DIRETTA/ Verona Napoli (risultato finale 3-1): la chiude Zaccagni!

- Mauro Mantegazza

Diretta Verona Napoli streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A per la 19^ giornata (oggi 24 gennaio).

Verona Napoli
Diretta Verona Napoli, un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA VERONA NAPOLI (RISULTATO FINALE 3-1): LA CHIUDE ZACCAGNI!

Il Napoli crolla nel secondo tempo e spiana la strada al Verona che vince in rimonta per 3-1 e chiude il girone d’andata nel migliore dei modi, al nono posto in classifica con un bottino di 30 punti, ben 4 in più rispetto a un anno fa nonostante le tante partenze che la scorsa estate dovevano indebolire la squadra di Juric, almeno sulla carta. Dopo la delusione in Supercoppa arriva un’altra battuta d’arresto per i partenopei a cui – concedeteci il gioco di parole – la continuità continua a fare difetto. Dopo che Lozano al 71’ manca l’appuntamento con il due pari gli scaligeri mettono il punto esclamativo grazie al migliore in campo, Zaccagni, che sul cross di Lazovic colpisce di testa il pallone e lo deposita in rete alle spalle di Meret, lasciando poi il terreno di gioco tra gli applausi dei pochi presenti al Bentegodi. Le ultime speranze di rimonta degli ospiti si infrangono nel recupero quando la conclusione di Politano si spegne sul fondo. {agg. di Stefano Belli}

BARAK TRAFIGGE MERET!

A venti minuti dal novantesimo è cambiato di nuovo il parziale al Bentegodi tra Verona e Napoli con i padroni di casa che conducono per 2 a 1. L’Hellas completa la rimonta e al 62’ si porta in vantaggio grazie al gol di Barak che salta Bakayoko e infila l’angolino non lasciando scampo a Meret, da sottolineare l’assist di Zaccagni che con uno scavetto umilia la retroguardia partenopea. Gattuso corre ai ripari e rende ancora più offensiva la sua squadra, adesso ci sono Mertens, Lozano e Politano alle spalle della punta Osimhen che torna in campo dopo oltre due mesi e mezzo di assenza tra infortuni e Covid. Prima di lasciare il posto al centravanti nigeriano, Petagna aveva provato a confezionare l’assist per il belga murato da Magnani al momento del tiro. Squadre allungatissime e continui capovolgimenti di fronte, non possiamo di certo lamentarci dello spettacolo a cui stiamo assistendo. {agg. di Stefano Belli}

PREVALE L’EQUILIBRIO

Al decimo del secondo tempo il punteggio di Verona-Napoli è sempre fermo sull’1-1. Poche emozioni in questo inizio di ripresa con gli scaligeri che curano nei minimi dettagli la fase difensiva e non concedono nemmeno un centimetro di campo ai giocatori partenopei che adesso faticano a trovare varchi e a finalizzare le azioni. Dopo aver pescato il jolly con Lozano a segno quando non erano trascorsi nemmeno 10 secondi dal fischio d’inizio del signor Fabbri, la squadra allenata da Gattuso si è fatta raggiungere dagli uomini di Juric che poco prima dell’intervallo ha pareggiato i conti grazie a Dimarco. Regna l’equilibrio in questa fase del match e per quanto si è visto finora sul terreno di gioco il pareggio è senza dubbio il risultato più giusto. {agg. di Stefano Belli}

DIMARCO RIACCIUFFA I PARTENOPEI

Intervallo al Bentegodi dove si è appena concluso il primo tempo di Verona Napoli con le due squadre che rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 1-1. Dopo essere andati nuovamente a un passo dal bis con Demme – strepitoso intervento di Silvestri – i partenopei si fanno riacciuffare dagli scaligeri con Dimarco che si fa perdonare per l’errore che aveva portato al gol di Lozano e al 34’ pareggia i conti al termine di un’azione alimentata magistralmente da Kalinic e Faraoni (autore dell’assist). Gli uomini di Gattuso accusano il colpo e Meret si deve superare per impedire a Barak e Lazovic di ribaltare il risultato. L’ala messicana al 42’ prova a fare doppietta ma stavolta non inquadra il bersaglio con il pallone che esce dopo aver accarezzato l’incrocio dei pali. Partita molto bella ed equilibrata, nella ripresa ci sarà la resa dei conti. {agg. di Stefano Belli}

DEMME MURATO DA… LOZANO

Al venticinquesimo del primo tempo resiste il vantaggio del Napoli sul Verona con gli uomini di Gattuso sempre avanti per 1 a 0. Dopo essere stati trafitti a bruciapelo gli scaligeri faticano a reagire e compiono una serie di sbagli che rischia di compromettere definitivamente la gara della squadra allenata da Juric. Zielinski continua a incantare con le sue giocate e persino i suoi compagni non riescono sempre ad “assecondarlo”, dall’altra parte ci pensa Zaccagni a mettere in difficoltà gli avversari con Demme che deve spendere il giallo per fermarlo. Il centrocampista tedesco sfiora il raddoppio al 20’ con una gran tiro murato da Lozano che involontariamente nega al numero 4 la gioia di firmare il 2 a 0 visto che Silvestri ormai era fuori causa, una grande occasione che sfuma per gli ospiti. La risposta dell’Hellas si materializza al 22’ con la conclusione da fuori di Ilic che si deve accontentare del corner. {agg. di Stefano Belli}

GOL LAMPO DI LOZANO!

Al Bentegodi l’arbitro Fabbri ha dato il via alle ostilità tra Verona e Napoli che si affrontano nella diciannovesima giornata di Serie A, quando sono trascorsi circa cinque minuti dal fischio d’inizio il punteggio vede la formazione allenata da Gattuso in vantaggio per 1 a 0. Ai partenopei bastano meno di 10 secondi per sbloccare la contesa: lancio lungo di Demme per Lozano che approfitta del clamoroso buco di Dimarco per involarsi verso la porta di Silvestri e batterlo con un destro fulmineo che non gli lascia scampo. Se non è il gol più veloce nella storia del campionato italiano poco ci manca, forse Leao contro il Sassuolo ha impiegato qualche decimo di secondo in meno, ma stiamo lì, roba che si vede in Formula 1 quando Hamilton e Verstappen si contendono la pole position. Partenza shock per gli scaligeri che sbandano ancora al 4’, Zielinski ubriaca i difensori con le sue finte ma non riesce a servire il messicano per il bis. {agg. di Stefano Belli}

VERONA NAPOLI IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Verona Napoli sarà garantita sui canali di Sky Sport per i propri abbonati, dal momento che sarà una delle sette partite di questa giornata di Serie A trasmessa dalla televisione satellitare. Dunque, chi è abbonato a Sky avrà a disposizione anche la diretta streaming video tramite il servizio offerto da Sky Go su sito e applicazione.

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Sta per cominciare la diretta tra Verona e Napoli e già le formazioni ufficiali della sfida per la 19^ giornata di Serie A stanno per fare il loro ingresso in campo: prima di udire il fischio d’inizio andiamo però ad controllare qualche dato importante. Partendo dai padroni di casa, va detto subito che Juric e i suoi sono in posizione tranquilla nella classifica: per l’Hellas ecco la nona piazza, con 27 punti all’attivo e un tabellino di sette vittorie e sei pari. Positiva poi la differenza reti, anche se risicata: i veneti segnano poco (22 gol) ma dalla loro difesa non passa davvero nulla (solo 17 i gol subiti). Altri numeri per il Napoli, che vanta invece la terza posizione in classifica, grazie a 34 punti e un bilancio di 11 successi e un pari per la squadra di Gattuso (ma gli azzurri hanno un match da recuperare). Fin qui poi gli azzurri sono stati ben attivi in attacco, con 40 gol (6 ne sono arrivati solo nell’ultimo turno) e ancor più efficaci in difesa, con appena 16 reti subite. Vedremo come questi dati cambieranno oggi: parola al campo! VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Günter, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilić, Lazović; Barák, Zaccagni; Kalinić A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Salcedo, Di Carmine, Udogie, Çetin, Ceccherini, Magnani, Bessa, Danzi, Colley All.: Ivan Jurić NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna A disposizione: Contini, Ospina, Mario Rui, Elmas, Osimhen, Mertens, Llorente, Politano, Ghoulam, Rrahmani, Manolas, Lobotka All.: Gennaro Gattuso (agg Michela Colombo)

DIRETTA VERONA NAPOLI: GLI ALLENATORI

In Verona Napoli avremo l’incrocio tra due allenatori di grande carattere come Ivan Juric e Gennaro Gattuso. Forse non è un caso che in carriera siano stati entrambi centrocampisti votati all’interdizione e al recupero del pallone, che sopperivano alle non eccellenti doti tecniche con straordinario temperamento; prima però dobbiamo dire che da allenatori si sono affrontati soltanto nella scorsa stagione e Gattuso, favorito anche dal guidare una squadra decisamente più competitiva, ha vinto in entrambe le occasioni. Nero anche il bilancio di Juric contro il Napoli: in sei partite un pareggio e cinque sconfitte, ma lui oltre che dell’Hellas era allenatore del Genoa e si è trovato a sfidare i partenopei nel pieno del ciclo di Maurizio Sarri (fermato senza reti a Marassi, nel settembre 2016) e poi quello di Carlo Ancelotti. In quattro di queste sei partite le squadre del tecnico croato non hanno segnato; come calciatore invece Juric ha sfidato Gattuso nei Genoa Milan compresi tra il 2007 e il 2010. Sei incroci, tre vittorie dei rossoneri e due del Grifone con un pareggio: l’ultimo, in casa di Juric, nel maggio 2010 e risolto da un gol di Giuseppe Sculli al 57’ minuto, nella penultima partita di Leonardo come tecnico del Diavolo. (agg. di Claudio Franceschini)

VERONA NAPOLI: I TESTA A TESTA

Per la diretta di Verona Napoli, tocca ora andare a considerare da vicino anche lo storico che riguarda i due club, oggi chiamati in campo nella 19^ giornata di Serie A. Dopo tutto abbiamo a disposizione un gran quantità di dati utili: dal 1926 a oggi le due formazioni si sono sfidate a viso aperto e in contesti ufficiali ben per 82 volte finora, tra primo e secondo campionato nazionale come anche in Coppa Italia (di cui ricordiamo la finale vinta dagli azzurri nel 1976). Il bilancio che ne ricaviamo poi vede pesare molto le 42 vittorie strappate dalla compagine campana: solo 17 i successi invece dell’Hellas nello scontro diretto e 23 i pareggi realizzati entro il triplice fischio finale. Se guardiamo poi ai precedenti più recenti vediamo che il trend non cambia: nelle ultime 10 partite disputate sono state ben 9 le vittorie ottenute dal Napoli, tra cui spicca anche un pesante 6-2 segnato all’ottavo turno del campionato 2014-15 della Serie A (ottenuto con i gol di Hamsik, Callejon ed Higuain). Pure aggiungiamo che risale alla stessa stagione di Serie A l’ultima vittoria del Verona contro i campani: al 27^ turno l’Hellas vinse in casa col risultato di 2-0, trascinata dai gol di Luca Toni. (agg Michela Colombo)

VERONA NAPOLI: GATTUSO CONTRO IL TABÙ!

Verona Napoli, in diretta dallo stadio Marcantonio Bentegodi della città veneta, è in programma alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 24 gennaio 2021. Siamo nella diciannovesima giornata, l’ultima d’andata per il campionato di Serie A, di cui sicuramente la diretta di Verona Napoli sarà uno degli appuntamenti più significativi, considerando che l’Hellas è ostacolo insidioso per chiunque, compreso un Napoli che arriva dalla perentoria vittoria sulla Fiorentina, ma anche dalla sconfitta nella Supercoppa Italiana. Gli uomini di Gennaro Gattuso fanno parte dell’affollato gruppo di squadre a caccia di un posto nella prossima Champions League e certamente non ancora tagliate fuori per lo scudetto, ma servirà trovare una maggiore continuità di rendimento se si vuole sognare in grande. Quanto al Verona di Ivan Juric, la sconfitta contro il Bologna ha ridimensionato le ambizioni europee, ma con 27 punti si sta comunque benissimo e oggi i veneti cercheranno un risultato di prestigio per confermarsi eccellente realtà del nostro campionato.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA NAPOLI

Passiamo adesso alle probabili formazioni di Verona Napoli, che per l’Hellas di Ivan Juric ci proporranno il solito 3-4-2-1 con Barak e Zaccagni in appoggio alla prima punta, ruolo che dovrebbe vedere Kalinic favorito su Di Carmine. Per il resto le idee sono chiare, resta solo da capire se Dimarco giocherà in difesa o a centrocampo: nel primo caso avremo Lazovic esterno sinistro di centrocampo, nel secondo troverebbe spazio Lovato in difesa. Decisamente più dubbi per il Napoli di Gennaro Gattuso: alcuni sono ormai classici come Ospina-Meret e Hysaj-Mario Rui, vedremo poi se al fianco di Koulibaly giocherà Manolas oppure Maksimovic e se a centrocampo avrà la meglio Elmas oppure Demme, ma i veri dilemmi sono in attacco, con un Petagna reduce da un acciacco e Mertens non ancora al top. Quali saranno le scelte di Gattuso?

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Verona Napoli in base alle quote dell’agenzia Snai. Gli ospiti sembrano essere nettamente favoriti: il segno 2 infatti è quotato a 1,70, mentre in caso di segno 1 si arriverebbe ben a 5,00 volte la posta in palio. A un livello intermedio invece si colloca l’ipotesi del pareggio, perché il segno X è quotato a 3,85.

© RIPRODUZIONE RISERVATA