Diretta/ Olimpia Milano Cremona (risultato finale 86-62): Armani in semifinale!

- Claudio Franceschini

Diretta Olimpia Milano Cremona, risultato finale 86-62: vittoria netta per l’Armani Exchange, prima squadra qualificata alla semifinale di Coppa Italia con un ottimo Kaleb Tarczewski.

Saunders Nedovic Milano Cremona basket lapresse 2020
Diretta Olimpia Milano Cremona, quarti Coppa Italia basket (Foto LaPresse)

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA (RISULTATO FINALE 86-62)

Olimpia Milano Cremona 86-62: la prima semifinalista della Coppa Italia di basket è l’Armani Exchange, che schianta la Vanoli e fa dunque fuori la squadra campione in carica. Una prestazione finalmente dominante da parte della squadra di Ettore Messina, che doveva dare qualche risposta ed è riuscita nell’intento: dal grande avvio (13-0 e poi 20-2) del primo quarto al modo in cui, aiutata anche dalle percentuali pessime di Cremona dall’arco, è riuscita a gestire il vantaggio senza mai andare davvero in affanno. Con 7’28’’ da giocare nel quarto periodo il canestro di Jeff Brooks ha sancito il +20 e i primi punti per l’ex Sassari: un’ulteriore conferma della sconfinata lunghezza del roster Olimpia, che questa sera ha presentato uno scintillante Kaleb Tarczewski (14 punti e 9 rimbalzi) ma anche un Sergio Rodriguez versione playmaker puro (8 assist), anche se quando c’è stato bisogno il Chacho ha messo canestri importanti. Così Luis Scola, devastante all’inizio della partita e poi sostanzialmente riposatosi (altro lusso che Milano si può concedere); per la Vanoli ha funzionato ben poco (solo Jordan Mathews, 16 punti, e Ethan Happ che ha chiuso a 12 punti e 10 rimbalzi ma con 5/10), a cominciare dal tiro dalla lunga (4/18) e passando per le prestazioni sotto il par di Michele Ruzzier e, volendo, anche di Wesley Saunders che è apparso silente in attacco e non è mai davvero entrato in gara, chiudendo con 8 punti e 4/8. L’Olimpia Milano dunque va in semifinale di Coppa Italia: l’attende ora una tra Virtus Bologna e Venezia, in ogni caso una grande sfida ma è chiaro che, in questo momento, l’eventuale incrocio con la capolista del campionato fa venire l’acquolina in bocca… (agg. di Claudio Franceschini)

OLIMPIA MILANO CREMONA (60-51): 4° QUARTO

Olimpia Milano Cremona 60-51: il secondo tempo del quarto di Coppa Italia si apre sostanzialmente come il primo: l’Armani tenta l’allungo. Kaleb Tarczewski raggiunge per primo la doppia cifra di punti, la partita si sviluppa più che altro sotto canestro, ed è vero anche per l’Olimpia che tira tanto dall’arco ma riuscendo ad aprirsi spazi grazie allo splendido lavoro dello stesso Tarczewski e di Luis Scola, permettendo così a Sergio Rodriguez, Vlado Micov e un concreto Andrea Cinciarini di avere percentuali alte. Dall’altra parte, Ethan Happ guida la carica e all’inizio del terzo quarto trova il supporto di Nicola Akele; gli esterni di Cremona faticano di più ad entrare in partita anche se Wesley Saunders dà la sensazione di poter salire di colpi e diventare un fattore. Cremona, che potrebbe rientrare totalmente e giocarsela punto a punto, sfruttando una certa fretta di Milano nel prendersi tiri, è decisamente poco precisa dal perimetro: Jordan Mathews da questo punto di vista fa il suo e anche di più ma nessuno dei compagni di squadra trova il canestro dalla lunga distanza. Per contro l’Olimpia come detto gestisce male qualche possesso, ma soprattutto lascia per strada punti sanguinosi dalla lunetta; per questo motivo la squadra di Ettore Messina non fa il vuoto, anzi rischia quando Happ stoppa e arriva in doppia doppia con il decimo rimbalzo. Qui entra in gioco Keifer Sykes, che recupera due palloni in successione e impedisce alla Vanoli di arrivare al singolo possesso di svantaggio; tuttavia Nemanja Nedovic fatica a iscriversi alla serata, non rinunciando a tirare ma arrivando a 2/9, e così Travis Diener accorcia, il terzo quarto si chiude con Cremona dietro di 9 punti e dunque potrebbe ancora succedere di tutto. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Olimpia Milano Cremona sarà disponibile sia in chiaro, con l’appuntamento su Rai Sport o Rai Sport + (numeri 57 e 58 del telecomando), oppure su Eurosport 2 che è un canale riservato ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare. Ci sarà anche la possibilità di seguire questa partita di Coppa Italia in diretta streaming video, rivolgendosi al sito www.raiplay.it oppure abbonandosi alla piattaforma Eurosport Player che fornisce tutte le gare della stagione. Il sito www.legabasket.it resta quello di riferimento per il torneo, e dunque vi troverete le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

OLIMPIA MILANO CREMONA (44-31): INTERVALLO

Olimpia Milano Cremona 44-31: il secondo quarto della partita di Coppa Italia si apre con la Vanoli che cerca subito di ricucire lo strappo. Travis Diener ha visione di gioco e capisce di dover andare da Jordan Mathews, che ha mano calda: come risultato arriva un parziale di 0-6 che in qualche modo rimette la squadra di Meo Sacchetti in gara. Ettore Messina risponde rimandando sul parquet Andrea Cinciarini (partito titolare) e Kaleb Tarczewski, poi tornano anche Sergio Rodriguez e Vlado Micov a ricomporre lo starting five partito alla grandissima. Cremona però è davvero rientrata, e i canestri iniziali le hanno dato fiducia: Mathews indica la via ma poi arrivano anche Wesley Saunders e Nicola Akele a frustare la retina, soprattutto la Vanoli riesce a pareggiare la battaglia sotto canestro con il solito, gigantesco Ethan Happ (5 punti e 7 rimbalzi) che ingaggia un fantastico duello con Kaleb Tarczewski (8 punti e 8 rimbalzi) a suon di carambole. E’ lo stesso centro USA a firmare un parziale con il quale Milano torna ad avere la doppia cifra di vantaggio; tante interruzioni anche in questo periodo e Meo Sacchetti frena ancor più il ritmo avversario chiamando timeout dopo aver subito il canestro del -10. Il finale però non supporta la volontà di rientrare: la partita non è finita ma è sicuramente indirizzata. (agg. di Claudio Franceschini)

OLIMPIA MILANO CREMONA (28-12): 2° QUARTO

Olimpia Milano Cremona 28-12: partenza lanciata da parte della Armani, che cerca subito di mettere le cose in chiaro e apre il quarto di finale di Coppa Italia con un devastante parziale di 13-0. Sergio Rodriguez e Andrea Cinciarini ci mettono le triple, Luis Scola e Kaleb Tarczewski alzano la voce sotto canestro; la Vanoli cerca di giocare in area sfruttando la fisicità di Ethan Happ e Wesley Saunders ma viene respinta con perdite, quasi scioccata da come la squadra di Ettore Messina sia riuscita a spingere il piede sull’acceleratore. Cremona prova a frenare la mareggiata (gol quasi letterale di Jordan Mathews), ma l’Olimpia – che si è presentata a Pesaro con maglie gialloviola per onorare la memoria di Kobe Bryant – è realmente in palla e ha tutte le intenzioni di prendersi subito un vantaggio incolmabile: rapidamente Milano sale 20-2 con uno Scola ispiratissimo che sa colpire anche dalla lunga distanza, e poi si mette in moto anche Vlado Micov che, come già ricordato, aveva deciso la recente partita di campionato. Il primo quarto dell’Olimpia Milano è una sinfonia: la squadra di Messina tira 10/15 dal campo, Cremona ha un timido sussulto nel finale del periodo (ovviamente con la coppia Travis Diener-Happ) e per come è andata è anche un lusso essere sotto soltanto di 16 punti, ma ora vedremo come andrà il secondo quarto… (agg. di Claudio Franceschini)

OLIMPIA MILANO CREMONA (0-0): PALLA A DUE!

Finalmente siamo pronti a dare la parola alla diretta di Olimpia Milano Cremona. L’anno scorso l’Olimpia aveva fallito l’appuntamento con la Coppa Italia: ci era arrivata da testa di serie numero 1 (davanti ad Avellino e Venezia) ma era caduta sul filo di lana contro la Virtus Bologna, che aveva vinto la partita sulla sirena. Anche l’anno prima la corsa si era fermata subito, ma in maniera molto più netta: il ko ai quarti di finale era arrivato contro Cantù che si era presa un’incredibile 105-87, frutto dei 23 punti e rimbalzi di Jaime Smith. Non erano bastati, alla squadra allora allenata da Simone Pianigiani, i 23 di Andrew Goudelock nè i 7 rimbalzi e 6 assist di Jordan Theodore; nella sua corsa verso il titolo invece Cremona aveva battuto prima Varese e poi appunto Bologna – che dunque potrebbe nuovamente incrociare la strada della Vanoli in semifinale – per poi sconfiggere la Happy Casa Brindisi per 83-74. Crawford, come già detto MVP della Final Eight, aveva avuto 19,7 punti e 6,0 rimbalzi di media; adesso però è davvero arrivato il momento di metterci comodi e stare a vedere quello che succederà alla Vitrifrigo Arena di Pesaro nel primo quarto di finale di Coppa Italia, sta per alzarsi la palla a due di Olimpia Milano Cremona! (agg. di Claudio Franceschini)

LE DUE SQUADRE NELL’ALBO D’ORO

L’albo d’oro della Coppa Italia, avvicinandoci alla palla a due di Olimpia Milano Cremona, ci dice che la Vanoli è appunto campione in carica: l’anno scorso la squadra di Meo Sacchetti aveva battuto Brindisi in finale, festeggiando al Nelson Mandela Forum di Firenze. MVP era stato Drew Crawford, che da pochi giorni si è trasferito proprio a Milano ma potendo giocare solo in Eurolega; l’Olimpia aveva vinto le edizioni del 2016 (in casa) e 2017 (a Rimini) battendo rispettivamente Avellino e Sassari, con Rakim Sanders e Ricky Hickman nominati migliori giocatori della Final Eight. La squadra del capoluogo lombardo aveva così spezzato un digiuno che durava da ben 20 anni, quando sempre al Mediolanum Forum era riuscita a vincere la finale contro Verona con un grande Rolando Blackman. Era ancora la Milano targata Stefanel, che avrebbe poi completato la sua doppietta con lo scudetto ma da allora avrebbe trascorso altri 18 anni senza più vincere un titolo; in totale l’Olimpia ha vinto 6 volte la Coppa Italia, il primo trionfo risale al 1972 (quinta edizione) in una finale che, disputata al PalaRuffini di Torino, aveva visto la Mobilquattro di Cesare Rubini battere Varese nell’eterna sfida. (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI CAMPIONATO

Olimpia Milano Cremona si è giocata quattro giorni fa, al Mediolanum Forum: ne abbiamo parlato, la squadra di casa ha portato a casa una vittoria per 77-74 dovendo rimontare dai due punti di svantaggio che aveva accumulato alla fine del terzo quarto. Brava la Vanoli che nei due periodi centrali ha piazzato un parziale di 36-45 ribaltando del tutto l’inerzia della partita; tuttavia la squadra di Meo Sacchetti sul 74-74 ha avuto due opportunità per segnare il canestro del sorpasso ma prima Michele Ruzzier – che aveva recuperato palla – e poi Ethan Happ, dal conseguente rimbalzo offensivo, hanno sbagliato due comode conclusioni. Dall’altra parte non ha invece fallito Vlado Micov, facendosi perdonare per la palla persa poco prima: il serbo, autore di 22 punti con 8/15 dal campo, ha così risolto la sfida. Bravo anche Michael Roll, che ha giocato una gara da 8 punti (50%), 5 rimbalzi e 3 assist; a Cremona non sono bastati i 16 punti e 9 rimbalzi di un Happ che stranamente ha tirato male (6/14), mentre Ruzzier ha disputato un ottimo secondo tempo chiudendo con 15 punti. Male per una volta Wesley Saunders: appena 2 punti con 1/7 al tiro, 4 rimbalzi e 4 assist ma anche 3 palle perse. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Olimpia Milano Cremona si gioca alle ore 18:00 di giovedì 13 febbraio, e rappresenta il primo quarto di finale della Coppa Italia 2019-2020 di basket. Siamo alla Vitrifrigo Arena di Pesaro, sede della Final Eight: al torneo partecipano, come accade ormai per la ventunesima stagione consecutiva, le prime otto classificate nel campionato, al termine del girone di andata. Curiosamente il calendario propone questa partita a soli quattro giorni dalla sfida di Serie A1, che l’Olimpia ha portato a casa praticamente sulla sirena; una vittoria importante che ha consentito di tenere il passo di Brescia, mentre la Vanoli si ritrova ancora al sesto posto e adesso con il fiato di Venezia e Fortitudo Bologna sul collo. La vincente di questa partita andrà ad affrontare una tra Virtus Bologna e Reyer: chiaramente la sfida eventuale contro la capolista sarà ostica per tutti, ma vedremo intanto quello che succederà nella diretta di Olimpia Milano Cremona della quale, mentre aspettiamo che arrivi la palla a due, possiamo analizzare quelli che sono i temi principali.

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA: RISULTATI E CONTESTO

Come abbiamo detto, Olimpia Milano Cremona si è giocata soltanto domenica: al Mediolanum Forum la squadra di Ettore Messina ha portato a casa una vittoria complessa al termine di una partita punto a punto, risolta alla fine dal canestro di Vlado Micov a 6 secondi dalla sirena. Un successo importante per un team che invece in Eurolega sta soffrendo parecchio e, dopo un avvio confortante premiato anche con il primo posto in classifica, è tornata a faticare dal punto di vista fisico e arriva da due sconfitte consecutive, che le hanno impedito di fare il passo decisivo verso i playoff. Oggi l’Olimpia affronta la squadra campione in carica: l’anno scorso la Vanoli aveva infatti messo in bacheca il primo trofeo nella storia, dimostrando una volta di più di aver saputo approfittare nel migliore dei modi di quel ripescaggio avvenuto a seguito del fallimento di Caserta. Sarà anche una bella sfida tra Ettore Messina e Meo Sacchetti, vale a dire gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina della nazionale; la sensazione è che Milano parta favorita, ma in una partita secca non si può mai dire e allora ci dovremo affidare al parquet della Vitrifrigo Arena di Pesaro per scoprire come andranno le cose e quale sarà la prima semifinalista della Coppa Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA