Diretta/ Triestina Virtus Verona (risultato finale 0-1): alabardati eliminati in casa

- Claudio Franceschini

Diretta Triestina Virtus Verona streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita valida per il primo turno dei playoff di Serie C, si gioca al Nereo Rocco.

Litteri Rizzo Triestina gol lapresse 2021 640x300
Diretta Triestina Virtus Verona, 1° turno playoff Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA TRIESTINA VIRTUS VERONA (RISULTATO 0-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Nereo Rocco la Virtus Verona batte in extremis la Triestina per 1 a 0. Nel primo tempo le occasioni per spezzare l’equilibrio non mancano ad entrambe le compagini che calciano appunto rispettivamente largo con Sarno su punizione al 18′ e con Gomez al 41′ da una parte e De Marchi al 25′ dall’altra. Nel secondo tempo la Virtus pare crederci maggiormente rispetto agli alabardati ed in confronto a quanto visto nei primi quarantacinque minuti di gioco ma calcia largo con Danti su punizione al 65′. Nell’ultima parte dell’incontro Gomez si vede parare un calcio d’angolo un altro tiro al 71′ e Lonardi ne approfitta invece per mettere a segno la rete del vantaggio definitivo rossoblu all’87’. Il successo ottenuto quest’oggi consente alla Virtus Verona di avanzare al secondo turno dei playoff mentre la Triestina viene eliminata. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA TRIESTINA VIRTUS VERONA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Triestina Virtus Verona verrà trasmessa su Sky Sport 252: il canale fa riferimento al pacchetto Calcio di Sky, per il quale servirà un abbonamento specifico (non basta quello generale alla televisione satellitare). In assenza di questo, gli appassionati potranno comunque seguire la partita dei playoff sul portale Eleven Sports e dunque in diretta streaming video, come sappiamo qui sono fornite tutte le gare di Serie C agli abbonati – il servizio è stagionale – oppure a chi decidesse di acquistare di volta in volta il singolo evento.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantacinquesimo minuto, ovvero passata ormai l’ora di gioco, il punteggio tra Triestina e Virtus Verona è ancora saldamente bloccato sullo 0 a 0 iniziale. In queste prime battute del secondo tempo, cominciato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, pare essere la Virtus a mostrare di voler andare a segno con maggior insistenza. La loro opportunità migliore si traduce però in una punizione imprecisa battuta da Danti al 65′. Intanto l’arbitro ha espulso un membro dello staff tecnico della Virtus Verona al 49′ ed ha ammonito Tartaglia nella Triestina al 63′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Triestina e Virtus Verona sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0 di partenza. I minuti scorrono sul cronometro ed i friulani calciano largo su punizione al 18′ con Sarno così come dall’altro lato De Marchi non trova il bersaglio al 25′. Nel finale di frazione Gomez fallisce nel suo intento di spezzare l’equilibrio per la Triestina al 41′ con un tiro insidioso ma impreciso. Fino a questo momento il direttore di gara Perenzoni, proveniente dalla sezione di Rovereto, ha ammonito rispettivamente Rizzo e Lopez da una parte, Danti dall’altra. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Friuli-Venezia Giulia la partita tra Triestina e Virtus Verona è cominciata da circa una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa guidati da mister Pillon tentano di affacciarsi in zona offensiva senza però riuscire ad andare alla conclusione, trovata invece con scarso successo da De Marchi sul fronte opposto al 2′. Gli alabardati ci provano poi all’11’ mancando lo specchio della porta avversaria. Ecco le formazioni ufficiali: TRIESTINA (4-3-1-2) – Offredi; Tartaglia, Ligi, Lambrughi, Lepore; Lopez, Calvano, Giorico; Rizzo; Sarno, Gomez. A disp.: Valentini, Brivio, Capela, Mensah, Maracchi, Granoche, De Genova, Filippini, Rapisarda, Petrella, Struna, Palmucci. All.: Pillon. VIRTUS VERONA (4-3-1-2) – Sibi; Daffara, Pessot, Lonardi, Pellacani; Delcarro, Danieli, Zarpellon; Danti; Pittarello, De Marchi. A disp.: Giacomel, Chiesa, Iurato, Paloka, Calevaris, Marcandella, Floriani, Manfrin. All.: Fresco. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI COMINCIA!

Siamo al calcio d’inizio di Triestina Virtus Verona. Se Bepi Pillon ha incrociato la squadra veneta in una occasione, quel 2-2 accennato in precedenza, Luigi Fresco – ha vissuto tutte le sfide contro gli alabardati della sua Virtus Verona, essendone l’allenatore da praticamente 39 anni. I due tecnici si sono affrontati al Gavagnin-Nocini lo scorso febbraio, ed era la loro prima volta; per quanto riguarda Pillon, non allenava in Serie C dal 2016-2017: era stato lui infatti a subentrare nella sciagurata stagione dell’Alessandria che, dopo aver dominato il girone A, si era fatta rimontare dalla Cremonese e aveva perso la finale dei playoff contro il Parma. L’anno prima aveva allenato il Padova (39 punti in 21 partite, chiudendo al quinto posto) e poi il Pisa per due sole gare nel 2014-2015, facendo un punto e dimettendosi subito dopo. I suoi capolavori restano il Treviso, portato dai Dilettanti alla Serie B in tre stagioni vincendo tre campionati consecutivi, e l’Ascoli condotto al torneo cadetto nel 2002. Ora vedremo se con la Triestina riuscirà a vivere quelle glorie passate, visto che l’impresa con i marchigiani è lontana 19 anni: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco del Nereo Rocco, finalmente la diretta di Triestina Virtus Verona comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

LO STORICO

Uno sguardo ai precedenti di Triestina Virtus Verona ci dice che queste due squadre si sono affrontate parecchie volte negli ultimi tempi: da un campionato di Serie D nel 2015-2016 contiamo infatti 12 incroci, con un vantaggio netto per gli alabardati che hanno vinto 5 volte, contro un solo successo dei veneti e dunque 6 pareggi. Spicca anche una finale dei playoff di Serie D, nel 2017: 1-1 dopo i tempi supplementari con il pareggio della Triestina, che giocava in casa, al 92’ grazie a Giuseppe Aquaro, che aveva replicato all’autorete di Fabio Meduri. Le due squadre si sono poi affrontate in Coppa Italia Serie C nel novembre di due anni fa, con vittoria dei giuliani per 1-0 (rigore di Rocco Costantino, doppia espulsione per i padroni di casa con Andrea Scrugli e l’allenatore Carmine Gautieri), mentre il dato altrettanto positivo per la Triestina è che in questa stagione entrambe le partite del girone B sono terminate pari. Qui al Rocco si era giocato il match di andata, a fine ottobre per la settima giornata: la Triestina si era portata in vantaggio con Gianluca Litteri, ma nel finale era stata ripresa da Alessio Zecchinato. Al Gavagnin-Nocini invece il risultato era stato 2-2. (agg. di Claudio Franceschini)

ALABARDATI FAVORITI!

Triestina Virtus Verona sarà diretta dal signor Daniele Perenzoni, e si gioca alle ore 17:30 di domenica 16 maggio: è l’ultima partita del primo turno dei playoff di Serie C 2020-2021, le due squadre del girone B avrebbero dovuto giocare settimana scorsa ma era arrivato il rinvio per le disposizioni anti-Covid. Parliamo di realtà che arrivano all’appuntamento con sentimenti diversi: gli alabardati, pareggiando in casa contro il Mantova, hanno mancato il quinto posto che avrebbe fatto saltare il primo turno, conducendoli direttamente a quello successivo.

Basta comunque un pareggio per qualificarsi, deve vincere in trasferta la Virtus Verona che fino a pochi minuti dal termine dell’ultima giornata era fuori dai giochi, poi ha pareggiato contro il Modena (già sicuro del quarto posto, e di andare direttamente alla fase nazionale dei playoff) prendendosi l’ultimo posto utile, e beffando il Gubbio; dunque alabardati favoriti, ma attenzione alle sorprese che in gara secca potrebbero sempre succedere. Ora, aspettando la diretta di Triestina Virtus Verona, proviamo a leggere insieme le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI TRIESTINA VIRTUS VERONA

Giuseppe Pillon affronta Triestina Virtus Verona con il solito 4-3-1-2: c’è Sarno ad accompagnare Granoche e Guido Gomez che sono in vantaggio per l’attacco, mentre a centrocampo Calvano avrà le chiavi del gioco con il supporto di Rizzo e Maracchi, quest’ultimo però insidiato da Paulinho e Giorico. In difesa Ligi e Lambrughi saranno i centrali a protezione di Offredi, mentre sulle corsie laterali dovrebbero essere confermati Rapisarda e Walter Lopez, rispettivamente a destra e a sinistra. Nella Virtus Verona Luigi Fresco schiera un modulo speculare, con Arma e De Marchi favoriti per le due maglie offensive e Danti che fluttuerà tra le linee, poi ci sarà una mediana con Danieli perno centrale e ideale playmaker con Lonardi e Cazzola che non dovrebbero avere problemi nell’essere titolari. In difesa, davanti a Sibi che potrebbe avere nuovamente la maglia da portiere, ecco Visentin e Pellacani con Daffara e Amadio sugli esterni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA