Diretta/ Trieste Treviso (risultato finale 62-80) streaming: De’Longhi senza problemi

- Claudio Franceschini

Diretta Trieste Treviso streaming video tv: orario e risultato live della partita che si gioca all’Allianz Dome, le due squadre si incrociano in Supercoppa e possono andare alla Final Four.

DeWayne Russell Treviso Trieste basket facebook 2020 640x300
Diretta Trieste Treviso, Supercoppa basket gruppo C (da facebook.com/trevisobasket)

DIRETTA TRIESTE TREVISO (RISULTATO 62-80): DE’ LONGHI SENZA PROBLEMI

Parziale in parità nell’ultimo quarto, 17-17, nessun problema per la De’ Longhi Treviso nel chiudere la sfida in casa della Allianz Pallacanestro Trieste. 62-80 il punteggio finale in favore di Treviso, quattro giocatori tra le fila degli ospiti hanno chiuso in doppia cifra, Logan con 14 punti, Chillo con 12, 11 per Mekowulu e 10 per Carroll. Fernandez dopo aver trascinato i padroni di casa si è fermato a quota 17 punti, 13 punti realizzati da solo da Henry e 11 da Doyle, ma in tutta la seconda metà della partita Treviso ha mantenuto larga distanza nel punteggio senza rischiare mai di vedere il match riaperto. (agg. di Fabio Belli)

TRIESTE TREVISO IN DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come sappiamo non sarà possibile assistere alla diretta tv di Trieste Treviso, che non viene trasmessa sui canali della nostra televisione; tuttavia l’appuntamento per gli appassionati di basket è sulla piattaforma Eurosport Player, che richiede la sottoscrizione di un abbonamento e fornisce tutte le partite della Supercoppa Italiana in diretta streaming video. Ricordiamo anche la possibilità di consultare liberamente il sito www.legabasket.it per tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

LA DE’ LONGHI DILAGA

La De’ Longhi Treviso è riuscita a dilagare già alla fine del terzo quarto del match di Supercoppa Italiana in casa della Allianz Pallacanestro Trieste. 18 i punti di vantaggio per la formazione ospite, avanti 45-63 grazie al parziale di 11-19 nel terzo quarto. Logan, Mekowulu e Chillo si sono rivelati imprendibili per la formazione di casa, che non è riuscita ad essere efficace difensivamente, dopo un primo parziale in cui comunque aveva incassato 20 punti, ma era avanti di misura grazie a un attacco efficace, ma il solo Fernandez non è sufficiente per fare risultato. (agg. di Fabio Belli)

E’ RIBALTONE!

La De’ Longhi Treviso si rende protagonista di un grande secondo quarto in casa dell’Allianz Pallacanestro Trieste e passa così sul 34-44, dopo aver chiuso di misura in svantaggio il primo quarto. Parziale di 13-24 nel secondo quarto con i trevigiani che hanno portato Cheese e Logan a 8 punti, Fernandez resta di gran lunga il miglior marcatore della partita con 12 punti realizzati personalmente, ma il gioco offensivo di Trieste si è inceppato nel secondo parziale, con Treviso che ne ha approfittato per partire e ripartire efficacemente, con ottime percentuali ai rimbalzi difensivi. (agg. di Fabio Belli)

FINE 1° QUARTO

Trieste Treviso 21-18: avvio strabordante dell’Alma all’Allianz Dome, la squadra di Eugenio Dalmasson centra un parziale di 11-2 firmato dalla verve di Juan Fernandez, che spara subito due triple. Partito in quintetto, David Logan è l’unico giocatore a segno per una De’ Longhi che inizia la sua partita con 1/5 e va sotto subito in doppia cifra, perché anche Milton Doyle inizia a produrre canestri per Trieste. Max Menetti però trova risorse insperate: arriva una tripla di Matteo chillo in uscita dalla panchina, poi si mette in motto DeWayne Russell e questo genera un parziale di 8-0 che, con il gioco da tre punti di Christian Mekowulu, si avvicina incredibilmente fino al -2. Non finisce qui: Matteo Imbrò aumenta e migliora le percentuali dall’arco degli ospiti che improvvisamente effettuano il sorpasso (14-15). Risponde il grande atteso Myke Henry, che dalla lunetta torna a impattare prima che Fernandez riallunghi per i giuliani; tuttavia rispetto al grande avvio dell’Alma la partita è decisamente cambiata, anche Treviso si può giocare le sue carte per un importante successo esterno (soprattutto sul piano psicologico), non resta che valutare come procederà la serata dell’Allianz Dome. (agg. di Claudio Franceschini)

TRIESTE TREVISO (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

Si alza la palla a due di Trieste Treviso. Abbiamo parlato di Myke Henry, ma non dobbiamo dimenticare che sull’altro lato del parquet c’è DeWayne Russell: nella partita disputata al PalaVerde tra queste due squadre era stato il migliore dei suoi, e sta confermando di poter essere il playmaker giusto per la squadra di Massimiliano Menetti. Sicuramente deve aggiustare le percentuali: nella vittoria contro Venezia ha segnato 14 punti ma tirando 6/16, è stato il giocatore della De’ Longhi che si è preso più responsabilità in attacco e infatti questa volta ha smazzato soltanto 2 assist (4 i rimbalzi catturati). Quello che stupisce di Russell è il controllo: pur giocando tanti palloni in attacco il dato relativo alle perse è sempre bassissimo, e dunque davvero Treviso può godere di un regista vecchio stampo che però è anche in grado di guardare il canestro e, laddove serva, essere il miglior realizzatore della squadra. Ora vedremo se le cose andranno così anche questa sera all’Allianz Dome: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet, finalmente la diretta di Trieste Treviso sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA ATTESO: MYKE HENRY

Uno dei protagonisti attesi nella diretta di Trieste Treviso è sicuramente Myke Henry: esterno di Chicago, dunque conterraneo di David Logan che questa sera torna a incrociare come avversario, si è formato prima nell’Università dell’Illinois e poi è passato a DePaul, dunque restando in città. Non essendo selezionato al draft NBA del 2016, ha firmato nella Lega di sviluppo con gli Oklahoma City Blue per poi finire in Messico; nel 2018-2019 è stato in Israele ma soprattutto è riuscito a mettere piede nella NBA. Lo ha fatto con i Memphis Grizzlies, disputando 10 partite ad una media di 1,07 punti; nel 2019 ha firmato con gli Oklahoma City Thunder senza però riuscire a entrare nelle rotazioni, e dunque tornando nella squadra di D-League affiliata. In questa Lega, Henry ha comunque dimostrato di poter essere un giocatore importante, non con tantissimi punti nelle mani (tra i 13 e i 14) ma comunque efficace; per questo motivo Trieste ha deciso di puntare su di lui e, almeno per quanto abbiamo visto nelle partite di Supercoppa Italiana fino a qui disputate, la società giuliana sembra aver fatto una scelta giusta. (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI ANDATA

Ricorderete bene che Trieste Treviso, giocata nella partita di andata il 2 settembre al PalaVerde, era stata vinta dall’Alma: il primo quarto di marca veneta non era stato sufficiente, la rimonta giuliana si era concretizzata nei periodi centrali (parziale di 32-47) e non era servito alla squadra di Massimiliano Menetti vincere il quarto quarto. David Logan aveva avuto una fiammata al termine del primo periodo per poi smettere di produrre, chiudendo con 8 punti e 3/9 dal campo; il migliore per Treviso era stato DeWayne Russell che aveva fatturato per 12 punti con 10/10 dalla lunetta, 6 assist e una sola palla persa (Nicola Akele era invece stato il miglior realizzatore per i padroni di casa). Sul versante Alma, Myke Henry era stato determinante nel finale: aveva anche avuto una partita complessiva da 14 punti e 9 rimbalzi tirando 5/10, molto bene anche Andrejs Grazulis (17 punti ei il 75% dall’arco) e Milton Doyle, autore di un 5/11 dal campo per 12 punti. Era stata una serata molto in equilibrio, cosa che potrebbe essere replicata oggi all’Allianz Dome. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Trieste Treviso, partita che sarà diretta dagli arbitri Christian Borgo, Gianluca Sardella e Valerio Grigioni, si gioca all’Allianz Dome con palla a due alle ore 20:00 di lunedì 14 settembre: si chiude il gruppo C della Supercoppa Italiana 2020 di basket, con una sfida ancora decisiva per la qualificazione alla Final Four di Bologna. Benissimo la De’ Longhi, che vincendo le ultime due partite si è rimessa in corsa; in particolare il successo in volata su Venezia ha dato tanta fiducia ai ragazzi di Max Menetti, confermando le buone cose che si erano viste in precedenza. L’Alma invece è in crisi: aveva vinto le prime tre partite portandosi in testa alla classifica ma poi è rimasta in quella situazione, con Venezia che nel frattempo ha operato l’aggancio. Vedremo allora, perché in questo gruppo C è davvero tutto ancora aperto; aspettando che la diretta di Trieste Treviso prenda il via possiamo valutare in maniera più approfondita in che modo si possa svolgere questa sfida, valutandone i temi principali.

DIRETTA TRIESTE TREVISO: RISULTATI E CONTESTO

Trieste Treviso decide le sorti della qualificazione alla Final Four di Supercoppa, insieme alla partita del Taliercio che verrà disputata in contemporanea: la situazione però è diversa per le due squadre, perché è vero che nessuna delle due è padrona del proprio destino ma l’Alma potrebbe eventualmente qualificarsi anche perdendo, rientrando in un contesto di classifica avulsa nel quale comunque non partirebbe in vantaggio. Per la De’ Longhi invece una sconfitta all’Allianz Dome sancirebbe immediatamente l’eliminazione dalla corsa a Bologna; avendo perso le prime tre partite la squadra di Massimiliano Menetti si è messa in una sorta di fossa dalla quale ha pian piano tirato fuori la testa, ma sa bene che adesso proseguire il cammino è complicato. Come detto, dipende poi da quello che succederà a Venezia: la Reyer eliminerebbe l’Alma battendo Trento, avendo una migliore differenza canestri rispetto alla squadra di Eugenio Dalmasson, e dunque anche un’affermazione sul proprio parquet potrebbe non bastare ai giuliani per entrare nella Final Four del torneo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA