DIRETTA/ Torino Udinese (risultato finale 2-1): Forestieri accorcia ma non basta

- Maurizio Mastroluca

Diretta Torino Udinese (risultato finale 2-1): streaming video tv della partita valevole per la 13^ giornata di Serie A. Forestieri accorcia le distanze su punizione ma non basta.

Torino Serie A
Torino (repertorio Lapresse)

DIRETTA TORINO UDINESE (RISULTATO FINALE 2-1): FORESTIERI ACCORCIA MA NON BASTA

Il Torino non ce la fa proprio a vincere una partita senza far soffrire le pene dell’inferno ai suoi tifosi, anche stasera i granata hanno rischiato di farsi rimontare in extremis dall’Udinese che a un quarto d’ora dal novantesimo era sotto di due gol eppure la stava quasi per pareggiare. Al triplice fischio di Pezzuto il tecnico Juric può tirare un bel sospiro di sollievo perché i suoi ragazzi si sono imposti con il risultato di 2-1, tre punti preziosissimi che li allontanano forse definitivamente dalle zone calde della classifica. Nel momento in cui i padroni di casa sembravano in pieno controllo della situazione, gli ospiti accorciano le distanze e riaprono il match grazie alla punizione magistrale di Forestieri che al 77’ disegna una parabola imprendibile per Vanja. Finale concitatissimo con i friulani che tornano a crederci, nel recupero il nuovo entrato Samardzic sfiora il due pari con il salvataggio decisivo del portiere serbo che non si fa sorprendere e blinda lo specchio. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA TORINO UDINESE STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI SERIE A

La diretta tv di Torino Udinese sarà disponibile su Sky Sport. La gara in questione è una delle tre partite a giornata che può trasmettere l’emittente satellitare. Ovviamente bisogna essere abbonati al pacchetto Calcio per poter visionare il match. Di conseguenza è possibile accedere alla partita tramite l’applicazione Sky Go. In alternativa, è possibile seguire la gara in diretta streaming video su DAZN. La piattaforma digitale detiene i diritti per la trasmissione di tutte le partite di Serie A. Anche in questo caso bisogna disporre di un abbonamento. Inoltre è necessario avere una connessione ad internet ed un dispositivo mobile o una Smart Tv.

2-0, GRANATA IN CONTROLLO

A un quarto d’ora dal novantesimo il Torino è sempre in vantaggio sull’Udinese per 2 a 0 e sente ormai odore di vittoria, ai friulani resta davvero pochissimo tempo per ribaltare la situazione. Gotti getta nella mischia Arslan e Forestieri ma l’inerzia della partita non cambia con i granata che vanno più volte a un passo dal tris. Come al 69’ quando Silvestri esce male nel tentativo di intercettare un traversone di Vojvoda e lascia la porta sguarnita, Singo prova a rimetterla in mezzo per Belotti che si scontra pure con un avversario ma arriva la segnalazione di fuorigioco da parte dell’assistente di Pezzuto che ferma il gioco. Quattro minuti più tardi su punizione Bremer sfiora addirittura la doppietta, il brasiliano anticipa tutti ma il pallone toccato da lui si spegne oltre la linea di fondo. In precedenza Walace era riuscito a scaldare i guantoni di Vanja che in tuffo non ha comunque avuto problemi a bloccare la sfera. {agg. di Stefano Belli}

2-0, RADDOPPIO DI BREMER!

Al decimo minuto del secondo tempo è aumentato il vantaggio del Torino sull’Udinese con i granata avanti per 2-0. Inizio ripresa da dimenticare per i friulani, in particolare Molina che al 47’ regala involontariamente il pallone a Belotti che si invola verso la porta di Silvestri, il Gallo tenta l’assolo ma trova la deviazione provvidenziale di Nuytinck che si rifugia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner si accende un flipper pazzesco con il pallone che prima rimbalza sul palo, poi dopo una serie incredibile di batti e ribatti e qualche salvataggio sulla linea ci pensa Bremer a ribadire in rete il colpo di testa di Pobega. Inevitabile il check del VAR per convalidare il raddoppio visto che in quei 15 secondi è successo davvero di tutto all’interno dell’area piccola, ma alla fine l’arbitro Pezzuto indica il centrocampo per la gioia dei padroni di casa. Adesso è durissima per gli uomini di Gotti rimontare due gol a una squadra allenata da Juric che in difesa concede sempre pochissimo. {agg. di Stefano Belli}

1-0, INTERVALLO

L’arbitro Pezzuto manda tutti al riposo al termine dell’unico minuto di recupero concesso, del resto non ci sono state grosse interruzioni nel corso del primo tempo e quindi allo scadere del 45’ Torino e Udinese rientrano negli spogliatoi per l’intervallo sul punteggio di 1 a 0 in favore dei granata. Con i friulani a caccia del pareggio aumentano gli spazi in contropiede per gli uomini di Juric che si distendono al 39’ con Brekalo che apre per Belotti, invece di restituire la sfera all’autore del gol che sta decidendo la contesa, il Gallo si intestardisce e calcia da posizione molto defilata trovando l’opposizione di Walace che si rifugia in fallo laterale. Due minuti più tardi ci prova Vojvoda con una schiacciata di testa che si spegne sul fondo. Gli ospiti rispondono con Udogie che libera un destro troppo debole e centrale per impensierire Vanja che in precedenza ha compiuto un vero e proprio miracolo sul piazzato di Pussetto. {agg. di Stefano Belli}

1-0, VANJA SALVA SU PUSSETTO

Alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio del Torino sull’Udinese con i granata che conducono sempre per 1 a 0. Il gol a freddo di Brekalo ha suscitato la reazione dei friulani che al 12’ si portano in avanti con Walace che esagera e si trascina il pallone oltre la linea di fondo. Gli uomini di Juric concedono tanti spazi agli avversari con Deulofeu che al 14’ parte in campo aperto e viene fermato da Djidji che gli sbarra la strada verso la porta. Un minuto più tardi su calcio d’angolo Becao prende l’ascensore e colpisce di testa con Ola Aina che respinge dando una grossa mano a Milinkovic-Savic che non era posizionato benissimo. Al 16’ Molina diventa il primo ammonito della gara quando spende il cartellino giallo per arrestare la corsa di Lukic che si stava dirigendo a tutta velocità dalle parti di Silvestri. Anche se manca ancora molto all’intervallo cominciano i primi movimenti sulle panchine con Linetty che intensifica il riscaldamento, a quanto pare Praet non sta benissimo. Al 26’ Pussetto prova a piazzarla ma Vanja si distende e la toglie dall’angolino. {agg. di Stefano Belli}

1-0, BREKALO FULMINA SILVESTRI

Torino e Udinese chiudono la tredicesima giornata di Serie A 2021-22, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio del signor Pezzuto il punteggio vede la formazione allenata da Juric in vantaggio per 1 a 0. Gara che non decolla immediatamente con i padroni di casa e gli ospiti che si studiano a vicenda e preferiscono non rompere subito gli indugi. Ritmi molto bassi con i padroni di casa che fanno girare palla e tentano un primo timido affondo al 7’ con il cross di Vojvoda per Belotti che impatta il pallone di testa senza riuscire però a indirizzarlo verso la porta difesa da Silvestri. I friulani continuano a sonnecchiare e 60 secondi più tardi i granata li puniscono: sponda perfetta del Gallo per Brekalo che da fuori area fa partire un missile imprendibile per l’ex-portiere del Hellas Verona che perde anche l’equilibrio e si fa trafiggere. Partenza ad handicap per gli ospiti che ora devono per forza reagire. {agg. di Stefano Belli}

LE FORMAZIONI, VIA!

Sarà molto interessante la diretta di Torino Udinese che mette di fronte due squadre non in grado per ora di trovare continuità. I granata sono dodicesimi in classifica con 14 punti, mentre l’Udinese è dietro di due posizioni nonostante gli stessi punti e a punirla è la differenza reti. Se i piemontesi hanno fatto 15 reti e ne hanno incassate 12, terza migliore del campionato dietro a Milan (11) e Napoli (4), mentre i friulani hanno siglato 15 gol mentre ne hanno subiti 18. I granata sono stati protagonisti di una vittoria alternata a una sconfitta nelle ultime cinque gare. Al momento il bilancio della loro stagione dice 4 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte.

Invece dall’altra parte l’Udinese ha collezionato 3 successi, 5 pari e 4 ko ma dopo un periodo molto negativo nell’ultimo turno ha ritrovato la vittoria. Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Torino Udinese, poi si comincia a giocare! TORINO (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Buongiorno; Vojvoda, Lukic, Pobega, Ola Aina; Praet, Brekalo; Belotti. Allenatore: Ivan Juric UDINESE (3-4-2-1): M. Silvestri; Rodrigo Becao, Nuytinck, Samir; N. Molina, Walace, Pereyra, Udogie; Pussetto, Deulofeu; Beto. Allenatore: Luca Gotti (agg Matteo Fantozzi)

TORINO UDINESE: GLI ALLENATORI

Mentre aspettiamo la diretta di Torino Udinese, spendiamo qualche parola anche sui due allenatori Ivan Juric e Luca Gotti, che si affronteranno avendo 14 punti a testa in classifica. Il Torino di Juric ha dimostrato di avere un potenziale che potrebbe essere anche superiore, ma finora non è mai riuscito a decollare, fallendo occasioni propizie: il gioco è promosso, ma per uscire dall’anonimato l’allenatore dovrà riuscire a garantire un salto di qualità al gruppo messo a sua disposizione.

Il Torino quindi deve vincere oggi, mentre l’Udinese cerca un risultato positivo per consolidarsi in una posizione tranquilla, che è l’obiettivo fondamentale per i bianconeri friulani. Gotti ha costruito una squadra difficile da sconfiggere, ma che vince poco: i pareggi sono utili per stare tranquilli, ma non bastano per sognare in grande. Un nuovo segno X potrebbe comunque piacere a Gotti, che starà studiando il modo per mettere in difficoltà il Torino di Juric, magari seguendo l’esempio dello Spezia… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TORINO UDINESE: I TESTA A TESTA

La diretta di Torino Udinese è la 40esima volta che si gioca in Piemonte, 81esima in generale. I precedenti sono tutti dalla parte dei granata che hanno vinto per 20 volte, mentre 10 sono stati i pareggi e 10 i successi dei friulani. L’anno scorso allo Stadio Olimpico Grande Torino ci fu davvero grande spettacolo con la squadra granata che uscì sconfitta per 3-2. I bianconeri erano già avanti dopo appena 24 minuti grazie a un gran gol di Pussetto. Il raddoppio lo siglò de Paul al minuto 54. Quando la gara sembrava ormai terminata i granata la rimisero in piedi con i gol di Belotti e Bonazzoli nell’arco di 180 secondi. Ne passarono altrettanti quando fu Nestorovski a decidere il match regalando ai suoi tre punti preziosissimi per la classifica.

I granata vinsero il match precedente, disputato in casa il 23 giugno del 2020. La gara in questione terminò invece col risultato di 1-0 decisa da una rete di Andrea Belotti, sempre lui, al minuto 16 su imbeccata precisa di Simone Edera. Le due compagini non pareggiano a Torino dall’aprile del 2017 a fronte di una gara terminata col risultato di 2-2. Nel match in questione successe tutto nella ripresa con i gol per i bianconeri di Jankto e Perica e il pareggio nella ripresa grazie a Moretti e Belotti. (agg Matteo Fantozzi)

TORINO UDINESE: I GRANATA CERCANO IL RISCATTO DOPO LA SCONFITTA DI LA SPEZIA

Torino Udinese sarà diretta dall’arbitro Pezzuto della sezione di Lecce. La partita è in programma lunedì 22 novembre alle ore 20:45, presso lo stadio Olimpico Grande Torino e chiuderà la 13^ giornata del campionato di Serie A. Il Torino è reduce dalla sconfitta di misura per 1-0 subita sul campo dello Spezia. L’allenatore Ivan Juric sarà quindi a caccia del riscatto, dopo la deludente prestazione di due settimane fa. Osservando l’andamento in questa prima parte di stagione, i granata sembrano faticare nel trovare la giusta continuità. Il Torino è attualmente in tredicesima posizione con 14 punti.

L’Udinese arriva alla sfida di Torino, dopo il successo conseguito tra le mura amiche contro il Sassuolo, con il risultato di 3-2. La squadra allenata da Luca Gotti è tornata alla vittoria dopo quattro sconfitte e quattro pareggi, con i tre punti che mancavano dallo scorso 12 settembre, quando i bianconeri si imposero sullo Spezia. L‘Udinese ha 14 punti in classifica, al pari di Sassuolo e Torino. Il bilancio degli scontri della scorsa stagione tra Torino e Udinese è di parità. Nella gara di andata infatti vinsero i friulani 2-3, mentre in quella di ritorno furono i granata a portare a casa i tre punti con il risultato di 0-1.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI TORINO UDINESE

Vediamo le probabili formazioni che scenderanno in campo per disputare Torino Udinese di Serie A. L’allenatore granata, Ivan Juric è pronto a schierare la sua squadra con il consueto modulo 3-4-2-1. Probabile ritorno di Marko Pjaca dal primo minuto, il quale ha smaltito del tutto l’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per oltre un mese. Questa la probabile formazione titolare del Torino: Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Buongiorno; Singo, Pobega, Lukic, Aina; Pjaca, Linetty; Belotti.

L’Udinese, allenato da Luca Gotti, potrebbe confermare la difesa a quattro. Il tecnico dei friulani sarebbe infatti intenzionato a riproporre i suoi uomini con il modulo 4-2-3-1, risultato vincente nell’ultima giornata. Ecco la probabile formazione titolare che affronterà il Torino: Silvestri; Larsen, Nuytinck, Becao, Udogie; Jajalo, Walace; Molina, Pereyra, Deulofeu; Beto.

QUOTE PER LE SCOMMESSE

Diamo uno sguardo alle quote per le scommesse della gara Torino Udinese di Serie A, proposte dall’agenzia Snai. Si prospetta una gara equilibrata, in cui il Torino sembra essere leggermente favorito. La vittoria dei granata, abbinata al segno 1 è quotata 2.05. Da non escludere un eventuale pareggio, con il segno X proposto a 3.30. Sembra meno probabile invece la vittoria dell’Udinese, la quale associata al segno 2, ha una quota di 3.70.

© RIPRODUZIONE RISERVATA