Diretta/ Venezia Frosinone (risultato finale 1-3): ribaltone dei ciociari!

- Chiara Ferrara

Diretta Venezia Frosinone (risultato finale 1-3) streaming video tv della partita valevole per la 9^ giornata di Serie B. I ciociari tornano a vincere in trasferta, tre assist per Frabotta!

Frosinone Serie B (da LaPresse) I giocatori del Frosinone, Serie B (da LaPresse)

DIRETTA VENEZIA FROSINONE (RISULTATO FINALE 1-3): RIBALTONE DEI CIOCIARI

Il Frosinone torna a vincere fuori casa, non accadeva dallo scorso 14 agosto quando la formazione allenata da Grosso espugnò il Braglia di Modena all’esordio, il Venezia non riesce proprio a fare punti tra le mura amiche del Penzo dove gli ospiti si impongono per 3 a 1 e agganciano momentaneamente Bari e Reggina in testa alla classifica del campionato di Serie B. Finale di partita molto complicato per i lagunari che al 74’ rischiano di essere puniti da Borrelli che manca di pochissimo l’incrocio dei pali, mentre un paio di minuti più tardi Ceccaroni – già ammonito – tocca il pallone con il braccio facendosi cacciare via. Nonostante l’inferiorità numerica i padroni di casa non rinunciano ad attaccare con l’ex Novakovich che prova a punire i suoi vecchi compagni di squadra ma trova la nuca di Szyminski anziché la porta. Dall’altra parte Joronen si supera con un’altra parata strepitosa ma l’estremo difensore finlandese deve capitolare all’85’ quando Mulattieri ribadisce in rete sul secondo assist della serata di Frabotta. L’ex-Juve ne confeziona un altro in pieno recupero, a beneficiarne è proprio il numero 90 che non può sbagliare sul buco di Zampano che gli spiana la strada verso la gloria. Poco prima il palo aveva negato il gol a Crnigoj. {agg. di Stefano Belli}

VENEZIA FROSINONE STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI SERIE B

La diretta del match Venezia Frosinone sarà disponibile, come di consueto per la Serie B, in televisione su Sky Sport e su Dazn ed in streaming tramite la piattaforma Helbiz. Per avere accesso alla visione della gara tramite la prima emittente è necessario essere abbonati al pacchetto Calcio e collegarsi al canale designato al momento del fischio di inizio. È possibile tuttavia seguire anche la diretta di Venezia Frosinone in streaming attraverso l’applicazione Sky Go, disponibile per computer, tablet e smartphone.

Per quanto riguarda la seconda emittente, invece, per vedere la sfida in televisione sarà necessario avere una SmartTv oppure un accessorio utile a collegare il dispositivo ad Internet, come Chromecast o Amazon Fire Stick o ancora una consolle come Playstation e Xbox. In alternativa è possibile vedere la partita Venezia Frosinone in diretta streaming sul sito ufficiale oppure sulle applicazioni per smartphone e tablet.

1-1, LUCIONI PAREGGIA I CONTI

A venti minuti dal novantesimo è di nuovo parità tra Venezia e Frosinone con le due squadre che ora si trovano sull’1-1. Dal 60’ i ciociari cambiano marcia e sfiorano il gol al 59’ con la conclusione improvvisa di Rohdén che per poco non coglie di sorpresa Joronen, bravissimo comunque a cavarsela con una respinta, nell’azione successiva è Kone a scaldare i guantoni dell’estremo difensore finlandese. In contropiede i lagunari tornano a spaventare Turati con Andersen e soprattutto Cheryshev che manca l’appuntamento con la doppietta personale non riuscendo a sfruttare l’ennesimo suggerimento di uno scatenato Zampano. Grosso dalla panchina pesca Frabotta che lascia subito il segno: prima si procura un calcio d’angolo e poi dalla bandierina confeziona l’assist per l’incornata vincente di Lucioni che ammutolisce il Penzo. {agg. di Stefano Belli}

1-0, PROBLEMA ALLA SPALLA PER CASO

Il Venezia è sempre in vantaggio sul Frosinone per 1 a 0. Nonostante un buon primo tempo, Cuisance rimane negli spogliatoi e viene sostituito da Andersen che quindi va a coprire le spalle alla coppia d’attacco formata da Cheryshev – l’autore del gol che sin qui sta decidendo la contesa al Penzo – e Pohjanpalo. Anche Grosso spende il suo primo cambio a inizio ripresa quando Caso accusa un problema alla spalla destra e si accascia a terra molto dolrorante, il centravanti ospite non ce la fa a continuare e viene rimpiazzato da Mulattieri che darà manforte a Moro, grande protagonista la scorsa stagione in Serie C con la maglia del Catania – finché gli etnei non hanno dichiarato bancarotta e sono stati esclusi dal campionato. I lagunari tornano ad affacciarsi in avanti con Zampano che al 54’ calcia addosso a Turati, l’estremo difensore dei ciociari fa buona guardia ma il tiro non era di certo irresistibile. {agg. di Stefano Belli}

1-0, LA SBLOCCA CHERYSHEV

Intervallo al Penzo dove si è appena concluso il primo tempo di Venezia-Frosinone, squadre al riposo sul punteggio di 1-0 in favore dei padroni di casa. I lagunari chiudono in crescendo e già al 33’ si rendono pericolosi con Cheryshev murato da Lucioni al momento del tiro, il pallone finisce sui piedi di Zampano che libera il sinistro a giro sfiorando la traversa. Una decina di minuti più tardi i ciociari capitolano: Busio innesca il numero 7 di Javorčić che fa una volata sulla corsia di destra e rimette il pallone al centro dell’area di rigore per l’accorrente Cuisance che non si fa ingolosire e invece di calciare al volo preferisce lasciare la finalizzazione al centravanti russo che non sbaglia. Niente da fare per Turati che si muove troppo tardi e non può far nulla per salvare i suoi dallo svantaggio, gara che diventa ancora più difficile per gli ospiti che nella ripresa dovranno inventarsi qualcosa per raddrizzare la serata. {agg. di Stefano Belli}

0-0, RITMI ELEVATI AL PENZO

Venezia-Frosinone 0-0 quando ci stiamo avvicinando alla mezz’ora del primo tempo. Ritmi alti al Penzo grazie all’atteggiamento propositivo delle due squadre e alla condotta dell’arbitro Minelli che fischia pochissimo e lascia giocare quasi sempre, tutto a vantaggio dello spettacolo. Poco prima del 20’ i ciociari provano lo schema su calcio di punizione, Mazzitelli è troppo lontano dalla porta e giustamente prolunga per Lucioni che viene murato da Zampano. Gli ospiti insistono con Sampirisi che crossa per Garritano, il colpo di testa del numero 16 di Grosso si spegne sul fondo. Sul capovolgimento di fronte successivo sono i lagunari ad andare vicini al gol con l’incornata di Pohjanpalo che termina appena sopra la traversa. Al 26’ Ceccaroni si prende il primo cartellino giallo della gara per il fallo su Caso appena fuori dall’area di rigore, punizione dal limite che non viene sfruttata nel migliore dei modi da Kone che non inquadra il bersaglio. {agg. di Stefano Belli}

0-0, HAPS CHIUSO IN CORNER

Tocca a Venezia e Frosinone aprire la nona giornata di Serie B con l’anticipo del venerdì sera in programma al Penzo dove i lagunari non hanno ancora vinto – non a caso la formazione allenata da Javorčić vanta il peggior rendimento interno in questo inizio di campionato con un solo punto raccolto nelle prime quattro partite disputate in casa. I ciociari invece, dopo aver espugnato il Braglia di Modena al debutto, hanno sempre raccolto solo sconfitte in trasferta e stasera provano a invertire il trend. I primi minuti scorrono via senza sussulti, finché al 6’ Haps non prova a sfondare sulla corsia di sinistra trovando l’opposizione di Sampirisi che lo chiude in calcio d’angolo impedendogli di servire Cheryshev che si era appostato al centro dell’area di rigore. Dalla bandierina Cuisance prolunga per Pohjanpalo che colpisce male il pallone di testa, sospiro di sollievo per Turati che si prepara a rinviare dal fondo. Risultato che rimane quindi sullo 0-0 quando siamo giunti al 10’ del primo tempo. {agg. di Stefano Belli}

SI GIOCA

La diretta di Venezia Frosinone mette di fronte due squadre che stanno vivendo un inizio di stagione molto diverso. I lagunari arrancano e si trovano al momento in zona playout con appena 8 punti. Negli ultimi tre turni sembravano essersi rialzati con una vittoria e un pareggio perdendo poi ancora una volta nell’ultimo turno. La squadra ha collezionato due vittorie con due pareggi e quattro sconfitte. L’attacco sta rendendo bene con dieci gol fatti, migliore dall’ottava posizione in giù insieme a quello di Pisa e Spal. La difesa invece ha incassato dodici reti. I migliori marcatori sono il francese Cuisance e il russo Cheryshev con due gol a testa.

Dall’altra parte i leoni gialloblù sono quinti e vengono da cinque gare in cui hanno alternato a una vittoria una sconfitta. La squadra non conosce mezze misure infatti è l’unica, insieme alla capolista Reggina e Modena, a non aver mai pareggiato. Sono cinque le vittorie e tre le sconfitte con 11 gol fatti e appena 5 subiti. I migliori marcatori sono Caso, Moro e Mulattieri con due reti a testa. (Matteo Fantozzi)

IL TESTA A TESTA

Tra pochi minuti inizierà la diretta di Venezia Frosinone, e prima che si alzi il sipario per la partita che darà inizio al prossimo turno di Serie B, andiamo a vedere insieme i precedenti tra le due squadre per cercare di trovare una favorita da un punto di vista storico: a partire dal 2017 le due squadre si sono affrontate la bellezza di 7 volte, con un bilancio che favorisce di molto i lagunari con 3 partite vinte, il Frosinone deve accontentarsi di un sola vittoria fino a questo momento mentre il totale dei pareggi ammonta a tre.

Tra le partite già disputate tra le due squadre non ci sono mai state goleade o vittorie a tutto tondo, anzi è curioso il dato per la quale entrambe le squadre quando si danno battaglia riescono sempre a segnare almeno un goal per parte. Le vittorie del Venezia sono sempre state molto risicate e difficilmente si assiste ad una partita poco equilibrata. Solo nel 2018 il Frosinone è riuscito a vincere con due goal di scarto in 2-0 ottenuto sul campo dei lagunari. (agg. Gianmarco Mannara)

IN EQUILIBRIO…

La nona giornata del campionato di Serie B si aprirà con la diretta di Venezia Frosinone, in programma venerdì 14 ottobre a partire dalle 20.30 allo Stadio Pierluigi Penzo. Le due squadre stanno vivendo un momento molto diverso tra loro. I lagunari infatti militano in una zona pericolosa della classifica, avendo conquistato soltanto 8 punti in questo avvio di stagione. I ciociari al contrario sono partiti subito forte, occupando i vertici della classifica, salvo poi inciampare in qualche occasione nelle ultime gare, tanto che ora si trovano al quinto posto a quota 15.

Entrambe le squadre dunque sono accomunate dalla necessità di trovare continuità. In occasione dello scorso turno il Venezia è stato messo ko dal Bari. Una brutta batosta dopo la fiducia che era arrivata in virtù della precedente vittoria contro il Cagliari. Il Frosinone invece è reduce dal trionfo contro la SPAL, ottenuto dopo la sconfitta sul campo del Parma.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA FROSINONE

Le probabili formazioni della diretta Venezia Frosinone non dovrebbero risentire di particolari assenze. Le due squadre non sono state colpite infatti dalle decisioni del Giudice Sportivo. Al di là di qualche forfait dettato da condizioni fisiche non ottimali, dunque, gli allenatori dovrebbero avere tutti i giocatori a disposizione.

Gli arancioneroverdi di mister Ivan Javorcic potrebbero comunque cambiare qualcosa rispetto alla precedente partita, data la sconfitta maturata. Il tecnico potrebbe mettere in campo i suoi in un 3-5-2 così strutturato: Joronen; Ceccaroni, Modolo, Wisniewski; Haps, Cuisance, Busio, Andersen, Zampano; Pohjanpalo, Novakovic I gialloblù trascinati da Fabio Grosso invece dovrebbero quasi totalmente essere confermati, dato che nello scorso turno sono stati ampiamente promossi. L’undici di partenza per la formazione ospite dovrebbe per cui essere un 4-2-3-1 così proposto: Turati; Sampirisi, Lucioni, Szyminski, Cotali; Mazzitelli, Kone; Ciervo, Garritano, Caso; Moro.

QUOTE VENEZIA FROSINONE

Le quote della diretta Venezia Frosinone, nonostante la differenza in classifica delle sue compagini, sono piuttosto equilibrate. Andiamo a dare un’occhiata a quelle proposte dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria dei padroni di casa, con il segno 1, si trova a 2.80, mentre il successo degli ospiti, con il segno 2, è a 2.60. Il pareggio, con il segno X, è fissato infine a 3.15. I ciociari, tra l’altro, in questo campionato non hanno mai ancora pareggiato.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie B

Ultime notizie