vittorie più due pareggi e una sconfitta su nove partite, con la bellezza di 31 gol segnati a fronte degli otto subiti, che portano la differenza reti dell’Olanda a un eccellente +23. Eppure, nulla è ancora deciso perché inseguono la Turchia e la Norvegia. Gli scandinavi hanno 18 punti con un bilancio di cinque vittorie, tre pareggi e una sconfitta fino a questo momento, dunque con un colpaccio ci sarebbe il clamoroso ribaltone.

Per la Norvegia si contano 15 gol all’attivo e sei al passivo, di conseguenza la differenza reti è pari a +9 nel loro caso. Ora però basta numeri, cediamo la parola al campo perché finalmente Olanda Norvegia sta davvero per cominciare! OLANDA (4-3-3): Cillessen; Dumfries, De Ligt, Van Dijk, Daley Blind; Wijnaldum, F. De Jong, Klaassen; Bergwijn, Depay, Danjuma. Allenatore: Louis Van Gaal NORVEGIA (4-3-3): Nyland; M. Pedersen, Strandberg, Hanche-Olsen, Meling; Ødegaard, Thorsby, Normann; Elyounoussi, Sörloth, O. Solbakken. Allenatore: Stale Solbakken (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLANDA NORVEGIA: I TESTA A TESTA

In avvicinamento alla diretta di Olanda Norvegia, dobbiamo dire qualcosa in più circa la storia di questa partita che oggi sarà fondamentale per le sorti del girone G delle qualificazioni mondiali. I precedenti sono in totale 21, con l’Olanda in netto vantaggio ma non così dominante: si contano infatti nove successi per i Paesi Bassi, sette pareggi e cinque vittorie per la Norvegia, con 45 gol all’attivo dell’Olanda e 28 invece per gli scandinavi.

La prima volta risale addirittura al 31 agosto 1919, quando un’amichevole terminò con un pareggio per 1-1, mentre il risultato più clamoroso è il 9-0 olandese del 1° novembre 1972, quando d’altronde l’Olanda era all’apice della sua storia e stupiva il mondo trascinata da Johan Cruijff. Dal 2000 ad oggi ci sono stati quattro confronti con tre vittorie dell’Olanda e un pareggio, la Norvegia infatti non vince dal 23 settembre 1992. All’andata fu però un pareggio per 1-1 ad Oslo il 1° settembre scorso, con vantaggio norvegese firmato da Haaland al 20’ minuto e pareggio di Klaassen al 35’. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLANDA NORVEGIA: SI DECIDE TUTTO!

Olanda Norvegia, che sarà diretta dall’arbitro francese Clément Turpin, si gioca al De Kuip di Rotterdam, con calcio d’inizio alle ore 20:45 di martedì 16 novembre: è la partita che decide tutto o quasi nel gruppo G delle qualificazioni Mondiali 2022. L’Olanda ha rimandato la festa pareggiando in Montenegro, ma cambia poco: visto l’enorme vantaggio nella differenza reti, agli orange basta un pareggio per prendersi il pass per il Qatar e dunque parte decisamente favorita, anche perché può giocare in casa e già sulla carta appare superiore nei valori agli scandinavi.

La Norvegia ha scialacquato la possibilità di blindare i playoff con un deludente 0-0 interno contro la Lettonia: adesso è dura, perché la Turchia (che gioca a Podgorica) ha una differenza reti migliore e in caso di doppio pareggio andrebbe ai playoff, costringendo dunque gli scandinavi a vincere e sperare. Vedremo, di certo saranno grandi emozioni nella diretta di Olanda Norvegia e allora vedremo quello che succederà a Rotterdam, intanto possiamo iniziare con una rapida analisi sulle scelte da parte dei due CT leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI OLANDA NORVEGIA

Louis Van Gaal perde De Vrij per Olanda Norvegia: sarà allora De Ligt a fare coppia con Van Dijk al centro della difesa, in porta ci sarà Bijlow mentre sugli esterni i titolari dovrebbero essere nuovamente Dumfries e Daley Blind. Tecnicamente gli orange non dovrebbero cambiare rispetto a sabato: Wijnaldum e Klaassen restano favoriti per accompagnare la regia di Frenkie De Jong in mezzo al campo, il tridente offensivo sarà comandato dallo scatenato Depay con Malen e Danjuma che potrebbero affiancarlo dagli esterni, qui attenzione a Bergwijn che è la prima alternativa.

La Norvegia si presenta al De Kuip ancora senza Haaland: come prima punta gioca Sörloth, alle sue spalle potrebbe essere il momento di Joshua King che agirebbe in posizione centrale stretto tra Ødegaard e Elyounoussi, mentre nel settore nevralgico del campo ci sarebbe spazio per due mediani come Normann e Thorsby. In porta avremo Nyland, davanti a lui i due centrali difensivi saranno Strandberg e Lode e i due terzini dovrebbero essere ancora Marcus Pedersen, che percorrerà la fascia destra, e Meling che si piazzerà invece sulla corsia mancina.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato un pronostico su Olanda Norvegia, e allora possiamo andare a vedere cosa preveda il bookmaker per questa partita delle qualificazioni Mondiali 2022. Il segno 1 per la vittoria della nazionale di casa vi farebbe guadagnare 1,40 volte quanto messo sul piatto; abbiamo poi il segno X per il pareggio che porta in dote una vincita corrispondente a 4,50 volte la puntata mentre il segno 2, sul quale dovrete scommettere per l’affermazione degli ospiti, la somma che andreste a intascare sarebbe equivalente a 7,00 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA