DIRETTA/ Sassari Venezia (96-88) streaming video e tv: vincono i padroni di casa!

- Claudio Franceschini

Diretta Sassari Venezia streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la 20^ giornata del campionato di basket Serie A1, squadre in campo al PalaSerradimigni.

Tonut layup Venezia Sassari facebook 2021 640x300
Diretta Sassari Venezia, basket Serie A1 20^ giornata (da facebook.com/ReyerVenezia)

DIRETTA SASSARI VENEZIA (RISULTATO 96-88): TERZO E ULTIMO QUARTO

Primo canestro della ripresa con Burnell. Canestro di Bilan, che dopo l’assist a Burnell regala altri due punti a Sassari. I sardi si portano a un punto dagli ospiti. Il pareggio arriverà un minuto dopo con Burnell ancora abile a insaccare: 55 pari. Gentile e ancora Burnell e la Dinamo se ne va. Denicolao affila gli arti e trova punti da fuori area. Partita molto equilibrata ma tra le fila dei locali c’è Burnell in stato di grazia: altra tripla. Tonut: Venezia colpisce in contropiede. Risultato in bilico. La tripla di Campogrande riavvicina Venezia che per un attimo rischia di uscire dalla contesa: 72-68. Kruslin si mostra abile nei tiri liberi: altri due punti per Sassari. Clark trova una tripla, la Dinamo resiste e ribatte colpo su colpo. Negli ultimi minuti del match i sardi trovano il giusto assetto per tornare a condurre con sicurezza il gioco. Canestro di Happ che taglia da solo in mezzo all’area e timeout Venezia: 83-77. Burnell e ancora Happ vanno subito a segno portando a 10 i punti di vantaggio. Sassari controlla bene e si aggiudica il match. Risultato finale: .

SECONDO QUARTO

Canestro di Clark e tripla di Karusin. Le due squadre offrono spettacolo proponendo giocate rapide e coraggiose. Venezia replica con una tripla di Campogrande: 27-25 per la Dinamo. Venezia cresce riuscendo a mantenere il possesso prima di arrivare al tiro. La tripla di Mazzola vale il ritorno al vantaggio degli ospiti. Lagunari che si portano sul 29-31. Fotu va al tiro, segna e si guadagna un libero aggiuntivo, trasformato. Denicolao, poco dopo, non ne infila nemmeno uno su due tentativi dalla lunetta. Canestro di Bilan che subisce anche fallo: 33-34. I veneti allungano il proprio vantaggio nella parte finale del secondo tempo. Canestro di Watt che subisce fallo: 37-41. Tonut prende per mano la squadra che ne ha ancora: lui ci mette il sale con una tripla fantastica. Sassari non ci sta, Venezia non riesce a fuggire. Il secondo quarto si chiude sul parziale di 47-52.

PRIMO QUARTO

Pronti, via arriva il canestro di Bendzius: primi punti per Sassari. Bramos intanto dà forfait ed esce per infortunio. Buona reazione di Venezia che passa avanti con Stone e Tonut: 2-4. Tripla di Bendzius. Canestro di Watt: è un botta e risposta. Gli ospiti provanoa prendere il largo e Watt porta a 4 i punti di vantaggio ma la gara è apertissima. Spissu con una tripla riporta sotto i sardi. Ci pensa Bendzius con un due su due dalla lunetta a riportare avanti la Dinamo. Canestro di Happ e massimo vantaggio Sassari: 22-17. Gara belissima fin dalle prime battute: tasso tecnico elevatissimo e giocate pregiate. Il primo quarto chiude sul parziale di 24-20.

PALLA A DUE!

Si alza la palla a due di Sassari Venezia: come abbiamo già visto, nel flop del Banco di Sardegna in Coppa Italia – ko contro Pesaro al primo turno – è finito sotto esame Gianmarco Pozzecco. Il presidente Stefano Sardara, che non di rado commenta le vicende della sua società, ha voluto sottolineare come l’allenatore sia stato e sia tuttora determinante nel grande processo che ha portato la Dinamo a diventare una contender per lo scudetto, ma lo ha anche bacchettato per quei comportamenti sopra le righe che non fanno bene alla squadra. In particolare Sardara si riferiva alle plateali proteste della Mosca Atomica che hanno portato ad un fallo tecnico: il Poz ha ammesso di averlo fatto apposta per caricare i suoi ragazzi, ma la scenata (andata ben oltre le righe) ha avuto invece l’effetto di destabilizzare il gruppo in una partita tesissima ed equilibrata. Non è la prima volta che Pozzecco dà in escandescenze, basti pensare alla camicia strappata ai tempi di Varese o l’irruzione in sala stampa a Brindisi dopo una vittoria dei biancorossi; il suo presidente ha voluto ricordargli che da questo punto di vista deve ancora maturare, potrebbe essere questo lo step decisivo per portarlo definitivamente nell’Olimpo dei grandi allenatori. Ora la parola passa al parquet del PalaSerradimigni: finalmente la diretta di Sassari Venezia comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VENEZIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Ricordiamo che la diretta tv di Sassari Venezia sarà trasmessa su Eurosport 2, canale accessibile sul decoder di Sky (numero 211) per i soli clienti dell’emittente: l’appuntamento alternativo per seguire questa partita sarà allora con la piattaforma Eurosport Player, alla quale dovrete essere abbonati e che fornisce tutte le gare di Serie A1 in diretta streaming video. Possiamo poi aggiungere che il sito ufficiale della Lega, all’indirizzo www.legabasket.it, mette liberamente a disposizione le informazioni utili sulla partita (tabellino play-by-play e boxscore) e sul campionato, dalla classifica alle statistiche di rendimento passando per notizie e contenuti multimediali.

DIRETTA SASSARI VENEZIA: LA SFIDA

Ci approcciamo alla diretta di Sassari Venezia raccontando il big match di Serie A1 dal punto di vista dei numeri. Prendiamo in considerazione il periodo che va dal febbraio 2019 a oggi, vale a dire da quando Gianmarco Pozzecco ha preso il posto di Vincenzo Esposito sulla panchina della Dinamo: gli incroci con Walter De Raffaele sono 12, e la Reyer è in vantaggio nel bilancio con 7 vittorie a fronte di 5 sconfitte. Curiosamente, in regular season ha sempre vinto la squadra orogranata: fino a questo momento tre partite e tre successi per Venezia, anche se l’anno scorso la sfida del PalaSerradimigni non si era disputata per il lockdown che aveva poi portato alla cancellazione del campionato. Abbiamo poi la finale scudetto del 2019, con il successo della Reyer in 7 partite; nelle altre competizioni invece ha sempre vinto Pozzecco che, all’esordio assoluto come coach del Banco di Sardegna, ha battuto Venezia di un punto nel primo turno di Coppa Italia e poi ha ottenuto la Supercoppa con la finale disputata e vinta proprio contro i lagunari. Oggi la sfida numero 13 tra i due allenatori potrebbe far allungare De Raffaele o portare Pozzecco ad una sola vittoria dal collega in questa appassionante rivalità… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VENEZIA: BIG MATCH IN SARDEGNA!

Sassari Venezia si gioca in diretta dal PalaSerradimigni, con palla a due alle ore 20:00 di sabato 27 febbraio: appuntamento straordinario nella 20^ giornata di basket Serie A1 2020-2021, questa partita rappresenta il rematch dell’ultima finale scudetto (nel 2019) ma anche una sfida diretta per il secondo posto in regular season alle spalle di Milano. Infatti Dinamo e Reyer sono appaiate a 24 punti, in compagnia di Virtus Bologna e Brindisi; attualmente i lagunari sono indietro perché hanno giocato una partita in più (come la Segafredo) dovendo ancora riposare all’altezza di quello che sarebbe stato l’incrocio con Roma.

Una Sassari che purtroppo non è riuscita a imporsi in Coppa Italia, deludendo anzi le aspettative con l’eliminazione al primo turno; sotto accusa stavolta è finito Gianmarco Pozzecco bacchettato anche dal suo presidente. Venezia in semifinale ci è arrivata, ma poi si è dovuta inchinare a una Milano ingiocabile per chiunque; non resta allora che metterci in attesa dell’affascinante diretta di Sassari Venezia, nel frattempo possiamo fare qualche considerazione su quelle che potrebbero essere le principali indicazioni per leggere al meglio questa sfida nelle primissime posizioni del campionato di Serie A1.

DIRETTA SASSARI VENEZIA: RISULTATI E CONTESTO

Sassari Venezia è uno spettacolo in questo momento: le due società, Olimpia Milano a parte, sono quelle che in epoca recente sono riuscite a muoversi meglio sviluppando un progetto che le ha portate ad essere vincenti, come dimostrano la Supercoppa messa in bacheca dalla Dinamo (che ha vinto anche la Europe Cup) e lo scudetto della Reyer, il secondo dal 2017 a oggi, con in più la Coppa Italia. Da una parte una piazza storica che dopo anni di difficoltà è tornata ai piani altissimi della nostra pallacanestro, dall’altra una nuova realtà che si è prepotentemente affacciata con entusiasmo e scelte oculate; il “pacato” Walter De Raffaele contro il focoso ed esplosivo Pozzecco che, lo abbiamo detto, in Coppa Italia l’ha fatta abbastanza grossa e ha dimostrato di dover ancora crescere in certi contesti; sul parquet comunque sarà grande battaglia, la Reyer ha un roster che ormai da anni è sempre lo stesso e si conosce a memoria ma il Banco di Sardegna ha l’asse playmaker-centro più qualitativo e determinante del campionato, e una serie di giocatori che a turno possono essere protagonisti. Non resta che vedere chi si prenderà la vittoria, facendo un passo avanti molto importante in classifica…

© RIPRODUZIONE RISERVATA