DIRETTA/ Piacenza Triestina (risultato finale 1-2), streaming Rai: accorcia Paponi

- Mauro Mantegazza

Diretta Piacenza Triestina streaming video tv: quote, formazioni e risultato live della partita per la 22^ giornata di Serie C, girone B

Piacenza gruppo
Diretta Piacenza Triestina (Foto LaPresse)

DIRETTA PIACENZA TRIESTINA (RISULTATO FINALE 1-2): ACCORCIA PAPONI

Accorcia Paponi ma non basta, con la Triestina che piazza il colpaccio vincendo 1-2 allo stadio Garilli di Piacenza. Su un cross di Imperiale un fallo di mano di Malomo al 38′ aveva permesso alla formazione emiliana di usufruire di un calcio di rigore che era stato trasformato da Paponi. Non è bastato però ai padroni di casa, con Sestu che ha mancato una buona occasione per il pari, ma subito dopo è stato Steffé a non segnare sul contropiede che avrebbe potuto chiudere anticipatamente il match a favore degli alabardati. Ultima occasione per Pergreffi nel recupero, ma il tentativo del difensore finisce di poco fuori ed è la Triestina che può festeggiare la conquista dei 3 punti. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Piacenza Triestina, essendo il posticipo del lunedì di Serie C, è disponibile in chiaro per tutti su Rai Sport + HD, canale numero 57 del telecomando. Di conseguenza raddoppiano anche le possibilità per la diretta streaming video, con la proposta di Rai Play che si aggiunge al portale elevensports.it, il quale anche in questa stagione fornisce le immagini di tutte le partite del campionato ed inoltre anche della Coppa Italia Serie C. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING SU RAI PLAY

RADDOPPIA MARACCHI!

Un cambio per parte all’inizio del secondo tempo: fuori Marotta, dentro Sestu nel Piacenza, fuori Ermacora, dentro Frascatore nella Triestina. Fallo tattico di Gatto su Della Latta al 5′ e ammonizione per il calciatore della Triestina. Al 10′ Corradi va di nuovo vicino al pari trovando però la risposta di Offredi che salva la porta alabardata, quindi ancora un cambio per i padroni di casa, fuori Nannini, dentro Imperiale. Al 14′ però in contropiede la Triestina trova il raddoppio: gran contropiede degli ospiti, Scrugli piazza il cross per la testa di Maracchi che sigla la doppietta. Il Piacenza ci mette qualche minuto a scuotersi, Paponi cerca la girata ma senza fortuna, il match sembra tutto in discesa per la Triestina che conduce ora 0-2 allo stadio Garilli. (agg. di Fabio Belli)

GATTO CERCA IL RADDOPPIO

La Triestina continua ad attaccare e cerca il raddoppio al 29′ con Gatto, ma è il Piacenza a cercare la rete del pareggio con maggiore insistenza. Al 35′ cambio nella Triestina: fuori Formiconi, dentro Scrugli. Al 39′ viene ammonito Malomo per un fallo su Paponi, mentre al 44′ arriva un cartellino giallo anche per Bolis, che diventa il terzo ammonito dell’incontro. Ci prova Maracchi dalla distanza, ma allo scadere del primo tempo è ancora Gatto ad avere una buona occasione, con una conclusione che finisce a lato per una deviazione. Le due squadre arrivano all’intervallo con la Triestina ancora in vantaggio 0-1 allo stadio Garilli di Piacenza. (agg. di Fabio Belli)

SBLOCCA MARACCHI!

Il Piacenza inizia in maniera brillante il match, provandoci prima con Corradi dopo 2′ e poi con Polidori al 7′, che si fa recuperare dai difensori da ottima posizione. Ma il vantaggio lo trova la Triestina al 10′ con Maracchi, che ribadisce a rete una gran botta di Procaccio che era stata respinta da Bertozzi. Al 12′ arriva la prima ammonizione della partita, per Pergreffi nel Piacenza. I padroni di casa accusano il colpo, al 18′ Pergreffi troverebbe il pari in mischia su azione da calcio d’angolo, ma l’azione era stata fermata per un tocco di mano. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Piacenza (3-5-2): Bertozzi; Milesi, Pergreffi, Della Latta; Zappella, Bolis, Marotta, Corradi, Nannini; Polidori, Paponi. A disposizione: Ansaldi, Borri, Imperiale, Castellana, Nicco, Scotti, Cattaneo, Sestu, Sylla. All. Franzini. Triestina (4-3-3): Offredi; Formiconi, Malomo, Lambrughi, Ermacora; Maracchi, Lodi, Paulinho; Gatto, Gomez, Procaccio. A disposizione: De Luca, Matosevic, Cernuto, Codromaz, Frascatore, Scrugli, Giorico, Mensah, Steffè, Costantino, Granoche. All. Gautieri. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Piacenza Triestina sta per cominciare, spazio infine alle statistiche con cui le due squadre si presentano alla partita, match che sarà valido come posticipo per la ventiduesima giornata di Serie C nel girone B. Il Piacenza fino a questo momento ha segnato 28 gol, mentre la Triestina ha segnato 23 reti. I gol subiti dal Piacenza sono invece 17, quelli della Triestina 26. La differenza reti in questo momento recita di conseguenza un bel +11 per il Piacenza e -3 invece per la Triestina. La percentuale di precisione dei passaggi delle due squadre risulta essere pari al 78% per il Piacenza e al 76% per la Triestina. Quanto infine ai numeri che più contano, il Piacenza ha raccolto fino a questo momento in campionato nove vittorie, otto pareggi e solamente tre sconfitte. La Triestina risponde invece accumulando otto vittorie, due pareggi e dieci sconfitte. Adesso però basta numeri e parole: a parlare sarà solamente il campo, Piacenza Triestina comincia!

POLIPORI CAMBIERÀ IL PASSO DEI LUPI?

Il Monday Night di Serie C, Piacenza Triestina, prende il via tra poco: continua la grande stagione di Daniele Paponi, principale marcatore dei lupi con un bottino di 12 reti e che ha alle sue spalle, incredibilmente, il difensore centrale Antonio Pergreffi che da capitano indica la via, ed è stato capace di andare a segno in 5 occasioni. Per avere grandi ambizioni però il Piacenza ha bisogno di un altro attaccanti che segni con regolarità: Arnaldo Franzini speri che sia Alessandro Polidori, appena arrivato dal Siena dove in metà stagione ha segnato appena una volta (con 3 assist). Non il rendimento che la Robur si aspettava da lui, ma questo ventisettenne potrebbe invece fare al caso del Piacenza a patto che si ritrovi: l’anno scorso aveva segnato 8 gol con la Viterbese (e anche due nella Coppa Italia Serie C, vinta dalla sua squadra), 5 dei quali nella seconda parte di campionato, mentre erano stati 10 quelli che aveva timbrato ad Arezzo nel 2016-2017. Vedremo ora cosa riuscirà a combinare nella sua nuova avventura, potrebbe essere il tassello che manca al Piacenza per tornare a correre verso la Serie B. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Piacenza Triestina, che chiude il programma della 22^ giornata di Serie C, ha tanti incroci: già negli anni Settanta e Ottanta le due squadre si sono affrontate parecchie volte, per poi rinverdire la loro rivalità nel nuovo millennio a partire dal 2003. Prendiamo in considerazione allora queste sfide, che fanno riferimento soprattutto alla Serie B: ne contiamo 19 e il bilancio sorride in maniera netta ai lupi, che hanno vinto 7 volte a fronte di 3 sconfitte e dunque con 9 pareggi. Curiosamente il risultato più gettonato è lo 0-0, che in questo periodo è “uscito” in cinque occasioni; altro dato interessante è quello dell’ultima vittoria interna del Piacenza, che addirittura risale al dicembre 2007 con i gol di Michele Anaclerio e Daniele Cacia. Dunque, meglio gli emiliani ma più che altro in trasferta: dal 2003 a oggi i lupi hanno vinto solo tre delle partite al Garilli, che la Triestina ha espugnato nel novembre 2011 (per la terza volta) con rigore di Davis Curiale e reti di Denis Godeas e Ildefons Lima. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Piacenza Triestina, diretta dall’arbitro Mario Vigile della sezione Aia di Cosenza, sarà il posticipo che chiuderà stasera alle ore 20.45 il programma della ventiduesima giornata del girone B della Serie C 2019-2020. Una sfida di grande tradizione, Piacenza Triestina mette infatti di fronte due squadre che vantano trascorsi gloriosi: l’attualità tuttavia è meno esaltante. Il Piacenza con 35 punti è almeno in piena zona playoff, nella quale proverà invece a rientrare la Triestina che ne è attualmente di poco fuori con i suoi 26 punti. Nella prima partita del nuovo anno solare 2020 il Piacenza ha pareggiato per 0-0 sul campo del Modena uno dei tanti derby emiliani di questo girone, mentre la Triestina aveva dovuto incassare una sconfitta casalinga per 1-2 contro la Sambenedettese e ha dunque bisogno di tornare a fare punti per non veder allontanarsi la zona playoff.

PROBABILI FORMAZIONI PIACENZA TRIESTINA

Proviamo adesso a scoprire quali dovrebbero essere le probabili formazioni per Piacenza Triestina. I padroni di casa di Arnaldo Franzini potrebbero schierarsi con un 3-5-2 nel quale Pergreffi, Borri e Milesi dovrebbero formare la retroguardia a tre davanti al portiere Bertozzi. Nella folta linea a cinque di centrocampo potremmo invece vedere in azione da destra a sinistra Zappella, Corradi, Della Latta, Marotta e Nannini, infine in attacco ecco Sestu e Paponi, che dovrebbero formare la coppia offensiva del Piacenza. La replica della Triestina allenata da Carmine Gautieri dovrebbe prevedere il 4-3-1-2 con Offredi in porta e davanti a lui la linea difensiva a quattro formata da Formiconi, Malomo, Codromaz e Lambrughi da destra a sinistra. A centrocampo ecco invece il terzetto composto da Maracchi, Lodi e Giorico, qualche metro più avanti Procaccio sarà il trequartista alle spalle della coppia di attaccanti formata da Gomez e Granoche.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Piacenza Triestina, in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Partono nettamente favoriti i padroni di casa, infatti il segno 1 è proposto alla quota di 1,83. Si sale poi a 3,30 in caso di pareggio (naturalmente segno X), infine una vittoria esterna della Triestina varrebbe 4,25 volte la posta in palio per chi avrà creduto nel segno 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA