DIRETTA/ Pescara Ascoli (risultato finale 2-1): perla di Memushaj!

- Claudio Franceschini

Diretta Pescara Ascoli streaming video DAZN: formazioni ufficiali, quote, orario e risultato live della partita valida per la 26^ giornata della Serie B, si gioca allo stadio Adriatico.

Ascoli Pescara
Diretta Ascoli Pescara: un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA PESCARA ASCOLI (RISULTATO FINALE 2-1): PERLA DI MEMUSHAJ!

Dopo tre sconfitte consecutive il Pescara torna a vincere battendo l’Ascoli per 2-1, Legrottaglie può respirare, la sua panchina è salva. A dieci minuti dal novantesimo Memushaj riporta avanti i delfini (che dall’inizio del secondo tempo attaccavano senza sosta) con un tiro dalla lunga distanza, aiutato dal vento che dà al pallone una traiettoria imprevedibile e beffarda per Leali. I piceni, graziati da Bocic e Galano che mancano il colpo del KO, si svegliano tardi ma nel finale fanno penare non poco gli avversari, nel recupero colpiscono un doppio palo con Piccinocchi, palla che sbatte sul viso di Fiorillo che rischia il più clamoroso degli autogol ma anche stavolta il legno dà una grossa mano ai padroni di casa. Gli ospiti reclamano un fallo in area ai danni di Trotta ma non c’è nulla per Marinelli che ammonisce pure Cavion per proteste. Pescara che soffre le pene dell’inferno riuscendo comunque a stringere i denti e a strappare i tre punti. {agg. di Stefano Belli}

ASSEDIO DEI DELFINI

A metà del secondo tempo resiste l’equilibrio all’Adriatico tra Pescara e Ascoli con il punteggio sempre bloccato sull’1-1. Delfini che sono andati più volte a un passo dal nuovo vantaggio con Clemenza che al 54’ sfiora il bersaglio grosso, palla fuori di un soffio. Due minuti più tardi Masciangelo verticalizza per Memushaj, l’albanese prolunga per Galano a caccia del tredicesimo gol in campionato, provvidenziale l’intervento di Brosco che gli concede solamente il calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner ci prova Bettella a buttarla dentro, Scamacca salva sulla linea togliendo le castagne dal fuoco a Leali. Momento di estrema difficoltà per i piceni che non riescono a distendersi e a scacciare gli avversari dalla loro area di rigore, gli uomini di Legrottaglie meriterebbero i tre punti per la mole di gioco espressa finora. {agg. di Stefano Belli}

MOROSINI RISPONDE A BUSELLATO

Il primo tempo di Pescara-Ascoli si è concluso sul punteggio di 1-1. Accade tutto nei minuti che precedono l’intervallo: al 43’ Leali sbaglia clamorosamente il rinvio regalando il pallone a Galano che ringrazia e confeziona l’assist per Busellato che deve solo buttarla dentro. Grande festa sugli spalti dell’Adriatico con i delfini che trovano in maniera rocambolesca il gol del vantaggio, ma i piceni si rimettono prontamente in carreggiata: Scamacca inventa un corridoio per Morosini che all’ennesimo tentativo vince il duello con Fiorillo e pareggia i conti a pochi istanti dalla pausa. Gara che potrebbe definitivamente decollare nel secondo tempo, entrambe le squadre hanno bisogno dei tre punti per tenersi alla larga dalla zona calda e avvicinarsi ai play-off. {agg. di Stefano Belli}

FIORILLO SALVA SU MOROSINI

All’Adriatico è in corso da circa venti minuti il match che chiude la 26^ giornata di Serie B tra Pescara e Ascoli, il punteggio vede le due squadre sullo 0-0. E’ durata pochissimo la gara di Maniero che viene colpito duramente da Gravillon, il dolore è troppo forte e impedisce all’attaccante di Legrottaglie di proseguire, al suo posto entra Borrelli che al primo pallone toccato mette in crisi Leali, costretto a un’uscita fuori dai pali per sventare la minaccia. Al 18’ entrano in partita anche i piceni con il sinistro di Morosini che esce di pochissimo, quattro minuti più tardi ci pensa Fiorillo a negargli il gol con una super parata. Non mancano i capovolgimenti di fronte, l’atteggiamento propositivo dei padroni di casa e degli ospiti favorisce lo spettacolo. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pescara Ascoli non sarà disponibile sui canali tradizionali della nostra televisione: come sappiamo il campionato di Serie B è esclusiva (salvo l’anticipo del venerdì) della piattaforma DAZN, e dunque tutti i suoi abbonati potranno seguire la partita di oggi attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e dunque in diretta streaming video, potendo eventualmente installare l’applicazione direttamente su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Eccoci al fischio d’inizio della diretta di Pescara Ascoli e quando stanno per fare il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali della partita di Serie B, è certo bene tenere conto di alcuni dati. Ecco che alla vigilia della 26^ giornata della cadetteria, i delfini sono ora fermi alla 12^ posizione in classifica, con 32 punti, questi mesi da parte grazie a nove vittorie e cinque pareggi: per loro ecco poi una differenza gol appena negativa sul 36:37. Altri numeri per l’Ascoli che pure ha da recuperare ancora un match: i piceni comunque resistono alla 14^ piazza con 31 punti e pure vantano un tabellino con nove successi e 4 pareggi. Per i bianconeri pure contiamo 34 gol realizzati e 35 subiti. Ora diamo la parola al campo, si gioca Pescara Ascoli! PESCARA: Fiorillo, Scognamiglio, Memushaj, Galano, Clemenza, Bettella, Maniero, Palmiero, Zappa, Busellato, Masciangelo. All. Legrottaglie. ASCOLI: Leali, Pucino, Cavion, Petrucci, Scamacca, Gravillon, Trotta, Padoin, Brosco, Eramo, Morosini. All. Stellone. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Pronti alla diretta di Pescara Ascoli, ricordiamo che le due squadre si sono affrontate anche nella scorsa stagione ma che, soprattutto, lo hanno fatto a lungo anche in passato. Nelle ultime dieci il Delfino ha vinto soltanto due volte, contro i quattro successi della squadra marchigiana; l’ultima all’Adriatico risale al novembre 2018, dunque nel campionato scorso, ed era terminata 1-1 con i gol di Gaston Brugman e Matteo Ardemagni. Per trovare l’ultima vittoria centrata in casa dal Pescara dobbiamo tornare indietro di quasi 9 anni, per la precisione all’ottobre 2011 quando gli abruzzesi avevano dominato con un 4-1 frutto anche dell’espulsione di Alessandro Romeo al 16’ minuto. Grande giornata per Marco Sansovini, che tra 26’ e 54’ aveva timbrato una tripletta; Juri Tamburini aveva provato a riaprire la partita ma in pieno recupero Lorenzo Insigne aveva trovato il quarto gol, era il Pescara di Zdenek Zeman che a suon di record, e con anche Ciro Immobile e Marco Verratti in squadra, aveva conquistato la promozione. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Pescara Ascoli è diretta dal signor Livio Marinelli. L’arbitro di Tivoli in questa stagione ha anche avuto un’incursione in Serie A, ormai oltre un girone fa: ha diretto Parma Sassuolo 1-0 il 25 settembre, ma da allora non è più riuscito a essere selezionato per il massimo campionato. Nessuna gara di Coppa Italia per lui, dunque restano le 10 gare di Serie B nella quale ha fatto l’esordio stagionale con il pareggio a reti bianche tra Crotone e Cosenza, il derby calabrese della prima giornata; nel 2019-2020 sarà la prima partita nella quale Marinelli avrà a che fare con il Pescara, mentre lo scorso 21 settembre l’Ascoli con lui aveva trionfato sul campo della Juve Stabia, vincendo 5-1 in una partita nella quale le Vespe avevano terminato in dieci uomini, con l’espulsione di Simone Calvano maturata nel recupero e per un doppio giallo nello spazio di pochi secondi. In questa annata le cifre raccontano di 4,5 ammonizioni per gara, mentre le espulsioni sono 5: davvero non poche, una anche per rosso diretto. Sono invece 6 i calci di rigore fischiati; anche qui stiamo parlando di un dato abbastanza elevato, dunque questa sera le due squadre dovranno fare parecchia attenzione… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pescara Ascoli si gioca in diretta dallo stadio Adriatico ed è il posticipo nella 26^ giornata del campionato di Serie B 2019-2020: domenica 1 marzo alle ore 21:00 l’appuntamento con una partita che rappresenta l’unica sfida di questo giorno, in un calendario che questa volta si appoggia tanto sul sabato. I marchigiani tornano a giocare dopo due settimane: quella contro la Cremonese è stata l’unica gara rinviata nell’ultimo turno per il torneo cadetto – naturalmente per l’emergenza Coronavirus – dunque la squadra bianconera ha come ultimo risultato il ko subito a La Spezia, che impone di riprendere la marcia e migliorare una classifica che si sta facendo complessa. Lo stesso si può dire del Pescara: Nicola Legrottaglie era riuscito a far cambiare passo al Delfino che però poi si è nuovamente seduto, ha perso le ultime tre partite e domenica scorsa è letteralmente crollato a Crotone. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Pescara Ascoli, aspettando il calcio d’inizio possiamo valutare quali siano le scelte dei due allenatori leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA ASCOLI

In Pescara Ascoli sarà squalificato Bojinov, riuscito nell’impresa di farsi espellere prima ancora di debuttare con gli adriatici: Legrottaglie avrebbe comunque puntato su Galano e Bocic per il reparto avanzato, eventualmente potrebbe tornare utile uno come Clemenza e così anche Busellato per le mezzali, dove Melegoni e Palmiero sono ancora favoriti per supportare Memushaj. Davanti, Riccardo Maniero e Borrelli si candidano per un posto; sugli esterni le scelte del tecnico potrebbero riguardare nuovamente Zappa e Crecco, così in difesa avremo Drudi, Bettella e Del Grosso che proteggeranno il portiere Fiorillo. L’Ascoli sarà privo dello squalificato Troiano: in difesa Andreoni e Pucino possono giocare come terzini, Brosco e Gravillon si posizionano davanti all’estremo difensore Leali. In mediana sembra già scritto il cambio forzato, Roberto Stellone ridarà la maglia da titolare a Cavion che dunque si posizionerà al fianco di Eramo, mentre Brlek e Leonardo Morosini sembrano favoriti su Ninkovic per percorrere gli esterni ed essere pronti a formare un 4-2-4 in fase di possesso, andando ad agire sulla stessa linea di Trotta e Scamacca che saranno impiegati come attaccanti.

QUOTE E PRONOSTICO

Per scommettere su Pescara Ascoli sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker il segno 1 per la vittoria della squadra di casa vale 2,10 volte la somma messa sul piatto, mentre siamo ad un valore di 3,70 per il segno 2 sul quale dovete scommettere per il successo esterno dei marchigiani. Il pareggio, come sempre regolato dal segno X, vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 3,15 volte la giocata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA