Diretta/ Reggio Emilia Milano (risultato finale 59-89): serie chiusa dall’Olimpia!

- Claudio Franceschini

Diretta Reggio Emilia Milano streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per gara-3 dei quarti playoff nel campionato di Serie A1, squadre in campo alla Unipol Arena.

Shields layup Olimpia Milano Reggio Emilia twitter 2022 1 640x300
Diretta Reggio Emilia Milano, gara-3 quarti playoff Serie A1 (da Twitter @OlimpiaMI1936)

DIRETTA REGGIO EMILIA MILANO (RISULTATO FINALE 59-89): SERIE CHIUSA DALL’OLIMPIA!

Unahotels Reggio Emilia-A|X Armani Exchange Milano, sfida valida come gara-3 dei quarti di finale dei quarti di finale dei playoff della Serie A1 di basket, si chiude con una vittoria di misura molto larga per gli ospiti, 30 punti di vantaggio per l’Olimpia e serie chiusa sullo 0-3. Milano si qualifica per le semifinali vincendo 59-89, nella parte finale dell’ultimo quarto Reggio Emilia ha dimostrato di fatto di non credere più nella possibilità di riprendere la partita e gli ospiti hanno chiuso agevolmente il match nonostante le ultime resistenze di Cinciarini. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA REGGIO EMILIA MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Reggio Emilia Milano non avrà copertura televisiva: la partita valida per gara-3 dei quarti playoff infatti non viene trasmessa né sui canali della televisione di stato né su quelli del decoder satellitare. Ad ogni modo però il match verrà fornito da Discovery Plus, come tutte le altre: broadcaster ufficiale della Lega, richiede un abbonamento per la visione in diretta streaming video. Infine va ricordato che su www.legabasket.it, il portale della Lega, troverete tutte le informazioni utili come il tabellino play-by-play e il boxscore del match aggiornato in tempo reale.

DILAGA L’OLIMPIA

Unahotels Reggio Emilia-A|X Armani Exchange Milano, sfida valida come gara-3 dei quarti di finale dei quarti di finale dei playoff della Serie A1 di basket arriva all’ultimo quarto con l’Olimpia capace ormai di dilagare nel punteggio, avanti di 29 punti sul 41-70 alla fine del terzo quarto. Reggio Emilia ci prova con Sergio Rodriguez dalla distanza ma sul 35-55 Milano si prende 20 punti di vantaggio e parte con un nuovo strappo, con Biligha di nuovo sugli scudi e l’Olimpia ormai vicina a chiudere la serie. (agg. di Fabio Belli)

UNAHOTELS IN DIFFICOLTA’

Aumentano le difficoltà dei padroni di casa in Unahotels Reggio Emilia-A|X Armani Exchange Milano, sfida valida come gara-3 dei quarti di finale dei playoff della Serie A1 di basket. 27-43 il risultato in favore della formazione ospite, 16 punti di vantaggio per l’Olimpia che a metà gara sembrano già una sentenza sull’esito della partita. 16 punti di vantaggio che Milano si prende subito con le giocate di Biligha e Shield che portano il punteggio sul 13-29 già all’inizio del secondo quarto, la Unahotels prova a rispondere con Cinciarini e Larson ma Hines porta addirittura Milano a +18 sul 23-41, con Reggio che riduce di sole due lunghezze lo svantaggio prima dell’intervallo. (agg. di Fabio Belli).

OLIMPIA AVANTI

Chiuso il primo quarto della sfida tra Unahotels Reggio Emilia-A|X Armani Exchange Milano, sfida valida come gara-3 dei quarti di finale dei playoff della Serie A1 di basket. Milano avanti col punteggio di 13-21, decisamente più efficace il gioco sotto canestro dell’Olimpia con una tripla di Devon Hall che ha regalato il primo vero strappo della partita a favore degli ospiti sul 9-16. Reggio Emilia non è riuscita a reagire e ha chiuso il primo quarto sotto di otto punto, faticando sin dall’inizio a tenere il ritmo degli avversari. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Sta per iniziare la diretta di Reggio Emilia Milano: questa è soprattutto la partita di Andrea Cinciarini, il re degli assist in regular season, che tornato a vestire la canotta della Reggiana sta vivendo una sorta di seconda giovinezza. Nel 2015 il playmaker, dopo la bruciante sconfitta in gara-7 nella finale contro Sassari – era stato lui ad avere due possessi per il titolo, nel sesto episodio della serie – aveva preso armi e bagagli e si era trasferito all’Olimpia; con l’Armani ha avuto un ruolo più marginale soprattutto negli anni a venire, ma dopo l’addio di Alessandro Gentile è diventato capitano e si è tolto parecchie soddisfazioni, peraltro vincendo lo scudetto contro la “sua” Reggio Emilia e poi ripetendosi due anni più tardi, potendo anche vivere la grande esperienza della Final Four di Eurolega.

Anche Attilio Caja è un ex, ma il coach pavese ha conosciuto una Milano diversa da quella attuale: eravamo nei primi anni dell’era di Giorgio Armani e c’era già stata una finale scudetto (nel 2005) ma quell’Olimpia doveva ancora diventare una corazzata e soprattutto il dominio di Siena era troppo esteso per pensare di vincere qualcosa. Caja aveva raggiunto una semifinale playoff, perdendola proprio contro la Mens Sana (0-3 con -23 in gara-3), oggi vedremo se saprà battere la sua ex. Parola al parquet della Unipol Arena: la palla a due di Reggio Emilia Milano sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

REGGIO EMILIA MILANO: IL CONFRONTO

La diretta di Reggio Emilia Milano ci interroga ovviamente sulla “tenuta” dell’Olimpia: un tema che era prepotentemente emerso lo scorso anno, quando Milano era arrivata in finale in carrozza ma poi aveva nettamente perso contro la Virtus Bologna, una serie finita 4-0 per le V nere e mai davvero in discussione. Ettore Messina aveva giustamente parlato di una squadra sulle gambe per una stagione lunghissima; naturalmente il tema si potrebbe ripetere quest’anno, ma forse c’è una differenza sostanziale. Ovvero, il fatto che purtroppo Milano non abbia raggiunto la Final Four di Eurolega.

Naturalmente non sono le due partite giocate in più il vero tema (anche se certamente possono avere inciso) quanto che l’Olimpia in questa stagione non ha dovuto rimanere concentrata mentalmente sull’evento dell’anno, “staccando” in anticipo dalla competizione europea. Certo anche oggi le scorie ci sono (si veda l’infortunio di Malcolm Delaney, fuori per il resto della stagione e che ha già salutato l’ambiente) ma tutto sommato il fatto di aver chiuso con l’Eurolega il 28 aprile, cioè già tre settimane fa, potrà avere un certo peso specifico in positivo nell’eventuale serie finale contro la Virtus Bologna. Sempre che poi le due squadre ci arrivino, ovviamente… (agg. di Claudio Franceschini)

REGGIO EMILIA MILANO: SERIE SCRITTA?

Reggio Emilia Milano viene diretta dagli arbitri Roberto Begnis, Beniamino Manuel Attard e Alessandro Martolini: appuntamento alle ore 20:30 di giovedì 19 maggio presso la Unipol Arena, per gara-3 dei quarti playoff nel campionato di basket Serie A1 2021-2022. La serie del primo turno si sposta a Casaleccho di Reno, dove ormai da due stagioni la Reggiana gioca le sue partite casalinghe: per la Unahotels l’obiettivo è quello di restare viva contro una corazzata, che ha tutti i favori del pronostico dalla sua parte e naviga spedita verso la qualificazione in semifinale.

Come l’anno scorso l’Olimpia è arrivata ai playoff dopo aver timbrato anche quelli di Eurolega, ma in questo caso il fatto di aver mancato la Final Four potrebbe essere un vantaggio a livello fisico ed emotivo; che il quadro più attendibile sia quello di vedere Ettore Messina passare il turno in carrozza è pacifico, ma Attilio Caja è comunque una vecchia volpe e sarà interessante scoprire se nella diretta di Reggio Emilia Milano saprà tirar fuori qualche magia dal cappello. Noi intanto procediamo all’analisi di alcuni dei temi principali legati alla partita…

DIRETTA REGGIO EMILIA MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Il momento della diretta di Reggio Emilia Milano si sta avvicinando: quando questa serie playoff è stata definita, dopo la chiusura della regular season, era opinione comune che la Unahotels, tornata a visitare la griglia della post season dopo sei anni, potesse giocare il ruolo della vittima sacrificale di una corazzata che, come ben espresso dal GM Christos Stavropoulos, ogni anno gioca per vincere lo scudetto e non si può accontentare di arrivare seconda. Al Mediolanum Forum si è avuta questa sensazione, ma del resto era già chiaro dai rapporti di forza.

Anche se Milano sta giocando senza Malcolm Delaney (stagione finita) e Kostas Mitoglu più qualche elemento del roster acciaccato, è chiaro che i valori dell’Olimpia siano nettamente superiori a quelli di Reggio Emilia, che ha già fatto molto nel qualificarsi ai playoff anche considerando che in campo internazionale ha raggiunto la finale di Europe Cup. Adesso però vedremo quello che succederà, perché comunque si parte sempre dallo 0-0 e in una serie può starci benissimo che la squadra favorita abbassi l’intensità per almeno una gara, soprattutto in situazione di vantaggio; naturalmente Ettore Messina coltiva la speranza che Milano arrivi in semifinale giocando il minor numero possibile di partite, perché la stanchezza sarà un tema più avanti nel percorso…





© RIPRODUZIONE RISERVATA