DIRETTA/ Pisa Perugia (risultato finale 1-0) streaming DAZN: espulso Fabbro!

- Fabio Belli

Diretta Pisa Perugia streaming video DAZN: probabili formazioni, orario, quote e risultato live del match all’Arena Garibaldi, valido per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B.

Pisa gruppo
Risultati Serie B, classifica - I giocatori del Pisa (Foto LaPresse)

DIRETTA PISA PERUGIA (RISULTATO FINALE 1-0): ESPULSO FABBRO!

Al 28′ un destro di Gucher che finisce largo prova a scuotere un equilibrio in cui il Pisa è attento nella gestione del vantaggio e il Perugia fatica a trovare le misure per essere incisivo offensivamente. Al 29′ ultimo cambio nel Pisa con Fabbro che prende il posto di Marconi, poi bisogna aspettare il 37′ per una nuova occasione da gol, con Mazzocchi che va al tiro trovando però l’opposizione col corpo di Pisano. Al 38′, 9′ dopo il suo ingresso in campo, rosso diretto per Fabbro per un fallaccio su Dragomir, toscani costretti a chiudere così il match in inferiorità numerica. Al 39′ finisce a lato un destro al volo di Mazzocchi, quindi l’arbitro segnala 5′ di recupero. Ultimo brivido, un colpo di testa di Rajkovic, ma il Pisa riesce a blindare una vittoria che vale oro, mentre per il Perugia di Cosmi la crisi continua. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pisa Perugia non sarà trasmessa sui canali televisivi in chiaro o a pagamento sul digitale terrestre o sul satellite, bensì in esclusiva in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati DAZN. Si potrà vedere infatti la partita con una connessione collegandosi tramite pc sul sito dazn.it, oppure utilizzando una smart tv oppure dispositivi mobili come un tablet oppure uno smartphone, scaricando l’applicazione ufficiale DAZN.

LA SBLOCCA VIDO!

La ripresa inizia con l’ammonizione di Dragomir per un fallo su Marin. Al 4′ cartellino giallo anche per Caraccciolo, per un intervento irregolare su Buonaiuto. Ancora Pisa in avanti al 7′ con un gran destro di Marconi che manca di poco il bersaglio, poi provvidenziale doppio intervento di Vicario, prima su Marconi e poi su Marin. Al 9′ però il Pisa si porta comunque in vantaggio: Marin innesca Vido che lascia partire una gran botta dalla lunga distanza, conclusione imprendibile per Vicario. Al 12′ Capone prende il posto di Buonaiuto nel Perugia, poi al 16′ finisce a lato un tiro di Marchisio. Il Perugia si fa vedere con una girata di Melchiorri che finisce di poco alta, poi al 18′ primo cambio forzato nel pisa: Birindelli deve dare forfait, al suo posto entra in campo Belli. Ancora cambi al 21′: nel Pisa Siega prende il posto di Vido, nel Perugia Falcinelli prende il posto di Kouan. (agg. di Fabio Belli)

FORCING PISANO

Al 25′ anticipo provvidenziale di Caracciolo su Kouan, quindi al 28′ finisce sul fondo un traversone di Di Chiara su calcio di punizione. Al 32′ lampo del Pisa con un gran destro di Marconi che finisce di poco a lato, quindi al 36′ una gran botta di Masucci impegna Vicario, che non si lascia comunque sorprendere. I minuti finali del primo tempo fanno registrare un crescente forcing del Pisa, al 41′ viene ammonito Benedetti per una trattenuta su Melchiorri. 2′ di recupero ma non si segnalano altre occasioni da gol, all’Arena Garibaldi Pisa e Perugia chiudono a reti bianche la prima frazione di gioco. (agg. di Fabio Belli)

SGARBI CI PROVA DI TACCO

La prima grande occasione da gol della partita arriva al 5′, con Marin che arriva a colpire di testa da ottima posizione, trovando però la pronta risposta di Vicario. Dall’altra parte un cross di Rosi finisce comodamente tra le braccia di Gori, quindi ci prova Vido al 16′ azzardando un buon controllo in area ma sprecando al momento della conclusione che finisce completamente fuori misura. Qualche problema per Birindelli che riesce comunque a rientrare in campo dopo le cure dei sanitari, quindi al 24′ buona chance per Sgarbi che di tacco sfiora il supergol, ma il risultato all’Arena Garibaldi resta sullo 0-0 a metà primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Si accende la diretta della serie B Pisa Perugia, ma certo prima che le formazioni ufficiali del match facciano il loro ingresso in campo, è bene anche tenere conto di alcuni numeri segnati dai due club alla vigilia. Classifica alla mano vediamo che in vista della 26^ giornata i toscani sono ora fermi alla 16^ piazza, l’ultima della zona rossa. I nerazzurri hanno messo da parte 30 punti con sette successi e nove pareggi e inoltre hanno segnato 33 gol a fronte delle 34 marcature subite. Sono numeri appena superiori per il Perugia, che vanta invece la 11^ piazza della graduatoria, forte di 33 punti, questi messi assieme con nove vittorie e sei pari: i grifoni, trascina da Iemmello hanno finora messo da parte 27 gol, con 33 reti subite a bilancio. Ora diamo la parola al campo, via! PISA (4-3-1-2): Gori; E. Pisano, Ant. Caracciolo, S. Benedetti, Birindelli; Marin, De Vitis, Gucher; Vido; Masucci, Marconi. PERUGIA (4-3-3): Vicario; Rosi, Sgarbi, Rajkovic, Di Chiara; Kouan, Carraro, Dragomir; Mazzocchi, Melchiorri, Buonaiuto. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Vicini alla diretta di Pisa Perugia, partita che deve simboleggiare il riscatto per un Grifone reduce da tre sconfitte consecutive, andiamo a leggere anche il quadro dei testa a testa: nelle ultime dieci partite regna l’equilibrio con quattro vittorie a testa e due pareggi, l’ultima all’Arena Garibaldi è del novembre 2016 e il Perugia, sempre per un campionato di Serie B, l’aveva vinta grazie al gol di Francesco Nicastro. Per l’ultima affermazione che il Pisa ha timbrato all’Arena Garibaldi si arriva al febbraio 2014, un 2-1 nel quale erano arrivate le reti di Aiman Napoli e Rachid Arma; qui eravamo in Lega Pro, e sempre in questo contesto nella stagione precedente le due squadre si erano affrontate in una semifinale dei playoff. L’andata all’Arena Garibaldi era stata vinta dai nerazzurri, sempre per 2-1: a segno Leonardo Gatto con una doppietta, Marco Moscati aveva accorciato le distanze ma non era bastato, perché il 2-2 del Curi aveva qualificato all’ultimo atto degli spareggi la squadra allenata da Dino Pagliari. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA MARCO SERRA

Pisa Perugia sarà diretta dal signor Marco Serra, arbitro torinese di 37 anni: tanta esperienza per un fischietto che in questa stagione, curiosamente, è stato impiegato soltanto nel campionato di Serie B. Le sue partite sono 10, e possiamo già dire che le ammonizioni non sono poche: la media infatti è di 5,3 per gara. Le espulsioni sono 3 e, di queste, solo una è stata comminata per rosso diretto; un solo rigore fischiato, in Crotone Spezia che reca con sé anche il record di ammonizioni (8). Possiamo anche ricordare che in questo 2019-2020 Serra ha diretto soltanto una volta il Pisa, ed è successo alla seconda giornata: vittoria sul campo della Juve Stabia con i gol di Robert Gucher e Michele Marconi, i toscani avevano chiuso in 10 uomini per il doppio giallo rifilato a Simone Benedetti, espulso al 75’ minuto quando i nerazzurri erano già avanti di due reti. Il Perugia non ha mai incrociato Serra nel corso di questo campionato: sarà dunque una prima per un Grifone che ha un assoluto bisogno di vincere, vedremo come andranno le cose all’Arena Garibaldi-Romeo Anconetani. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Pisa Perugia, che verrà diretta dal signor Marco Serra, sabato 29 febbraio 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani di Pisa, sarà una sfida valevole per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B 2019-2020. Scontro tra due formazioni in crisi, il Pisa ne ha perse due di fila dopo l’ultimo ko interno contro il Venezia che ha fatto seguito alla sfida perduta contro l’Empoli al 96′. Ancora peggio hanno fatto i Grifoni con tre sconfitte consecutive, l’ultima subita in casa in extremis proprio contro l’Empoli. Umbri scivolati all’undicesimo posto a -3 dalla zona play off, il Pisa al momento è quintultimo e si giocherebbe i play out con la Cremonese, nonostante 30 punti in classifica possano sembrare un bottino discreto per una neopromossa. All’andata allo stadio Renato Curi vittoria di misura del Perugia firmata da un gol di Iemmello nel primo tempo. Le due formazioni non si scontrano a Pisa dal 5 novembre 2016, vinsero sempre i Grifoni di misura grazie ad una rete di Nicastro; ultima vittoria casalinga del Pisa contro gli umbri datata 16 febbraio 2014, 2-1 il risultato in favore dei nerazzurri.

PROBABILI FORMAZIONI PISA PERUGIA

Le probabili formazioni che dovrebbero scendere in campo in Pisa Perugia, sabato 29 febbraio 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani di Pisa, sfida valevole per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B. Il Pisa allenato da D’Angelo dovrebbe scegliere il 4-3-1-2 come modulo di partenza con questo undici titolare schierato in campo: Gori; Belli, Caracciolo, Benedetti; Lisi; De Vitis, Gucher, Pinato; Minesso; Marconi, Masucci. Il Perugia guidato in panchina da Cosmi sarà chiamato a rispondere con un 4-3-1-2 così disposto sul rettangolo verde: Vicario; Rosi, Angella, Rajkovic; Mazzocchi, Kouan, Carraro, Dragomir, Di Chiara; Falcinelli, Iemmello.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Queste le quote proposte dall’agenzie di scommesse Snai per chi vorrà puntare sul match tra Pisa e Perugia. La vittoria della formazione di casa viene offerta a una quota di 2.70, mentre l’eventuale pareggio viene proposto a una quota di 3.00 e la vittoria in trasferta viene quotata a 2.80. Per chi scommetterà sul numero di gol realizzato nel complesso dalle due formazioni nel corso dell’incontro, la quota per l’over 2.5 viene fissata a 2.20, la quota per l’under 2.5 viene invece proposta a 1.60



© RIPRODUZIONE RISERVATA