Ex arbitro Davide Pecorelli trovato vivo/ La svolta nove mesi dopo la sua scomparsa

- Maurizio Mastroluca

E’ stato trovato vivo l’ex arbitro e imprenditore Davide Pecorelli. A nove mesi dalla sua scomparsa è riapparso su un gommone nel Mar Tirreno.

arbitri
Arbitri, Aia (Foto: LaPresse)

Davide Pecorelli trovato vivo, nove mesi dopo la sua scomparsa

L’ex arbitro e imprenditore, Davide Pecorelli è stato trovato vivo. Era su un gommone in avaria, nelle acque del Mar Tirreno, vicino l’isola di Montecristo. A riportarlo è Il Messaggero, che scrive anche le prime parole che avrebbe detto ai Carabinieri dopo il suo ritrovamento: “Scomparso? Ero in vacanza“. Pecorelli era scomparso nove mesi fa in Albania, ed era stato dato per deceduto, dopo che l’auto che aveva noleggiato era stata trovata bruciata con all’interno resti umani e il suo telefono cellulare.

Il suo destino sembrava segnato: una probabile aggressione con dinamiche poco chiare. Le seguenti indagini però, avevano portato gli inquirenti albanesi, nello scorso maggio ad esserti certi l’ex arbitro e imprenditore fosse ancora vivo: “Non è morto“. Una vicenda oscura, con molti dubbi da chiarire, ai quali Pecorelli dovrà dare risposta e spiegare agli inquirenti cosa è successo nei nove mesi in cui ha fatto perdere le tracce.

La storia di Davide Pecorelli, ex arbitro e imprenditore

Davide Pecorelli, di origini umbre, è un ex arbitro. Come direttore di gara ebbe anche un’ottima carriera nella sezione di Arezzo, con cui arrivò a dirigere partite di Serie C. Successivamente la strada dell’imprenditoria, Pecorelli aveva dei saloni e centri di bellezza tra l’Umbria e la Toscana, e per cercare di risolvere i problemi della crisi economica, aveva anche un’attività in Albania.

Nell’est Europa era solito andare, fino alla successiva scomparsa avvenuta a gennaio del 2021. Una vicenda che ha coinvolto anche la tv albanese, i quali avevano dedicato alla vicenda diversi show e approfondimenti per trovare una spiegazione al caso. Dopo il ritrovamento della Skoda Fabia che aveva noleggiato, il mistero sembrava risolto, ma così non è stato. Il giallo è ancora da risolvere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA