Diretta Vuelta 2019/ 21^ tappa: ha vinto Jakobsen! Trionfo per Primoz Roglic

- Mauro Mantegazza

Diretta Vuelta 2019, 21^ tappa: Fabio Jakobsen ha vinto la volata sul traguardo di Madrid facendo il bis in questo giro, Primoz Roglic ottiene definitivamente il successo nella corsa.

volata Vuelta
Diretta Vuelta 2019: oggi possibile volata (repertorio LaPresse)

Fabo Jakobsen ha vinto la 21^ e ultima tappa della Vuelta 2019: l’olandese si prende così la seconda vittoria in questa corsa dopo quella della quarta tappa, precedendo sul traguardo Sam Bennett che sognava di fare tris ma non è riuscito ad avere il colpo di coda finale. Si tratta anche, per Jakobsen, del settimo successo in questa stagione e del numero 62 in carriera; grandi numeri per l’olandese che ha così coronato un ottimo giro andando ad alzare le braccia al traguardo di Madrid, in un arrivo che ovviamente è stato in volata senza troppi sussulti, quando i fuggitivi che non hanno mai preso un vantaggio troppo ampio sono stati raggiunti praticamente a due giri dal termine. Come già sapevamo però questo è il grande giorno di Primoz Roglic, che vince la Vuelta 2019: lo sloveno succede a Simon Yates nell’albo d’oro e si prende anche la maglia verde della classifica a punti. (agg. di Claudio Franceschini)

SI VA VERSO IL FINALE

Siamo sempre più vicini alla conclusione della Vuelta 2019: la 21^ tappa arriva a Madrid e incoronerà Primoz Roglic che con pieno merito si prenderà la maglia rossa definitiva, nel frattempo il gruppo si è leggermente staccato da tre corridori che stanno provando la fuga. Si tratta di Serrano, che ha recuperato scattando qualche attimo dopo, Rubio e Martinez; tuttavia su questo tracciato è davvero complicato riuscire a creare distanza e di conseguenza questa fuga è destinata a non avere esito. Tanto è vero che gli inseguitori, tra i quali appunto anche la maglia rossa Roglic, si trovano a circa 10 secondi di ritardo: per il momento non sembrano intenzionati a ricucire ma il distacco è tale che in un attimo il plotone compatto si riporterebbe sotto, arrivando così a quell’arrivo in volata che era altamente pronosticato alla vigilia di questa 21^ tappa. Non resta dunque che stare a vedere come andranno le cose, ormai alla conclusione della Vuelta 2019 manca sempre meno. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA VUELTA 2019 (21^ TAPPA)

Per seguire la Vuelta 2019 in diretta tv, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulle piattaforme di Sky e DAZN. I collegamenti per la ventunesima tappa Fuenlabrada-Madrid avranno inizio alle ore 17.00 sul canale tematico a causa dell’orario anomalo di questa ultima frazione. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche Sky Go. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

GRUPPO APPENA FUORI MADRID

La 21^ e ultima tappa della Vuelta 2019 per il momento sta regalando poche emozioni, come si poteva presagire: i corridori stanno sfilando in passerella tra abbracci, foto di rito, sorrisi e qualche scambio di opinione. È la grande giornata di Primoz Roglic, che arriverà a Madrid indossando la maglia rossa e la confermerà vincendo il grande giro; lo sloveno inoltre è proprietario della maglia verde per la classifica a punti, sia Pogacar che Valverde potrebbero ancora sfilargliela ma per farlo dovrebbero vincere la tappa. I 153 iscritti all’ultimo tratto di Vuelta 2019 stanno transitando per la periferia della capitale spagnola: tra poco dunque ci sarà l’ingresso a Madrid, con Roglic che già pregusta il bagno di folla e il podio conclusivo. A noi però interessa anche e soprattutto scoprire chi sarà a prendersi l’ultima vittoria di tappa, presumibilmente con una volata: non ci resta allora che tornare a metterci comodi e aspettare… (agg. di Claudio Franceschini)

SI COMINCIA

Tutto è pronto per la partenza della 21^ tappa della Vuelta 2019, frazione conclusiva del Giro di Spagna che ci porterà alla grande festa nel cuore della capitale Madrid. Da tradizione, si dovrebbe andare inizialmente molto piano, perché sarà il momento dei brindisi e delle foto di rito per chi ha qualcosa da festeggiare, e comunque di un po’ di relax per tutti coloro che sono riuscito a portare a termine questa Vuelta. Poi si entrerà nel circuito finale di Madrid e il discorso cambierà decisamente, perché saranno in tanti a volere conquistare l’ultima vittoria. Abbiamo già citato i successi recenti di Elia Viviani, Matteo Trentin e anche Adriano Malori, ma spendiamo qualche parole anche sul memorabile 2007 di Daniele Bennati. Poche settimane prima il toscano aveva vinto a Parigi l’ultima tappa del Tour de France, il 23 settembre si impose anche a Madrid conquistando l’ultima frazione di quella Vuelta precedendo Alessandro Petacchi, coronando un’edizione in cui Bennati vinse in totale tre tappe e Petacchi altre due. Dolci ricordi, ma adesso si impone l’attualità: parola alla strada, l’ultima tappa della Vuelta 2019 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE VOLATE AZZURRE A MADRID

Sempre più vicino il via alla diretta della 21^ tappa della Vuelta 2019, abbiamo già ricordato il successo di Adriano Malori nella cronometro conclusiva di Santiago de Compostela nel 2014, ma abbiamo anche accennato alle grandi soddisfazioni che Madrid ci ha regalato nelle ultime due edizioni del Giro di Spagna. Nel 2017 la frazione conclusiva aveva preso il via da Arroyomolinos e dopo 117,6 km aveva visto la vittoria in volata di Matteo Trentin davanti al francese Lorrenzo Manzin e al danese Soren Kragh Andersen, coronando una Vuelta nella quale Trentin vinse addirittura quattro tappe. Nel 2018 invece la festa a Madrid fu per Elia Viviani, che allo sprint ebbe la meglio su Peter Sagan e sull’altro azzurro Giacomo Nizzolo al termine di 100,9 km che avevano preso il via da Alcorcon. Per Elia Viviani si trattava invece della terza vittoria nella Vuelta e il settimo nei grandi giri dell’anno scorso, dal momento che il veronese pochi mesi prima aveva vinto anche quattro frazioni del Giro d’Italia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PRECEDENTI DELLA 21^ TAPPA

Oggi la diretta Vuelta 2019 ci regalerà come suo ultimo atto la 21^ tappa, che sarà una passerella completamente pianeggiante per le strade di Madrid, come da tradizione ampiamente consolidata. Negli ultimi anni ha fatto eccezione solamente l’edizione 2014 che si concluse a Santiago de Compostela, per di più con una cronometro individuale che fu vinta dal nostro Adriano Malori, nel giorno che certificò il successo di Alberto Contador. Potremmo parlare in quel caso di eccezione che conferma la regola fra tante volate nella capitale spagnola, con costanza simile a quella del Tour a Parigi, mentre il Giro varia molto di più la sua sede d’arrivo. A partire dal 2010 (anno in cui la Vuelta fu vinta da Vincenzo Nibali) abbiamo avuto le vittorie dell’americano Tyler Farrar, poi di un ancora giovanissimo Peter Sagan nel 2011, del tedesco John Degenkolb nel 2012 e dell’australiano Michael Matthews nel 2013. Dopo la parentesi a cronometro, ecco nel 2015 la vittoria di nuovo di John Degenkolb al termine della Vuelta di Fabio Aru e nel 2016 la volata vincente del danese Magnus Cort Nielsen prima di due grandi gioie italiane nelle ultime due stagioni, sulle quali torneremo fra poco… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA 21^ TAPPA

La diretta Vuelta 2019 termina oggi, domenica 15 settembre, con la ventunesima tappa Fuenlabrada-Madrid di 106,6 km, l’immancabile passerella conclusiva completamente pianeggiante, che come quasi sempre si disputa nella capitale della Spagna ed esalterà i velocisti, ai quali questo traguardo non potrà sfuggire. Occasione d’oro per gli sprinter che hanno avuto poche occasioni per esultare, anche ricordando che cosa è successo sia mercoledì in una tappa entrata nella storia sia venerdì a Toledo. Per chi non si intendesse molto di ciclismo, precisiamo che “passerella” è solo un termine indicativo: sarà gara vera a tutti gli effetti, una tappa con effetti sulla classifica in cui potrebbero esserci distacchi e di conseguenza anche cambiare la graduatoria. In realtà però sarà soprattutto un giorno di festa, in particolare nei primi chilometri che saranno caratterizzati da brindisi e foto di rito per il vincitore della Vuelta 2019, la sua squadra e per chi indossa le altre maglie. Quando si entrerà sul circuito finale di Madrid però si comincerà a fare sul serio, perché gli sprinter vorranno giocarsi un arrivo di grande prestigio, che vale quanto una classica. Nel finale della tappa dunque si correrà ad altissima velocità, per poi dare spazio dopo il traguardo a tutte le premiazioni di rito.

VUELTA 2019, 21^ TAPPA FUENLABRADA-MADRID: IL PERCORSO

In attesa della diretta Vuelta 2019, andiamo adesso ad analizzare il percorso della ventunesima tappa Fuenlabrada-Madrid, per quel poco che onestamente c’è da dire su questa facilissima frazione conclusiva. La partenza avrà luogo da Fuenlabrada alle ore 17.10: si parte nel tardo pomeriggio, tanto questa frazione breve e pianeggiante non chiederà molto tempo per essere portata a termine e fornirà in questo modo lo scenario del tramonto per le premiazioni nel cuore della capitale. Siamo alla periferia di Madrid e dopo avere attraversato altre località dell’hinterland quali Alcorcon, Leganes e Getafe si entrerà nella capitale spagnola, dove ci sarà da affrontare un circuito cittadino che attraverserà tutti i punti più famosi di Madrid. Non mancherà naturalmente uno sprint intermedio, che sarà collocato al km 60,2 e cioè al secondo passaggio sulla linea del traguardo. Possiamo essere certi che stavolta le squadre dei velocisti staranno attenti ad ogni minimo dettaglio per evitare beffe che comunque non sono mai del tutto da escludere. Al termine di nove giri nel cuore di Madrid, tra Plaza de Cibeles e il Paseo de la Castellana, passando davanti anche al Prado, ecco il quasi certo arrivo allo sprint che farà calare il sipario su questa Vuelta 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA