Diretta/ Partizan Trento (risultato finale 71-43) streaming tv: Trento, dura lezione

- Claudio Franceschini

Diretta Partizan Trento streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la prima giornata della Top 16 di bsket Eurocup, si gioca sul parquet della Stark Arena.

Gary Browne Trento Eurocup facebook 2020 640x300
Diretta Partizan Trento, basket Eurocup Top 16 (da facebook.com/AquilaBasketTN)

DIRETTA PARTIZAN TRENTO (RISULTATO FINALE 71-43): TRENTO, DURA LEZIONE

Il Partizan Belgrado chiude avanti di 28 punti il match di Eurocup contro la Dolomiti Energia Trento: mai davvero in partita la formazione italiana andata avanti a medie realizzative molto poco soddisfacenti contro i serbi, alla fine solo 43 punti messi a segno per Trento mentre Jankovic ha continuato a puntellare il punteggio nella parte finale della partita. Sicuramente non un esordio brillante nella top 16 di Eurocup per l’Aquila che non è riuscita a portare avanti i suoi uomini migliori, incassando un passivo molto pesante: esperienza da far valere nelle prossime sfide della competizione. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA PARTIZAN TRENTO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non sarà possibile assistere alla diretta tv di Partizan Trento: abbiamo però imparato che l’appuntamento con le partite di Eurocup è sulla piattaforma Eurosport Player, alla quale bisogna essere abbonati e che le fornisce tutte in diretta streaming video. Sarà particolarmente utile anche la consultazione del sito ufficiale www.eurocupbasketball.com, sul quale troverete informazioni come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori sul parquet, ma anche il cammino delle varie squadre nel torneo con le classifiche dei gironi della prima fase e quelle della Top 16.

DILAGANO I SERBI

Il Partizan Belgrado dilaga nella sfida di Eurocup contro la Dolomiti Energia Trento. Alla fine del terzo quarto i serbi volano a +24, il risultato parziale fissato sul 54-30 in favore dei padroni di casa con Trento che continua a segnare pochissimo in questa sfida, con soli 10 punti realizzati nel terzo parziale. Jankovic e Perkins nel finale di quarto regalano il massimo vantaggio al Partizan in vista dell’ultimo parziale, l’Aquila sembra aver ormai tirato i remi in barca, considerando il divario ormai incolmabile nel finale di partita. (agg. di Fabio Belli)

TRENTO SENZA ATTACCO

Trento praticamente senza attacco nella sfida contro il Partizan Belgrado in Eurocup. La Dolomiti Energia ha realizzato solamente 4 punti nel secondo quarto, chiuso con un desolante punteggio di 11-4 in favore della formazione di casa. Anche i serbi viaggiano a ritmi offensivi abbastanza bassi, ma è in difesa che il Partizan non ha concesso nulla, con Trento che è arrivata all’intervallo con soli 20 punti realizzati. Ladurner e Mezzanotte hanno firmato gli unici sussulti nel secondo quarto degli ospiti, mentre una tripla di Perkins ha fissato il risultato prima dell’intervallo sul 35-20, massimo vantaggio per il Partizan nella partita. (agg. di Fabio Belli)

SERBI GIA’ IN FUGA

Partizan Belgrado in vantaggio sulla Dolomiti Energia Trento alla fine del primo quarto nella sfida di Eurocup di basket. Subito spettacolari triple di Browne e di Paige ma i serbi fanno immediatamente capire di voler imporre la loro legge, con un primo strappo significativo che porta il parziale sul 15-5. Vanno a segno Mosley e poi Pascolo con una tripla che riporta l’Aquila a 6 punti di distanza dagli avversari, sul 20-14. Prima della fine del primo quarto il Partizan riesce comunque ad allungare sul +8, portando il parziale sul 24-16 a suo favore. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Ci siamo, sta per alzarsi la palla a due di Partizan Trento. Superato il primo turno di Eurocup, per la Top 16 i serbi non sono rimasti a guardare e hanno messo sotto contratto il playmaker Josh Perkins, prodotto dell’Università di Gonzaga che pochi mesi fa, dopo aver giocato nella D-League, ha scelto la strada europea arrivando nel campionato polacco. Con la maglia di Gliwice ha collezionato 13,8 punti e 6,6 assist, risultando il quarto migliore nella lega per passaggi decisivi; adesso chiaramente dovrà dimostrare, dopo una buona carriera al college (in entrambi gli anni è stato inserito nel miglior quintetto della West Coast Conference), di poter reggere il livello di una competizione nella quale i serbi hanno raggiunto i quarti di finale lo scorso anno, prima che la pandemia cancellasse tutto. Da ricordare poi che la squadra di Belgrado è stata vincitrice della Coppa dei Campioni ai tempi di un giovane Sasha Djordjevic, e che 10 anni fa ha raggiunto la Final Four di Eurolega perdendo però la semifinale contro l’Olympiacos, e poi anche la finale di consolazione contro il Cska Mosca. Adesso è arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere come andranno le cose sul parquet della Stark Arena: finalmente la diretta di Partizan Trento comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

PARTIZAN TRENTO: I TESTA A TESTA

Abbiamo quattro precedenti ad introdurre idealmente la diretta di Partizan Trento: le due squadre infatti si erano affrontate anche lo scorso anno in Top 16, prima che la stagione fosse cancellata per le conseguenze del lockdown, mentre nel 2018 gli incroci erano arrivati in regular season. Il bilancio è favorevole ai serbi, che si sono imposti in tre occasioni; sono anche imbattuti alla Stark Arena, qui l’ultima partita giocata è del 4 marzo e quindi appena prima che il mondo dello sport si fermasse. Era finita 91-75, con il Partizan che dopo aver inseguito nel primo quarto aveva allungato il passo; c’erano stati 19 punti e 4 assist per Ognjen Jaramaz e un’ottima prova di Rashawn Thomas (13 punti e 9 rimbalzi), per l’Aquila invece inutile la doppia doppia da 14 punti e 10 assist di Aaron Craft che aveva tirato 3/5 dall’arco e ci aveva aggiunto 4 rimbalzi e 5 recuperi. Meglio ancora per valutazione Justin Knox: 20 punti, 7/11 dal campo, 7 rimbalzi e sole due palle perse per lui, ma il resto del gruppo aveva steccato la partita e soprattutto Trento aveva tirato con il 41,9% da 2 punti, andando per di più in lunetta in sole 8 occasioni a conferma di un’energia non troppo presente nei momenti cruciali della serata. (agg. di Claudio Franceschini)

PARTIZAN TRENTO: AVVIO TOSTO NELLA TOP 16

Partizan Trento, che verrà diretta dagli arbitri Carlos Peruga, Amit Balak e Sinan Isguder, si gioca alla Stark Arena di Belgrado: palla a due alle ore 20:30 di mercoledì 13 gennaio, e anche per l’Aquila scatta la Top 16 di basket Eurocup 2020-2021. Siamo nel gruppo F, le altre avversarie sono Metropolitans e Lokomotiv Kuban: un girone se vogliamo di ferro nel quale si qualificano le prime due, ma è chiaro che giunti a questo punto della competizione il grado di difficoltà aumenta e la Dolomiti Energia dovrà dimostrare di poter tornare quella di inizio stagione, quando in ambito internazionale ha avuto un avvio con i fiocchi e, di fatto, ha archiviato il passaggio del turno nelle prime partite.

Poi è arrivato un calo che è sicuramente preoccupante; la trasferta di questa sera è già complicatissima perché con il Partizan ci si potrebbe giocare il passaggio ai playoff volendo considerare il Lokomotiv Kuban come testa di serie del girone. Importante partire con il piede giusto, vedremo se sarà così nella diretta di Partizan Trento: nel frattempo possiamo aspettare la palla a due sciorinando alcune delle tematiche che sono legate a questa partita.

DIRETTA PARTIZAN TRENTO: RISULTATI E CONTESTO

Partizan Trento rappresenta un avvio davvero complesso per la Dolomiti Energia, che in questa Top 16 spera di fare il definitivo salto di qualità: va detto che il primo girone per la squadra di Nicola Brienza può essere diviso in due parti, come già accennato. Nella prima Trento è stata perfetta, salendo subito 4-0 e chiudendo il discorso relativo alla qualificazione con una superiorità anche netta mostrata rispetto alle avversarie. In seguito, forse per recuperare la situazione in campionato e avendo già centrato l’obiettivo principale, l’Aquila ha abbassato il voltaggio e chiuso con l’acqua alla gola, subendo due sconfitte nelle partite che avrebbero potuto regalarle il primo posto. Invece è arrivata la terza posizione, anche alle spalle dell’Olimpia Lubiana; per questo motivo il sorteggio della Top 16 è stato molto meno abbordabile di quanto avrebbe potuto essere, ma già questa sera ci sarà la possibilità di tornare a innestare le marce alte contro una squadra storica ma che da tempo non trova la sua dimensione in campo internazionale. Sei vittorie e quattro sconfitte il record del primo turno per i serbi, esattamente quello centrato da Trento; l’ultima partita è stata giocata due settimane fa e vinta nettamente sul parquet di Venezia, ma contava il giusto…



© RIPRODUZIONE RISERVATA