DIRETTA/ Pisa Venezia (risultato finale 1-2) DAZN: Vittoria in rimonta per i lagunari

- Fabio Belli

Diretta Pisa Venezia streaming video DAZN: formazioni, orario, quote e risultato live del match valevole per la venticinquesima giornata del campionato di Serie B.

Pisa gruppo
Risultati Serie B, classifica - I giocatori del Pisa (Foto LaPresse)

DIRETTA PISA VENEZIA (RISULTATO FINALE 1-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Arena Garibaldi il Venezia batte in trasferta ed in rimonta il Pisa per 2 a 1. Nel primo tempo, nonostante dei buoni spunti ammirati in zona offensiva ed avendo perso prematuramente per infortunio Fiordaliso, sono i padroni di casa di mister D’Angelo a passare in vantaggio grazie al gol realizzato da Masucci in acrobazia al 38′, su assist di Birindelli. Gli arancioneroverdi di mister Dionisi non si lasciano impressionare e raggiungono la rete del pareggio nel finale di frazione al 42′ per merito del calcio di rigore trasformato da Aramu e concesso per un fallo di Gori ai danni di Longo. Nel secondo tempo è lo stesso Longo a completare il sorpasso che vale il successo definitivo per i lagunari in avvio al 47′. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Venezia di portarsi a quota 31 in classifica mentre il Pisa viene scavalcato restando fermo a quota 30 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pisa Venezia non si potrà seguire sui canali in chiaro o a pagamento sul digitale terrestre o sul satellite. L’incontro sarà infatti trasmesso in esclusiva in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati DAZN, visibile collegandosi tramite pc al sito dazn.it, oppure con l’applicazione DAZN tramite smart tv o dispositivi mobili come tablet o smartphone, con il campionato cadetto tra le esclusive della piattaforma online.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Pisa e Venezia è cambiato ed è ora di 1 a 2. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza ulteriori sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, gli arancioneroverdi del tecnico Dionisi completano la rimonta trovando il gol del sorpasso con Longo già al 47′. I padroni di casa di mister D’Angelo provano quindi a reagire al colpo subito anche sotto l’aspetto psicologico e cercano di reagire con Gucher al 50′. Poco dopo è il suo compagno Masucci ad essere fermato in fuorigioco al 53′ mentre l’intensità del match continua a crescere e non è da escludere che le squadre possano ancora andare a segno da qui alla fine dell’incontro. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Pisa e Venezia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 1. Gli ospiti si ritrovano costretti a sostituire prematuramente per infortunio Fiordaliso con Lakicevic intorno al 25′ e, pur sfiorando il gol del possibile vantaggio in un paio di occasioni, sono i padroni di casa di mister D’Angelo a spezzare l’equilibrio iniziale al 38′ grazie alla rete siglata da Masucci, su assist di Birindelli. I veneti di mister Dionisi non si danno per vinti e raggiungono il pareggio già al 42′ tramite il calcio di rigore trasformato da Aramu e concesso per un fallo di Gori fischiato ai danni di Longo. Fino a questo momento il direttore di gara Pezzuto, proveniente dalla sezione di Lecce, ha ammonito Molinaro soltanto tra le fila degli arancioneroverdi. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Toscana la partita tra Pisa e Venezia è cominciata da una quindicina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti allenati da mister Dionisi a partire meglio, aggredendo subito i rivali di giornata tramite i due spunti offerti da Aramu, grande protagonista sia al 3′, forzando Gori alla parata in due tempi, che al 13′, senza riuscire ad inquadrare lo specchio della porta avversaria. I padroni di casa guidati dal tecnico D’Angelo cercano inutilmente di prendere in mano il controllo delle operazioni così da affacciarsi in zona offensiva ma finiscono anche con lo scoprirsi in modo eccessivo, rischiando di subire la rete dei veneti in maniera prematura e compromettendo il percorso della propria gara. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Siamo arrivati al via di Pisa Venezia. Una partita nella quale i nerazzurri devono provare a riprendersi la vittoria all’Arena Garibaldi: mai arrivata nel 2020, manca addirittura dal 2 dicembre e da quel momento in avanti i nerazzurri hanno centrato appena tre pareggi, nelle ultime tre gare disputate nel loro stadio. Si è dunque abbassata la media punti della squadra, che adesso è di 1,42 nelle 12 sfide interne; i gol segnati dal Pisa in generale non sono tantissimi (32) mentre lo stesso dato rappresenta una difesa non esattamente ermetica. Il Venezia si presenta a questa partita con ben quattro vittorie esterne, e una imbattibilità fuori casa che dura dal 21 dicembre (0-2 a Castellammare) con colpi ottenuti contro Perugia e Chievo. La discontinuità è palese per entrambe, e allora vedremo cosa succederà tra pochi minuti: possiamo metterci comodi, lasciare che a parlare sia il campo e presentare le formazioni ufficiali, la diretta di Pisa Venezia comincia! PISA: Gori, Birindelli, Caracciolo, Minesso, Pinato, Lisi, Masucci, Gucher, De Vitis, Marconi, Benedetti. All. D’Angelo. VENEZIA: Pomini, Fiordaliso, Riccardi, Ceccaroni, Molinaro, Caligara, Fiordilino, Maleh, Aramu, Capello, Longo. All. Dionisi. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Siamo vicini al calcio d’inizio di Pisa Venezia: studiando i precedenti tra queste due squadre troviamo tante partite, in particolare cinque di queste sono state disputate nel nuovo millennio. Sono state belle sfide in Serie C, tra cui una semifinale playoff nel 2007: al Penzo era finita 1-1 con i toscani che a due minuti dal 90’ avevano pareggiato, con Fabio Ceravolo, il gol messo a segno da Marco Moro, poi all’Arena Garibaldi il Pisa era riuscito a prendersi la qualificazione alla finale con un 3-1 in rimonta, firmato da Ceravolo, Cristian Biancone e Edoardo Braiati dopo l’apertura di Moro. Da allora le due squadre non si sono più incrociate fino allo scorso settembre, quando in Laguna è finita 1-1; il Venezia non vince su questo campo addirittura dall’ottobre 1991, eravamo in Serie B e il gol decisivo, per la squadra che all’epoca era allenata da Alberto Zaccheroni, lo aveva realizzato Diego Bortoluzzi. Le due squadre si sono affrontate anche negli anni Trenta, sei volte in Serie B e una in Coppa Italia, con i nerazzurri che avevano ottenuto quattro vittorie a fronte di due sconfitte, e un pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Nel voler individuare un potenziale protagonista nella diretta di Pisa Venezia, la nostra scelta cade su Marco Pinato. Il classe ’95 è di proprietà del Sassuolo, che lo aveva acquistato nell’estate 2018 proprio dalla società lagunare: qui il centrocampista cresciuto nel Milan ha disputato una ottima stagione in Serie B, agli ordini di Filippo Inzaghi e facendo la mezzala insieme a Marcello Falzerano. Il Venezia aveva raggiunto la semifinale playoff e lui si era messo in luce come rivelazione del torneo, appunto coronando il sogno di arrivare in Serie A anche se poi il Sassuolo lo ha ridato in prestito al Venezia, dove Pinato ha stavolta ottenuto la salvezza (per ripescaggio a dire il vero). In estate ha cambiato maglia; nel Pisa ha già segnato 2 gol con 3 assist ma non sempre è titolare, perché a volte Luca D’Angelo opera altre scelte in un centrocampo che può contare anche su Gucher e De Vitis. Tuttavia, Pinato è ancora un elemento importante per la sua squadra e oggi si trova nuovamente ad affrontare il suo passato, vedremo come andrà… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pisa Venezia, che sarà diretta dal signor Pezzuto, si gioca sabato 22 febbraio 2020 alle ore 18.00 presso lo stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani di Pisa e sarà una sfida valevole per la venticinquesima giornata del campionato di Serie B 2019-2020. Uno scontro al confine della zona play out, con i toscani che hanno subito nel derby contro l’Empoli l’identica beffa dell’andata, perdendo 2-1 e ritrovandosi con 2 sole lunghezze di vantaggio sul quintultimo posto, occupato proprio dai lagunari. Il Venezia è reduce a sua volta da un pareggio interno con il punteggio di 2-2 contro l’Entella, entrambe le formazioni non vincono da due turni di campionato, quando il Venezia passò di misura sul campo del Chievo e il Pisa vince con un pirotecnico 3-4 allo stadio Zini di Cremona. I lagunari con 22 gol segnati al momento hanno il secondo peggior attacco del campionato cadetto, solo il Livorno ultimo in classifica ha fatto peggio. Nel match d’andata 1-1 tra le due compagini allo stadio Penzo, al 3 giugno 2007 risale l’ultima vittoria interna del Pisa contro il Venezia, i nerazzurri si imposero col punteggio di 3-1.

