Diretta/ Pordenone Ascoli (risultato finale 1-1): parità al Teghil!

- Fabio Belli

Diretta Pordenone Ascoli. Streaming video tv del match valevole per la sesta giornata di ritorno del campionato di Serie B.

Pordenone arbitro rigore lapresse 2020 640x300
Video Pordenone Pescara (Foto LaPresse)

DIRETTA PORDENONE ASCOLI (RISULTATO FINALE 1-1): PARITA’ AL TEGHIL

Il risultato di 1-1 scontenta sia il Pordenone che l’Ascoli: i ramarri non approfittano così del pesante KO della SPAL e restano a -4 dall’ottavo posto, a loro volta i marchigiani vedono allontanarsi Cosenza e Cremonese entrambi vittoriosi, adesso la zona salvezza è a quattro lunghezze di distanza. Nelle battute conclusive del match valevole per la venticinquesima giornata di Serie B la stanchezza impedisce alle due squadre di combinare qualcosa di buono, a nove minuti dal novantesimo Ciurria ci prova su punizione ma il pallone si spegne sul fondo. Dopo aver mandato a segno Mosti, Dionisi cerca di premiare l’inserimento di Eramo che litiga col pallone sprecando così l’opportunità di mettere in apprensione Perisan. Nel recupero Buchel dalla bandierina scodella verso il centro dell’area di rigore ma nessuno dei suoi compagni raccoglie il suggerimento. {agg. di Stefano Belli}

MOSTI RIACCIUFFA I RAMARRI

Quando mancano circa venti minuti al novantesimo è cambiato di nuovo il punteggio al Teghil con Pordenone e Ascoli che adesso si trovano sull’1-1. All’inizio del secondo tempo il vice di Tesser, Strukelj, non si fida di Chrzanowski che è stato già ammonito e sembra piuttosto nervoso, al suo posto entra Berra; Sottil invece si affida a Bajic per rinforzare il reparto offensivo e mettere in difficoltà la retroguardia dei ramarri impegnati a difendere il vantaggio maturato nel primo tempo grazie al gol di Ciurria. Da quando è ripreso il gioco sono i marchigiani a fare la partita e ad attaccare con il nuovo entrato Mosti che al 64’ chiama al dovere Perisan. Tre minuti più tardi Dionisi semina il panico nella trequarti avversaria e apparecchia la tavola per il numero 17 che stavolta non può proprio sbagliare a porta vuota. {agg. di Stefano Belli}

DIONISI SFIORA IL PARI

Intervallo al Teghil dove si è appena concluso il primo tempo di Pordenone-Ascoli, squadre al riposo sul punteggio di 1-0 in favore dei ramarri. Che al 38’ perdono Butic per infortunio, l’attaccante croato non riesce a frenare e travolge Leali che era uscito coraggiosamente dai fali per fermare il lanciatissimo numero 32 che ha la peggio. La caviglia destra si piega in maniera innaturale e lo costringe ad alzare bandiera bianca, primo cambio obbligato per il vice-allenatore Strukelj che oggi prende il posto dello squalificato Tesser, dentro Morra. Nel frattempo i marchigiani sfiorano il pareggio con Dionisi che al 40’ su punizione spaventa Perisan: palla che esce davvero di pochissimo. Gara che resta molto aperta ed equilibrata, nel secondo tempo può succedere di tutto. {agg. di Stefano Belli}

LA SBLOCCA CIURRIA!

Quando sono trascorsi circa venti minuti dal fischio d’inizio del signor Maggioni è già cambiato il parziale al Teghil con il Pordenone avanti sull’Ascoli per 1-0. Al primo vero affondo gli uomini di Tesser trovano la via del gol: Musiolik sfonda sulla corsia di sinistra e mette il pallone al centro dell’area di rigore per Ciurria che coglie l’attimo e deposita il pallone in rete, Leali prova a intervenire ma non ce la fa a salvare i marchigiani dallo 0-1. Quinto gol in campionato per l’attaccante 26enne che già oggi eguaglia il bottino della scorsa stagione, e ha ancora due mesi e mezzo a disposizione per incrementare ulteriormente il proprio score. Gara in salita per la squadra di Sottil che ha un disperato bisogno di punti per rimanere aggrappato al treno salvezza e non perdere contatto dalle dirette rivali che la precedono in classifica, ma i ramarri non hanno intenzione di accontentarsi e continuano ad attaccare nel tentativo di raddoppiare e ipotecare la vittoria ancor prima dell’intervallo. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA PORDENONE ASCOLI STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pordenone Ascoli non sarà disponibile sui canali della nostra televisione, perché il match di Serie B è un’esclusiva della piattaforma DAZN: di conseguenza l’appuntamento classico per tutti gli abbonati al servizio è quello con la diretta streaming video, i clienti potranno seguire questa partita di campionato utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone oppure installare l’applicazione su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

VIA!

Eccoci al fischio d’inizio della diretta di Serie B tra Pordenone e Ascoli: mentre dunque stanno facendo il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali del match della 25^ giornata, vediamo che numeri i due club portano con sé oggi. Classifica alla mano, vediamo che i ramarri sono ancora fermi alla 10^ posizione, benchè due KO pesi negli ultimi due turni. Nel complesso i neroverdi hanno comunque messo a tabella sette vittorie e 11 pareggi per un totale di 32 punti: positiva la differenza reti, segnata sul 27:21. Statistiche ben differenti per l’Ascoli, fermo ancora al 18^ gradino della classifica di Serie B. Per i piceni infatti leggiamo appena 21 punti, questi messi da parte con cinque successi e sei pareggi, ma pesano anche 13 sconfitte: i bianconeri inoltre hanno segnato 20 gol a fronte dei 33 subiti dalla difesa. Ora tocca dare la parola al campo, via! (agg Michela Colombo)

DIRETTA PORDENONE ASCOLI: L’ARBITRO

Tutto è pronto per la 25esima di B che vedrà di fronte anche Pordenone e Ascoli, diretta che è stata assegnata al signor Lorenzo Maggioni di Lecco. Dando subito un occhio ai numeri fin qui fissati, vediamo che quest’ultimo nel complesso ha totalizzato 2 presenze nella massima serie e 35 in quella cadetta, con ben 16 calci di rigore attribuiti. Va poi detto che il Pordenone ha incontrato già 6 volte il primo direttore di gara, trovando sotto i suoi occhi vigili 1 vittoria, 1 pari e 6 sconfitte, mentre l’Ascoli è quota 1 pari e 1 gara persa in 2 precedenti. Aggiungiamo che oggi il signor Maggioni sarà aiutato dai guardalinee Gamal Mokhtar di Lecco e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1. Quarto uomo Matteo Gariglio di Pinerolo.

DIRETTA PORDENONE ASCOLI: RAMARRI PER IL RISCATTO

Pordenone Ascoli, in diretta sabato 27 febbraio 2021 alle ore 14.00 presso lo stadio Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro, sarà una sfida valevole per la sesta giornata di ritorno del campionato di Serie B. Pericolo discontinuità per entrambe le formazioni nella rincorsa ai rispettivi obiettivi. Per i Ramarri 2 sconfitte consecutive contro Cittadella e Reggina, peraltro entrambe senza segnare gol, a -5 dalla zona play off che fino a qualche partita fa sembrava a portata di mano, ma 3 sconfitte nelle ultime 4 partite disputate hanno di nuovo ridimensionato le ambizioni della squadra allenata da Attilio Tesser. Dall’altra parte l’Ascoli resta terzultimo in classifica ma sembra aver perso lo slancio che aveva portato, dopo l’arrivo di Sottil in panchina, i marchigiani a recuperare verso la salvezza. Contro Reggiana e Salernitana non sono arrivati punti né gol, è chiaro che all’Ascoli serva ora un passo fuori dal comune per recuperare i tanti punti lasciati per strada nella prima parte della stagione, con la zona play out che per i bianconeri è tornata ora a 5 punti di distanza.

PROBABILI FORMAZIONI PORDENONE ASCOLI

Le probabili formazioni della sfida tra Pordenone e Ascoli allo Stadio Guido Teghil. I padroni di casa allenati da Attilio Tesser scenderanno in campo con un 4-3-1-2 e questo undici titolare: Perisan; Berra, Vogliacco, Camporese, Falasco; Zammarini, Misuraca, Scavone; Biondi; Ciurria, Musiolil. Risponderà la formazione ospite guidata in panchina da Andrea Sottil con un 4-3-1-2 così disposto dal primo minuto: Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, Kragl; Eramo, Buchel, Saric; Sabiri; Dionisi, Bajic.

QUOTE E PRONOSTICO

Per tutti coloro che vorranno scommettere sul match l’agenzia Snai ha fornito il suo pronostico per Pordenone Ascoli: il segno 1 per la vittoria interna garantirebbe infatti di moltiplicare per 2.00 volte la posta investita, mentre il segno 2 riferito al successo in trasferta permetterebbe di ottenere una vincita pari a 4.25 volte quanto messo sul piatto. Infine per chi punterà sul pareggio, puntando sul segno X, la somma risultante si moltiplicherebbe per 3.00 volte l’importo scommesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA