DIRETTA/ Triestina Piacenza (risultato finale 1-3) streaming tv: Piacenza letale!

- Claudio Franceschini

Diretta Triestina Piacenza (risultato live 0-0) streaming video e tv: comincia la sfida della terza giornata del Campionato di Serie C.

Triestina
Diretta Imolese Triestina, recupero Serie C girone B (Foto LaPresse)

DIRETTA TRIESTINA PIACENZA (FINALE 1-3) PIACENZA LETALE!

Clamoroso epilogo allo stadio Nereo Rocco di Trieste: dopo tre quarti di match quasi senza conclusioni verso la porta di Offredi, in meno di un quarto d’ora il Piacenza ribalta completamente la partita e si prende i tre punti. Il gol del pari emiliano arriva al 28′ con Paponi bravo ad inserirsi su un cross dalla trequarti di Zappella. Al 33′ la scena si ripete, stavolta sul cross di Zappella arriva il colpo di testa di Paponi, che gela lo stadio triestino ribaltando il risultato. Uno shock per gli alabardati che attaccano disordinatamente e si espongono al contropiede del Piacenza che si concretizza al 40′, da azione di calcio d’angolo per gli avversari Corradi divora metri di campo e piazza verso il secondo palo un pallone che Sylla non può sbagliare. La Triestina torna subito sotto con Costantino ma il gol viene annullato per fuorigioco, si chiude sull’1-3 che regala al Piacenza una vittoria che fino a metà secondo tempo sembrava insperata. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Triestina Piacenza non sarà disponibile sui canali della nostra televisione: ancora una volta il campionato di Serie C è esclusiva del portale elevensports.it, che abbiamo imparato a conoscere negli anni scorsi e che fornisce tutte le partite di campionato e Coppa Italia della terza divisione in diretta streaming video. Dotandovi di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone potrete abbonarvi al servizio oppure decidere di volta in volta di acquistare la singola gara, ad un prezzo fissato per tutta la stagione (salvo eccezioni).

MENSAH SFIORA IL RADDOPPIO

Il Piacenza inizia il secondo tempo con un cambio, fuori Cattaneo, dentro Giandonato. La Triestina va subito vicina al raddoppio con un colpo di testa di Mensah, poi all’8′ arriva il primo cartellino giallo del match, sanzionato Corradi per un fallo su Gatto. Ammonito anche Maracchi per proteste, con un giallo per parte al 13′ doppio cambio nel Piacenza con Sylla e Paponi che prendono il posto di Sestu e Cacia. Anche Pergreffi tra le fila degli emiliani viene ammonito per un fallo su Granoche, mentre nella Triestina al 18′ lascia il campo Gatto ed entra al suo posto Beccaro, subito dopo viene poi sostituito Gomez da Ferretti. Il leit motiv della partita non cambia, la Triestina tiene sempre a bada gli attacchi del Piacenza e a metà ripresa continua a condurre con il punteggio di 1-0. (agg. di Fabio Belli)

GLI ALABARDATI GESTISCONO

Diminuisce l’intensità della pioggia allo stadio Nereo Rocco, con la Triestina che chiude il primo tempo in vantaggio 1-0 sul Piacenza grazie al gol realizzato da Formiconi al 7′. I padroni di casa cercano il raddoppio con una conclusione di interno destro di Maracchi che finisce di poco alta, dalla loro gli emiliani faticano invece a imbastire una reazione efficace. Al 35′ su cross di Frascatore ci prova Granoche, buon inserimento dell’uruguaiano ma il pallone finisce sul fondo. Chiusura di frazione senza altre occasioni da gol, match ancora aperto ma il Piacenza finora ha fatto davvero troppo poco per impensierire la difesa della Triestina. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA FORMICONI!

A metà primo tempo allo stadio Nereo Rocco i padroni di casa della Triestina sono in vantaggio 1-0 sul Piacenza. A sbloccare il risultato in favore dei Giuliani è stato Formiconi: Giorico ha messo nel mezzo dell’area di rigore avversaria un pallone su punizione, colpo di testa di Granoche respinto da Bertozzi ma sul pallone di è avventato il numero 2 alabardato che ha insaccato per il vantaggio. Si gioca sotto la pioggia, al 9′ insiste la Triestina con una conclusione di Granoche che non trova lo specchio della porta, poi al 12′ ancora “El Diablo” in incursione offensiva viene chiuso da Pergreffi. Il terreno allentato dalla pioggia non favorisce le trame di gioco, la Triestina conduce 1-0 sul Piacenza: questi gli 11 titolari schierati dai due allenatori. Triestina (4-4-2): Offredi; Formiconi, Malomo, Lambrughi, Frascatore; Gatto, Giorico, Maracchi, Mensah; Granoche, Gomez. A disp: Matovesic, Cernuto, Codromaz, Scrugli, Beccaro, Paulinho, Steffè, Ferretti, Costantino, Hidalgo, Procaccio, Vicaroni. All: Pavanel. Piacenza (4-2-3-1): Bertozzi; Imperiale, Pergreffi, Milesi, Zappella; Nicco, Bolis; Sestu, Corradi, Cattaneo; Cacia. A disp: Ansaldi, Riccardi, El Kaouakibi, Borri, Nannini, Giandonato, Scotti, Sestu, Sylla, Forte, Paponi, Marotta. All: Franzini. (agg. di Fabio Belli)

VIA!

Protagonista annunciato nella diretta tra Triestina e Piacenza, match che sta per avere inizio in questa terza giornata del Campionato di Serie C è senza dubbio il giovane terzino della società biancorossa Davide Zappella. Il giovane talento, già titolare nelle prime partite nella stagione regolare del girone B 2019-2020 in settimana ha affermato sulle colonne di “Libertà”: “E’ stato bello vincere al 90′ contro il Modena, soprattutto per i nostri tifosi. La Triestina? Ci aspettiamo una squadra forte in uno stadio importante. Cercheremo di dare il massimo e quindi portare a casa i tre punti. C’è ancora tanto da lavorare, ma mi trovo bene nel gruppo e col mister. L’ambiente e i tifosi? C’è uno stadio caldo”. (agg Michela Colombo)

I BOMBER

Per la diretta tra Triestina e Piacenza, valida per la terza giornata del Campionato di Serie C è tempo ora di considerare anche quali potrebbero essere i protagonisti di questo incontro per il girone B, potendo anche fare riferimento alla classifica dei marcatori del terzo campionato italiano. Ecco quindi che esaminando lo spogliatoio della Triestina dobbiamo mettere in evidenza due nomi, quelli di Giorico e Granoche, che hanno trovato la via del gol una volta a testa. Per la formazione biancorossa invece il nome da tenere d’occhio è certo quello di Pergreffi, che ha forato lo specchio avversario in ben due occasioni fino ad oggi: entrambe le marcature sono state firmate contro il Modena solo il turno precedente. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Mentre aspettiamo la diretta di Triestina Piacenza, dobbiamo notare che questa partita vanta una tradizione davvero ricca, possiamo infatti contare ben 38 precedenti in contesti ufficiali, tra Serie B e Serie C. I numeri raccontano di un equilibrio davvero impressionante, dal momento che contiamo undici vittorie per parte più sedici pareggi, mentre la parità è quasi perfetta anche per quanto riguarda il numero dei gol segnati, che sono 43-42 per la Triestina. Anche il fattore campo non incide molto, possiamo infatti ricordare che nelle 19 partite giocate a Trieste abbiamo otto pareggi, sei vittorie dei padroni di casa e cinque colpaccio degli emiliani. I precedenti più recenti risalgono all’allora Prima Divisione di Lega Pro del 2011-2012, quando ci furono ben due vittorie in trasferta: la Triestina sbancò Piacenza con un perentorio 0-3 il 27 novembre 2011, ma gli emiliani si imposero per 1-3 a Trieste nella partita di ritorno giocata il 25 aprile 2012. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Triestina Piacenza, che verrà diretta dal signor Luigi Carella, va in scena alle ore 17:30 di domenica 8 settembre, rappresenta il big match nella terza giornata del girone B in Serie C 2019-2020: si affrontano infatti due squadre che lo scorso anno erano in gironi diversi, hanno centrato il secondo posto nella stagione regolare e poi sono arrivate alla finale dei playoff, uscendone però sconfitte contro, rispettivamente, Pisa e Trapani. Oggi si ritrovano avversarie e puntano dunque la promozione diretta; il Piacenza, che è rimasto assolutamente scottato lo scorso maggio, è partito a rilento ma poi ha saputo prendersi la vittoria contro il Modena e ha dunque gli stessi punti della Triestina, che dopo aver battuto il Gubbio ha pareggiato a San Benedetto. Sarà dunque interessante valutare se queste due squadre saranno in grado di confermare il loro livello, a prescindere dal risultato; mentre aspettiamo la diretta di Triestina Piacenza possiamo valutare in che modo i due allenatori intendono disporre le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di questa partita.

PROBABILI FORMAZIONI TRIESTINA PIACENZA

Massimo Pavaenl punta sui soliti undici per affrontare Triestina Piacenza, anche se ci sono due ballottaggi sugli esterni: Scrugli contende la maglia a Formiconi come terzino destro, Leonardo Gatto spera di giocare come centrocampista di sinistra al posto di Procaccio. Ci provano anche Beccaro e Steffè, ma in mezzo i favoriti restano Maracchi e Paulinho; Granoche formerà il tandem offensivo con Costantino (in vantaggio su Ferretti) mentre al centro della difesa ci saranno Malomo e Lambrughi, con il portiere che come sempre sarà Offredi. Per Arnaldo Franzini sarà 4-3-1-2: davanti a Del Favero capitan Pergreffi, doppietta contro il Modena, comanda una difesa in coppia con Milesi, mentre Zappella e Imperiale saranno i terzini. In mezzo opera Giandonato, regista basso con la collaborazione delle due mezzali che dovrebbero essere Matteo Marotta e Nicco; sulla trequarti Cattaneo resta favorito su Corradi, e dunque supporterà la coppia d’attacco che sarà formata dai due veterani Cacia e Paponi.

QUOTE E PRONOSTICO

Triestina Piacenza è stata quotata dall’agenzia di scommesse Snai, che vede gli alabardati come favoriti: il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vale infatti 2,10 volte la somma messa sul piatto, abbiamo un valore evidentemente più alto (3,10 volte la puntata sul segno X che identifica l’eventualità del pareggio). Con il segno 2 andreste a scommettere sul successo dei lupi, e questo risultato vi farebbe guadagnare 3,55 volte l’ammontare della quota giocata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA