Diretta/ Tour de France 2022: Tadej Pogacar vince la 6^ tappa ed è maglia gialla!

- Mauro Mantegazza

Diretta Tour de France 2022 streaming video Rai: orario e risultato live della 6^ tappa Binche-Longwy di 219,9 km, con finale ostico (oggi 7 luglio).

Pogacar Tour
Diretta Tour de France 2022: Tadej Pogacar ha vinto la 17^ tappa (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2022: TADEJ POGACAR VINCE LA 6^ TAPPA E VA IN MAGLIA GIALLA!

Tadej Pogacar ha vinto la sesta tappa Binche-Longwy del Tour de France 2022 che ha visto anche il cambio di maglia gialla. Ci perdoni il fenomeno sloveno della UAE Team Emirates, ma subito va fatto un applauso gigantesco a Wout Van Aert, meraviglioso protagonista di una fuga che nella sua fase finale è stata addirittura solitaria, quando pure Quinn Simmons ha perso contatto da Van Aert, raggiunto dal gruppo a circa 11 km dall’arrivo e poi staccato, perdendo di conseguenza la maglia gialla, ma al termine di una tappa che renderà il belga ancora più amato. Sulla Côte de Pulventeux ha provato un attacco solitario Alexis Vuillermoz e si è mosso anche Tadej Pogacar, ma pochi chilometri prima una scivolata aveva coinvolto Alexander Vlasov, uno dei big più attesi per la classifica generale del Tour de France 2022, anche se poi il russo della Bora-Hansgrohe riesce a salvarsi.

Tutto si decide sullo strappo finale verso l’arrivo di Longwy, sul quale è la UAE Team Emirates che fa il forcing, spegnendo le speranze di Vuillermoz. Molto ben piazzati per la volata anche Tom Pidcock e Michael Matthews, ma la verità è che oggi era il giorno dei fuoriclasse: Pogacar quando ha accelerato ha fatto immediatamente la differenza e per gli altri c’è stata lotta solamente per il secondo posto, con Michael Matthews secondo e David Gaudu secondo, mentre per lo sloveno il colpo doppio tappa&maglia lancia un segnale fortissimo a ogni rivale. L’uomo forte del Tour de France 2022 è proprio lui, Tadej Pogacar… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RESTANO DAVANTI VAN AERT E SIMMONS

La grande azione di Wout Van Aert ci sta entusiasmando ma difficilmente potrà animare fino al traguardo di Longwy la diretta del Tour de France 2022 nella sesta tappa, che comunque ci sta divertendo davvero tanto. Il primo brutto colpo per la fuga è stata la “rinuncia” di Jakob Fuglsang, che si è arreso e ha desistito da questo tentativo meraviglioso ma sicuramente anche decisamente dispendioso, forse troppo alla vigilia della tappa che domani pomeriggio porterà la Grande Boucle sulle rampe de La Super Planche des Belles Filles, dunque in fuga con Wout Van Aert resta solamente il giovane statunitense Quinn Simmons.

Alle spalle della fuga ci sono tante squadre che stanno inseguendo la maglia gialla, il cui vantaggio comunque è ancora vicino al minuto e mezzo quando mancano ormai meno di 35 km all’arrivo di Longwy. Ci sarà parecchio da divertirsi, il problema per i due attaccanti potrebbero essere soprattutto le tre salitelle nel finale, dove naturalmente dal gruppo potrebbe muoversi qualcuno che abbia speso meno rispetto a chi è stato in fuga per così tanti chilometri. Intanto però ringraziamo già per una tappa che sicuramente ricorderemo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2022 STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA 6^ TAPPA

Per seguire la diretta tv del Tour de France 2022, ci sarà una amplissima copertura live sulla Rai e su Eurosport: in chiaro, il canale di riferimento sarà Rai Due, la sesta tappa Binche-Longwy sarà infatti trasmessa a partire già dalle ore 14.45 sul canale generalista della televisione di Stato italiana con la telecronaca di Stefano Rizzato e il commento tecnico di Stefano Garzelli. Il Tour de France sarà inoltre visibile anche su Eurosport, canale disponibile tuttavia solamente per gli abbonati.

Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore oggi pomeriggio, ma non volesse perdere le emozioni della Grande Boucle, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, gratuita per tutti sul sito o l’applicazione di Rai Play, per gli abbonati tramite Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Grande Boucle: il sito www.letour.fr, la pagina Facebook Le Tour de France e il profilo Twitter @LeTour. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO RAI PLAY DEL TOUR DE FRANCE 2022

VAN AERT E FUGLSANG IN FUGA

La diretta del Tour de France 2022 nella sesta tappa è allora animata dalla clamorosa fuga da lontano di Wout Van Aert di cui vi avevamo brevemente accennato in precedenza, alla fine l’attacco ha preso il largo. Una maglia gialla che tenta un’azione del genere non si vede spesso, ma sappiamo che WvA non è nuovo ad azioni del genere e lo spettacolo sicuramente ne trae enorme beneficio, con sommo apprezzamento da parte di tifosi e appassionati, che sicuramente amano anche per questo Wout Van Aert. Ricordiamo che gli altri due fuggitivi sono Jakob Fuglsang e Quinn Simmons, il vantaggio si aggira attorno ai tre minuti con una novantina di chilometri ancora da percorrere.

Naturalmente Van Aert catalizza l’attenzione, ma forse per i big del Tour de France 2022 il nome più pericoloso nella fuga è Fuglsang, il danese della Israel-Premier Tech al quale certamente non si può concedere troppo spazio in ottica classifica. Per ora è stato superato un GPM di terza categoria che ha visto passare per primo il giovane statunitense Simmons, che si gode la compagnia di due compagni di fuga così illustri, ma staremo a vedere quali sviluppi avrà una tappa così interessante… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI VIAGGIA A RITMI FOLLI

Inizio veramente incredibile per la diretta del Tour de France 2022 in questa lunga sesta tappa che per ora viaggia a oltre 51 km/h di media, su un percorso non difficile ma nemmeno del tutto pianeggiante, questo a sottolineare un’andatura davvero incredibile, che “rischia” di far arrivare la tappa molto prima del previsto. Ci sono già stati numerosi tentativi di fuga, citiamo il più significativo che era composto da Vegard Stake Laengen, Christophe Laporte, Stan De Wulf, Kasper Asgreen, Simon Geschke, Andreas Leknessund, Georg Zimmermann, Magnus Cort Nielsen, Conor Swift e Mads Pedersen, ma nemmeno loro hanno avuto fortuna.

Tappa talmente imprevedibile che più di una volta è andato in fuga persino la maglia gialla Wout Van Aert, che anche negli ultimissimi chilometri percorsi sta promuovendo un attacco con Jakob Fuglsang e Quinn Simmons, ma naturalmente una fuga della maglia gialla – e di un big come Fuglsang – non è ipotesi molto gradita al resto del gruppo. Morale della favola: si va velocissimi in questa sesta tappa del Tour de France 2022, al momento l’unica certezza è che i corridori potrebbero arrivare a Longwy nettamente in vantaggio sulla tabella di marcia prevista… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Tutto è pronto per la partenza della sesta tappa Binche-Longwy del Tour de France 2022, possiamo allora fare il consueto confronto con la medesima frazione disputata nel corso della scorsa edizione della Grande Boucle. Eravamo una settimana in anticipo e quindi la tappa 6 del Tour de France era andata in scena giovedì 1° luglio 2021, da Tours a Châteauroux per appena 160,6 km di gara, una frazione dunque ben più corta e anche più facile di quella che attende oggi i corridori, con un solo GPM di quarta categoria.

Ci fu la classica fuga da lontano, ma infine fu inevitabile l’epilogo allo sprint di gruppo a ranghi compatti, con la seconda vittoria di tappa nel Tour 2021 per Mark Cavendish, dal momento che il velocista britannico si impose dopo 3h17’36” di gara davanti al belga Jasper Philipsen e al francese Nacer Bouhanni, per cogliere il suo successo numero 32 in carriera al Tour de France e terza vittoria a Châteauroux dopo quelle del 2008 e del 2011. In classifica invece era rimasto tutto prevedibilmente tranquillo, con Mathieu Van der Poel in maglia gialla con 8” su Tadej Pogacar. Adesso però la parola deve passare alla strada, perché comincia la sesta tappa del Tour de France 2022! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PRECEDENTE

Mentre aspettiamo la diretta della sesta tappa del Tour de France 2022, possiamo ricordare che la Grande Boucle aveva già vissuto in anni recenti un arrivo a Longwy. Era per la precisione il 3 luglio 2017 e si trattava della terza tappa di quella edizione del Tour de France, anche in quel caso una giornata mezza belga con partenza da Verviers e poi passaggio in Francia lungo i 212,5 km del percorso, anche in quel caso molto lungo e insidioso nel finale con verdetto sulla Côte des Religieuses anche se in quella occasione mancava il “muro” della Côte de Pulventeux.

Oggi quindi il finale potrebbe essere ancora più difficile: cinque anni fa aveva vinto in 5h07’19” Peter Sagan, lo slovacco allora alla Bora-Hansgrohe che si impose davanti all’australiano Michael Matthews, all’irlandese Daniel Martin e al belga Greg Van Avermaet, poi ci fu un buco di un paio di secondi prima dell’arrivo del nostro Alberto Bettiol, comunque ottimo quinto, con Geraint Thomas e Chris Froome nella top 10 di tappa ad indicare le difficoltà del finale. Thomas mantenne la maglia gialla e al secondo posto salì proprio Froome, staccato di 12” dal compagno di squadra proprio come Matthews, con Sagan quarto nella generale a 13” dal gallese. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TAPPA CON ARRIVO SU UNO STRAPPO!

Oggi la diretta del Tour de France 2022 continua a riservarci emozioni con la sesta tappa Binche-Longwy di 219,9 km, notevole per il chilometraggio ma anche per la difficoltà del finale, che sarà caratterizzato da due GPM negli ultimi 15 km più l’arrivo di Longwy posto al termine di uno strappo non considerato GPM ma comunque insidioso. Sia chiaro: si tratterà di tre salitelle sempre molto brevi e solo una delle tre con pendenze significative, ma posta una dietro l’altra e così vicine al traguardo faranno certamente sentire i loro effetti per una sesta tappa del Tour de France 2022 da seguire con lavassimo attenzione oggi, giovedì 7 luglio.

Arriviamo dalla tappa di ieri verso Arenberg caratterizzata da ben undici settori in pavé, oggi potrebbe essere un’altra giornata da “maneggiare” con estrema attenzione e domani ci attenderà il primo vero e proprio arrivo in salita di questa Grande Boucle a La Super Planche des Belles Filles, dunque la prima settimana del Tour de France 2022 si sta già rivelando molto interessante, fermo restando che sono sempre i corridori a fare (o meno) lo spettacolo, come Wout Van Aert ha dimostrato in maniera meravigliosa martedì, con l’azione solitaria verso l’arrivo di Calais. Oggi terreno per regalare emozioni sicuramente ci sarà, adesso andiamo quindi a scoprire tutte le informazioni utili per seguire la meglio la diretta Tour de France 2022 nella sesta tappa Binche-Longwy.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2022: PERCORSO 6^ TAPPA

La diretta Tour de France 2022 oggi ci riserverà quindi una frazione che possiamo ben definire stuzzicante e potenzialmente spettacolare. Andiamo allora con ordine e scopriamo in maggiore dettaglio il percorso della odierna sesta tappa Binche-Longwy di 219,9 km. Logicamente la partenza sarà dalla città di Binche, appuntamento fissato alle ore 12.15 per il km 0 in considerazione del fatto che la tappa sarà particolarmente lunga. Da notare pure che Binche è in Belgio, per il Tour de France 2022 è il secondo sconfinamento dopo la Grand Depart in Danimarca, anche se stavolta solo per la partenza di una frazione che dopo circa 70 km entrerà di nuovo in territorio francese. Ci saranno un GPM di terza categoria al km 87,2 e lo sprint intermedio che sarà posto a Carignan al km 145,9, ma sicuramente sarà il finale a rendere esplosiva questa sesta tappa.

Il primo assaggio della diretta Tour de France 2022 sarà la Côte de Montigny-sur-Chiers, GPM di quarta categoria essendo una salita di 1,6 km al 4,4% medio, ma posto a 14,9 km dal traguardo aprirà il gran finale, che si infiammerà poi definitivamente sulla successiva Côte de Pulventeux, salita di appena 800 metri ma con pendenze assai cattive (12,3% medio) e soprattutto ad appena 5,3 dall’arrivo di Longwy, a sua volta posto in cima allo strappo della Côte des Religieuses, dal momento che gli ultimi 1600 metri della tappa avranno pendenza media pari al 5,8% e avrebbero meritato la qualifica di GPM rispetto a tante altre salitelle categorizzate nei giorni scorsi. Questo tuttavia è un dettaglio: conta il fatto che il finale di oggi sarà spettacolare, attenzione quindi a possibili novità anche nella classifica del Tour de France 2022…





© RIPRODUZIONE RISERVATA