DIRETTA/ Perugia Pordenone (risultato finale 1-2): ramarri corsari al Curi!

- Mauro Mantegazza

Diretta Perugia Pordenone streaming video DAZN: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie B, 32^ giornata.

Perugia Ascoli
Diretta Perugia Pordenone (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA PERUGIA PORDENONE (RISULTATO FINALE 1-2): RAMARRI CORSARI AL CURI!

Pordenone corsaro al Curi, il Perugia perde per 1-2 e vede pericolosamente avvicinarsi la zona play-out con la quota che si alza improvvisamente grazie ai successi di Ascoli e Cremonese. Vittoria esterna importante per gli uomini di Tesser che agganciano il Cittadella al terzo posto in classifica con il Crotone a -3, il sogno Serie A è ancora vivo per i ramarri che nelle fasi conclusive del match respingono gli assalti disperati dei padroni di casa. Iemmello non riesce proprio a sbloccarsi, Bindi non fa rimpiangere lo sfortunato Di Gregorio in mezzo ai pali. Dall’altra parte Fulignati si rifiuta categoricamente di concedere la doppietta personale a Ciurria. Falzerano protagonista nel bene e nel male, dopo aver firmato il momentaneo pari a inizio gara a pochi minuti dal novantesimo si fa ingenuamente espellere per proteste, lasciando i suoi in inferiorità numerica proprio nel momento più delicato. {agg. di Stefano Belli}

PAURA PER DI GREGORIO

Quando mancano circa venti minuti al novantesimo resiste il vantaggio del Pordenone sul Perugia con i ramarri che conducono sempre per 2 a 1. Serata no per gli uomini di Cosmi che al 50’ colpiscono il secondo legno della serata con Carraro che si vede negare la gioia del gol solamente dal palo con Di Gregorio fuori causa. Proprio il portiere di Tesser fa prendere un bello spavento a tutti dopo un violento scontro con Melchiorri che gli dà – involontariamente, sia chiaro – una ginocchiata in testa. Impatto bruttissimo per il numero 22 che stramazza a terra e viene subito soccorso e portato via in barella, con ogni probabilità sarà accompagnato in ospedale per gli accertamenti di rito. Al suo posto entra Bindi che al 70’ fa buona guardia con Iemmello, a cui è affidato il compito di salvare gli umbri dal KO. {agg. di Stefano Belli}

CIURRIA PER I RAMARRI!

Non sono mancate le emozioni al Curi in questi primi quarantacinque minuti con Perugia e Pordenone che rientrano negli spogliatoi per l’intervallo sul punteggio di 2 a 1 per gli uomini di Tesser. I padroni di casa recriminano per la traversa scheggiata da Nicolussi Caviglia che al 32’ fa tutto alla perfezione, tranne il tiro che si stampa sul legno, sospiro di sollievo per Di Gregorio che in precedenza era già stato trafitto da Falzerano e non aveva proprio nessuna voglia di raccogliere il pallone in rete. Sette minuti più tardi invece i ramarri sono bravissimi a riportarsi in vantaggio con la pennellata di De Agostini per la girata al volo di Ciurria, Sgarbi che era stato appena ammonito non può intervenire e lascia via libera al numero 13. {agg. di Stefano Belli}

MAZZOCCO, POI FALZERANO!

Al Curi si sta giocando Perugia-Pordenone per la 32^ giornata di Serie B, quando sono trascorsi poco meno di venti minuti dal fischio d’inizio la situazione vede le due squadre sull’1-1. Avvio shock per i padroni di casa che al 2’ vengono puniti dallo stacco perfetto di Mazzocco che sovrasta Dragomir e infila il pallone in rete con un gran colpo di testa. Gli uomini di Cosmi non si perdono d’animo e si rimettono immediatamente in carreggiata con la parabola imprendibile di Falzerano che al 6’ pareggia i conti, nulla da fare per Di Gregorio che può solo raccogliere il pallone in fondo alla rete. Tutto da rifare per gli ospiti che pensavano di aver già incanalato la gara sui loro binari. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Perugia Pordenone non sarà disponibile: il campionato di Serie B è esclusiva, già dalla scorsa stagione, della piattaforma DAZN e dunque saranno solo gli abbonati a questo servizio che potranno assistere alle immagini della partita. Dovranno attivare la diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone o eventualmente installare l’applicazione su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo pronti a vivere la diretta di Perugia Pordenone, altra partita della verità per un Grifone che ha smarrito la via e, ancora una volta, corre il rischio di compromettere il suo campionato. A cavallo del lockdown il Perugia aveva battuto Salernitana ed Ascoli, ma poi contro Crotone e Cittadella ha ottenuto un solo punto senza segnare; torna dunque l’incubo di un attacco che, pur avendo il capocannoniere di Serie B Pietro Iemmello, a volte ha faticato parecchio a imporsi. Come a febbraio: cinque sconfitte consecutive e 469 minuti senza gol, ma contando che i due di Castellammare di Stabia erano arrivati su rigore il dato è addirittura peggiore, e si era arrivati a 620 minuti senza reti su azione. Tantissimo per una squadra partita con l’obiettivo minimo dei playoff, e che allo stato attuale non potrebbe giocarli; vedremo allora se questa sera arriverà il riscatto per Serse Cosmi, intanto noi possiamo metterci comodi e leggere insieme le formazioni ufficiali di Perugia Pordenone, perché finalmente la partita del Renato curi comincia! PERUGIA: Fulignati; Rosi, Sgarbi, Rajkovic; Mazzocchi, Falzerano, Carraro, Nicolussi Caviglia, Nzita; Iemmello, Buonaiuto. PORDENONE: Di Gregorio; Vogliacco, Barison, Bassoli, De Agostini; Mazzocco, Burrai, Pobega; Tremolada, Ciurria Candellone. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Alla vigilia del fischio d’inizio per la diretta tra Perugia e Pordenone vogliamo ora fissare la nostra attenzione sul profilo di Davide Gavazzi, di certo uno dei punti fermi dello schieramento dei ramarri. Centrale classe 1986, Gavazzi veste la maglia del Pordenone dal luglio del 2018 e pure in stagione si è confermato uno dei miglior nello spogliatoio di Mister Tesser: basti vedere i numeri. Tabella alla mano infatti ecco che nella stagione corrente del campionato cadetto, il centrale di Sondrio ha messo da parte ben 30 presenze in campo e 1972 minuti di gioco, dove pure ha messo da parte 6 assist vincenti e 4 gol. Da che è ricominciato il campionato Gavazzi non ha ancora centrato lo specchio avversario, pur avendo offerto a Mazzocco l’occasione del gol segnato contro l’Entella, solo nel precedente turno della Serie B. Va però detto che Tesser oggi purtroppo non arrischierà Gavazzi per la sfida al Curi: il giocatore non è al top della condizione ed è troppo prezioso. Con tali numeri e prestazioni, non si può dunque correre il rischio di sorvautilizzarlo e poi perderlo per un periodo più lungo. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

I precedenti della diretta di Perugia Pordenone si limitano a questa stagione, visto che le due squadre si sono affrontate per la prima volta nella loro storia nella gara d’andata. Si giocava alla Dacia Arena e i neroverdi furono in grado di chiudere con una goleada. La gara terminò col risultato finale di 3-0 grazie ai gol di Gavazzi, Ciurria e Mazzocco. Fu dunque una partita a senso unico per la quale a diversi mesi di distanza il grifone avrà la possibilità di rispondere. A oggi risultano favoriti i padroni di casa che sono tornati alla vittoria nell’ultimo turno, 2-0 in casa contro l’Entella. Anche se c’è da dire che una settimana prima era arrivata la sonora sconfitta per 3-0 contro il Trapani grazie ai gol di Coulibaly, e doppietta di Pettinari. (agg Matteo Fantozzi)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Perugia Pordenone, in diretta dallo stadio Renato Curi del capoluogo umbro, è in calendario per la trentaduesima giornata di Serie B alle ore 21.00 di questa sera, venerdì 3 luglio 2020. Squadre di tradizione completamente diversa, eppure giungiamo a Perugia Pordenone con i friulani sotto i riflettori: la classifica infatti ci parla di ben 49 punti per gli ospiti a fronte dei 40 finora ottenuti dai padroni di casa. Il Pordenone è senza dubbio la rivelazione dell’attuale campionato di Serie B, cui partecipa per la prima volta: lunedì con la vittoria contro l’Entella ha consolidato la propria posizione in zona playoff e può sognare addirittura di lottare per il secondo posto che vorrebbe dire una clamorosa promozione nella massima serie. Il Perugia invece arriva dalla sconfitta sul campo del Cittadella e con i suoi 40 punti è fra coloro che sono sospesi: si possono ancora inseguire i playoff ma ci si deve anche guardare alle spalle. Serve una vittoria per consolidare il primo scenario e scongiurare il secondo…

PROBABILI FORMAZIONI PERUGIA PORDENONE

Analizzando ora le probabili formazioni di Perugia Pordenone, ci attendiamo che Serse Cosmi cambi qualcosa rispetto alla sconfitta di Cittadella, campo d’altronde difficilissimo per chiunque in questo momento. Rischiano ad esempio Rosi e Nicolussi Caviglia, tra i peggiori al Tombolato, mentre in attacco Buonaiuto proverà a insidiare il tandem più tradizionale, formato da Iemmello e Melchiorri. In porta ancora Fulignati, che nelle ultime giornate ha scalzato l’infortunato Vicario – gli infortuni sono davvero tanti in questa fase per il Perugia. Per il Pordenone, salve necessità di turnover e gestione delle forze, in linea di massima Tesser potrebbe confermare i titolari della vittoria contro l’Entella di lunedì: ricordiamo allora quell’undici con Di Gregorio in porta; Gasbarro, Bassoli, Barison e Vogliacco in difesa; Pobega, Burrai e Mazzocco a centrocampo; Gavazzi trequartista (alternativa Tremolada) dietro agli attaccanti Candellone e Ciurria.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico su Perugia Pordenone, almeno basandoci sulle quote dell’agenzia Snai, vede favoriti i padroni di casa: il segno 1 infatti è quotato a 2,25, mentre poi si sale a 3,00 in caso di pareggio (segno X) e fino a 3,40 volte la posta in palio in caso di vittoria del Pordenone (segno 2).

© RIPRODUZIONE RISERVATA