Diretta/ Venezia Lecce (risultato finale 1-0) DAZN: ai lagunari il primo round

- Claudio Franceschini

Diretta Venezia Lecce streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida come andata della semifinale playoff in Serie B, si gioca al Penzo.

Gabriel parata Venezia Lecce lapresse 2021 640x300
Risultati Serie B (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA LECCE (RISULTATO FINALE 1-0): AI LAGUNARI IL PRIMO ROUND

Il Venezia si impone di misura sul Lecce nell’andata della semifinale dei play off di Serie B. I salentini, che hanno il vantaggio della classifica, dovranno ora vincere necessariamente il match di ritorno in casa, con un pareggio sarebbero i lagunari ad andare avanti. Ottima partita degli uomini di Paolo Zanetti che hanno provato fino alla fine a raddoppiare, con Di Mariano e Svoboda che vedono murate le conclusioni che potevano valere il 2-0. Si chiude dunque con un vantaggio di misura sicuramente prezioso ma che il Lecce ha le carte in regola per provare a sovvertire: sarà un match di ritorno davvero tutto da vivere allo stadio Via del Mare. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VENEZIA LECCE STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Venezia Lecce sarà trasmessa su DAZN1, salvo variazioni di palinsesto: il canale è disponibile agli abbonati Sky da almeno tre anni, che dunque potranno accedere al loro decoder selezionando il numero 209. In alternativa, ovviamente, i clienti DAZN dovranno inserire i dati del loro abbonamento su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone per la visione in diretta streaming video, oppure utilizzare una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

COLPISCE FORTE!

Il secondo tempo inizia con il gol del vantaggio siglato dal Venezia, colpisce Forte al culmine di una bella azione con Maleh che scarica per l’attaccante, che stavolta non lascia scampo a Gabriel. Il Lecce prova subito a reagire con Coda che si gira ma trova la pronta risposta di Maenpaa. Il copione della partita nella ripresa è ben chiaro, col Lecce che prova a rimettersi in carreggiata e il Venezia che continua a fare il match. Al 19′ Di Mariano entra al posto di Johnsen tra i lagunari, quindi viene ammonito Modolo tra le fila dei padroni di casa. Al 23′ cambia anche il Lecce con Henderson che prende il posto di Bjorkengren. (agg. di Fabio Belli)

FORTE MANCA IL VANTAGGIO

Al 26′ ci prova Aramu con un’iniziativa personale col pallone che sorvola di poco la traversa, quindi al 34′ finalmente primo lampo significativo in fase offensivo del Lecce con Stepinski che arriva di testa su un cross di Maggio, trovando però il pronto intervento di Maenpaa. Il Venezia però continua ad attaccare in maniera tambureggiante, non inquadrano la porta i tentativi di Maleh e di Taugordeau, quindi al 39′ Forte viene pescato da Johnsen e va alla conclusione praticamente a colpo sicuro, trovando però la grande respinte di Gabriel che salva la porta salentina. Il Venezia chiude in avanti un primo tempo che non vede però il risultato sbloccarsi. (agg. di Fabio Belli)

MODOLO, CHE CHANCE!

Il Venezia inizia il match a testa bassa a caccia del vantaggio, Johnsen trova subito un varco sulla destra e trova la risposta di Gabriel sul suo diagonale. Ancora più ghiotta è l’occasione per Modolo che arriva alla deviazione sotto misura mandando però il pallone alto sopra la traversa, poi al 9′ Gabriel non fatica a neutralizzare una sua conclusione acrobatica. Il Lecce non si fa vedere in avanti nel primo quarto d’ora, subendo l’iniziativa dei lagunari e riuscendo solo a rallentare il ritmo per qualche minuto. Al 20′ bella verticalizzazione di Taugourdeau per Forte che viene però anticipato dall’uscita di Gabriel: è il Venezia a fare la partita ma a metà primo tempo il risultato è ancora fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

La diretta di Venezia Lecce sta finalmente per cominciare. I salentini hanno sognato a lungo la promozione diretta, ma vi hanno dovuto rinunciare in un finale di stagione regolare davvero deludente. Il 5 aprile il Lecce vinceva sul campo del Pisa: era il sesto successo consecutivo che portava a 11 le partite in fila senza subire una sconfitta, con tanto di secondo posto in classifica. Da quel momento però la squadra di Eugenio Corini è crollata: nelle ultime sei giornate ha perso 4 volte (di cui due al Via del Mare) con un pareggio interno contro la Reggina, l’unica partita vinta è stata quella di Vicenza che non è bastata per tenere alle spalle la Salernitana. Poi anche il Monza ha effettuato il sorpasso; il Venezia si è garantito il quinto posto grazie al pareggio conclusivo contro il Cittadella, per i lagunari due vittorie nelle ultime 6 ma anche solo 3 nelle ultime 12, anche Paolo Zanetti ha calato la sua produzione di punti pur non perdendo troppo in classifica (anche se all’inizio di marzo era secondo, ma ci è rimasto per lo spazio di una settimana). Ora a noi non resta che metterci comodi e stare a vedere quello che succederà sul terreno di gioco del Penzo, nell’andata della semifinale dei playoff di Serie B: ecco le formazioni ufficiali, finalmente la diretta di Venezia Lecce prende il via! VENEZIA (4-3-1-2): Maenpaa; P. Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Molinaro; Fiordilino, Taugourdeau, Maleh; Aramu; F. Forte, Johnsen. Allenatore: Paolo Zanetti LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Dermaku, Gallo; Majer, Hjulmand, Bjorkengren; Mar. Mancosu; Stepinski, M. Coda. Allenatore: Eugenio Corini (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA LECCE: I TESTA A TESTA

Sono 9 i precedenti di Venezia Lecce andati in scena nel nuovo millennio, ma facciamo 10 perché ne compare uno anche nel novembre 1999: i primi 4 incroci fanno riferimento alla Serie A, e spicca il fatto che i lagunari in questa finestra temporale non abbiano mai vinto. Il Lecce lo ha fatto invece 5 volte, espugnando il Penzo in una occasione: il match dello scorso marzo, dunque particolarmente recente e risolto da una doppietta di Massimo Coda (ultima rete su rigore) con il Venezia che, con l’autorete di Fabio Lucioni e il sinistro di Youssef Maleh, per due volte aveva recuperato la situazione (la prima rete dei salentini l’aveva firmata Stefano Pettinari). Ci sono poi degli incroci negli anni Trenta e Quaranta, e nei Novanta in particolar modo: allora, l’ultima vittoria del Venezia la troviamo qui, precisamente nel giugno 1995 e in una partita che aveva rappresentato l’ultima giornata del campionato di Serie B. allenati da Gabriele Geretto, i veneti avevano battuto il Lecce di Piero Lenzi a due minuti dal 90’, grazie al gol di Willi Pittana. In precedenza, Egidio Notaristefano aveva pareggiato per la squadra pugliese, il vantaggio del Venezia lo aveva timbrato Raffaele Cerbone al 3’ minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA VENEZIA LECCE: SEMIFINALE EQUILIBRATA!

Venezia Lecce, che sarà diretta dal signor Valerio Marini, si gioca alle ore 20:45 di lunedì 17 maggio: allo stadio Penzo va in scena l’andata della semifinale playoff di Serie B 2020-2021. I salentini sono all’esordio in questa post season: delusi per il vertiginoso calo che ha impedito la promozione diretta, sfidano la quinta forza della classifica perché nell’ultimo turno si sono fatti rimontare dall’Empoli già promosso, rischiano grosso ma potranno anche pareggiare due volte o impattare la differenza reti nei due match, così da far fruttare la migliore posizioni in graduatoria.

Il Venezia invece in questi playoff ha già eliminato il Chievo (passando dai tempi supplementari) e ora ci crede: anche i lagunari hanno avuto qualche problema nel girone di ritorno, ma sono comunque una rivelazione con una classifica più alta di quanto ci si aspettasse; vedremo allora cosa succederà nella diretta di Venezia Lecce, intanto possiamo fare qualche considerazione sulle scelte che verranno operate da parte dei due allenatori e leggere insieme le probabili formazioni di una partita che si preannucia davvero intrigante, il cui ritorno sarà giovedì.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA LECCE

Sarà un 4-3-1-2 quello di Paolo Zanetti per Venezia Lecce: la formazione titolare potrebbe cambiare poco rispetto al primo turno dei playoff, dunque davanti al portiere Maenpaa potremmo vedere Svoboda e Ceccaroni fare i centrali difensivi con Pasquale Mazzocchi e Molinaro (o Felicioli) sugli esterni bassi. A centrocampo ci provano Dezi e Fiordilino, ma Taugourdeau è in vantaggio per la regia e così Crnigoj e Maleh per le maglie da mezzali; Aramu sarà il trequartista a supporto di Francesco Forte e Di Mariano, quest’ultimo favorito su Johnsen che però è una candidatura forte e concreta.

Modulo speculare per Eugenio Corini: Marco Mancosu o Liam Henderson sulla trequarti a supportare Stepinski e Massimo Coda, da valutare l’impiego di Pablo Rodriguez così come a centrocampo Majer cerca posto e potrebbe averlo per Paganini, con Bjorkengren in cabina di regia e Hjulmand a fare il secondo interno. In porta ci sarà Gabriel senza sorprese, davanti a lui i favoriti sono Meccariello e Lucioni mentre sugli esterni Maggio-Pisacane è il ballottaggio per la fascia destra, sull’altro versante Calderoni dovrebbe essere in netto vantaggio su Gallo.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha proposto il suo pronostico su Venezia Lecce, dandoci le seguenti informazioni: il segno 1 per la vittoria della squadra lagunare vi farebbe guadagnare 2,70 volte quanto messo sul piatto, mentre per il pareggio – ipotesi regolata dal segno X – siamo a un valore corrispondente a 3,10 l’importo investito. Il segno 2, sul quale dovrete puntare per il successo dei salentini, porta in dote una vincita che ammonta a 3,15 volte la vostra giocata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA