DIRETTA/ Olimpia Milano Cantù (risultato finale 83-89): decisivi i tiri dai tre punti

- Claudio Franceschini

Diretta Olimpia Milano Cantù streaming video e tv: risultato finale 83-89, termina qui la gara con gli ospiti bravissimi a stupire dai tre punti.

Rodriguez Olimpia Milano
Diretta Olimpia Milano Alba Berlino, basket Eurolega 23^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA OLIMPIA MILANO CANTU’ (RISULTATO FINALE 83-89): DECISIVI I TIRI DA TRE PUNTI

Termina qui la diretta di Olimpia Milano Cantù con il risultato finale di 83-89. I padroni di casa erano riusciti a rimettere in piedi la partita, ma nel quarto tempo gli ospiti sono stati bravissimi a mettere il turbo e a chiudere davanti. Decisivi sono stati i tiri da tre punti, il vero difetto di Cantù che fino a questa gara aveva la media da fuori l’area più bassa della categoria. Oggi invece la squadra di Pancotto non ne ha sbagliata praticamente una, riuscendo a mettere dentro il 50% delle conclusioni fuori dall’arco. Dall’altra parte Olimpia Milano è stata un po’ sfortunata, peccando in precisione e andando a perdere una partita che per i pronostici sembrava già vinta. Sarà interessante ora vedere come le due squadre reagiranno nel prossimo match a questo risultato. (agg. di Matteo Fantozzi)

RIBALTONE NELL’ARIA

La diretta di Olimpia Milano Cantù sembrava nettamente in favore degli ospiti dopo i primi due quarti, poi però i padroni di casa hanno reagito col risultato che è ora di 62-64. Il parziale 14-2 nei primi minuti ha messo paura a Cantù che non riusciva a trovare canestro a lungo. Milano ci ha messo fisicità difensiva che è la caratteristica numero uno della squadra di Messina che oggi non era emersa. Rodriguez e Mikov erano riusciti a dare grande spinta ai loro. La tripla di Young sullo scadere del primo quarto ha ulteriormente riaperto la gara per gli ospiti con le due squadre che lottano punto su punto e con la possibilità che la gara abbia bisogno di un quinto tempo per trovare un vincitore. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

Arrivati all’intervallo la diretta di Olimpia Milano Cantù ci parla di una gara sul risultato di 36-48. Dopo che il parziale della prima frazione di gioco ci aveva parlato di un 19-22, nella seconda gli ospiti sono addirittura riusciti a migliorare la loro situazione grazie a un bel 17-26. Cantù è riuscita a mantenere le buone percentuali del primo quarto, soprattutto nel tiro da tre punti cosa non banale perché si presentavano come la peggior squadra del campionato sotto questa specifica. Tra i migliori c’è stato un grande Hayes che ha avuto grande fisicità. Dall’altra parte Biligha è stato tra i migliori anche se ha fatto solo buone cose a tratti. Ragland è stato decisivo nella frazione, portando i suoi molto avanti. Milano è in grande difficoltà, perché non trova le soluzioni migliori con i suoi calciatori più importanti. (agg. di Matteo Fantozzi)

GRANDE EQUILIBRIO

Il primo quarto della diretta di Olimpia Milano Cantù, gara valida per la Lega A di basket, ci parla di una gara equilibrata sul risultato parziale di 19-22. Gli ospiti sono riusciti a venire fuori contro n avversario con sei punti in più in classifica. Un divario che al momento sul parquet del Mediolanum Forum non si è sentito per niente. Fin da subito Cantù comanda con Treviglio tra i migliori, pronto a punire la sua ex squadra con personalità e intelligenza nella gestione del pallone. L’ultimo a mollare è uno straordinario Sykes, bravo a tornare in campo e a siglare i primi punti della sua stagione. Splendido è stato anche un colpo da tre di La Torre, servito dentro da Ragland. Ecco le formazioni di partenza: OLIMPIA MILANO – 32 Brooks, 7 Gudatis, 5 Mikov, 40 Scola, 28 Sykes. All.Messina. A disposizione: 6 Biligha, 20 Cinciarini, 00 Della V., 9 Moraschini, 14 Musumeci, 13 Rodriguez, 30 White. CANTÙ – 10 Clark, 13 Hayes, 32 Pecchia, 20 Ragland, 19 Wilson. All.Pancotto. A disposizione: 25 Baparape, 22 Burnell, 11 La Torre, 9 Procida, 28 Rodriguez, 27 Simioni, 1 Young. (agg. di Matteo Fantozzi)

PALLA A DUE

Finalmente siamo arrivati alla palla a due di Olimpia Milano Cantù. La squadra di Ettore Messina spinge per migliorare la sua posizione nella griglia di Coppa Italia, ma potrebbe addirittura trovarsi in quinta posizione: dipende anche e soprattutto da Brindisi, che va a giocare a Cremona e in caso di vittoria aggancerebbe l’Olimpia che, perdendo in casa contro la San Bernardo Cinelandia, resterebbe a quota 20 punti. La Happy Casa ha espugnato il Mediolanum Forum a metà ottobre mentre Brescia ha vinto al PalaLeonessa; Milano insomma non ha il conforto della sfida diretta e potrebbe realmente dover giocare il quarto di finale da quinta classificata. Cambierebbe comunque poco, in mancanza di terza piazza: quarta o quinta, l’Olimpia finirebbe comunque in pasto – almeno virtualmente – alla Virtus Bologna e l’alternativa è Sassari, dunque vada come vada si tratterebbe di un percorso davvero ostico per arrivare al titolo. Ora però concentriamoci su quello che succederà sul parquet del Mediolanum Forum, perché è davvero tutto pronto e la diretta di Olimpia Milano Cantù sta davvero per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Olimpia Milano Cantù verrà trasmessa su Eurosport 2, e dunque sarà riservata in esclusiva ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare (il canale è al numero 211 del decoder Sky); tuttavia l’appuntamento classico per gli appassionati è con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce ai suoi clienti l’intera gamma delle gare di Serie A1 in diretta streaming video. Ricordiamo anche il sito ufficiale della Lega (www.legabasket.it) sul quale potrete trovare le informazioni utili come il tabellino play-by-play, le statistiche dei giocatori sul parquet e naturalmente la classifica e il calendario del torneo.

L’EX DEL MATCH

Olimpia Milano Cantù vedrà sul parquet del Mediolanum Forum la presenza di un ex: stiamo parlando di Christian Bruns, ala-centro di 34 anni che nella stagione 2017-2018 si è definitivamente consacrato con la maglia della società brianzola. Reduce da un bel campionato con Brescia, Burns è andato a giocare a Cantù dove è diventato uno dei grandi trascinatori della squadra: per lui 14,2 punti e 10,0 rimbalzi con il 56,9% in area, numeri che gli sono valsi la chiamata dell’Olimpia. A Milano il lungo, naturalizzato italiano e nel frattempo convocato nella nostra nazionale, ha chiaramente avuto spazi e competenze differenti; in questa stagione gli è già capitato in quattro occasioni di rimanere seduto per tutti i 40 minuti della partita e sta viaggiando a 2,2 punti e 2,1 rimbalzi. Del resto si trova davanti un professore come Luis Scola, che a dispetto dell’età è ancora in grado di essere determinante; da vedere se Ettore Messina deciderà comunque di avvalersi dei minuti di energia che Burns è in grado di portare, come fatto in qualche occasione specifica (anche se il giocatore ha raggiunto o superato i 10 minuti soltanto due volte in questo campionato). (agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA

Come abbiamo già detto Olimpia Milano Cantù è una sfida storica: le due squadre infatti sono tra le più gloriose nella nostra pallacanestro, e hanno giocato più volte le finali per il titolo. Milano domina ancora oggi l’albo d’oro con 28 scudetti e ha vinto l’ultimo nel 2018, mentre per trovare i campionati messi in bacheca dai brianzoli dobbiamo tornare a quasi 40 anni fa: nel 1981 infatti Cantù ha vinto il suo terzo e ultimo tricolore battendo in finale la Virtus Bologna, mentre in precedenza si era imposta nel 1975 (contro Varese) e nel 1968 superando Napoli. E’ curioso anche notare il fatto che queste due formazioni lombarde non si siano mai incrociate in una finale scudetto; è però rimasta nella storia la semifinale del già citato 1981 quando la squadra brianzola, allenata da Valerio Bianchini e guidata sul campo da Pierluigi Marzorati e Antonello Riva, aveva superato l’Olimpia per 2-1 con tre partite con vittorie esterne e dallo scarto medio di 2,7 punti, e una gara-3 che la Squibb aveva vinto con il risultato di 85-84. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Olimpia Milano Cantù, che sarà diretta dagli arbitri Massimiliano Filippini, Valerio Grigioni e Giacomo Dori, va in scena alle ore 17:00 di domenica 5 gennaio: scintillante derby lombardo al Mediolanum Forum nella 17^ giornata di basket Serie A1 2019-2020, tra due squadre storiche che in questo momento stanno attraversando fasi diverse. L’Olimpia continua a essere dominante e, al netto della classifica, è forse ancora la prima favorita per lo scudetto nonostante qualche battuta d’arresto di troppo, come il ko di Bologna contro la Virtus; Ettore Messina sta portando avanti il doppio impegno e vuole assolutamente superare il girone di Eurolega, consapevole che il campionato si giocherà davvero ai playoff e che Milano ha tutto per vincere serie anche senza il fattore campo. Cantù invece prova a qualificarsi per la Final Eight di Coppa Italia, obiettivo intermedio che potrebbe darle una bella spinta per entrare tra le prime otto al termine della regular season; in questo senso il ko interno contro Brescia è stato un brutto colpo per le sue ambizioni. Attendiamo dunque la diretta di Olimpia Milano Cantù, e nel frattempo valutiamo alcuni dei temi principali legati a questa partita.

DIRETTA PESARO TRIESTE: RISULTATI E CONTESTO

In Olimpia Milano Cantù valuteremo in che modo l’Armani riuscirà a rialzarsi dopo aver perso a Bologna: la sconfitta contro la capolista Virtus ci può stare, perché in questo momento la squadra di Sasha Djordjevic sta volando e ha un altro passo, ma chiaramente ogni ko rappresenta per il gruppo di Ettore Messina un motivo ulteriore per provare a migliorarsi. Il roster è cambiato ulteriormente: fuori Shelvin Mack e dentro Keifer Sykes, che aveva incantato lo scorso anno ad Avellino e dovrà portare qualcosa in più in termini di playmaking e difesa, la base è certamente da scudetto ma in questo momento la squadra è quarta in classifica, segno che può fare decisamente di più. La San Bernardo Cinelandia sta disputando una stagione interessante, già con qualche interessante colpo in termini di vittorie ma dovendo ancora provare a cambiare definitivamente passo; la Coppa Italia sarà difficile da prendere perché bisognerebbe espugnare il Mediolanum Forum e sperare in sconfitte avversarie, ma Cesare Pancotto ha ben poco da perdere e dunque arriverà a Milano provando a giocarsela al 100%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA