DIRETTA/ Spal Pordenone (risultato finale 2-0): Petagna chiude i conti su rigore

- Claudio Franceschini

Diretta Spal Pordenone, risultato finale 2-0: con i gol di Valoti e Petagna (su rigore) gli estensi vincono l’amichevole di Tarvisio e proseguono al meglio la loro preparazione estiva.

Spal_gruppo_esultanza_Parma_lapresse_2018
Diretta Cesena Spal (Foto LaPresse)

DIRETTA SPAL PORDENONE (RISULTATO FINALE 2-0)

Spal Pordenone 2-0: la partita amichevole sul campo di Tarvisio si conclude con una vittoria da parte della formazione estense, che fa valere la categoria superiore e batte i ramarri. E’ stata una sfida particolarmente interessante: la Spal, in vantaggio nel primo tempo grazie al gol di Mattia Valoti, ha sicuramente dimostrato di fare meglio andando anche a colpire una traversa con Jankovic, poi nel finale è arrivata la rete del raddoppio che ha chiuso definitivamente i conti, autore il solito Andrea Petagna che è andato a segno dal dischetto. Il Pordenone comunque ha mostrato di essere abbastanza pronto a giocare il campionato di Serie B, anche se naturalmente stiamo parlando di un’amichevole che non può essere considerata troppo determinante per stabilire i valori di due squadre che adesso proseguiranno nella loro preparazione estiva, verso un inizio della stagione ufficiale che si fa sempre più vicina. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL PORDENONE (1-0): GOL DI VALOTI!

Spal Pordenone 1-0: bella amichevole quella che le due squadre stanno giocando a Tarvisio. Gli estensi sono in vantaggio, ma di misura: a decidere per il momento il gol messo a segno da Mattia Valoti al 25’ minuto di gioco. Il Pordenone, che sta preparando la prima stagione di sempre in Serie B, sta dimostrando di potersela giocare: gli uomini messi in campo da Attilio Tesser stanno facendo bella figura e tengono testa ad una squadra che ha raggiunto due salvezze consecutive in Serie A, e sa di poter puntare alla terza. Dunque ci attendiamo un secondo tempo altrettanto interessante: naturalmente siamo a metà luglio e i ritmi non possono ancora essere altissimi, ma la speranza è che si possa vedere qualche altro gol e le due squadre di comportino ancora bene nel corso della ripresa, che inevitabilmente sarà segnata da tante sostituzioni. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non sarà disponibile la diretta tv di Spal Pordenone: per assistere a questa partita amichevole non ci sarà nemmeno una diretta streaming video, ma per tutte le informazioni utili potrete comunque consultare i profili ufficiali che la società isolana mette a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

SPAL PORDENONE (0-0): SI COMINCIA!

Spal Pordenone finalmente comincia: sotto i riflettori finisce inevitabilmente anche Attilio Tesser, l’allenatore veneto che ha conquistato la promozione in Serie B con i ramarri ed è stato confermato in panchina. Il tecnico si trova nella stessa situazione di nove anni fa: il Novara infatti lo aveva messo sotto contratto nel 2009 e lui era riuscito a condurre i piemontesi in cadetteria – addirittura con quattro giornate di anticipo. Nel campionato di Serie B poi il Novara ha fattoil colpo grosso, qualificandosi ai playoff e, dopo la finale contro il Padova, centrando il doppio salto in avanti con promozione in Serie A. Dove Tesser si è tolto lo sfizio di battere l’Inter ma, esonerato a fine gennaio e richiamato all’inizio di marzo (in mezzo l’interregno di Emiliano Mondonico), non è riuscito a salvarsi. Che in Friuli Tesser possa riuscire nella stessa impresa novarese? E’ presto per dirlo, innanzitutto ci vogliamo concentrare su questa bella amichevole di Tarvisio e allora parola al campo, perchè la diretta di Spal Pordenone sta per prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL PORDENONE: IL DUELLO

Il potenziale duello di Spal Pordenone potrebbe essere quello di due attaccanti che hanno incrociato la loro strada lo scorso anno: Luca Strizzolo ha iniziato la stagione con il Cittadella ma, dopo aver segnato 4 gol in 15 partite, è stato ceduto alla Cremonese nel corso della sessione invernale di calciomercato. Il suo posto lo ha preso Gabriele Moncini, che la Spal ha mandato in prestito per farsi le ossa: il rendimento del pistoiese è stato devastante e addirittura oltre le aspettative, perchè in 22 partite sono arrivati 15 gol compresi tre ai playoff, dove i veneti hanno raggiunto la finale poi persa contro il Verona. Oggi Moncini ha ritrovato un posto negli estensi e spera di restare in Serie A essendoselo meritato sul campo, mentre Strizzolo è l’attaccante che tra le fila dei ramarri cercherà di raccogliere la pesante eredità di Leonardo Candellone, eroe della promozione e rientrato al Torino. I due sono pronti a dire la loro, a cominciare da questa amichevole di Tarvisio che promette davvero spettacolo. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL PORDENONE: IL PUNTO DI SVOLTA

Per presentare al meglio questa Spal Pordenone che si gioca tra poco, possiamo individuare nella stagione 2014-2015 l’ideale punto di svolta per entrambe: nella Lega Pro gli estensi avevano chiuso al quarto posto del girone B per appena 3 punti, i ramarri erano retrocessi dal girone A perdendo il playout contro il Monza. Da allora, è cambiato tutto: sempre affidata a Leonardo Semplici la Spal ha conquistato due promozioni consecutive e, come detto, nei due campionati giocati in Serie A si è salvata sempre in maniera brillante, diventando una splendida realtà del calcio italiano. Nel frattempo però il Pordenone ha rialzato la testa: ripescato a completamento degli orgainci, ha subito raggiunto la semifinale playoff bissata l’anno seguente, poi è stato eliminato al primo turno in una stagione poco brillante ma finalmente, con Attilio Tesser, ha conquistato la Serie B per la prima volta nella sua storia. Sono passati quattro anni da quel 2015, oggi Spal e Pordenone sono degli esempi per tante piccole che vogliono arrivare al salto di qualità. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL PORDENONE: ORARIO E PRESENTAZIONE

Spal Pordenone, in programma alle ore 17:00 di domenica 21 luglio, è una bella amichevole estiva che si gioca al Polisportivo Comunale Maurizio Siega di Tarvisio: le due società approfittano della vicinanza geografica dei loro ritiri per sfidarsi in una partita che mette di fronte due realtà che potrebbero essere accomunate nel loro percorso. La Spal, società storica nella prima metà del Secolo ma poi calata e finita nelle serie minori, in breve tempo ha conquistato nuovamente la Serie A ed è reduce da due salvezze consecutive, andando a caccia della terza sempre con lo stesso entusiasmo e Leonardo Semplici in panchina; il Pordenone ha ottenuto una storica promozione in Serie B e prosegue nel suo percorso di crescita, presentandosi ai nastri di partenza del campionato cadetto sperando di poter rappresentare una bella sorpresa. Ci aspettiamo dunque molte cose da questa partita; la diretta di Spal Pordenone si gioca tra poche ore, intanto possiamo valutare in che modo le due squadre potrebbero essere schierate sul terreno di gioco leggendone le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL PORDENONE

Per Spal Pordenone Semplici conferma il 3-5-2: tra i pali c’è Etrit Berisha con una difesa composta da Thiago Cionek, Salamon e Felipe che lasciano le corsie, in posizione avanzata, a D’Alessandro (o Strefezza) e Marko Jankovic, mentre in mezzo al campo potrebbe agire Valdifiori in cabina di regia con Missiroli e Murgia sugli interni, con staffette previste nel secondo tempo e gli inserimenti di giocatori come Federico Viviani, Valoti e Mattia Vitale. Petagna e Floccari potrebbero essere la coppia offensiva, con Paloschi e Moncini pronti nel secondo tempo; il Pordenone di Attilio Tesser (confermato in panchina) si presenta con un 4-3-1-2 nel quale Di Gregorio sarà protetto da Stefani e Bassoli che giocano come centrali difensivi, le fasce potrebbero essere presidiate da Semenzato e De Agostini. Davanti alla difesa si posiziona come sempre Burrai; Gavazzi e Pobega possono agire inizialmente in qualità di mezzali, Bombagi il favorito come trequartista con un tandem offensivo che potrebbe essere composto da Strizzolo e Magnaghi, oppure Germinale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA