DIRETTA/ Virtus Bologna Venezia (risultato finale 75-70): V nere ancora imbattute!

- Mauro Mantegazza

Diretta Virtus Bologna Venezia, risultato finale 75-70: le V nere restano imbattute anche dopo la terza giornata di Serie A1, grazie alla vittoria sui campioni d’Italia della Reyer.

Virtus Bologna gruppo
Video Virtus Bologna Varese (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA VENEZIA (RISULTATO FINALE 75-70)

Virtus Bologna Venezia 75-70: finisce una partita davvero bella al PalaDozza, dove . Nel secondo tempo la Reyer ha iniziato spingendo sull’acceleratore e ha recuperato altri due punti nel terzo quarto, aumentando il suo vantaggio; tuttavia la Virtus Bologna, grazie a un Milos Teodosic dominante e ai canestri di Hunter e Weems, ha avuto uno straripante quarto periodo nel quale ha effettuato un sorpasso che cercava da tutta la partita, sorprendendo Venezia che ha avuto tanto da Mitchell Watt e Austin Daye ma poco da altri giocatori (Jeremy Chappell nel secondo tempo si è bloccato) e ancora una volta è stata costretta a cedere. Inizio di campionato non certo straordinario per i campioni d’Italia in carica che devono già inseguire, sarà interessante scoprire quello che succederà nelle prossime giornate ma intanto possiamo dire che la Virtus Bologna di Sasha Djordjevic raggiunge Sassari in testa alla classifica, ancora a punteggio pieno in questo campionato di Serie A1 di basket. (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA VENEZIA (35-39): VERSO IL 3^ QUARTO

Bologna Venezia 35-39: bel primo tempo al PalaDozza, dove le due squadre confermano di essere al momento tra le più competitive della nostra Serie A1. La Segafredo insegue la sua terza vittoria, la Reyer deve sollevarsi dall’ultimo ko; bene Milos Teodosic, che è già un grande fattore ed è in doppia cifra per punti segnati, indicando la via ai compagni di squadra; segnano in tanti nella Virtus Bologna, il che ovviamente ne aumenta la pericolosità sul parquet. Venezia invece ha in Austin Daye un giocatore che gli avversari faticano ad arginare, e che viaggia già verso la doppia doppia; stanno facendo bene anche Andrea De Nicolao, che ha avuto un bell’avvio di stagione, e Jeremy Chappell che si dimostra un ottimo innesto al roster campione d’Italia in carica. Come detto la partita è equilibrata, e ancora aperta a qualunque risultato: vedremo allora come andranno le cose al PalaDozza quando inizierà il secondo tempo, manca solo questo risultato per chiudere la terza giornata del campionato di Serie A1. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sarà possibile assistere alla diretta tv di Virtus Bologna Venezia, che è la partita trasmessa in chiaro per tutti su Rai Sport + HD (canale 57) per questa terza giornata di campionato; tuttavia l’appuntamento classico per tutti gli appassionati è sulla piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti gli abbonati l’intera gamma delle gare di Serie A in diretta streaming video (che per questo match sarà comunque naturalmente garantita anche da Rai Play). Infine, sul sito ufficiale www.legabasket.it sono consultabili le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo al PalaDozza. CLICCA QUI PER LO STREAMING RAI PLAY

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA VENEZIA (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci alla palla a due di Virtus Bologna Venezia, affascinante partita fra due delle formazioni più blasonate della nostra Serie A di basket. La Reyer Venezia ha rinverdito negli ultimi anni la sua tradizione, conquistando gli scudetti 2017 e 2019, inframezzandoli con la FIBA Europe Cup 2018 che ha permesso alla società lagunare di vincere per la prima volta nella sua storia un trofeo internazionale. Venezia dunque è una grande realtà del nostro basket, status che punta a recuperare anche la Virtus Bologna, che l’anno scorso ha conquistato la Champions League – che però nel basket è la terza competizione europea per valore tecnico – ma ha fallito l’accesso ai playoff. Proprio Venezia è l’esempio da seguire per la Virtus Bologna sulla strada verso il ritorno ai vertici per contrastare l’Olimpia Milano. Oggi il confronto sul campo quali esiti ci fornirà? Lo scopriremo fra pochissimo: Virtus Bologna Venezia infatti adesso comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA DE RAFFAELE

In attesa della diretta di Virtus Bologna Venezia, ecco che adesso andiamo a rileggere anche le parole di Walter De Raffaele in conferenza stampa dopo la sconfitta della sua Venezia contro la Fortitudo nella prima delle due trasferte consecutive a Bologna: “Complimenti doverosi alla Fortitudo che ha meritato la vittoria, sapevamo che ci sarebbe stata una grande atmosfera. Abbiamo impattato offensivamente parlando, mentre in difesa prenderne 51 in un tempo non è un buon viatico per provare a vincerla. Bravi loro a scappare, bravi noi a rientrare con quell’acume tattico non usato nei primi due tempi. Abbiamo dovuto riequilibrarci dopo l’espulsione di Watt, avremmo potuto arrivare pari con qualche possesso diverso, abbiamo qualche cosa da recuperare. Ma complimenti a loro, noi ci portiamo a casa l’atteggiamento dell’ultimo quarto”. Adesso ecco il replay con l’altra metà di Bologna: per Venezia arriveranno notizie questa volta positive? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA SASHA DJORDJEVIC

Mentre aspettiamo la diretta di Virtus Bologna Venezia, può naturalmente essere interessante rileggere le dichiarazioni in sala stampa di coach Sasha Djordjevic al termine della vittoria della sua Segafredo sulla OriOra Pistoia: “Ambiente bellissimo, Pistoia ha messo in difficoltà la Virtus con i suoi tiri da 3 e con la sua fisicità. Sono contento della prestazione dei ragazzi e sono contento dei ragazzi che sono partiti dalla panchina, soprattutto di Pajola. In un ambiente così caldo ha fatto una buona prestazione. Dobbiamo migliorare in tutto, siamo solo all’inizio e dobbiamo lavorare ancora tanto. E’ stata una buona gara, vedo una squadra con molta voglia di far girare il pallone, e di passare la palla. Riguardo al nostro avversario, senza Brandt siamo stati facilitati, a loro è mancato un giocatore importante. Sto riscontrando un buon atteggiamento durante gli allenamenti, a me piacciono gli allenamenti duri, fisici, e sono contento di come sta rispondendo la squadra”. Arriveranno buone notizie per la Virtus anche dal big-match di oggi? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Virtus Bologna Venezia, diretta dagli arbitri Maurizio Biggi, Alessandro Martolini e Alessandro Perciavalle, si gioca al PalaDozza di Bologna alle ore 21.00 di questa sera, domenica 6 ottobre 2019, come posticipo serale valido per la terza giornata del campionato di Serie A di basket 2019-2020. Virtus Bologna Venezia sarà dunque una partita che metterà di fronte due big del nostro campionato, la Reyer che porta cucito sul petto lo scudetto e la Virtus che è detentrice della Champions League, per quanto la competizione europea non sia così significativa nella pallacanestro. Di certo entrambe le formazioni sono giustamente ambiziose e il confronto sarà dunque interessante, anche se arriva solo alla terza giornata: fin qui due vittorie su due per la Virtus Bologna, una vittoria e una sconfitta invece per Venezia, per quanto possano dire le statistiche a inizio ottobre.

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA VENEZIA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Virtus Bologna Venezia, ecco che possiamo osservare come finora la Virtus abbia fatto tutto per bene nel nuovo campionato, grazie al successo casalingo per 74-67 contro l’altra Virtus (naturalmente Roma) al PalaDozza nel primo turno, seguito dal colpaccio firmato sul campo di Pistoia con il punteggio di 78-88. Adesso però arriva un confronto davvero di altissimo livello, con i campioni d’Italia di Venezia, vincitori di due degli ultimi tre scudetti. La Reyer a dire il vero finora non ha convinto del tutto: sofferto successo casalingo (78-73) nel derby del Nord-Est con Trieste, poi sconfitta per 89-82 curiosamente contro la Fortitudo proprio al PalaDozza, dove dunque Venezia gioca per la seconda domenica consecutiva. Il calendario ci regala questo intreccio decisamente curioso, il bis andrà meglio per i campioni d’Italia?

© RIPRODUZIONE RISERVATA