PROBABILI FORMAZIONI PISA VENEZIA

Le probabili formazioni di Pisa Venezia che dovrebbero essere schierate dal 1′ dai due allenatori nella sfida in programma sabato 22 febbraio 2020 alle ore 18.00 presso lo stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani di Pisa. Il Pisa allenato da Luca D’Angelo sceglierà il 4-3-1-2 come modulo di partenza con questa formazione schierata in campo: Perilli; Birindelli, Caracciolo, Benedetti, Lisi; De Vitis, Gucher, Pinato; Minesso; Marconi, Masucci. Risponderà il Venezia guidato in panchina da Alessio Dionisi disposto con un 4-3-1-2 con questi uomini in campo: Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Cremonesi, Ceccaroni; Lollo, Fiordilino, Firenze; Aramu; Capello, Longo.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Queste le quote proposte dall’agenzie di scommesse Snai per chi vorrà puntare sul match tra Pisa e Venezia. La vittoria della formazione di casa viene offerta a una quota di 2.30, mentre l’eventuale pareggio viene proposto a una quota di 2.90 e la vittoria in trasferta viene quotata a 3.55. Per chi scommetterà sul numero di gol realizzato nel complesso dalle due formazioni nel corso dell’incontro, la quota per l’over 2.5 viene fissata a 2.35, la quota per l’under 2.5 viene invece proposta a 1.55.

© RIPRODUZIONE RISERVATA