Diretta Tour de France 2019/ Julian Alaphilippe: “Felice e incredulo” (13^ tappa)

- Mauro Mantegazza

Diretta Tour de France 2019: Julian Alaphilippe vincitore della 13^ tappa cronometro Pau di 27,2 km (oggi venerdì 19 luglio), sempre più maglia gialla

fabio aru cronometro Vuelta
Diretta Vuelta 2019: Fabio Aru a cronometro (LaPresse)

La cronometro di Pau ha incoronato Julian Alaphilippe, che è andato oltre ogni più rosea (o gialla?) aspettativa: il francese ha vinto la tredicesima tappa del Tour de France 2019 ed è sempre più in maglia gialla. Al termine della sua prova, nelle dichiarazioni ufficiali del vincitore, Alaphilippe ha detto: “Sono veramente felice, quello che è successo è incredibile. Senza essere presuntuoso, sapevo che avrei potuto fare una bella cronometro su un percorso di questo genere: l’avevo detto anche a mio cugino! Tuttavia non avrei mai pensato di poter vincere la tappa e di rifilare un bel distacco anche a Geraint Thomas. La prima parte si adattava molto bene alle mie caratteristiche, ma nella seconda parte ho sorpreso anche me stesso. Con l’aiuto del pubblico, ho dato tutto quello che avevo”: Parigi è ancora lontana, ma il sogno francese inizia a prendere quota. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

JULIAN ALAPHILIPPE HA VINTO LA 13^ TAPPA DEL TOUR DE FRANCE

Julian Alaphilippe ha vinto la cronometro di Pau, la tredicesima tappa del Tour de France 2019 che ci ha regalato un bellissimo duello tra i primi due della classifica, che hanno lottato per il successo di giornata e di conseguenza sono sempre di più gli uomini di riferimento di questo Tour de France 2019. Il francese ha firmato un’impresa clamorosa, ci si chiedeva se Alaphilippe potesse restare in maglia gialla e invece ha addirittura vinto la cronometro odierna con il tempo di 35’00”, facendo segnare il miglior tempo in tutti gli intermedi e rifilando 14” a Geraint Thomas, secondo di giornata e naturalmente sempre secondo anche nella classifica generale che cambia molto. Bel terzo posto per Thomas De Gendt a 36”, anche se al belga resta un pizzico di comprensibile rimpianto, dal momento che era rimasto al comando fino agli arrivi degli ultimi due atleti. Quarto Rigoberto Uran con lo stesso tempo di De Gendt (differenza di qualche centesimo), ecco poi a 45” Richie Porte e Steven Kruijswijk, seguiti da Thibaut Pinot con un ritardo di 49”. Alla vigilia del Tourmalet, però, in copertina c’è il duello tra Alaphilippe e Thomas, non più così scontato come si potesse pensare… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DE GENDT NUOVO LEADER

Thomas De Gendt è il nuovo leader della cronometro di Pau, la tredicesima tappa del Tour de France 2019 che sta per entrare nella sua fase decisiva, dal momento che a breve cominceranno le partenze degli uomini più attesi. Il belga della Lotto Soudal ha fatto segnare il tempo di 35’36”, grazie al quale De Gendt ha preceduto di 16” Kasper Asgreen, il campione danese a cronometro della Deceuninck-Quick Step. Nel precedente aggiornamento vi avevamo parlato di Wout Van Aert, purtroppo la cronometro di Pau è finita nel peggiore dei modi per il grande talento belga della Jumbo-Visma, che all’ultimo intermedio era anch’egli in vantaggio nei confronti di Asgreen: purtroppo Van Aert è caduto in modo rovinoso a 1100 metri dal traguardo e il suo Tour de France è finito così, portato via in ambulanza e costretto a ritirarsi dalla Grande Boucle. Il tracciato di questa cronometro di Pau si sta d’altronde rivelando assai impegnativo: è caduto pure il tedesco Max Schachmann, che almeno è riuscito ad arrivare al traguardo, ma in condizioni molto precarie. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL TOUR DE FRANCE (13^ TAPPA)

Per seguire il Tour de France 2019 in diretta tv, ci sarà una amplissima copertura live sulla Rai e su Eurosport: in chiaro, i canali di riferimento saranno Rai Sport + e Rai Due, oggi la tredicesima tappa cronometro Pau sarà trasmessa a partire dalle ore 13.50 sul canale tematico e poi dalle ore 15.15 su Rai Due con la telecronaca di Francesco Pancani e il commento tecnico di Marco Saligari. Il Tour de France sarà inoltre visibile anche su Eurosport, canale disponibile per gli abbonati Sky al numero 210 della piattaforma: appuntamento oggi a partire dalle ore 13.50. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, gratuita per tutti sul sito raiplay.it, per gli abbonati tramite Eurosport Player e Sky Go. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Grande Boucle: il sito www.letour.fr, la pagina Facebook Le Tour de France e il profilo Twitter @LeTour. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING DEL TOUR DE FRANCE SU RAI PLAY

VAN AERT ALL’ATTACCO

Kasper Asgreen è sempre al comando della tredicesima tappa del Tour de France 2019, almeno tra coloro che hanno già completato la cronometro di Pau. Il campione danese a cronometro della Deceuninck-Quick Step, con il tempo di 35’52”, precede di 9” lo statunitense Joseph Rosskopf della CCC e di 11” il portoghese Nelson Oliveira della Movistar, mentre è scivolato al quarto posto l’altro americano Chad Haga. Bisogna però stare molto attenti a uno scatenato Wout Van Aert, che è al comando al terzo intermedio con 8” di vantaggio su Asgreen e dunque cerca il colpaccio in questa cronometro dopo avere già vinto una tappa in linea lunedì: la doppietta gli era già riuscita al Giro del Delfinato, ma ripetersi al Tour de France avrebbe valore ancora maggiore. Per i big dovremo invece aspettare ancora un po’: ricordiamo che Julian Alaphilippe prenderà il via alle ore 17.19, preceduto di quattro minuti da Egan Bernal e di due minuti da Geraint Thomas. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ASGREEN AL COMANDO

Arrivano le prime notizie in diretta dalla tredicesima tappa del Tour de France 2019. Naturalmente per ora hanno completato la cronometro di Pau solamente atleti che sono lontanissimi dai big nella generale, ma fra loro ci sono già stati diversi specialisti delle prove contro il tempo (naturalmente escluso Rohan Dennis), di conseguenza degli spunti interessanti ci sono già stati, almeno per quanto riguarda la vittoria di giornata. Il miglior tempo è stato quello del campione danese Kasper Asgreen, che ha completato la cronometro di Pau con il tempo di 35’52”, infliggendo esattamente mezzo minuto allo statunitense Chad Haga, vincitore della cronometro di Verona al Giro d’Italia. Terza posizione per il britannico Alex Dowsett, a 40” da Asgreen. Tempo molto alto invece per Tony Martin, che evidentemente non ha dato il massimo in questa cronometro, pensando ai suoi compiti da gregario per la Jumbo-Visma nei prossimi giorni. Una caduta invece per lo svizzero Stefan Küng: tornato in sella, deve però abbandonare ogni speranza di piazzamento oggi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA CRONOMETRO

Prende finalmente il via la 13^ tappa del Tour de France 2019: una cronometro che si snoda per le strade di Pau, e che potrebbe dare la prima vera spallata alla classifica. In passato grandi corridori hanno fatto della corsa contro il tempo un modo il principale tassello del loro arrivo trionfale a Parigi: in particolare all’inizio degli anni Novanta Miguel Indurain fece epoca da questo punto di vista. Il navarro vinse cinque edizioni consecutive del Tour de France, e mise in saccoccia 10 delle 14 corse contro il tempo di quel lustro; si trattava di percorsi anche piuttosto lunghi sui quali Indurain non aveva letteralmente rivali. Si diceva in quegli anni che gli organizzatori della Grande Boucle inserissero apposta percorsi simili per favorirlo; forse era così ma la verità è che lo spagnolo era capace di scavare il vuoto anche in salita, o comunque di resistere a tutti gli assalti portati dagli uomini di classifica quasi senza faticare. Vedremo ora come andranno le cose nella 13^ tappa, alla quale possiamo dare la parola perché siamo pronti a scendere in strada! (agg. di Claudio Franceschini)

UN ANNO FA AL TOUR DE FRANCE

Si avvicina la diretta del Tour de France 2019 per la 13^ tappa: abbiamo parlato dell’ultima cronometro individuale su queste strade, mentre la tredicesima di un anno fa era stata appannaggio di Peter Sagan. La Le Bourg d’Oisans-Valence di 169,5 chilometri seguiva l’arrivo all’Alpe d’Huez, con i corridori stanchi e a caccia di ripresa fisica – almeno quelli di classifica; succedeva sostanzialmente poco e l’arrivo era in volata, con lo slovacco già in vantaggio netto nella graduatoria della maglia verde che regolava Alexander Kristoff e Arnaud Démare, vincendo la terza tappa personale di quell’edizione dopo la seconda e la quinta. Nella classifica della maglia gialla non era cambiato nulla: Geraint Thomas, leader grazie al doppio successo dei giorni precedenti, manteneva un vantaggio di 1’39’’ su Chris Froome e 1’50’’ su Tom Dumoulin. Oggi si corre a cronometro e sicuramente la 13^ tappa del Tour de France 2019, se anche non direttamente in testa a testa, promette uno spettacolo maggiore… (agg. di Claudio Franceschini)

L’ULTIMA CRONOMETRO

Al Tour de France 2019, per la 13^ tappa, è tempo di cronometro: nell’edizione in corso della Grande Boucle si tratterà della prima corsa individuale contro il tempo, dopo quella a squadre. Per trovare dunque l’ultima cronometro dobbiamo tornare al 28 luglio 2018, vale a dire la 20^ e penultima tappa del Tour de France dello scorso anno: il percorso si snodava su 31 chilometri tra Saint Pée sur Nivelle e Espelette, e dunque con una distanza che è molto simile alla tappa di oggi (27,2 chilometri). Geraint Thomas, presentatosi al comando della classifica generale con 2’05’’ di vantaggio su Tom Dumoulin grazie alla prova di forza sulle montagne, gestiva la situazione: l’olandese vinceva la cronometro ma il britannico riduceva il ritardo a soli 14 secondi, archiviando il titolo della Grande Boucle. Faceva benissimo anche Chris Froome che, secondo ad un solo secondo dal capitano della Sunweb, si prendeva il terzo posto della graduatoria generale e poteva così salire sul podio di Parigi. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE 13^ TAPPA TOUR DE FRANCE 2019

La diretta Tour de France 2019 oggi, venerdì 19 luglio, vive un momento molto significativo. In programma c’è l’attesissima tredicesima tappa, che è la cronometro Pau-Pau di 27,2 km. Il Tour de France 2019 propone dunque oggi la sua seconda cronometro, l’unica individuale dopo la cronosquadre di Bruxelles: le prove contro il tempo dunque non avranno globalmente grande incidenza, ma fanno sempre distacchi e di conseguenza oggi arriveranno verdetti significativi per tutti i big, poi attesi da un weekend bestiale sui Pirenei. Dovranno dunque venire allo scoperto tutti coloro che puntano al podio di Parigi, perché una cronometro non mente mai sullo stato di forma. Dopo La Planche des Belles Filles, questo è il secondo giorno fondamentale in ottica classifica, anche perché poi in base agli equilibri che emergeranno a Pau tutti studieranno le strategie da utilizzare in alta montagna.

TOUR DE FRANCE 2019, 13^ TAPPA CRONOMETRO PAU: IL PERCORSO

In attesa della diretta Tour de France 2019, il percorso dell’odierna tredicesima tappa cronometro Pau-Pau merita naturalmente di essere analizzato con maggiore attenzione. Siamo in una delle città tradizionalmente più frequentate dal Tour de France: Pau è la “porta” sui Pirenei e di conseguenza almeno una tappa o arrivandoci o ripartendo fa quasi sempre base a Pau. Quest’anno sarà una cronometro con partenza e arrivo nel capoluogo del dipartimento dei Pirenei Atlantici. Il primo corridore in gara prenderà il via alle ore 14.00, mentre il culmine si avrà naturalmente dopo le 17.00, quando saranno in strada tutti i migliori. Quanto al percorso, va detto che non sarà del tutto pianeggiante perché avremo dei saliscendi, ma nessuna vera salita e di conseguenza sarà comunque un tracciato favorevole agli specialisti delle cronometro. Naturalmente non ci saranno sprint intermedi, da segnalare invece i tre rilevamenti cronometrici intermedi: il primo a Ceriset al km 7,7, il secondo sulla Côte d’Esquillot al km 15,5 e il terzo a Jurancon al km 21,9, per poi tornare verso l’arrivo a Pau, in Rue du Maquis Le Bearn.

© RIPRODUZIONE RISERVATA