DIRETTA/ Pisa Monza (risultato finale 3-4): brianzoli promossi in Serie A!

- Mauro Mantegazza

Diretta Pisa Monza (risultato finale 3-4) streaming video tv della partita valevole per la finale play-off di Serie B. I brianzoli festeggiano la prima storica promozione in Serie A!

DAlessandro Monza Pisa lapresse 2022 640x300
(Foto LaPresse)

DIRETTA PISA MONZA (RISULTATO FINALE 3-4): BRIANZOLI PROMOSSI IN SERIE A!

Allo scadere del 122’ l’arbitro Mariani fischia tre volte, il Monza vince 4 a 3 può finalmente festeggiare la prima storica promozione in Serie A! Nella prossima stagione i brianzoli faranno finalmente il loro debutto nella massima categoria, mentre il Pisa rimarrà almeno un altro anno tra i cadetti nonostante un campionato straordinari. Nel secondo tempo supplementare i padroni di casa recriminano per un tocco di mano da parte di Caldirola che il direttore di gara non giudica falloso, in effetti il pallone sbatte prima sulla testa e poi sull’arto del difensore di Stroppa. In precedenza Lucca si era lasciato cadere all’interno dell’area di rigore, il fischietto di Aprilia non si era però fatto ingannare invitandolo a rialzarsi. L’Arena Garibaldi rende comunque omaggio ai loro beniamini con una standing ovation commovente, ringraziando i giocatori e il mister per le emozioni vissute in questi mesi. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA PISA MONZA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Pisa Monza sarà garantita dalla televisione satellitare sui canali Sky Sport Uno (numero 201), Sky Sport Calcio (202) e Sky Sport 4K (213). Di conseguenza gli abbonati avranno a disposizione anche la diretta streaming video di Pisa Monza tramite il servizio Sky Go, ma in streaming la finale di ritorno dei playoff di Serie B sarà visibile anche tramite DAZN e Helbiz Live, sempre però a pagamento.

3-4, UNO-DUE DI MARRONE E GYTKJAER!

Il primo tempo supplementare rischia di essere fatale al Pisa che adesso è sotto 3-4 con il Monza ormai a un passo dallo storico traguardo, la promozione in Serie A! Alla ripresa del gioco Benali prova a impensierire Di Gregorio ma l’estremo difensore dei brianzoli fa buona guardia in mezzo ai pali. I padroni di casa sono troppo sbilanciati in avanti e si espongono ai contropiedi degli avversari che conquistano un calcio d’angolo, sugli sviluppi del corner Caldirola pennella un cross chirurgico per Marrone che stacca da terra alla perfezione e batte Nicolas siglando la rete del tre pari. Non finisce qui perché al 101’ Birindelli, in preda ai crampi, regala clamorosamente il pallone a Gytkjaer che ringrazia e fa doppietta, Stroppa impazzisce ed esulta come un pazzo! {agg. di Stefano Belli}

3-2, SI VA AI SUPPLEMENTARI!

Pisa e Monza vanno ai supplementari! Sembrava fatta per i brianzoli che a una decina di minuti dal novanteismo avevano pareggiato i conti con il nuovo entrato Gytkjaer, l’attaccante danese era stato servito impeccabilmente da Mota Carvalho che con un assist di tacco aveva sorpreso la retroguardia avversaria. Stroppa in panchina si era lasciato andare, convinto che la promozione in Serie A fosse ormai lì a portata di meno. E invece i toscani non hanno mollato e a ridosso dello scadere si portano sul 3-2 con Mastinu che pesca il jolly da fuori area, gonfia la rete e risveglia l’Arena Garibaldi che torna a crederci, altra doccia gelata per gli ospiti che stavano già preparando i festeggiamenti per il raggiungimento di un traguardo storico. Ci aspetta una mezz’ora da batticuore, non adatta ai deboli di cuore! {agg. di Stefano Belli}

2-1, TRAVERSA DI PUSCAS!

A un quarto d’ora dal novantesimo non cambia il risultato tra Pisa e Monza con la formazione toscana sempre in vantaggio per 2-1. Aumentano i rimpianti per i padroni di casa che al 61’ hanno anche colpito la traversa con Puscas, Marrone si distrae e perde palla, l’attaccante rumeno si invola verso la porta di Di Gregorio, scavalcato dalla traiettoria del pallone che si è poi stampato sul legno. I brianzoli possono tirare un sospiro di sollievo, Stroppa a questo punto vuole andare ai tempi supplementari, come dimostra il fatto che ha sostituito finora un solo giocatore, Ciurria, che ha lasciato il posto a Gytkjaer. La stanchezza inizia inoltre a farsi sentire, i ritmi si sono decisamente abbassati rispetto a inizio gara quando i capovolgimenti di fronte non si contavano. {agg. di Stefano Belli}

2-1, NICOLAS SI OPPONE A BARBERIS

Al quarto d’ora del secondo tempo il Pisa è sempre in vantaggio sul Monza per 2 a 1. A inizio ripresa Sibilli punta Marrone ma si trascina il pallone sul fondo, sfuma così quella che poteva essere un’azione interessante per i toscani che hanno bisogno di segnare un altro gol per assicurarsi il ritorno in Serie A dopo 31 anni dalla loro ultima partecipazione che risale alla stagione 1990-91. All’Arena Garibaldi la tensione è alle stelle, e non solo in campo. I tifosi sugli spalti esorcizzano l’ansia cantando, la posta in palio stasera è enorme e la paura comincia ad attanagliare i giocatori. Al 59’ l’arbitro Mariani assegna un calcio di punizione dal limite in favore dei brianzoli, Barberis va direttamente in porta trovando l’opposizione di Nicolas{agg. di Stefano Belli}

2-1, DANY MOTA NON TROVA LA PORTA

Intervallo all’Arena Garibaldi dove si è appena concluso il primo tempo di Pisa-Monza, squadre al riposo sul punteggio di 2-1 in favore dei padroni di casa, con questo risultato andremmo ai supplementari. Nell’ultimo quarto d’ora Birindelli ha rischiato grosso quando è scivolato toccando il pallone con la mano e interrompendo così un’azione molto interessante dei brianzoli. Il figlio d’arte se la cava con un cartellino giallo, gli uomini di Stroppa chiedevano il rosso. Allo scoccare del 30’ altro intervento decisivo di Nicolas che dice di no all’incornata di Marrone. Anche dall’altra parte del campo non mancano gli episodi da moviola, al 42’ la punizione di Beruatto si infrange sul braccio di Molina che è attaccato al corpo, anche in questo caso Mariani lascia correre e ammonisce piuttosto il numero 20 di D’Angelo per proteste. Nel recupero Mota Carvalho non trova la porta in girata. {agg. di Stefano Belli}

2-1, MACHIN ACCORCIA LE DISTANZE

Alla mezz’ora del primo tempo il Monza è riuscito a dimezzare lo svantaggio nei confronti del Pisa che ora è avanti 2 a 1. Un risultato speculare a quello dell’andata, in questo momento si andrebbe ai tempi supplementari visto che le due squadre in campionato sono arrivate terze a pari punti. I brianzoli si sono scrollati di dosso lo shock per l’uno-due di Torregrossa e Hermannsson, già al 17’ Nicolas si deve immolare contro il palo per bloccare la punizione molto insidiosa di Ciurria. Tre minuti più tardi Machin elude la marcatura di Leverbe e la piazza all’angolino accorciando le distanze. Inutili le proteste dei padroni di casa che chiedevano l’annullamento del gol per un sospetto tocco con il braccio di Mota Carvalho che però era attaccato al corpo, il check del VAR convalida la rete che rimette in carreggiata i ragazzi di Stroppa. {agg. di Stefano Belli}

2-0, TORREGROSSA E HERMANNSSON!

Al Pisa sono bastati i primi dieci minuti della gara di ritorno per ribaltare completamente la situazione e “prenotare” la Serie A, l’Arena Garibaldi è una bolgia e un intimorito Monza è già sotto di due gol. Non sono trascorsi nemmeno 60 secondi dal fischio d’inizio dell’arbitro Mariani quando i padroni di casa sbloccano la contesa con Torregrossa che sbuca dalle spalle di Pirola, lo anticipa e deposita il pallone in rete. Inizio shock per i brianzoli che accusano il colpo e al 9’ vengono nuovamente puniti dalla formazione toscana, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Hermannsson impatta la sfera di testa e firma il 2-0 mandando il pubblico letteralmente in estasi. Il risultato dell’andata di fatto non vale più per i ragazzi di Stroppa che devono resettare tutto e rimboccarsi le maniche, gli ospiti devono reagire al più presto altrimenti rischia di finire davvero male per il club di Berlusconi. {agg. di Stefano Belli}

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Pisa Monza finalmente inizia: siamo a pochi minuti dal fischio d’inizio della finale di ritorno dei playoff di Serie B, che quest’anno hanno sostanzialmente confermato i valori del campionato, tanto che si affrontano le due formazioni che hanno chiuso appaiate al terzo posto la stagione regolare, con il Pisa davanti al Monza – e quindi padrone di casa nella partita di ritorno – solamente in virtù degli scontri diretti. Il discorso era stato molto diverso un anno fa, quando clamorosamente sia la terza sia la quarta erano state eliminate già in semifinale.

La terza era allora il Monza, che aveva ceduto il passo al Cittadella che però poi in finale aveva ceduto al Venezia, che a sua volta in semifinale aveva ribaltato le gerarchie contro il Lecce. Il passato però adesso non conta più: leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Pisa Monza, poi finalmente comincerà la finale di ritorno dei playoff di Serie B! PISA (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Hermannsson, Beruatto; M. Marin, Nagy, Siega; Sibilli, Puscas, Torregrossa. Allenatore: Luca D’Angelo MONZA (3-5-2): Di Gregorio; Caldirola, Marrone, Pirola; S. Molina, Mazzitelli, Barberis, Machin, Carlos Augusto; Ciurria, Dany Mota. Allenatore: Giovanni Stroppa (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PISA MONZA: GLI ALLENATORI

Sempre più vicina la diretta di Pisa Monza, possiamo spendere qualche parola in più anche sui due allenatori che si contendono la grande gioia della promozione in Serie A. Luca D’Angelo completerebbe una meravigliosa scalata cominciata in Serie D alla guida del Rimini dodici anni fa, passata attraverso le esperienze alla guida di Alessandria, Fidelis Andria, Bassano Virtus e Casertana fino all’approdo a Pisa all’inizio del campionato 2018-2019, che finì con la promozione dei nerazzurri toscani dalla Serie C alla Serie B.

Dopo ulteriori tre anni, D’Angelo vuole conquistare la Serie A, per sé e per un Pisa che manca da 31 anni dal massimo campionato. Giovanni Stroppa invece la Serie A l’ha frequentata anche da allenatore, oltre che naturalmente da calciatore: le esperienze con Pescara e Crotone sono state tuttavia negative e vorrebbe fare meglio alla guida del Monza. Per i lombardi sarebbe d’altronde storica già la promozione, dal momento che la società brianzola non ha mai militato nella massima categoria nella sua storia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PISA MONZA: I TESTA A TESTA

La diretta di Pisa Monza ci spinge a fare un tuffo nella storia di questa partita. Giovedì la partita d’andata è stata vinta dai brianzoli, che in questo modo hanno spezzato quella che stava diventando una vera e propria maledizione nel confronto con il Pisa, dal momento che l’ultima vittoria del Monza contro i nerazzurri toscani prima di giovedì sera risaliva al mese di giugno 2007. Da quel momento in poi il Pisa era riuscito a ottenere in otto partite ben cinque vittorie più tre pareggi, tra l’altro vincendo le ultime tre gare.

Una striscia che il Monza è riuscito a interrompere nel momento giusto, mentre il Pisa può fare affidamento sui ricordi delle due sfide in stagione regolare. I toscani avevano vinto anche a Monza, ma in vista della partita di questa sera è importante soprattutto ricordare che all’Arena Garibaldi il Pisa si era imposto grazie ai gol di Giuseppe Sibilli e Lorenzo Lucca, rendendo vano il gol di Dany Mota per un Monza che all’inizio del secondo tempo era rimasto in inferiorità numerica per l’espulsione di Luca Caldirola. Oggi si andrebbe ai supplementari con questo stesso esito… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PISA MONZA: CHI VA IN SERIE A?

Pisa Monza, in diretta dallo stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani, si gioca con fischio d’inizio alle ore 20.30 di questa sera, domenica 29 maggio 2022, come finale di ritorno dei playoff di Serie B. Insomma, la diretta di Pisa Monza sarà la partita che ci dirà quale sarà la terza squadra promossa in Serie A: toscani e lombardi erano arrivati a pari merito nella classifica finale del campionato cadetto, un equilibrio durato 38 partite ma che naturalmente questa sera dovrà essere spezzato a favore di Pisa o Monza.

Giovedì sera la partita d’andata è finita con la vittoria per 2-1 del Monza: i brianzoli quindi hanno due risultati su tre a disposizione per conquistare quella che sarebbe la storica prima promozione di sempre in Serie A per il Monza. Il Pisa invece avrà bisogno di una vittoria con due gol di scarto, mentre un successo toscano con il minimo scarto manderebbe la finale playoff ai tempi supplementari e poi eventualmente ai calci di rigore, dal momento che Pisa e Monza sono appunto arrivate a pari punti in classifica. Questo è il quadro della situazione, ma che cosa succederà nella diretta di Pisa Monza stasera?

PROBABILI FORMAZIONI PISA MONZA

Andiamo adesso naturalmente a scoprire anche quali potrebbero essere le probabili formazioni della diretta Pisa Monza. I padroni di casa nerazzurri toscani allenati da mister D’Angelo dovrebbero schierarsi secondo il modulo 4-3-1-2 e con questi possibili titolari: Nicolas in porta; davanti a lui i quattro difensori Birindelli, Leverbe, Hermannsson e Beruatto; a centrocampo il terzetto composto da Marin, Nagy e Siega; sulla trequarti Benali in appoggio ai due attaccanti Puscas e Sibilli.

La replica del Monza di mister Stroppa dovrebbe invece presentarci il modulo 3-5-2, con questi undici giocatori favoriti come titolari: Di Gregorio tra i pali; retroguardia a tre con Donati, Paletta e Pirola; folta linea a cinque a centrocampo con D’Alessandro, Ciurria, Barberis, Machin e Carlos Augusto da destra a sinistra; infine la coppia d’attacco formata da Mota Carvalho e Gytkjaer.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico sulla diretta Pisa Monza in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Partono leggermente favoriti i padroni di casa del Pisa: il segno 1 è quotato a 2,45, si sale poi a quote molto simili per la vittoria del Monza (segno 2 a quota 3,10) e in caso di pareggio, con il segno X che varrebbe infatti 3,15 volte la posta in palio.





© RIPRODUZIONE RISERVATA