DIRETTA/ Ungheria Spagna (risultato 14-13) streaming video Rai: magiari ai rigori!

- Mauro Mantegazza

Diretta Ungheria Spagna streaming video Rai: orario e risultato live della finale per gli Europei pallanuoto 2020 a Budapest (oggi 26 gennaio)

pallanuoto Ungheria Spagna
(repertorio LaPresse)

DIRETTA UNGHERIA SPAGNA (FINALE 14-13): MAGIARI AI RIGORI!

E’ finita l’emozionante finale degli Europei 2020 tra Ungheria e Spagna: i campioni continentali di pallanuoto sono i magiari. All’ultimo quarto, terminato con un parziale di 3-4, la Spagna era riuscita ad acciuffare la parità, ma poi è stata la crudele lotteria dei rigori a premiare l’Ungheria. 5-4 per i magiari, questa la sequenza dei rigori che hanno deciso il titolo europeo di pallanuoto: Varga (gol), Perrone (gol), Vamos (gol), Munárriz (gol), Manhercz (gol), Delgado (gol), Hosnyanszky (gol), Larumbe (gol), Zalanki (gol), Granados (parato). (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA FINALE

Ricordiamo che l’appuntamento con la diretta tv di Ungheria Spagna sarà su Rai Sport + HD, canale numero 57 del telecomando, disponibile in chiaro per tutti. In alternativa, la Rai metterà a disposizione pure la consueta diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

TESTA A TESTA

Testa a testa all’ultimo gol con l’Ungheria che mantiene il vantaggio di misura sul 6-5 alla vigilia dell’ultimo quarto, quello che deciderà il titolo europeo 2020 di pallanuoto. La Spagna inizia pareggiando su rigore il terzo quarto, Marc Larumbe trova l’ulteriore pareggio sul 5-5 ma a mantenere l’Ungheria avanti è Krisztian Peter Manhercz, con un 6-5 che l’Ungheria proverà a mantenere per fregiarsi dell’alloro continentale. (agg. di Fabio Belli)

RIMONTA MAGIARA

Un secondo parziale a senso unico con l’Ungheria che ha piazzato un parziale di 3-0 ribaltando la situazione nella finalissima degli Europei 2020 di pallanuoto. Daniel Angyal e Gergo Zalanki mettono la firma sulla prova di qualità della formazione ungherese che dopo il primo quarto sembrava perduta e invece ha saputo ribaltare la situazione, col giro palla e il gioco offensivo della formazione iberica che ha perso tutta l’efficacia, ma anche la difesa spagnola ha fatto acqua dopo un primo parziale eccellente. (agg. di Fabio Belli)

SPRINT IBERICO

Sprint iberico nel primo parziale tra Ungheria e Spagna, nella finale degli Europei 2020 di pallanuoto. Iberici avanti 1-3 con Gergo Zalanki che riesce a trovare subito il pareggio per i magiari al primo assalto avversario, ma la Spagna detta i ritmi d’attacco in maniera autoritaria, con una super doppietta di Alberto Munárriz che permette agli iberici di chiudere avanti di 2 reti la prima frazione e soprattutto di far valere la sua legge ad inzio match, con l’Ungheria intimidita dall’approccio spagnolo. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Tutto è pronto per Ungheria Spagna, fra pochi minuti infatti comincerà la finale degli Europei di pallanuoto 2020. Abbiamo già ricordato che le due nazionali si sono affrontate già nella prima fase, pareggiando 11-11 il 16 gennaio scorso. Dieci giorni dopo ecco di nuovo in acqua Ungheria e Spagna alla Duna Arena, ma con una posta in palio decisamente più importante. I magiari cercano la gioia di un trionfo casalingo per ornare a festeggiare un Europeo vinto dopo 20 anni: in questo periodo l’Ungheria ha conquistato due mondiali (2003 e 2013) e addirittura tre Olimpiadi nel 2000, 2004 e 2008, ma la manifestazione continentale è diventata stregata. Il discorso vale a maggior ragione per la Spagna, che mai ha vinto l’oro europeo nonostante abbia vinto le Olimpiadi 1996 e due volte i Mondiali, nel 1998 e 2001. Oggi una delle due nazionali riuscirà a spezzare questo particolare digiuno, ma chi sarà a fare festa? Lo scopriremo presto, Ungheria Spagna finalmente comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO DEGLI EUROPEI

Aspettando la diretta di Ungheria Spagna, ci sembra normale adesso curiosare nell’albo d’oro degli Europei di pallanuoto, giunti quest’anno alla loro edizione numero 34 per il torneo maschile. Proprio l’Ungheria è al comando nell’albo d’oro grazie alla bellezza di dodici vittorie, alle quali la nazionale magiara aggiunge sei argenti e altrettanti bronzi. Bisogna però anche osservare che l’ultimo oro dell’Ungheria risale all’edizione del 1999, che fu giocata a Firenze. Da allora i magiari sono sempre rimasti ai vertici della pallanuoto europea (e non solo), raccogliendo due secondi posti e ben cinque terzi posti, ma l’oro è diventato una sorta di tabù del terzo millennio: l’Ungheria saprà sfatarlo oggi? Per la Spagna invece l’oro è tabù in senso assoluto: può sembrare strano, ma gli iberici non hanno mai vinto gli Europei, dove vantano solamente i due argenti del 1991 e 2018 e tre bronzi vinti nel 1983, 1993 e 2006. Per sfatare questa maledizione servirà battere l’Ungheria in casa sua: ce la faranno gli spagnoli? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Ungheria Spagna, in diretta dalla Duna Arena di Budapest, si gioca alle ore 19.00 di questa sera, domenica 26 gennaio, come finale degli Europei di pallanuoto 2020, ospitati nelle ultime due settimane nella capitale magiara. Ungheria Spagna assegnerà dunque il titolo europeo fra due nazionali di grande tradizione nella pallanuoto: il fatto di giocare a Budapest potrebbe far pensare la bilancia dalla parte degli ungheresi, ma la Spagna vice-campione del Mondo stavolta vorrà vincere una grande finale, a differenza della sconfitta iridata della scorsa estate contro il Settebello. Il grande obiettivo di quest’anno sono naturalmente le Olimpiadi di Tokyo 2020, di cui Ungheria e Spagna saranno di certo protagoniste, ma intanto conquistare il titolo di campioni d’Europa sarebbe una grande soddisfazione, oltre che la conferma di essere sulla strada giusta con il proprio lavoro.

DIRETTA UNGHERIA SPAGNA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Ungheria Spagna, possiamo rievocare il cammino delle due nazionali in questa edizione degli Europei di pallanuoto. Curiosamente, entrambe erano inserite nel girone C della prima fase: lo scontro diretto era terminato con un pareggio per 11-11, fu l’Ungheria a vincere il gruppo grazie a una migliore differenza complessiva (+40 contro +33). Di conseguenza la Spagna è stata costretta a disputare anche il turno degli ottavi, vinti contro la Germania con un perentorio 12-6 mentre l’Ungheria ne è stata esentata. Nei quarti per i magiari vittoria 14-10 contro la Russia, mentre la Spagna vinceva ai rigori 10-9 la super-sfida con la Serbia. In semifinale doppio incrocio con altre nazioni della ex Jugoslavia: vittoria per 10-8 contro il Montenegro – che nel turno precedente aveva eliminato l’Italia – per l’Ungheria, mentre la Spagna ha avuto la meglio sulla Croazia per 9-8. Oggi si replica, ma con una posta molto più alta rispetto alla fase a gironi: chi ne uscirà vincitore?



© RIPRODUZIONE RISERVATA