DIRETTA/ Olanda Svezia (risultato finale 1-0) streaming Rai: Orange per il titolo!

- Claudio Franceschini

Diretta Olanda Svezia streaming video Rai: a Lione si gioca la seconda semifinale dei Mondiali di calcio femminile 2019, una partita che sulla carta sembra essere davvero equilibrata.

Olanda femminile esultanza lapresse 2019
Video Olanda Svezia, Mondiali di calcio femminile 2019 (Foto LaPresse)

DIRETTA OLANDA SVEZIA (RISULTATO FINALE 1-0): ORANGE PER IL TITOLO!

L’Olanda raggiunge gli Stati Uniti nella finalissima del Mondiale femminile di calcio 2019. Le Orange hanno battuto 1-0 la Svezia ai tempi supplementari grazie al gol di Groenen al 10′ del primo tempo supplementare. La Svezia ha cercato nella seconda frazione con orgoglio il pari, ma l’Olanda si è chiusa in difesa con grande determinazione, rischiando solo su un tiro cross di Asllani che stava diventando pericoloso per Van Veenendaal. Proprio Asllani per una pallonata è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari nel recupero, uscendo in barella col collo bloccato. Proprio il recupero si è prolungato fino al 7′ per l’interruzione, ma alla fine l’Olanda si è guadagnata l’accesso alla prima finale Mondiale della sua storia nel calcio femminile, da disputare domenica contro gli Usa. Per la Svezia, finale per il terzo posto sabato alle ore 17 contro l’Inghilterra. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Olanda Svezia sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport (numero 57 del televisore) e Rai Sport + (58), dunque sarà un appuntamento in chiaro per tutti gli appassionati che potranno visitare anche il sito www.raiplay.it e seguire la semifinale in mobilità. Gli abbonati Sky avranno poi l’alternativa del canale Sky Sport Mondiali (numero 202) con possibilità di diretta streaming video su PC, tablet e smartphone grazie all’applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

LA SBLOCCA GROENEN!

Nella semifinale dei Mondiali Femminili al Parc Olympique Lyonnais di Lione tra Olanda e Svezia si è sbloccato il risultato: alla fine del primo tempo supplementare le Orange conducano 1-0 grazie al gol realizzato al minuto numero 100, al 10′ del primo tempo supplementare, da Groenen che ha chiuso una spettacolare triangolazione con un gran rasoterra da fuori area, che si è infilato all’angolino alla destra di Lindahl. Precedentemente Zigiotti Olme aveva subito il secondo cartellino giallo della partita: ora l’Olanda è a un quarto d’ora dalla gloria, la Svezia tenterà il tutto per tutto per giocarsi la qualificazione ai rigori. (agg. di Fabio Belli)

SUPPLEMENTARI!

Serviranno i tempi supplementari per stabilire la seconda finalista dei Mondiali Femminili dopo gli Stati Uniti. Al Parc Olympique Lyonnais di Lione Olanda e Svezia hanno chiuso la loro semifinale sullo 0-0. Dopo il palo colpito dalle svedesi e la traversa delle olandesi, l’Olanda ha operato una sostituzione con Shanice Van de Sanden che ha preso il posto di Beerensteyn. E proprio Van de Sanden ha tentato l’affondo, chiusa in angolo da Rubensson. Al 33′ doppio cambio per la Svezia, dentro Zigiotti Olme e Janogy che prendono il posto di Rubensson e Hurtig. In un match molto corretto, la prima ammonizione arriva al 40′ del secondo tempo per l’olandese Spitse. Al 43′ ci prova Eriksson su punizione, ma il tentativo mancino della svedese finisce alto. 5′ di recupero e al 93′ l’ultimo brivido dei tempi regolamentari lo regala Van de Sanden, con un diagonale che finisce di poco a lato. (agg. di Fabio Belli)

UN LEGNO PER PARTE!

Al 20′ del secondo tempo al Parc Olympique Lyonnais di Lione la semifinale Mondiale femminile tra Olanda e Svezia è ancora inchiodata sullo 0-0, ma le due formazioni hanno sfiorato entrambe un vantaggio che sarebbe stato importantissimo in questa prima metà di ripresa. Secondo tempo iniziato con l’Olanda che ha sostituito Martens con Roord: al 3′ Svezia ancora pericolosa con la Blackstenius che approfitta di una palla persa dalle orange, ma la chiusura difensiva di Bloodworth evita il gol nordico. All’11’ palo della Svezia: sugli sviluppi di un corner una gran botta di Asllani viene murata dalla difesa olandese, si avventa sul pallone Fischer ma Van Veenendaal riesce ad allungarsi e a deviare il pallone sul legno. Risponde l’Olanda al 19′: perfetto stacco di testa di Miedema e stavolta è Lindahl a toccare con la punta delle dita e a parare con l’aiuto della traversa. (agg. di Fabio Belli)

VAN VEENENDAAL, CHE PARATE!

Resta sul filo del rasoio la semifinale Mondiale femminile tra Olanda e Svezia, al Parc Olympique Lyonnais di Lione. Al 23′ e al 27′ l’Olanda prova ancora due incursioni in area avversaria con Miedema e Mertens, ma le due calciatrici sbagliano in controllo decisivo. Al 31′ lampo svedese con Jakobsson che crossa di fino trovando il tocco di Van Veenendaal, a salvare la porta olandese è Van Luteren che ripiega in calcio d’angolo. Al 36′ Van Veenendaal si esibisce in una doppia grande parata, sventando prima una potente conclusione dalla distanza di Rubensson e poi opponendosi anche alla ribattuta di Hurtig. Dopo una fase iniziale di grande difficoltà la Svezia riesce a mettere la testa fuori dal guscio, l’Olanda stringe le maglie della difesa e la prima frazione di gioco si conclude così dopo 3′ di recupero sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

OLANDESI AGGRESSIVE

A metà primo tempo, giunti al 21′ della prima frazione di gioco, Olanda e Svezia sono ancora ferme sullo 0-0 nella semifinale del Mondiale femminile. Qualche scaramuccia da una parte e dall’altra, al 9′ è Miedema ad agganciare un pallone invitante nell’area piccola della Svezia, ma viene anticipata da Seger che salva la Svezia. Al 16′ la prima vera conclusione in porta con Bereensteyn che cerca la gran botta a rete per l’Olanda, ma la conclusione è potente e centrale e finisce tra le braccia di Lindahl. La Svezia conquista un paio di calci piazzati per provare ad allentare la pressione offensiva olandese, le orange la stanno mettendo subito sul piano dell’intensità, ma l’organizzazione difensiva delle nordiche finora non ha permesso di veder il risultato sbloccarsi. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, SI COMINCIA!

Olanda Svezia sta per iniziare: è particolarmente interessante andare a vedere alcuni incroci che avverranno sul terreno di gioco del Parc Olympique Lyonnais. Intanto Shanice Van de Sanden gioca nel suo stadio: l’esterno offensivo dell’Olanda infatti milita nel Lione, che lo scorso 18 maggio a Budapest ha demolito il Barcellona nella finale di Champions League – vincendo il quarto titolo consecutivo. Tra le fila blaugrana, come noto, giocano Lieke Martens e Stephanie Van der Gragt (autrice del secondo gol contro l’Italia): dunque sono tre le protagoniste di una finale che è stata disputata (dalla parte delle sconfitte) anche da Toni Duggan, che abbiamo visto impegnata ieri nella prima semifinale dei Mondiali di calcio femminile 2019. Adesso però è davvero tutto pronto per iniziare a giocare: mettiamoci comodi e leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Olanda Svezia, finalmente la partita comincia! OLANDA (4-3-3): 1 Van Veenendaal; 2 Van Lunteren, 3 Van der Gragt, 20 Bloodworth, 4 Van Dongen; 14 Groenen, 10 Van de Donk, 8 Spitse; 21 Beerensteyn, 9 Miedema, 11 Martens. Allenatore: Sarina Wiegman SVEZIA (4-3-3): 1 Lindahl; 4 Glas, 5 Fischer, 3 Sembrant, 6 Eriksson; 15 Bjorn, 9 Asllani, 17 Seger; 10 Jakobsson, 11 Blackstenius, 8 Hurtig. Allenatore: Peter Gerhardsson (agg. di Claudio Franceschini)

DUE NAZIONALI A CACCIA DEL PRIMO MONDIALE

Come abbiamo già detto, Olanda Svezia è una semifinale tra due nazionali che non hanno mai vinto i Mondiali di calcio femminile: nella storia delle scandinave compaiono due terzi posti, ottenuti nel 1991 e nel 2011, ma anche l’argento olimpico di tre anni fa, con finale persa contro la Germania con la quale finalmente è stato spezzato un sortilegio (il successo contro le tedesche non arrivava da 24 anni, 3-2 nel girone dei Mondiali ospitato proprio dalla Svezia. L’Olanda è alla prima semifinale di sempre in questo torneo, ma a livello continentale ha fatto ottime cose: il titolo del 2017 ha decisamente sublimato una crescita esponenziale che era già iniziata alla fine del decennio precedente, con il terzo posto del 2009. Adesso però si gioca davvero per la gloria, perchè mettere in bacheca i Mondiali di calcio femminile 2019 sarebbe qualcosa di straordinario per entrambe: anche vincendo questa semifinale, tuttavia, resterebbe una partita per archiviare la pratica… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA OLANDA SVEZIA: I TESTA A TESTA

Olanda Svezia si gioca per la prima volta di sempre in una fase finale dei Mondiali di calcio femminile; tuttavia esiste un precedente recente che risale al 29 luglio di due anni fa, quando allo Stadion De Vijverberg di Doetinchem le due nazionali si erano affrontate nei quarti degli Europei. L’Olanda, nazione ospitante, aveva coronato il grande sogno di vincere un titolo internazionale e la strada verso la gloria era passato attraverso un 2-0 ai danni della Svezia, firmato da Lieke Martens e Vivianne Miedema. Un risultato per nulla scontato, visto che le scandinave solo un anno prima avevano centrato l’argento olimpico; curioso anche quanto accaduto nel marzo 2018, quando le due nazionali avrebbero dovuto giocare la finale dell’Algarve Cup. Tuttavia, a causa di un acquazzone abbattutosi su Parchal, la partita venne cancellata e gli organizzatori del torneo decisero di assegnare ad entrambe le squadre il trofeo, in un’edizione nella quale Lieke Martens e Fridolina Rolfo si erano distinte segnando 3 gol a testa. (agg. di Claudio Franceschini)

OLANDA SVEZIA: ORARIO E PRESENTAZIONE

Olanda Svezia, in diretta dal Parc Olympique Lyonnais di Lione, si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 3 luglio ed è la seconda semifinale ai Mondiali di calcio femminile 2019: sfida tutta europea tra due nazionali che sognano il primo titolo iridato, e che comunque fanno già parte dell’élite del calcio internazionale. L’Olanda ha purtroppo eliminato l’Italia in un quarto di finale che, dopo un primo tempo equilibrato, ha tirato decisamente dalla parte arancione: devastanti sui calci piazzati, le olandesi sperano adesso di confermare l’Europeo vinto due anni fa. Non sarà affatto semplice: la Svezia, seconda nel suo girone alle spalle degli Stati Uniti, è vice campione olimpica in carica e soprattutto ha sfatato il tabù Germania battendo ed eliminando una delle grandi favorite per vincere i Mondiali di calcio femminile 2019. Sarà dunque una partita che, almeno sulla carta, si presenta equilibrata ed entusiasmante: aspettando la diretta di Olanda Svezia, vediamo in che modo i due Commissari Tecnici potrebbero presentare le loro nazionali sul terreno di gioco di Lione, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni della sfida.

PROBABILI FORMAZIONI OLANDA SVEZIA

Sarina Wiegeman conferma per Olanda Svezia il 4-3-3 e le solite giocatrici: in porta il capitano Van Veenendaal, davanti a lei Van der Gragt e Bloodworth con Van Lunteren e Van Dongen che spingono sulle corsie laterali. In mezzo al campo la regia è di Van de Donk, Groenen è più che altro una centrocampista di rottura mentre Spitse ha grande qualità e infatti batte i calci piazzati. Davanti due frecce esterne come Van de Sanden e Martens, a fare da supporto alla prima punta Miedema. Nella Svezia peserà tanto la squalifica di Rolfo: al suo posto nel tridente offensivo potrebbe giocare Hurtig, che così completerebbe una linea che prevede ovviamente Blackstenius e Jakobsson ma anche una Asllani che si alza per formare di fatto un 4-2-3-1. A centrocampo allora resterebbe la cerniera formata da Rubensson e Seger; difesa con Fischer e Sembrant centrali davanti al portiere Lindahl, Glas e Eriksson saranno le due giocatrici che agiranno sulle fasce laterali.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia di scommesse Snai ha proposto le quote per un pronostico su Olanda Svezia: favorite le orange ma siamo in una situazione di equilibrio, visto che il segno 1 per il successo di questa nazionale vale 2,30 volte la somma giocata mentre il segno 2, che regola la vittoria delle scandinave, vi farebbe guadagnare una cifra pari a 3,25 volte quanto investito. L’eventualità del segno X è quella che regola il pareggio, e in questo caso vincereste un corrispettivo di 3,20 volte la somma messa sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA