ESTHER SCOTT È MORTA/ Addio ad attrice Beverly Hills 90210: il ricordo della sorella

- Davide Giancristofaro Alberti

Esther Scott è morta a seguito di un infarto all’età di 66 anni. Numerosi i film e le serie tv a cui ha preso parte tra cui Beverly Hills 90210. Cordoglio sul web e il ricordo della sorella

esther scott 2020 yt.png
Esther Scott (Youtube)

“Era una donna che amava ciò che faceva”: è con queste parole, rilasciate a TMZ nelle ultime ore, che la sorella Shaun ha voluto ricordare Esther Scott, la 66enne attrice deceduta quest’oggi dopo essere stata stroncata da un infarto. Volto noto della serie tv “Beverly Hills 90210”, la Scott era nota al pubblico italiano anche per aver fatto parte del cast de “La ricerca della felicità” anche se è soprattutto al piccolo schermo che l’attrice classe 1953 doveva il suo successo, avendo recitato pure in “ER” e in “Melrose Place”. “La cosa bella è che spesso Esther veniva fermata per strada dalle persone che la riconoscevano per i suoi ruoli, ma non sapevano il suo nome…” ha raccontato ancora Shaun, auspicando che ora dopo la sua morte i fan ricorderanno il nome della sorella non solo per l’impegno che metteva sul set ma pure per il contributo che la Scott ha dato al monto dell’intrattenimento del corso di quella che è stata comunque una carriera molto lunga. (agg. di R. G. Flore)

STRONCATA DA UN INFARTO

Grande cordoglio sui social network per la morte di Esther Scott, attrice statunitense stroncata da un infarto. Questo l’omaggio di Leila Gerstein: «Era una persona incredibile: un talento, una gioia, il tipo di persona che ha trasformato un posto di lavoro in una famiglia. Ci mancherà tantissimo». Così, su Twitter, l’attore Tony Espinosa: «E’ stato davvero una benedizione lavorare con la signora Esther Scott. Dio mette le persone nella nostra vita per un motivo. La signora Scott è stata fenomenale. Mi ha permesso di essere ammirato da lei, era giocosa e educata allo stesso tempo. Il mio amore e le mie preghiere per la sua famiglia e per i suoi amici». Infine, il ricordo di Sheila Jackson Lee: «I miei pensieri e le mie preghiere per le famiglie di Ja’Net Dubois e di Esther Scott. Queste donne fenomenali erano attrici, cantanti e pioniere a tutti gli effetti. Possano entrambe riposare in pace». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ADDIO A ESTHER SCOTT

Il mondo del cinema e delle serie tv piange in queste ore Esther Scott, deceduta lo scorso 14 febbraio all’età di 66 anni a causa di un infarto. Enorme il curriculum della classe 1953, che è apparsa in ben 73 film, molti dei quali sopratutto negli anni ’90 e 2000. La Scott era anche una doppiatrice, ed è nota per aver dato la voce a Shodu nello spin-off animato dai titolo “Star Wars-Ewoks”. L’attrice americana è apparsa per la prima volta sul grande schermo nel film “Boyz n the Hood”, pellicola del 1991, in cui interpretava la nonna di un ragazza amica di Tre, uno dei personaggi principali interpretati da Cuba Gooding Jr. Ha lavorato incessantemente dal 1991 al 2007, poi gli ultimi lavori nel 2013 e nel 2016, leggasi Gangster Squad, Trust Fund e The Birth of Nation. Nel frattempo, dal 2011 al 2015, ha preso parte a 24 episodi della serie tv Hart of Dixie, andata in onda anche in Italia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ESTHER SCOTT MORTA A 66 ANNI

Lutto nel mondo del cinema e delle serie tv, è morta Esther Scott. Come riferito dal tabloid americano TMZ, l’attrice aveva 66 anni ed era nata il 13 aprile del 1953. Il decesso non è avvenuto in queste ore, leggasi il giorno di San Valentino (14 febbraio) ma la notizia è trapelata solo a tarda notte, e a causare la morte di Esther sarebbe stato un infarto. I primi sintomi sarebbero iniziati nella giornata di martedì 11 febbraio, mentre la Scott si trovava nella sua casa di Santa Monica. I familiari, accortisi che la donna non rispondeva alle telefonate, si sono recati sul luogo dove hanno trovato l’attrice già priva di sensi. A quel punto sono stati immediatamente chiamati i soccorsi, con i medici e i paramedici che l’hanno portata presso l’ospedale locale. Dopo tre giorni di agonia, però, la Scott si è spenta per sempre. Esther ha preso parte a numerosi film e serie tv in carriera, ma è soprattutto ricordata per ‘La ricerca della felicità‘, film di Gabriele Muccino con Will Smith, e ‘Beverly Hills 90210‘.

ESTHER SCOTT MORTA PER INFARTO: IL RICORDO DELLA SORELLA

Esther Scott è morta circondata dalla sua famiglia, come ha voluto ricordare la sorella Shaun, parlando sempre con TMZ. “Amava ciò che faceva – ha aggiunto ricordando la 66enne attrice – spesso veniva fermata in strada dalle persone che la riconoscevano, ma non sapevano il suo nome. Spero che ora le persone ricordino il suo nome, il suo lavoro e il contributo che ha dato al mondo dell’intrattenimento”. In totale sono ben 73 i film in cui la Scott ha recitato, fra cui l’ultimo risalente al 2016. Nel film ‘The Birth of a Nation – Il risveglio di un popolo’, diretto da Nate Parker, ha interpretato Bridget Turner, ma ha preso parte anche a ‘Transformers’, ‘Gangster Squad’ e ‘Dreamgirls’, mentre, a livello di serie tv, si ricordano ‘Hart of Dixie’, ‘The Help’, ‘Melrose Place’, ‘ER’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA