DIRETTA/ Pesaro Venezia (risultato finale 65-78) streaming Rai: ribaltone Reyer!

- Claudio Franceschini

Diretta Pesaro Venezia streaming video Rai: orario e risultato live della partita valida per la 18^ giornata del campionato di basket Serie A1, squadre in campo alla Vitrifrigo Arena.

Daye Watt Venezia blocco facebook 2020 640x300 Diretta Pesaro Venezia, basket Serie A1 18^ giornata (da facebook.com/ReyerVenezia)

DIRETTA PESARO VENEZIA (RISULTATO 65-78): RIBALTONE REYER!

Dopo essere stata sotto di misura praticamente per tutta la partita, seppur sempre di pochissimi punti, l’Umana Reyer Venezia piazza un micidiale allungo nell’ultimo quarto e vince di larga misura, 65-78, in casa della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. 16-31 il parziale in favore degli ospiti nell’ultimo quarto, eloquente per dimostrare come i lagunari abbiano completamente cambiato passo nel momento decisivo della partita. 24 punti per Daye, miglior realizzatore della partita e capace di disputare una seconda metà di partita maiuscola, mentre si ferma a 14 Cain e 12 Delfino per i padroni di casa. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA PESARO VENEZIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pesaro Venezia sarà trasmessa su Rai Sport + HD, dunque un evento aperto a tutti con la possibilità di seguirlo anche su sito o app di Rai Play; come sempre poi, l’appuntamento classico per gli appassionati di basket rimane quello del portale Eurosport Player, che come sappiamo fornisce tutte le gare di Serie A1 in diretta streaming video, dunque con il supporto di PC, tablet o smartphone. Sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete poi tutte le informazioni utili del caso: dal tabellino play-by-play alle statistiche di squadre e giocatori, passando per la classifica del torneo e i contenuti multimediali e non. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

DIRETTA PESARO VENEZIA (RISULTATO 49-47): ANCORA INCERTEZZA

Non vuole sbloccarsi la situazione nel match del massimo campionato di basket tra Carpegna Prosciutto Basket Pesaro e Umana Reyer Venezia, con i padroni di casa che continuano a condurre nel punteggio ma di strettissima misura, sul 49-47. Tutto ancora aperto dunque in vista dell’ultimo e decisivo quarto, Cain è salito a quota 14 punti personali tra le fila dei padroni di casa, esattamente quanti realizzati da Daye che nel terzo quarto ha saputo salire in cattedra in attacco. Tutto ancora in bilico dunque per la vittoria finale. (agg. di Fabio Belli)

TESTA A TESTA

Prosegue il testa a testa tra Carpegna Prosciutto Basket Pesaro e Umana Reyer Venezia, con la formazione di casa che mantiene 2 lunghezze di vantaggio sugli ospiti, che restano comunque in grado di mettere in difficoltà la formazione marchigiana e di giocarsi la partita a viso aperto. I protagonisti a livello offensivo Cain e Robinson per i padroni di casa e Watt e Tonut per gli ospiti, anche se il punteggio testimonia come i ritmi si siano notevolmente abbassati sotto canestro per entrambe le compagini. (agg. di Fabio Belli)

EQUILIBRIO INIZIALE

Equilibrio iniziale nella sfida tra Carpegna Prosciutto Basket Pesaro e Umana Reyer Venezia, con i padroni di casa che chiudono sul 20-19 la sfida. Cain e Robinson fanno vedere le cose migliori sotto canestro in questa fase iniziale del match, permettendo ai marchigiani di mantenere una misura di vantaggio, anche se i lagunari grazie a Watt e Tonut restano col fiato sul collo degli avversari. Sfida sicuramente aperta e che sembra essere iniziata a buoni ritmi offensivi, con le difese un po’ in difficoltà nel trovare le giuste misure. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Si alza la palla a due di Pesaro Venezia, quindi possiamo ricordare che la partita dello scorso 11 ottobre, disputata al Taliercio, era stata vinta nettamente dalla Vuelle, che aveva sorpreso la Reyer rimontando il -4 del primo quarto e vincendo addirittura di 18 punti (72-90). Ariel Filloy, citato in precedenza, aveva tirato 1/6 dall’arco ma comunque segnato 11 punti con 5 assist; ce n’erano stati 22 dell’ottimo Frantz Massenat (8/11 dal campo) e la solita produzione di Tyler Cain che era arrivato in doppia doppia, timbrando infatti 11 punti e 10 rimbalzi. Venezia aveva retto solo un quarto: Stefano Tonut, autore di 17 punti con 5 rimbalzi e 5 assist, e un Mitchell Watt da 14 punti e 6 rimbalzi non erano bastati a una squadra che aveva tirato malissimo dall’arco (1/6 per Michael Bramos, 1/5 per Jeremy Chappell, 1/4 per Tonut) e aveva vissuto un pomeriggio davvero deludente, soprattutto dopo aver vinto le prime due partite del campionato. Adesso però gli orogranata sono tornati quelli delle scorse stagioni, ed è plausibile che la partita della Vitrifrigo Arena possa avere un altro andamento: mettiamoci comodi e stiamo a vedere come andranno le cose sul parquet, perché finalmente la diretta di Pesaro Venezia comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

PESARO VENEZIA: L’EX DELLA PARTITA

Naturalmente in Pesaro Venezia abbiamo anche il grande ex, che è Ariel Filloy: playmaker argentino, ma da tempo naturalizzato italiano, ha vissuto davvero tante esperienze nel nostro Paese e una di queste riguarda proprio la Reyer. Nel 2016 Filloy era arrivato in laguna dopo un ottimo biennio con Pistoia: al primo colpo ha vinto lo scudetto diventando uno dei principali protagonisti nel roster di Walter De Raffaele. Ha dunque sorpreso la decisione di lasciare dopo un solo anno, ma il playmaker aveva sposato il progetto di Avellino che era davvero ambizioso: con la Scandone tuttavia non è riuscito a ripetere il salto di qualità operato da Venezia, e così al termine della stagione è arrivato il grande ritorno. Sappiamo come è andata: campionato e Eurocup (dove la Reyer aveva raggiunto i quarti) sono stati cancellati dalla pandemia di Coronavirus. Così, altro cambio per Fillou: a Pesaro si era solo “avvicinato” nel quadriennio 2004-2008 (era a Rimini), alle dipendenze di Jasmin Repesa è oggi un veterano che sa dare il giusto apporto anche in termini di punti, tornando a essere quel realizzatore che aveva mostrato di poter essere negli anni precedenti. La Vuelle riuscirà come la Reyer a imporsi al vertice del basket italiano? (agg. di Claudio Franceschini)

PESARO VENEZIA: LA VUELLE TESTA LA SUA GRANDEZZA

Pesaro Venezia sarà diretta dagli arbitri Carmelo Paternicò, Alessandro Nicolini e Giulio Pepponi: alle ore 20:45 di domenica 31 gennaio la Vitrifrigo Arena ospita la partita valida per la 18^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2020-2021. Si tratta di un match davvero intrigante, perché la Vuelle giornata dopo giornata sta mostrando tutto il suo potenziale: dopo aver battuto Cantù, con un grande allungo nel quarto periodo, ha confermato la sua velleità del tutto concreta di prendersi anche il fattore campo nel turno dei playoff, il che significherebbe mettersi alle spalle almeno una delle big.

La Reyer è una di queste, ma finalmente la banda orogranata ha trovato il suo ritmo: la squadra di Walter De Raffaele arriva dall’incredibile vittoria su Cremona (incredibile per come si era messa) e continua a viaggiare con il vento in poppa, risalendo la corrente. Potenzialmente ci attende un bello spettacolo nella diretta di Pesaro Venezia, che prende il via tra poche ore: staremo a vedere come andranno le cose, intanto possiamo fare una rapida valutazione sui temi principali che sono legati a questa partita di Serie A1.

DIRETTA PESARO VENEZIA: RISULTATI E CONTESTO

Ci avviciniamo a questa Pesaro Venezia con grande trepidazione, perché come detto questa partita è davvero interessante: merito della Vuelle innanzitutto, nel senso che questa società è riuscita a dare una svolta netta agli anni di budget ridotti all’osso e squadre che lottavano per la salvezza (senza riuscirci nella primavera di un anno fa, ma sappiamo come è andata) e finalmente si è riproposta come una accreditata outsider per un posto anche nella semifinale playoff. Intanto giocherà la Coppa Italia, un traguardo che mancava da tempo; si vedrà poi cosa succederà, ma la sfida a Venezia è davvero un bel banco di prova. La Reyer, lasciatasi alle spalle le complicazioni dovute al focolaio di Coronavirus, ha ripreso a marciare dimostrando di avere un grande vantaggio su tutta la concorrenza: un gruppo che si conosce e gioca a memoria, e non è poco nel basket di oggi. Se basterà anche per avere la meglio su Milano e le altre big in chiave scudetto bisognerà vedere, intanto i campioni sono loro ed è dunque con i lagunari che tutte dovranno fare i conti.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie A1

Ultime notizie