DIRETTA/ Sassari Fortitudo Bologna (risultato finale 86-80): ribaltone della Dinamo!

- Claudio Franceschini

Diretta Sassari Fortitudo Bologna, risultato finale 86-80: la Dinamo ribalta la partita di Serie A1 nel terzo quarto e tiene il passo della capolista con una vittoria di sostanza.

Sassari basket
Diretta Strasburgo Sassari, basket Champions League gruppo A (FotoLaPresse)

DIRETTA SASSARI FORTITUDO BOLOGNA (RISULTATO FINALE 86-80)

Sassari Fortitudo Bologna 86-80: la Dinamo batte la Pompea in una partita bella e che ha confermato lo stato di salute delle due squadre. Gianmarco Pozzecco tiene il ritmo della Virtus Bologna non perdendo colpi, grazie a un terzo quarto da 27-15 nel quale la sua squadra si è presa il vantaggio all’interno della sfida e non lo ha più lasciato andare. Ottima prestazione di un miro Bilan da 18 punti e 5 rimbalzi con 8/13 dal campo, ci sono anche 16 punti per Michele Vitali e 15 per Stefano Gentile che hanno il 100% dall’arco (5/5) globalmente. Inutile per la Pompea la prova da 20 punti con 6/13 da parte di Pietro Aradori, poi anche 18 punti per Kassius Robertson e 17 per Henry Sims che sfiora la doppia doppia (anche 9 rimbalzi), ma Antimo Martino esce sconfitto dal PalaSerradimigni pur avendo in qualche modo trovato risposte positive dalla sua squadra, che ancora una volta ha fornito 40 minuti di grande sostanza pur non riuscendo a rimanere costante in ogni singolo possesso. (agg. di Claudio Franceschini)

SASSARI FORTITUDO BOLOGNA (40-43): INTERVALLO

Sassari Fortitudo Bologna 40-43: partita davvero bella quella del PalaSerradimigni, siamo arrivati all’intervallo e la situazione è ancora di grande equilibrio tra due squadre che lottano per le prime posizioni della classifica. Ha iniziato meglio la Pompea che, spinta da Daniele Cinciarini e Kassius Robertson, è riuscita a prendersi un vantaggio anche importante (9 punti nel finale di primo quarto) lasciando intendere di potersela davvero giocare per una vittoria esterna di grande prestigio. Naturalmente la reazione del Banco di Sardegna c’è stata, con tanti giocatori protagonisti e una percentuale dall’arco interessante: Stefano Gentile e Miro Bilan come sempre hanno guidato la squadra di casa, che però ha vissuto anche di un paio di fiammate di Michele Vitali che sta facendo tanto con pochi tiri dal campo. La conduzione dal perimetro da parte della Dinamo può essere come al solito decisiva: entrando negli ultimi due minuti del primo tempo Bologna ha provato ad andar via ma una tripla di Dyshawn Pierre e una palla recuperata con canestro di Vitali hanno permesso a Sassari di tornare sotto. Ci attende un secondo tempo scoppiettante al PalaSerradimigni: vedremo allora come andranno le cose… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Sassari Fortitudo Bologna non è una di quelle che sono trasmesse dalla televisione italiana per questo turno di campionato: dunque l’appuntamento rimane quello classico con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce ai suoi abbonati tutte le sfide della Serie A1 di basket. L’evento sarà visibile in diretta streaming video, ricordando che sul sito ufficiale della Lega (www.legabasket.it) troverete tutte le informazioni utili come le statistiche di squadre e giocatori in tempo reale e il tabellino play-by-play della partita.

SASSARI FORTITUDO BOLOGNA (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci finalmente alla palla a due di Sassari Fortitudo Bologna: le due squadre sono pronte a scendere sul parquet per onorare questo impegno di Serie A1. Molto bene l’Aquila di Antimo Martino, che lo scorso anno è stato grande protagonista al pari di Gianmarco Pozzecco: uno ha raggiunto la finale scudetto e vinto la Europe Cup, l’altro in A2, dopo essersi già messo in mostra con Ravenna, ha letteralmente dominato il girone Est prendendosi la leadership immediata ed evitando di guardarsi indietro, staccando una pericolosissima rivale come Treviso e conquistando la promozione diretta in anticipo. Nel frattempo Martino ha anche raggiunto la finale di Coppa Italia di categoria, persa proprio contro la De’ Longhi; un anno trionfale e ora il coach spera di ripetersi al piano di sopra, pur sapendo che non sarà affatto semplice. Intanto noi ci possiamo sicuramente mettere comodi per stare a vedere come andranno le cose in questa affascinante diretta di Sassari Fortitudo Bologna, che finalmente comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

I precedenti di Sassari Fortitudo Bologna sono appena 6, questo perché la Dinamo è tornata in Serie A dopo tanto tempo non trovando l’Aquila emiliana, che nel frattempo era retrocessa e ha vissuto un calvario decennale prima di riprendersi quanto dovuto. C’è totale equilibrio nel computo della sfida: tre vittorie per parte, ma se parliamo solo di quelle che si sono giocate al PalaSerradimigni allora scopriamo che il Banco di Sardegna è rimasto imbattuto. La sua vittoria interna più larga risale ad un 93-85 centrato nel campionato 1990-1991: è infatti a questo periodo che dobbiamo tornare per trovare gli incroci tra queste due squadre. Come detto non abbiamo un dato che riguardi un successo della Fortitudo in terra isolana, ma possiamo comunque dire che il 114-101 del 1992-1993 rappresenta lo scarto più ampio mai ottenuto dagli emiliani contro il Banco di Sardegna, ovviamente in casa. Curiosamente, le due partite che abbiamo appena citato sono anche quelle nelle quali le due squadre hanno segnato di più, considerando il punteggio complessivo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL GRANDE EX

Il grande ex in Sassari Fortitudo Bologna è Gianmarco Pozzecco: l’attuale allenatore della Dinamo ha giocato infatti tre stagioni (qualcosa meno) con la maglia dell’Aquila bolognese. Quel trasferimento fece scalpore perché il playmaker arrivava dagli otto anni di Varese con tanto di scudetto vinto da giocatore simbolo; nella storica rivale Pozzecco avrebbe fatto bene ma non benissimo, non riuscendo a vincere trofei e avendo anche rapporti burrascosi con i suoi allenatori, tanto da chiudere l’esperienza ad aprile 2005 e dunque prima che terminasse la stagione. Nella parte biancoblu di Basket City, il Pozz è tornato come allenatore: marzo 2018, era stato lui a prendere il posto di Matteo Boniciolli che aveva lasciato per problemi di salute. Obiettivo, la promozione dalla Serie A2; Pozzecco aveva traghettato la squadra in semifinale eliminando Agrigento e Verona nei primi due turni di playoff, ma poi era arrivato il ko contro Casale Monferrato e il rapporto era terminato, con l’avvento al PalaDozza di Antimo Martino che oggi il coach di Sassari sfida direttamente. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Sassari Fortitudo Bologna si gioca in diretta dal PalaSerradimigni: è la partita che alle ore 12:00 di domenica 15 dicembre rappresenta il lunch match della 13^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2019-2020. Una sfida che per di più rappresenta un interesse concreto per l’alta classifica: dopo il blitz di Brindisi infatti il Banco di Sardegna si è portato al secondo posto della graduatoria trascinandosi dietro l’Olimpia Milano, e continuando a inseguire la vittoria della regular season che le darebbe la possibilità di giocare tutti i turni dei playoff con il vantaggio del fattore campo. Attenzione però alla Pompea, che è neopromossa ma anche una società storica con tantissime ambizioni e una piazza caldissima: l’avvio di campionato ci racconta di una squadra in piena corsa anche per prendersi il già citato fattore campo almeno per il primo turno dei playoff, e che per il momento è vicina a qualificarsi alla Final Eight di Coppa Italia. Ci attende insomma un bello spettacolo nella diretta di Sassari Fortitudo Bologna; vediamo come andranno le cose, intanto possiamo analizzare alcuni dei temi principali legati a questa partita.

DIRETTA SASSARI FORTITUDO BOLOGNA: RISULTATI E CONTESTO

Possiamo tranquillamente considerare Sassari Bologna un big match in questo turno di campionato: le due squadre si trovano ai primi sei posti della classifica, anche se l’Aquila entrando nella 13^ giornata condivideva la sua piazza con altre tre squadre. Sicuramente la situazione non si è ancora definita nei minimi dettagli, ma certamente Banco di Sardegna e Pompea corrono per le primissime posizioni: in particolare la Dinamo, che arriva dalla finale scudetto persa contro Venezia alla settima partita, sta dimostrando di essere diventata una corazzata e per il momento non le sta pesando nemmeno il doppio impegno campionato-coppa. La Champions League è sicuramente meno probante rispetto a Eurolega o Eurocup, ma intanto la squadra di Gianmarco Pozzecco è andata a vincere in Lituania avvicinando la qualificazione alla Top 16; dall’altra parte la Fortitudo non ha impegni infrasettimanali e dunque si può concentrare esclusivamente sulla Serie A1, dove l’obiettivo a breve termine è naturalmente quello di tornare a giocare una finale come succedeva con clamorosa costanza qualche anno fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA