Diretta/ Palermo Reggiana (risultato finale 3-2): Brunori mattatore!

- Claudio Franceschini

Diretta Palermo Reggiana streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita valida per il turno preliminare in Coppa Italia, i rosanero sono senza allenatore.

Palermo Serie B
Palermo, Serie B (da facebook.com/palermofficial)

DIRETTA PALERMO REGGIANA (FINALE 3-2): BRUNORI MATTATORE!

Finale di partita vivace ma alla fine è il Palermo a superare la Reggiana in questo turno preliminare di Coppa Italia. 3-2 per i rosanero che trovano il momentaneo 3-1 al 34′ della ripresa, con Brunori che si conferma mattatore assoluto del match con una tripletta. Non è finita però perché al 42′ gli emiliani riescono comunque a riaprire la partita grazie a Sonny D’Angelo, che realizza di testa su calcio d’angolo battuto da Rossi. Il Palermo però resiste nei minuti finali e blinda vittoria e qualificazione. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA PALERMO REGGIANA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non ci sarà la possibilità di seguire la diretta tv di Palermo Reggiana: il turno preliminare di Coppa Italia non viene infatti trasmesso sui canali della nostra televisione, che si occuperanno di questo torneo soltanto dai trentaduesimi. Tuttavia, ci sarà comunque la possibilità di assistere alle immagini: infatti la messa in onda sarà garantita dal portale Eleven Sports, che da qualche anno ben conosciamo ed è legato soprattutto al mondo della Serie C. Per seguire la sfida di questa sera, che sarà in diretta streaming video, si potrà dunque aver sottoscritto un abbonamento al servizio (valido per la stagione), in alternativa sarà acquistabile il singolo evento in pay per view.

ROSAFIO SU RIGORE!

La Reggiana accorcia le distanze nella sfida del turno preliminare di Coppa Italia in casa del Palermo. Va a segno Rosafio su calcio di rigore, penalty fischiato per un fallo in area di Buttaro su Pellegrini. Al 6′ la Reggiana aveva operato un doppio cambio con Libutti per Guglielmotti e Cauz per Laezza, granata pericolosi prima del gol anche con un calcio di punizione di Rozzio. Un campanello d’allarme per il Palermo che ha cominciato il secondo tempo senza l’energia della prima frazione di gioco, in cui era maturato il doppio vantaggio per il rosanero. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO BRUNORI!

E’ il Palermo a gestire la partita anche dopo il vantaggio con la Reggiana che fatica a reagire. Floriano prima e Crivello poi vanno vicini al raddoppio che i rosanero riescono a trovare al 37′: si ripete lo schema dell’1-0, cross di Valente e inserimento di Brunori che realizza la doppietta personale e permette al Palermo di arrivare all’intervallo di questo match del turno preliminare di Coppa Italia sul 2-0 contro la Reggiana. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA BRUNORI!

Gran partenza del Palermo che dopo appena 3′ trova il gol del vantaggio. Segna Brunori, lesto ad inserirsi su assist di Valente. Al 9′ risponde la Reggiana con una conclusione di Munori che si alza di poco sopra la traversa, al 18′ viene ammonito Rosafi per fallo su De Rose. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. PALERMO: 22 Pigliacelli; 25 Buttaro, 79 Lancini, 15 Marconi, 6 Crivello; 20 De Rose (cap.), 14 Broh; 30 Valente, 11 Fella, 7 Floriano; 9 Brunori. A disposizione: 12 Massolo, 2 Pierozzi, 3 Sala, 10 Silipo, 18 Nedelcearu, 21 Damiani, 23 Doda, 27 Soleri, 39 Stoppa, 54 Peretti, 77 Elia. Allenatore: Di Benedetto. REGGIANA: 12 Turk, 4 Rozzio (cap.), 5 Rossi, 7 Rosafio, 9 Pellegrino, 10 Sorrentino, 16 Luciani, 17 Libutti, 33 Cauz, 90 Contessa, 96 Muroni. A disposizione: 1 Voltolino, 22 Venturi, 8 Sciaudone, 23 Laezza, 27 D’Angelo, 29 Orsi, 30 Zamparo, 44 Guglielmotti, 68 Chiesa, 70 Varela. Allenatore: Diana. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

La diretta di Palermo Reggiana, per il turno eliminatorio di Coppa Italia, anticipa anche il ritorno in Serie B dei rosanero, che faranno il loro esordio al Renzo Barbera contro il Perugia. Intanto però il terremoto in casa siciliana si è consumato giorni fa con le dimissioni improvvise e clamorose di Silvio Baldini, che non ha gradito il fatto di sentirsi fuori dal progetto – o comunque non al centro di esso – e ha “trascinato” con sé anche il direttore sportivo Castagnetti. A Palermo sono abituati a cambiare allenatore, visto che nell’epoca della gestione di Maurizio Zamparini gli esoneri (anche incredibil) erano più o meno all’ordine del giorno; in pochi però si aspettavano che Baldini, eroe della promozione e uomo di principi come ha più volte ripetuto e dimostrato, potesse abbandonare alla vigilia del campionato cadetto. La Reggiana ha altri problemi, ovvero quelli di dover tornare in Serie B: l’anno scorso Aimo Diana ha condotto un campionato favoloso ma non è bastato perché si è trovato davanti un Modena superiore solo nei dettagli, i playoff non hanno detto bene e così adesso i granata ci dovranno riprovare, sapendo che sarà tutt’altro che semplice. Per il momento mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco del Barbera, perché finalmente siamo arrivati al momento che stavamo aspettando: la diretta di Palermo Reggiana può finalmente cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA PALERMO REGGIANA: I TESTA A TESTA

Palermo Reggiana è una partita che nel corso degli anni ha avuto i suoi episodi: inevitabilmente però bisogna riferire che questa sfida non si gioca dal 1996, eravamo in Serie B che è il contesto che ha riguardato più o meno sempre questo incrocio e, curiosamente, nell’ultima stagione in cui le due squadre sono state avversarie è maturato un doppio 0-0. Nel campionato precedente, che però è quello 1991-1992, avevamo avuto una vittoria casalinga per parte: al ritorno si era imposto il Palermo grazie al gol messo a segno da Pierpaolo Bresciani dopo pochi secondi, il match di andata invece lo aveva vinto la Reggiana per 3-1, trovando i gol di Davide Zannoni, Beppe Scienza e un giovane Fabrizio Ravanelli in procinto di passare alla Juventus, per i rosanero aveva segnato Antonio Rizzolo.

Negli ultimi dieci precedenti, per contare i quali dobbiamo tornare negli anni Settanta, Palermo Reggiana si è giocata anche per la Coppa Italia: era l’agosto 1982 ed eravamo nella fase a gironi – come usava all’epoca – la partita era terminata 1-1 (in mezzo a una serie di quattro gare con lo stesso risultato) con i siciliani a rete con Fabrizio Gorin e gli emiliani che avevano pareggiato all’inizio del secondo tempo con Andrea Carnevale, un altro che come Ravanelli avrebbe poi fatto strada fino a vincere lo scudetto e diventare un titolare in nazionale ai Mondiali del 1990. (agg. di Claudio Franceschini)

PALERMO REGGIANA: BIG MATCH IN COPPA ITALIA!

Palermo Reggiana sarà diretta dal signor Rutella, e si gioca alle ore 21:00 di domenica 31 luglio: allo stadio Renzo Barbera va in scena il match valido per il turno preliminare di Coppa Italia 2022-2023. Siamo solo all’inizio di una competizione che l’anno scorso è stata vinta dall’Inter, ma comunque non ci possiamo lamentare: Palermo Reggiana è una sfida che, ovviamente rapportata al suo giusto contesto, si può considerare una sorta di big match tra i rosanero, che sono appena tornati in Serie B, e gli emiliani che invece hanno mancato questo obiettivo e ci vogliono riprovare.

La Reggiana infatti ha lottato contro il Modena fino all’ultima giornata, ha sfiorato i 90 punti ma nonostante questo è dovuta passare dai playoff, dove alla fine è caduta; adesso per il confermato Aimo Diana si tratterà di ripetersi ma con un finale migliore, mentre in casa siciliana bisogna soprattutto fare fronte al terremoto provocato dalle dimissioni di Silvio Baldini. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Palermo Reggiana, intanto facciamo qualche rapido approfondimento sulle scelte da parte di due allenatori andando a leggere insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI PALERMO REGGIANA

Per Palermo Reggiana, al momento l’allenatore ad interim Stefano Di Benedetto dovrebbe insistere sul 4-2-3-1: in porta Pigliacelli, davanti a lui potremmo puntare su Ivan Marconi e Peretti come centrali con Marco Sala terzino sinistro e Crivello che agirebbe sull’altro versante. A formare la cerniera mediana potrebbero essere Broh, arrivato dal Sudtirol, e capitan De Rose; spazio poi a una linea offensiva con Elia, Floriano, Silipo e Valente a giocarsi i posti sugli esterni, Fella potrebbe fare da supporto centrale a Brunori che per questa partita potrebbe anche partire dalla panchina, con Soleri invece titolare.

Sarà 4-3-3 per Aimo Diana: Voltolini o il classe 2003 Turk tra i pali, Cremonesi-Laezza la possibile coppia centrale mentre Libutti e Cauz potrebbero agire sulle corsie laterali. Cigarini è infortunato, quindi a prendersi la cabina di regia sarà Fausto Rossi che giocherà con Sonny D’Angelo e Sciaudone in qualità di mezzali; nel reparto avanzato c’è sostanzialmente l’imbarazzo della scelta, Neglia e Rosafio se la giocano con Guglielmotti e Djamanca per le fasce, nel ruolo di centravanti invece Lanini, Arrighini e Zamparo sono in ballottaggio per il posto da titolare.





© RIPRODUZIONE RISERVATA