Dora Lagreca, istigazione al suicidio?/ Roberto Alessi “Ma la gelosia non è un reato”

- Davide Giancristofaro Alberti

A Storie Italiane il caso di Dora Lagreca, la giovane ragazza di Potenza che è morta suicida negli scorsi giorni: ecco il commento di Alessi

Dora Lagreca 640x300
Dora Lagreca (foto da Facebook)

A Storie Italiane si torna a parlare del caso di Dora Lagreca, la ragazza di Potenza morta dopo essersi gettata dal quarto piano, e per cui il compagno risulta essere indagato, atto dovuto, per istigazione al suicidio. In studio viene mandato un audio della stessa Dora che racconta di come la stessa avesse litigato con il suo fidanzato, Antonio Capasso, per poi aver fatto pace.

Roberto Alessi ha commentato: “Viene fuori il ritratto di una ragazza molto gelosa che si è sentita offesa. L’avvocato di lui però dice che era lei la gelosa della coppia e dall’altra la testimonianza di un’amica che lui era molto possessivo e le controllava il telefonino. Un uomo che ti controlla il telefonino e viceversa, è finita la coppia: era una coppia finita. Però da lì a dire che lui l’abbia spinta al suicidio non so… tanto è vero che hanno sequestrato più di un metro della balaustra per vedere se vi è stata resistenza ma lei non ha segni sul corpo”.

DORA LAGRECA, L’AMICO DI ANTONIO: “C’ERA TANTA GELOSIA FRA DI LORO MA…”

Storie Italiane ha intervistato anche un amico di Antonio, che esclude in toto un atto criminale: “Il rapporto fra di loro? C’era troppa gelosia soprattutto da parte di lei verso noi amici. Una volta aveva fatto una scenata di gelosia e avrebbe spaccato il vetro dell’armadio e molte cose”.

“Per come la vedo io era troppo gelosa – ha continuato l’amico del fidanzato di Dora Lagrecalitigavano spesso ma su cose da niente. Antonio non può aver fatto una cosa del genere, mai alzato una mano. Non so cosa possa essere successo, dal locale se ne sono andati tranquilli. Non credo ad uno scatto di gelosia, è una tragedia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA