DIRETTA/ Triestina Cavese (risultato finale 3-1) streaming video tv: Friulani avanti

- Claudio Franceschini

Diretta Triestina Cavese streaming video e tv: la formazione giuliana, tra le favorite per la promozione in Serie B, ospita al Nereo Rocco i campani nel primo turno della Coppa Italia.

Triestina Hidalgo
Video Ravenna Triestina (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA TRIESTINA CAVESE (3-1) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Nereo Rocco la Triestina batte la Cavese per 3 a 1. Nel primo tempo i padroni di casa trovano subito il doppio vantaggio grazie a Granoche tra l’8′ ed il 17′, questa volta su calcio di rigore. Gli ospiti accorciano le distanze nel finale di frazione per merito del gol di El Ouazni al 43′. Nel secondo tempo però i campani non riescono a completare la rimonta e i friulani ne approfittano per chiudere definitivamente i conti all’86’ con Ferretti. Grazie a questo successo la Triestina accede al secondo turno di Coppa Italia mentre la Cavese viene eliminata. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Triestina Cavese, salvo variazioni di palinsesto, non dovrebbe essere trasmessa dalla televisione di stato: non sarà dunque possibile assistere alla partita di Coppa Italia nemmeno con un servizio di diretta streaming video, ma per tutte le informazioni utili potrete consultare le pagine ufficiali che le due società mettono a disposizione sui loro account social, con particolare riferimento a Facebook e Twitter.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Triestina e Cavese è sempre fermo sul 2 a 1. In queste prime battute del secondo tempo gli ospiti non sono riusciti ad ultimare la rimonta nonostante l’ottimo finale di frazione precedente mentre il direttore di gara si è trovato costretto ad interrompere spesso il gioco ed a mettere mano al taschino ammonendo un giocatore per squadra.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Triestina e Cavese sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 1. Dopo la rete del vantaggio iniziale siglata da Granoche, il Diablo sigla la sua doppietta personale su calcio di rigore al 17′. Gli ospiti tentanto di reagire ed accorciano le distanze nel finale del primo tempo, precisamente al 43′, grazie ad El Ouazni.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Friuli Venezia Giulia la partita tra Triestina e Cavese è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è già di 1 a 0. I padroni di casa partono forte e riescono a passare in vantaggio subito all’8. Le formazioni: TRIESTINA Offredi, Formiconi, Malomo, Scrugli, Lambrughi, Giorico, Mensah, Maracchi, Procaccio, Costantino, Granoche. CAVESE Kucich, Marzorati, Spaltro, Matino, D’Ignazio, Favasuli, Lulli, Matera, Maza, El-Ouazni, Di Roberto.

IN CAMPO

Finalmente Triestina Cavese prende il via: ancora una volta il centro dell’attacco giuliano sarà occupato da Pablo Granoche, che compirà 36 anni il prossimo mese ma non ha alcuna intenzione di smettere. Il Diablo è uno degli attaccanti più esperti in Serie C: curiosamente questa categoria l’ha raggiunta soltanto lo scorso anno, segnando un totale di 20 gol tra stagione regolare e playoff. In precedenza l’uruguaiano aveva militato a lungo in Serie B, indossando proprio la maglia della Triestina e poi trasferendosi a Varese, Padova, Cesena, Modena e Spezia sempre garantendo un bottino di reti non indifferente. In Serie A invece le cose sono andate peggio: in due anni con il Chievo Granoche ha giocato 48 partite ma è riuscito a mettere a segno appena 4 gol, a Novara è durato sei mesi senza alcuna marcatura (11 gare) andando appunto a Varese dove ha contribuito a trascinare la squadra alla finale playoff. Ora è venuto il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo: la diretta di Triestina Cavese comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

L’ANNO SCORSO

La diretta di Triestina Cavese comincia tra poco: un anno fa gli alabardati hanno disputato una stagione davvero ottima, agli ordini di Massimo Pavanel. Nel girone B di Serie C la squadra giuliana ha come detto lottato con il Pordenone per la promozione diretta: i ramarri hanno avuto la meglio nonostante i 17 gol di Pablo Granoche, ma se non altro la Triestina ha guadagnato il diritto ad aprire i playoff dal secondo turno della fase nazionale. Qui ha eliminato la Feralpisalò vincendo 2-0 al Nereo Rocco dopo il pareggio del Lino Turina, ma poi in finale ha incrociato il Pisa: il confortante 2-2 dell’Arena Garibaldi non ha purtroppo avuto seguito, davanti ad un pubblico che sognava la promozione la squadra di Pavanel ha perso 3-1 lasciando dunque ai toscani il pass per il campionato cadetto. La Cavese, come già ricordato, è stata in corsa per i playoff ma ha chiuso a due punti dal Rende; anche se la Viterbese non avesse vinto la Coppa Italia di categoria i bianconeri non si sarebbero qualificati per gli spareggi, ma il finale di campionato è stato senza dubbio di alto livello. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Triestina Cavese si giocherà soltanto per la terza volta nella storia: per trovare gli unici due precedenti dobbiamo tornare alla stagione 1983-1984, un campionato di Serie B al termine del quale la squadra campana era retrocessa con il penultimo posto, lasciandosi alle spalle il solo Catanzaro e arrivando a 2 punti dall’Empoli, ultima formazione a salvarsi. La Triestina era giunta appena sopra la metà della classifica, in ottava posizione; la allenava Adriano Buffoni e Franco De Falco aveva avuto un’ottima stagione da 14 gol, ma nelle due sfide contro la Cavese gli alabardati erano usciti con un solo punto. Lo avevano ottenuto al ritorno, in casa, con uno 0-0; la partita di andata invece era stata risolta a 16 minuti dal 90’ grazie ad un calcio di rigore trasformato da Bartolomeo Di Michele. Quell’anno la Cavese aveva cambiato tre allenatori: prima Maurizio Bruno, poi Umberto Pinardi, infine Ottavio Bugatti per le ultime sei giornate ma senza fare il miracolo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Triestina Cavese, che sarà diretta dal signor Perenzoni, si gioca al Nereo Rocco domenica 4 agosto, con calcio d’inizio alle ore 20:00. La partita è valida per il primo turno della Coppa Italia 2019-2020: sono di fronte due squadre di Serie C che però fanno parte di gironi diversi e dunque non si incroceranno in stagione, a meno che poi non ci sia una sfida nei playoff. Gli spareggi per la promozione sono un obiettivo concreto dei giuliani, che lo scorso anno sono riusciti a tenere testa al Pordenone per il primo posto nel girone ma poi hanno dovuto capitolare rinunciando anche al salto di categoria; la Cavese ha sognato di giocare i playoff fino all’ultimo ma purtroppo la vittoria della Coppa Italia da parte della Viterbese l’ha esclusa dalla corsa. Andiamo dunque a vedere in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco del Rocco, mentre aspettiamo che prenda il via la diretta di Triestina Cavese.

PROBABILI FORMAZIONI TRIESTINA CAVESE

Massimo Pavanel affronta Triestina Cavese con il consueto 4-4-2: in porta va Offredi, davanti a lui Malomo e Codromaz con due terzini che potrebbero essere Formiconi e Frascatore, dunque di fatto la stessa difesa dello scorso anno. A centrocampo potrebbero agire Steffé e Coletti, con due esterni che possono essere Hidaldo e Procaccio che si gioca il posto con Davis Mensah; l’italo-ghanese potrebbe anche affiancare Granoche in attacco, in alternativa ci sarà uno tra Guido Gomez e Costantino. Il nuovo allenatore della Cavese è Francesco Moriero, che potrebbe giocare con il 4-3-3: davanti a Rinaldi o Kucich si sistemano Matino e Marzorati, sulle corsie laterali agiscono Spaltro e D’Ignazio mentre a centrocampo Favasuli potrebbe essere il riferimento davanti alla difesa, con Matera da una parte e Lulli dall’altra a presidiare le mezzali. Nel tridente offensivo potremmo vedere Di Roberto e De Rosa, senza dimenticarsi di Nunziante; la prima punta potrebbe essere El Ouazni, arrivato dalla Juve Stabia.

QUOTE E PRONOSTICO

Nel pronostico di Triestina Cavese sono gli alabardati ad essere favoriti: vale infatti 1,63 volte la posta messa sul piatto il segno 1 per la loro vittoria, contro il valore di 3,45 che è stato posto sul segno X per l’eventualità del pareggio e il 5,00 che accompagna l’ipotesi del segno 2, quello sul quale dovrete puntare qualora pensiate che i campani possano prendersi il successo esterno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA