DIRETTA/ Portogallo Olanda (risultato finale 1-0) streaming e tv: trionfo lusitano!

- Mauro Mantegazza

Diretta Portogallo Olanda streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live della finale della UEFA Nations League 2019 (9 giugno)

Portogallo Ronaldo
Diretta Portogallo Olanda (Foto LaPresse)

DIRETTA PORTOGALLO OLANDA (FINALE 1-0): TRIONFO LUSITANO!

E’ il Portogallo a vincere la prima edizione della UEFA Nations League. Dopo l’Europeo del 2016, ancora un trionfo continentale per la formazione lusitana, con Cristiano Ronaldo che porta due trofei su tre negli ultimi tre anni, mancando solo il Mondiale russo e proponendosi tra i favoriti anche per Euro 2020. Finale di partita con un colpo di testa di Blind al 39′ unico grattacapo per la porta di Rui Patricio, per il resto è il Portogallo a creare i maggiori pericoli e dopo 3′ di recupero l’Estadio Do Dragao può festeggiare il primo successo nella storia della Nations League, inaugurando ufficialmente l’albo d’oro della competizione. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Portogallo Olanda in diretta tv sarà visibile questa sera da Porto in chiaro per tutti su Rai Uno, naturalmente tasto numero 1 del telecomando. Questo inoltre significa che la finale primo posto della UEFA Nations League 2019 sarà disponibile anche in diretta streaming video tramite il servizio offerto da Rai Play. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING SU RAI PLAY

DEPAY PERICOLOSO

Il Portogallo manca il prezioso vantaggio di misura all’Estadio Do Dragao di Oporto quando mancano 15′ al novantesimo, grazie alla rete siglata da Guedes nella finale di UEFA Nations League. Al 20′ della ripresa l’Olanda ha avuto la sua prima vera occasione da gol della partita con un colpo di testa di Memphis Depay da ottima posizione, la risposta di Rui Patricio però è eccellente e l’opportunità viene neutralizzata dal portiere lusitano. Ancora due traversoni insidiosi di Depay tengono sul chi va là la difesa dei padroni di casa, il Portogallo ha arretrato il proprio baricentro restando attento a difesa del vantaggio. Alla mezz’ora sostituzione nel Portogallo, Rafa Silva viene inserito al posto dell’autore del vantaggio, Goncalo Guedes, dal CT portoghese Fernando Santos. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA GUEDES!

Il secondo tempo inizia alla stregua del primo, col Portogallo a caccia dell’acuto offensivo, anche se Koeman aveva provato a scuotere offensivamente i suoi inserendo dopo l’intervallo Quincy Promes al posto di Ryan Babel. Spinge molto il Portogallo e al 9′ la difesa olandese deve ripiegare in calcio d’angolo su un’incursione di Goncalo Guedes. Al 14′ cambio nell’Olanda con Donny van de Beek che prende il posto di Steven Bergwijn, com Memphis Depay che prova ad accelerare per spaventare la retroguardia avversaria. Al quarto d’ora è però il Portogallo a trovare il gol, splendida azione corale e gran botta di Goncalo Guedes che trova l’angolino in basso a sinistra, dove Cillessen non può arrivare, facendo esplodere l’entusiasmo dell’Estadio Do Dragao di Oporto. (agg. di Fabio Belli)

SUPREMAZIA LUSITANA

Insistita ma sterile la supremazia del Portogallo contro l’Olanda, nella finale di UEFA Nations League all’Estadio Do Dragao di Oporto. 0-0 il risultato alla fine del primo tempo, con i lusitani che hanno provato a forzare la resistenza difensiva orange fino alla fine, con conclusioni di un Bruno Fernandes sempre a suo agio nel cercare il tiro, al 37′ ed al 39′, con quest’ultimo tentativo alzatosi davvero di poco sopra la traversa. Cillessen è attento anche su un tentativo di Cristiano Ronaldo al 41′, mentre allo scadere della prima frazione Semedo può cercare la gran botta da buona posizione, ma la sua conclusione di potenza viene murata dalla difesa olandese e il risultato non si sblocca. (agg. di Fabio Belli)

CILLESSEN SALVA SU FONTE

Ancora falli da una parte e dall’altra, al 17′ una potente conclusione di Danilo Pereira viene murata da un difensore, quindi sono Bernardo Silva e Cristiano Ronaldo a tentare accelerazioni che vengono però bloccate ai sedici metri dalla difesa olandese. Ancora troppo timida l’Olanda sul fronte offensivo, e al 28′ rischia ancora con Cristiano Ronaldo che punta l’angolino in basso a sinistra, solo un tocco di un difensore evita che Cillessen sia battuto. Il portiere orange compie un grande intervento al 29′ su un colpo di testa di Fonte che sembrava indirizzato in rete. Troppo rinunciataria finora l’Olanda che è molto deficitaria dal punto di vista del possesso palla, il Portogallo controlla bene il gioco ma soffre una volta arrivato al limite dell’area, e alla mezz’ora all’Estadio Do Dragao di Oporto il risultato è ancora sullo 0-0 tra Portogallo e Olanda nella finalissima di UEFA Nations League. (agg. di Fabio Belli)

CI PROVA BRUNO FERNANDES

Primo quarto d’ora a reti bianche tra Portogallo e Olanda nella finalissima di Nations League. Inizio falloso con l’arbitro Alberto Undiano Mallenco che ha il suo bel da fare nel sedare gli animi. Al 6′ Bruno Fernandes prova ad innescare Cristiano Ronaldo, ma la difesa olandese è ben piazzata. Al 9′ lo stesso Bruno Fernandes ci prova dalla distanza, ma senza fortuna. Molto più pericolosa la conclusione del centrocampista al 12′, che mette a dura prova i riflessi di Jasper Cillessen che riesce comunque a respingere. Olanda un po’ timida sul fronte offensivo, al quarto d’ora un’incursione di Wijnaldum procura qualche grattacapo alla difesa lusitana che riesce comunque a chiudere efficacemente gli spazi. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tutto è pronto per Portogallo Olanda, fra pochi minuti comincerà la finale della Nations League 2019 che assegnerà il titolo della prima edizione del nuovo torneo ufficiale voluto dalla Uefa. Si gioca all’Estádio do Dragão, dove i padroni di casa sperano di essere più fortunati rispetto al Da Luz di Lisbona, teatro della sconfitta del Portogallo contro la Grecia nella finale degli Europei 2004. D’altronde, nel 2016 il Portogallo ha vinto per la prima volta gli Europei, vincendo allo Stade de France di Saint Denis in finale contro i padroni di casa della Francia. Insomma, c’è un curioso dato statistico relativo alle finali con il Portogallo protagonista, che vedono sempre saltare il fattore campo. L’Olanda naturalmente spera di confermare la tradizione, sfatando invece la propria che vede un pessimo rapporto tra gli Orange e le finali – tre su tre perse ai Mondiali. Adesso però la parola passa al campo: Portogallo Olanda comincia! PORTOGALLO (4-3-3): 1 Rui Patricio; 20 Joao Cancelo, 4 Ruben Dias, 6 Fonte, 5 Raphael Guerreiro; 13 Danilo Pereira, 14 William Carvalho, 16 Bruno Fernandes; 10 Bernardo Silva, 7 Cristiano Ronaldo, 17 Gonçalo Guedes. Allenatore: Fernando Santos OLANDA (4-3-3): 1 Cillessen; 22 Dumfries, 3 De Ligt, 4 Van Dijk, 17 D. Blind; 15 De Roon, 21 F. De Jong, 8 Wijnaldum; 7 Bergwijn, 10 Depay, 9 Babel. Allenatore: Ronald Koeman (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PORTOGALLO OLANDA: IL PALMARES

Sempre più vicina la diretta di Portogallo Olanda, possiamo notare che le due Nazionali sono accomunate da storie gloriose ma con poche soddisfazioni, infatti nella storia hanno vinto “solo” un Europeo a testa, per l’Olanda nel 1988 e per il Portogallo nel 2016. I lusitani dunque hanno almeno il fresco ricordo del trionfo a Parigi, ma adesso vogliono approfittare di questa Nations League in casa per aggiungere un secondo trofeo in bacheca e per dimenticare il 2004. Anche allora il Portogallo era padrone di casa in una finale, in quel caso naturalmente dagli Europei, ma subì la profonda delusione dell’inattesa sconfitta contro l’outsider Grecia, ricordo che da quelle parti brucia ancora molto. Quanto all’Olanda, c’è naturalmente voglia di tornare a festeggiare dopo il lontano Europeo 1988. Il rapporto dell’Olanda con le finali è a dir poco problematico: gli Orange vantano infatti il record di tre finali perse su tre ai Mondiali. Vincere oggi inoltre segnerebbe il ritorno ai vertici dopo le due clamorose mancate partecipazioni consecutive agli Europei 2016 e ai Mondiali 2018. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PORTOGALLO OLANDA: I TESTA A TESTA

Verso la diretta di Portogallo Olanda, possiamo naturalmente segnalare alcuni dei precedenti più significativi di questa partita oggi valida per la finale della UEFA Nations League 2019. Il riferimento va soprattutto all’ottavo di finale dei Mondiali 2006: era il 25 giugno e le due Nazionali si affrontarono a Norimberga nella partita vinta per 1-0 dal Portogallo grazie al gol segnato da Maniche al 23’ minuto del primo tempo. I lusitani poi chiusero il torneo iridato al quarto posto, eliminando l’Inghilterra ai quarti ma perdendo poi in semifinale contro la Francia e pure la finale terzo posto al cospetto dei padroni di casa della Germania. L’altro riferimento è alla semifinale degli Europei 2004 a Lisbona, vinta per 2-1 dai padroni di casa del Portogallo grazie al gol di un giovanissimo Cristiano Ronaldo al 26’ e al 58’ di Maniche, che si sarebbe ripetuto due anni dopo. All’Olanda non bastò l’autorete di Jorge Andrade al 63’: portoghesi dunque bestia nera degli olandesi, anche se poi in finale provarono la cocente delusione della sconfitta con la Grecia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PORTOGALLO OLANDA: ORARIO E PRESENTAZIONE

Portogallo Olanda, in diretta dallo stadio do Dragão di Porto (Portogallo), si gioca alle ore 20.45 di questa sera, domenica 9 giugno 2019, come finale della UEFA Nations League 2019, prima edizione di questa nuova competizione europea per Nazionali. Portogallo Olanda sarà dunque una partita a suo modo storica, perché permetterà alla vincente di iscrivere per prima il nome nell’albo d’oro di questa neonata Nations League: non sarà il Mondiale oppure l’Europeo, ma Portogallo e Olanda non vantano grande tradizione in termini di titoli vinti e di conseguenza un trofeo in più di certo farebbe enorme piacere. In semifinale, il Portogallo è stato spinto dalla tripletta di Cristiano Ronaldo che ha dato ai lusitani la vittoria contro la Svizzera, mentre l’Olanda ha avuto la meglio nei tempi supplementari sull’Inghilterra. Il fattore campo, un giorno in più di riposo e Cristiano Ronaldo possono far pendere la bilancia dalla parte del Portogallo, ma guai a sottovalutare la rinascita dell’Olanda, che cerca oggi il definitivo sigillo sul ritorno fra le grandi d’Europa.

PROBABILI FORMAZIONI PORTOGALLO OLANDA

Vediamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni di Portogallo Olanda. Esigenze di turnover soprattutto per Ronald Koeman, dal momento che l’Olanda ha giocato un giorno dopo ed è pure andata ai supplementari. Vedremo dunque se De Vrij saprà trovare spazio insidiando la coppia Van Dijk-De Ligt (non facile), mentre l’Atalanta spera di vedere in campo anche Hateboer oltre a De Roon. In attacco si riparte invece da Wijnaldum trequartista, Bergwijn e Babel esterni, Depay prima punta: saranno tutti confermati? Nel Portogallo invece potremmo dire… Cristiano Ronaldo più altri dieci: modulo 4-3-1-2 per il c.t. Fernando Santos, con l’altra stella lusitana Bernardo Silva titolare sulla trequarti. In semifinale erano rimasti in panchina Cancelo e Mario Rui: se ci fosse turnover sulle fasce, potrebbero approfittare di questa grande occasione.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Portogallo Olanda, in base alle quote proposte dall’agenzia di scommesse sportive Snai. Partono favoriti i padroni di casa lusitani e di conseguenza il segno 1 per la vittoria del Portogallo è quotato a 2,45. Si sale poi a quota 3,00 in caso di successo dell’Olanda (naturalmente segno 2), infine il pareggio varrebbe 3,20 volte la posta in palio per chi avesse puntato sul segno X.



© RIPRODUZIONE RISERVATA