Diretta/ Reggina Ascoli (risultato finale 2-2) streaming DAZN: un punto utile

- Claudio Franceschini

Diretta Reggina Ascoli streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 36^ giornata di Serie B, squadre in campo allo stadio Granillo.

Quaranta Rivas Ascoli Reggina lapresse 2021 640x300
Diretta Reggina Ascoli, Serie B 36^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA REGGINA ASCOLI (RISULTATO FINALE 2-2): UN PUNTO UTILE

Un punto a testa e Reggina ed Ascoli continuano a correre per i rispettivi obiettivi. La Reggina resta un punto indietro rispetto al treno dei play off ma è riuscita a non soccombere contro un Ascoli in forma, che nel finale ha cercato con insistenza il vantaggio. Al 40′ gran sinistro di Sabiri, che è salito letteralmente in cattedra dopo il rigore sbagliato nel primo tempo, ma Nicolas si fa trovare pronto. Il portiere degli amaranto è attento nel finale e il match si chiude sul 2-2, l’Ascoli con questo risultato aggancia il Pordenone ma soprattutto resta a +6 dal Cosenza, restando padrone del proprio destino in chiave play out. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA REGGINA ASCOLI STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Reggina Ascoli, che non viene trasmessa sui canali della nostra televisione; il campionato di Serie B è un’esclusiva della piattaforma DAZN che ne fornisce tutte le partite, dunque anche in questo caso gli abbonati al servizio potranno installare l’applicazione su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone – per la visione in diretta streaming video – oppure utilizzare in alternativa una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

MONTALTO RISPONDE A SABIRI

L’Ascoli inizia il secondo tempo con Eramo in campo al posto di Danzi e un fallo di ostruzione su Di Chiara dopo 2′ costa l’ammonizione proprio a Eramo. Al 5′ però l’Ascoli completa la sua rimonta. Segna Sabiri, che realizza un vero e proprio gol capolavoro: tunnel a Crisetig e fucilata sotto l’incrocio dei pali, imparabile per Nicolas. All’8′ ammonito Bajic nell’Ascoli per proteste, quindi la Reggina al 12′ prova a correre ai ripari con una doppia sostituzione: Liotti e Bianchi lasciano spazio rispettivamente a Bellomo e a Denis. La Reggina ha però la forza di reagire e al 18′ trova il pareggio: Denis lancia nello spazio Rivas che crossa per Montalto, che di testa appoggia il 2-2 da posizione ravvicinata. (agg. di Fabio Belli)

PAREGGIA BAJIC!

L’Ascoli si scuote e al 26′ ha una grande chance per il pareggio: giocata in area di Dionisi e fallo di mano di Cionek che causa un calcio di rigore per i marchigiani. Dal dischetto va Sabiri che calcia però centralmente permettendo a Nicolas di respingere. L’Ascoli però aumenta di molto i ritmi offensivi, ci prova Baric su punizione, poi viene ammonito Di Chiara per un fallo proprio su Baric. Al 41′ la pressione bianconera viene premiata, arriva il pari: Sabiri orchestra un contropiede servendo Bajic, conclusione con una lieve deviazione che supera Nicolas. Il primo tempo si chiude dunque sull’1-1. (agg. di Fabio Belli)

CIONEK DI TESTA!

Dopo appena 2′ occasione per la Reggina con un sinistro di Dalle Mura che risolve una mischia ma manca di poco il bersaglio. Subito dopo calcia dal limite Rivas ma un rimbalzo lo tradisce e il pallone finisce alto. L’Ascoli prova a mettere la testa fuori dal guscio per la prima volta al 10′ ma una gran botta di Caligara finisce sul fondo, lontana dalla porta di Nicolas. L’inizio gara sembra equilibrato ma è la Reggina a trovare il gol del vantaggio: al 18′ sblocca il risultato Cionek, bravo a inserirsi di testa su un cross ben pennellato da Di Chiara e a siglare la rete dell’1-0. L’Ascoli tenta ancora una volta la soluzione da fuori con Caligara senza fortuna ed è ora chiamato a reagire. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA

Spazio a tutte le emozioni di Reggina Ascoli allo stadio Granillo, ma prima analizziamo la stagione di calasbresi e marchigiani mediante le statistiche delle due formazioni in questo campionato di Serie B. La Reggina di mister Baroni viaggia a quota 48 punti in classifica, ottenuti grazie a dodici vittorie, altrettanti pareggi e undici sconfitte in campionato, con 38 gol segnati a fronte dei 37 subiti dai calabresi, che evidentemente portano la differenza reti della Reggina a +1. Dall’altra parte ecco un Ascoli in crescita, anche se la classifica degli uomini di Sottil resta critica: per i bianconeri marchigiani si contano infatti 40 punti, frutto di dieci vittorie, altrettanti pareggi e quindici sconfitte, con una differenza reti che è pari in questo caso a -10, dal momento che finora in campionato l’Ascoli ha segnato 33 gol e ne ha incassati 43. Adesso però basta numeri e parole, perché a parlare con le azioni dovranno essere solo i protagonisti sul campo: Reggina Ascoli ora comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

La diretta di Reggina Ascoli si avvicina sempre di più, allora adesso facciamo una pausa dall’attualità e andiamo a scoprire qualcosa di più circa la storia della partita di oggi allo stadio Oreste Granillo in Serie B. I precedenti nel campionato cadetto sono ben quindici e la maggioranza va ai pareggi, perché si contano ben sette segni X. Per il resto, l’Ascoli è in vantaggio grazie a cinque vittorie a fronte di tre successi per la Reggina, che però è in vantaggio per 13-12 per quanto riguarda il numero dei gol segnati. I pareggi dominano soprattutto ad Ascoli, infatti i sette precedenti in terra marchigiana nel campionato di Serie B hanno visto la bellezza di cinque pareggi più una vittoria per parte, dunque il fattore campo conta davvero poco in questo confronto che ha visto numerose vittorie in trasferta. Non così però nella partita d’andata del campionato in corso, infatti dobbiamo ricordare che lunedì 4 gennaio 2021 l’Ascoli fu capace di vincere per 2-1 in casa propria contro la Reggina. Oggi cosa succederà in Calabria? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REGGINA ASCOLI: RIMONTA CALABRESE

Reggina Ascoli, che è in diretta dallo stadio Oreste Granillo alle ore 14:00 di martedì 4 maggio, si gioca per la 36^ giornata di Serie B 2020-2021. Una partita interessante, soprattutto alla luce degli ultimi risultati: i calabresi hanno infatti pareggiato a Cremona e non sono riusciti a operare il sorpasso all’ottavo posto, ma la zona playoff resta distante soltanto un punto e dunque ci sono tre partite per andare a prenderla e confermare quelle che erano le legittime ambizioni estive, confermate dall’ottima campagna acquisti.

L’Ascoli ha fatto un miracolo, spezzando la serie positiva dell’Empoli: il 2-0 al Del Duca ha portato i marchigiani ad un solo punto dalla salvezza diretta, inevitabile adesso crederci ma bisognerà fare un ultimo sforzo per evitare il playout. Aspettando che la diretta di Reggina Ascoli prenda il via, proviamo a valutare in che modo i due allenatori intendano disporre le loro squadre sul terreno di gioco, leggendo insieme le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI REGGINA ASCOLI

Per Reggina Ascoli Marco Baroni punta ancora su un 4-4-2 classico: Stavropoulos e Dalle Mura centrali davanti a Nicolas, Del Prato e Di Chiara (o Liotti) come terzini, davanti ai due esterni bassi dovremmo avere nuovamente Rivas e Edera con Crisetig e Nicolò Bianchi che agiscono come centrali. Ménez si gioca la maglia da attaccante insieme a Okwonkwo, con Denis che invece dà la sensazione di poter essere ancora titolare; un eventuale cambio modulo potrebbe agevolare il rientro dal primo minuto di Bellomo e Folorunsho, o almeno uno dei due. Andrea Sottil deve fare i conti con le squalifiche di Brosco e Buchel: al centro della difesa con Avionitis giocherà Quaranta, a centrocampo sarà Eramo a essere titolare con Caligara e Saric. Pucino e Kragl completano una difesa che si schiera a protezione di Leali, poi davanti avremo verosimilmente Sabiri confermato sulla trequarti – ma attenzione alla candidatura di Bidaoui – mentre Simeri insidia Rijad Bajic e Dionis, comunque favoriti specialmente dopo i gol contro l’Empoli.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato il su0 pronostico ufficiale su Reggina Ascoli, pertanto possiamo andare a vedere quanto stabilito dalle quote per questa partita di Serie B. Il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare una somma corrispondente a 2,20 volte la puntata; il pareggio, che viene regolato dal segno X, porta in dote una vincita che ammonta a 3,10 volte l’importo investito e il segno 2, sul quale puntare per il successo della squadra ospite, vale per questo bookmaker 3,55 volte quanto messo sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA