DIRETTA/ Scozia Inghilterra (risultato finale 6-13) streaming video: Farrell decisivo

- Mauro Mantegazza

Diretta Scozia Inghilterra streaming video DMAX: risultato live della partita di Edimburgo per la seconda giornata del 6 Nazioni 2020 di rugby

scozia rugby
Diretta Scozia Inghilterra rugby (LaPresse, repertorio)

DIRETTA SCOZIA INGHILTERRA (6-13): FARRELL DECISIVO

Inizia la ripresa tra Scozia e Inghilterra, Hastings calcia e trova i pali, siamo sul 3-3. Bella progressione di capitan Hogg, lotta la Scozia. Gara bloccata, il campo e il vento stanno influenzando la gara. Genge produce una grande discesa e riporta in vantaggio l’Inghilterra! Farrell trasforma tra i pali, 10-3 per l’Inghilterra. Farrell trova di nuovo il bersaglio grosso, Inghilterra sul 13-3. Calcio anche per la Scozia, Hastings firma il 6-13. Termina la contesa, l’Inghilterra supera la Scozia per 13-6. (agg. Umberto Tessier)

FARRELL TRA I PALI

Inizia il match tra Scozia e Inghilterra, nel primo incontro di giornata, quello tra Irlanda e Galles, successo dei verdi che hanno vinto con il punteggio di 24-14. Inizia forte la Scozia, tiene bene l’Inghilterra. Calcio di punizione per l’Inghilterra, Farrell sbaglia anche per colpa del vento. Altra punizione a favore dell’Inghilterra, Farrell questa volta centra i pali, 3-0 per l’Inghilterra. Ci avviciniamo al ventesimo minuto di gioco, gara estremamente equilibrata. C’è un vento notevole che sta condizionando la gara. Punizione per l’Inghilterra, questa volta Farrell non centra i pali. La Scozia fatica a creare occasioni difficili. Ford per poco non trova i pali, manca pochissimo alla fine dei primi quaranta. Termina il primo tempo, decide al momento Farrell. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE SCOZIA INGHILTERRA (6 NAZIONI RUGBY)

Come già nelle passate edizioni, tutto il Sei Nazioni e quindi anche la sfida Scozia Inghilterra in diretta tv sarà trasmessa in chiaro ed in esclusiva da Dmax, canale che appartiene a Discovery Channel e che si trova al numero 52 del digitale terrestre gratuito, al 28 di Tivùsat e al numero 170 della piattaforma satellitare Sky. Non solo: l’emittente si dedica con grande spiegamento di forze al rugby in queste settimane e in aggiunta alle partite live ci saranno anche una serie di trasmissioni dedicate alla palla ovale, con approfondimenti tecnici ma anche di colore. DMax in queste settimane vivrà di rugby anche sui social network ufficiali del canale (Facebook, Twitter, YouTube), oltre a garantire anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Informazioni utili sul web si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations, che l’account in italiano su Twitter è @SeiNazioniRugby. CLICCA QUI PER LO STREAMING DMAX

SI GIOCA

Scozia Inghilterra avrà inizio fra pochissimi minuti, quando l’attenzione degli appassionati di rugby si concentrerà sullo splendido scenario di Murrayfield, lo stadio che ospita questa partita per la seconda giornata del Sei Nazioni 2020. L’impianto è la casa del rugby scozzese, lo stadio nel quale la Nazionale dei Cardi gioca le sue partite casalinghe, a cominciare da quelle che annualmente ospita per il Sei Nazioni. Murrayfield può ospitare circa 67.100 spettatori ed è lo stadio più grande di Scozia: il fatto che sia quasi interamente dedicato al rugby dimostra che da queste parti la palla ovale sia più importante del calcio. Oltre alla Nazionale, gioca qui le proprie partite casalinghe anche l’Edimburgo, uno dei due club scozzesi che prendono parte al Pro14, il campionato che comprende pure Benetton e Zebre. Da ricordare che Murrayfield ha ospitato partite di ben tre edizioni della Coppa del Mondo di rugby: nel 1991 ad Edimburgo si sono giocate cinque partite del torneo iridato incentrato sull’Inghilterra, nel 1999 ben sei incontri del Mondiale con finale in Galles e persino nel 2007, quando la Coppa del Mondo si disputò in Francia, ci fu comunque modo di disputare due partite a Murrayfield. Adesso però la parola deve passare al campo: Scozia Inghilterra sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ULTIMI PRECEDENTI

Sempre più vicina la diretta di Scozia Inghilterra, ricordiamo che l’ultimo precedente a Murrayfield risale al 2018, quando i padroni di casa vinsero per 25-13 scrivendo una pagina di storia. Infatti fu la prima vittoria per la Scozia contro l’Inghilterra nel 6 Nazioni dopo un digiuno durato esattamente dieci anni (la precedente era stata nel 2008) e la più larga dal 33-6 del 1986. Una grande festa scozzese dunque, della quale Huw Jones fu il mattatore con due mete, alle quali aggiungere quella di Sean Maitland, due trasformazioni e altrettanti calci piazzati. Agli inglesi non bastò invece Owen Farrell, autore di tutti i punti degli ospiti grazie a una meta, la sua trasformazione e due calci di punizione. L’anno scorso ecco invece il pareggio per 38-38 a Londra, altro risultato storico per la Scozia che nello stadio di Twickenham non otteneva un risultato utile da un altro pareggio nel 1989 (l’ultima vittoria resta invece quella del 1983). La Scozia aveva segnato addirittura una meta in più, sei contro cinque, l’Inghilterra si salvò con una maggiore precisione al piede – due punizioni e cinque trasformazioni contro quattro trasformazioni per gli scozzesi, che comunque ottenendo così il secondo risultato utile consecutivo contro l’Inghilterra. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CALCUTTA CUP

Mentre aspettiamo la diretta di Scozia Inghilterra, ricordiamo che questa partita di rugby per il 6 Nazioni 2020 mette in palio anche la Calcutta Cup, il trofeo che ogni anno viene assegnato a chi vince la partita appunto tra scozzesi e inglesi all’interno del Sei Nazioni. Il nome richiama un mondo che ormai è sparito: le radici della Calcutta Cup infatti si ritrovano appunto nella megalopoli indiana, colonia britannica quando nel 1873 nacque il Calcutta Football Club, che cessò l’attività solo quattro anni dopo. Quanto era rimasto nelle casse del Club fu utilizzato per forgiare un trofeo da donare alla Rugby Football Union affinché questa lo mettesse in palio in una competizione a sua scelta. La scelta ricadde su una partita da disputare annualmente fra Inghilterra e Scozia, che dal 1883 è quella dell’Home Championship, poi diventato Cinque Nazioni con l’ingresso della Francia e Sei Nazioni con l’ammissione dell’Italia. Nei tempi più recenti, dopo otto vittorie inglesi e un pareggio fra il 2009 e il 2017, la Scozia è tornata alla vittoria nel 2018 per 25-13 ad Edimburgo e l’anno scorso ha pareggiato 38-38 a Twickenham, dove la Scozia non otteneva un risultato utile dal 1989. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Scozia Inghilterra, diretta dall’arbitro francese Pascal Gaüzère, si gioca oggi pomeriggio sabato 8 febbraio alle ore 17.45 italiane (le 16.45 locali) per la seconda giornata del 6 Nazioni 2020 di rugby. L’appuntamento con Scozia Inghilterra sarà naturalmente al Murrayfield Stadium di Edimburgo, casa della Scozia del rugby che ospiterà l’Inghilterra in quella che da queste parti è senza dubbio la partita più sentita dell’intero 6 Nazioni – a maggior ragione in epoca di Brexit, che in Scozia è stata molto meno gradita che in Inghilterra. Anche dal punto di vista strettamente tecnico comunque Scozia Inghilterra dovrà darci risposte importanti, perché entrambe le squadre hanno iniziato il Torneo con una sconfitta. Gli scozzesi hanno comunque messo in seria difficoltà l’Irlanda a Dublino, mentre era forse meno atteso il passo falso dell’Inghilterra in Francia. Oggi dunque siamo già ad un bivio: chi perde dovrà già salutare ogni speranza di vincere il 6 Nazioni 2020 e questo sarebbe un colpo molto duro in particolare per gli inglesi vice-campioni del Mondo.

DIRETTA SCOZIA INGHILTERRA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Scozia Inghilterra, bisogna dunque mettere in primo piano il passo falso dell’Inghilterra in Francia. La sconfitta ha fatto notizia, perché negli ultimi anni la Francia non era mai stata a livello Inghilterra, mentre la Nazionale di Londra è stata solo pochi mesi fa vice-campione del Mondo dopo avere eliminato la Nuova Zelanda nella semifinale della Coppa del Mondo. Settimana scorsa invece gli inglesi sono stati dominato a Parigi, trovandosi sotto addirittura 24-0 a metà del secondo tempo, prima di una rimonta nel finale che però è servita solamente a rendere meno pesante il passivo e per prendersi almeno il punto di bonus in una classifica che però ora per l’Inghilterra si fa già tutta in salita. Obbligatorio dunque per gli ospiti vincere in Scozia, ma i padroni di casa non desiderano altro che fare uno sgambetto agli avversari meno amati. In fondo, la missione non è impossibile: dopo tanti anni di superiorità inglese, nelle ultime due edizioni del 6 Nazioni abbiamo avuto una vittoria della Scozia e un pareggio, dunque la partita di oggi si annuncia apertissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA